Nations Cup 2018, Italia Emergenti: contro l’Uruguay l’obiettivo è quello di rialzare la testa

Scelti i 23 azzurri per la battaglia contro i sudamericani, nella seconda giornata del torneo

Ph. World Rugby_Frankie Deges

Dopo il ko maturato nella prima giornata contro l’Argentina XV, per 8-19, l’Italia Emergenti è pronta a tornare in campo per il secondo turno della Nations Cup 2018; che la vedrà opposta all’Uruguay. 
Una sfida certamente non facile quella contro i Los Teros padroni di casa, i quali – nel match d’esordio nella competizione – sono stati capaci di piegare le resistenze dei Fiji Warriors per 29-10.

Dal ritiro azzurro, il capitano Federico Conforti ha fotografato la situazione: Ripartiamo da una prestazione in difesa di altissimo livello. Abbiamo subito due mete negli ultimi minuti – ha dichiarato il condottiero della formazione del Bel Paese – e in difesa la percentuale dei placcaggi sbagliati è stata per lo più nulla: numeri sicuramente importanti. Lavoreremo  sulla fase di conquista e sulla touche. Arriviamo a questa partita con più esperienza e con una maggiore consapevolezza nei nostri mezzi. L’Uruguay è una squadra difficile da affrontare, per di più gioca in casa: fattore che li rende ancor più pericolosi. Noi dovremo essere bravi a mettere pressione sugli avversari ed essere più performanti in fase offensiva.”

Kick off fissato questa sera, al Carrasco Polo Club” di Montevideo, per le ore 20 italiane. La partita sarà visibile in streaming sul sito worldrugby.org.

Nella formazione scelta da Pasquale Presutti per questa partita, vi sono due cambi rispetto al duello perso contro l’Argentina XV: Simone Parisotto infatti entrerà in cabina di regia vestendo la maglia numero nove del mediano di mischia, mentre Nicolò Broglia sostituirà come tallonatore un Luhandre Luus apparso piuttosto spento sabato scorso:

15 Massimo CIOFFI (FEMI-CZ Rovigo)*

14 Andrea BRONZINI (Benetton Treviso)*

13 Marco ZANON (Mogliano Rugby)*

12 Matteo GABBIANELLI (Fiamme Oro Rugby)*

11 Pierre BRUNO (Patarò Calvisano)*

10 Andrea MENNITI-IPPOLITO (Petrarca Padova)

9 Simone PARISOTTO (Fiamme Oro Rugby)*

8 Andrea TROTTA (Petrarca Padova)*

7 Federico CONFORTI (Petrarca Padova)* (cap)

6 Giovanni PETTINELLI (Patarò Calvisano)*

5 Samuele ORTIS (FEMI-CZ Rovigo)*

4 Ugo D’ONOFRIO (Patarò Calvisano)*

3 George IACOB (Fiamme Oro Rugby)

2 Nicolò BROGLIA (Toscana Aeroporti I Medicei)*

1 Riccardo BRUGNARA (FEMI-CZ Rovigo)

A disposizione:

16 Luhandre LUUS (Zebre Rugby Club)*

17 Niccolò ZAGO (Fiamme Oro Rugby)

18 Alessandro VANNOZZI (Petrarca Padova)

19 Davide FRAGNITO (Fiamme Oro Rugby) *

20 Gianmarco VIAN (Lafert San Donà)

21 Charlie TRUSSARDI (Clermont Auvergne)

22 Maicol AZZOLINI (Zebre Rugby Club)*

23 Marco CAPRARO (Petrarca Padova)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR Ivan Francescato

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Benetton Treviso e Accademia Nazionale U20 FIR: un allenamento congiunto che ha fatto bene a entrambi

Una bella iniziativa di grande valore tecnico e motivazionale per i giovani dell'Accademia federale

item-thumbnail

Mondiali Under 20 2019: programma e orari della prima fase. L’Italia con Australia, Inghilterra e Irlanda

Il torneo iridato si giocherà fra Santa Fe e Rosario, con i Pumas che se la vedranno contro la Francia campione in carica

item-thumbnail

Italia, Under 20: a Grenoble gli azzurrini chiudono il loro raduno battendo 19-33 i padroni di casa

Successo convincente contro l'Espoir transalpine: ora l'avvicinamento verso il Sei Nazioni 2019

item-thumbnail

Italia, Under 20: i convocati per il raduno di Parma

Quattro giorni di attività per i 26 convocati e un allenamento congiunto con le Zebre

item-thumbnail

Italia Under 20: ventisei convocati per un raduno a Calvisano

In programma anche un allenamento congiunto con la squadra bresciana al San Michele

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019, Under 20: ecco le sedi casalinghe degli Azzurrini

La nazionale giovanile affronterà in casa Galles, Irlanda e Francia rispettivamente l'8 febbraio, il 22 febbraio e il 15 marzo