Verona e Valsugana: obiettivo tornare in Top12 il più presto possibile

Dopo la retrocessione entrambe le compagini venete puntano a tornare nel massimo campionato domestico italiano

verona valsugana rugby top 12

ph. Alessandra Lazzarotto/Valsugana Rugby

La retrocessione gli ha fatto male, eppure la voglia di ripartire per tornare al massimo livello è già tanta. Verona e Valsugana hanno salutato il Top12 al termine di una stagione lunga e non fortunata, ma della Serie A dell’anno prossimo vogliono diventare protagoniste provando a percorrere due strade diverse.§

Verona: consolidare la rosa giovane e trovare un’ossatura che sposi il progetto nel corso degli anni
Gli scaligeri sono andati vicinissimi all’obiettivo della permanenza nella massima categoria, ma nello spareggio conclusivo hanno dovuto cedere ad una Lazio autrice di una straordinaria rimonta.
“L’idea del club è quella di allestire una squadra che sia performante, che possa puntare a risalire, ma in modo più solido – spiega il ds Paolo Borsatto a L’arena – il mercato è ancora in definizione, ma buona parte dei giocatori in forza al Verona si è detto disponibile a questo progetto, anche accettando di fare un sacrificio a livello economico. Per il futuro, gli orizzonti che si aprono sono ancora tutti da decifrare. Innanzitutto nelle prossime settimane, bisognerà capire che Serie A avremo, perchè se le cose dovessero rimanere come nell’ultima stagione avremo, con le retrocessioni di Verona e Valsugana e la salvezza del Vicenza e la promozione della trevigiana Casale, un Girone Est affollato e qualitativamente in disequilibrio rispetto al Girone Ovest”.

Valsugana: si ricomincia con il cambio integrale dello staff tecnico
Un saluto e un forte ringraziamento a Polla Roux, ma ora è il momento di Roberto Pedrazzi. Il club padovano saluta chi lo ha guidato nella sua prima esperienza in Top12, per fare spazio al nuovo allenatore (che da ex giocatore vanta fra l’altro 8 caps con la maglia azzurra). Oltre a Pedrazzi – che ha fatto esperienza da head coach al Rugby Badia e da assistente a Rovigo – arriva anche Nicola Gatto, tecnico degli avanti e fra l’altro videoanalyst del Benetton Rugby , che sarà affiancato da Dario Zanato, il quale sarà riconfermato come specialista della preparazione atletica. Jason Wright, infine, sarà il responsabile tecnico del settore giovanile sino all’Under 18.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Serie A: i Lyons hanno vinto la finale contro il Colorno

Decisivo il primo tempo e il piede di Guillomot, oltre a due mete di Bruno e Subacchi

item-thumbnail

Serie A, la finale: Lyons Piacenza-Colorno Rugby vale il titolo

Entrambe le squadre sono già sicure della promozione in Top12. La preview della partita: dichiarazioni e formazioni

item-thumbnail

Filippo Frati: l’arrivo al Cus Milano e la voglia di far tornare protagonista la squadra meneghina

Il tecnico ha deciso di sposare il progetto del club, che ripartirà dalla Serie B

item-thumbnail

Serie A: Colorno batte la Capitolina e centra la promozione in Top 12

Prima storica promozione nella massima serie per il club emiliano

item-thumbnail

Serie B: il Romagna RFC vince lo spareggio con Civitavecchia e vola in serie A

I romagnoli si impongono per 26 e 17 nell'importante appendice del campionato di terza serie

item-thumbnail

Serie A: i Lyons Piacenza ottengono la promozione in Top12 battendo l’Accademia Nazionale

Netto il successo degli emiliani che si impongono in casa per 68-7