Women’s Rugby World Cup: al via il processo di selezione 2021

Il prossimo mondiale femminile durerà più di un mese, si giocherà un turno eliminatorio in più e ci saranno maggiori tempi di recupero

inghilterra irlanda femminile sei nazioni femminile

ph. Reuters

La Coppa del Mondo femminile 2021 è già all’orizzonte: il processo di selezione del paese ospitante è definitivamente stato avviato da World Rugby. Le federazioni nazionali dovranno esprimere interesse a sottoporre la propria candidatura entro la fine del corrente mese di maggio, mentre il World Rugby Council selezionerà il candidato ideale il prossimo 14 novembre.

Dando seguito all’impulso nell’accelerazione dello sviluppo del rugby femminile voluto da World Rugby, la federazione internazionale ha voluto modificare parte del format della Women’s Rugby World Cup, aumentando i tempi di recupero fra una partita e l’altra e aggiungendo un ulteriore step nella fase a eliminazione diretta, i quarti di finale. La durata del torneo passerà quindi da 23 a 35 giorni, con quattro giorni fra una partita di girone ed un’altra e almeno cinque per i turni ad eliminazione diretta.

Sarà inoltre permesso alle squadre nazionali di incrementare il numero di atlete a disposizione, passando da 28 a 30 convocate in rosa. Un altro provvedimento che mira a una maggiore salvaguardia delle giocatrici coinvolte in un torneo finora particolarmente duro e selettivo anche dal punto di vista fisico.

Tutto questo arriva conseguentemente al grande successo dell’edizione 2017, svoltasi in Irlanda, che ha visto registrare i migliori numeri in termini di pubblico, sia fisico che televisivo.

Il CEO di World Rugby Bill Beaumont ha dichiarato: “Vogliamo continuare a costruire sull’entusiasmo, motivo per il quale stiamo introducendo questi cambiamenti al format del 2021. Assicurando un torneo ancora più competitivo ed entusiasmante in futuro, il rugby femminile può continuare a giocare un ruolo strumentale nello sviluppo del gioco e nell’ampliare il seguito globale del rugby.”

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: la Rai dovrebbe trasmettere i Test Match estivi dell’Italia

I Test contro Irlanda, Russia e Francia sulla TV di Stato. Sky o DAZN, per la totalità delle partite iridate

18 aprile 2019 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Damian McKenzie salterà la Rugby World Cup 2019

L'estremo degli All Blacks ha subito la rottura del legamento crociato anteriore: stop tra gli otto e i nove mesi

15 aprile 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Irlanda: Dan Leavy salterà la Rugby World Cup 2019

Il terza linea di Leinster era uscito anzitempo dalla sfida di Champions contro Ulster per un serio problema al ginocchio

2 aprile 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Inghilterra, verso la World Cup 2019: c’è un rebus sul capitano. Sono tre i possibili candidati

Eddie Jones vorrebbe confermare Owen Farrell, ma le alternative non mancano

29 marzo 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Ronan O’Gara potrebbe far parte dello staff francese alla Rugby World Cup 2019

L'ex apertura irlandese potrebbe ricoprire il ruolo di coach della difesa

25 marzo 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019 in tv: la Rai potrebbe trasmettere otto partite

Fonti vicine a OnRugby hanno confermato che una parte del Mondiale potrebbe essere visibile in chiaro

19 marzo 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019