Una sfida a Twickenham per raccogliere fondi da devolvere a Rob Horne

Lo faranno Saints e Tigers, il prossimo 6 ottobre. Il trequarti australiano ha subito la paralisi del braccio destro ad aprile

rob horne

ph. Reuters

Tredici secondi dopo il fischio d’inizio di Northampton-Leicester, Rob Horne si avventa sull’avversario per placcarlo alla massima velocità e con il maggior impatto possibile. Al momento della collisione con il braccio destro, però, qualcosa va storto: Horne resta immobile a terra, senza muovere nemmeno le gambe, e sarà costretto ad uscire dal campo.

L’infortunio è molto grave, perché gli esami evidenziano un danneggiamento dei nervi del suo braccio destro: l’annuncio del ritiro del 28enne australiano arriva la settimana successiva, lo scorso 21 aprile, ma la notizia peggiore è che l’avulsione del plesso brachiale ha portato alla paralisi del suo braccio destro, più un dolore cronico.

Horne in seguito è tornato in Australia con la sua famiglia per la riabilitazione, ma tornerà presto in Inghilterra, più precisamente il prossimo 21 ottobre. Quel giorno, sul prato del rinnovato Twickenham, scenderanno in campo nuovamente Northampton e Leicester per la sesta giornata di Premiership, che diventerà un’occasione per raccogliere fondi da devolvere a Horne e alla sua famiglia per garantire loro sicurezza economica. Sia i sostenitori dei Tigers sia i sostenitori dei Saints – che lo avevano scelto come miglior giocatore del club della stagione 2017/2018 – hanno sostenuto l’iniziativa.

“Tutti, nel club, hanno fatto molto per supportare me e la mia famiglia, in un momento così incredibilmente difficile – ha detto Horne a Saints TV, a cui ha rilasciato un’intervista in cui ha spiegato il suo infortunio e le sue sensazioni nel momento in cui sono arrivati i primi soccorsi in campo – Ero piuttosto impaziente, dicevo «lasciatemi andare, fatemi alzare, sto bene. Non ho bisogno di aiuto»”.

“Poi il coach degli avanti, Phil Downson, mi ha detto che era tutto ok, di non preoccuparmi, e di restare fermo. Ho risposto dicendo «devo alzarmi, la mia famiglia è qui, non voglio far vedere loro che non sto bene». A quel punto, Matt Lee, fisioterapista del club, mi dice: «Rob, non hai nemmeno mosso le gambe ancora». Solo allora me ne sono reso conto, e dopo aver scalciato ripetutamente sono riuscito a muovere la gamba destra. Ho pensato che avrei dovuto ascoltare i medici, probabilmente per la prima volta in carriera”.

Alla BBC, il CEO Mark Darbon commentando l’iniziativa relativa alla partita ha detto che “per noi è stata un’opportunità unica e irripetibile. Abbiamo avuto una proposta interessante da parte della RFU, che non lo nego darà beneficio finanziariamente al club, ma che ci darà il palcoscenico per massimizzare i fondi per Rob, qualcosa che avremmo voluto fare in ogni caso”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Vademecum per seguire la Premiership 2020/2021

Parte la caccia al titolo di campione d'Inghilterra: i favoriti per le prime posizioni e i pronostici della lotta salvezza

20 Novembre 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Faf de Klerk racconta la sua battaglia col Covid

Il mediano di mischia Campione del Mondo è pronto a ripartire per la nuova stagione con i Sale Sharks

18 Novembre 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Intervista a Marco Fuser: la vita a Newcastle e un pensiero all’Azzurro

Il seconda linea veneto ci ha raccontato dei suoi primi mesi con i Falcons e dei suoi desideri

12 Novembre 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Exeter batte i Wasps 19-13 in finale e bissa il trionfo in Champions Cup

Stagione trionfale per il team del Devon. Quasi un'ora in campo per Matteo Minozzi

25 Ottobre 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Lawrence Dallaglio lancia i Wasps in vista della finale di Premiership

L'ex grande giocatore inglese incoraggia la sua vecchia squadra che pomeriggio cercherà di fermare Exeter: servirà un'impresa

24 Ottobre 2020 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Stephen Varney rimane in Premiership, rinnova con il Gloucester

Il mediano di mischia giocherà ancora per il club che lo ha cresciuto e formato

23 Ottobre 2020 Emisfero Nord / Premiership