Francia: quanto potere ha ancora Jacques Brunel?

L’head coach sa già che passerà la mano dopo la coppa del mondo, e intanto il suo staff viene riempito di nuove figure

jacques brunel

ph. Sebastiano Pessina

Jacques Brunel ha davvero le redini della Francia che si appresta ad affrontare la Rugby World Cup? Oppure la federazione francese sta operando un silenzioso cambio tecnico evitando clamori prima dell’evento iridato?

Ufficialmente, Brunel è ancora l’head coach dei Bleus, ma recentemente si sono aggiunte al suo staff alcune figure, teoricamente per rinforzare il gruppo tecnico in vista del mondiale, che sappiamo già che saranno parte integrante della squadra di Fabien Galthié, che prenderà il comando dell’equipe de France dopo la coppa del mondo.

E’ da leggere in questo senso, per esempio, l’aggiunta dell’ex tecnico del Racing 92 Laurent Labit. Allenatore dalle indubbie qualità, è arrivato nello staff per sostituire Philippe Doussy, ma le sue peculiarità si scontrano con quelle dell’assistente deputato ai trequarti Jean-Baptiste Elissalde.

“Fabien Galthié si occuperà delle animazioni collettive. Jean-Baptiste Elissalde continuerà ad occuparsi dei trequarti e della qualità dei lanci del gioco” aveva dichiarato Brunel solamente ad inizio maggio, per chiarire la distribuzione delle competenze nel suo staff.

L’arrivo di Labit, adesso, sembra restringere ancor di più il raggio d’azione del suo assistente, Elissalde. Nonostante questo, Brunel fa buon viso a cattivo gioco: “Gli ho chiesto [a Labit] di venire a completare il nostro staff. Laurent è una persona che conosco perfettamente, che apprezzo in maniera enorme, ed abbiamo una rapporto forte.”

Lo stesso Galthié sarà presente in Giappone, così come la parte fisica sarà curata dall’ex preparatore di Tolone Thibault Giroud, un altro uomo del prossimo head coach. 

Insomma, a tre settimane dall’annuncio dei convocati per il mondiale e a soli quattro mesi dal suo inizio, in Francia sembra in atto un’opera di destituzione sotto silenzio del commissario tecnico della nazionale. A parole, la federazione guidata da Bernard Laporte conferma a più riprese che Jacques Brunel sarà la guida della selezione transalpina. Ma a volte la necessità di sottolineare certe questioni è solo il modo migliore per confermare i sospetti.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019 – Le squadre: Australia

I Wallabies si portano al Mondiale tante incognite, ma anche una grossa quantità di talenti. Cosa emergerà in Giappone?

25 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Michael Leitch suona la carica per il Giappone

I Giappone e il suo capitano non si nascondono: gli obiettivi per il mondiale casalingo sono davvero ambiziosi

25 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Aphiwe Dyantyi è risultato positivo a un test antidoping

Il giocatore ha saputo la notizia il 14 agosto e ha chiesto le controanalisi, dichiarandosi innocente

24 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Scozia: Jim Mallinder sarà il nuovo Director of Performance della Federazione

L'incarico dovrebbe concretizzarsi in tempo già per la prossima Rugby World Cup

23 agosto 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: i 31 convocati dell’Australia

Nessuna esclusione eccellente. C'è David Pocock nel roster, così come la giovane novità rappresentata da Jordan Petaia

23 agosto 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Irlanda, World Cup 2019: il punto sugli infortunati. Non preoccupa Sexton, Carbery in dubbio

Dal ritiro portoghese, i Verdi fanno il punto della situazione sulla situazione medica

21 agosto 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019