I 33 convocati della Scozia per il tour nelle Americhe

Diversi giocatori di prima fascia a riposo, tra cui Barclay e Russell. Il capitano sarà Stuart McInally

scozia 2018 hogg

ph. Massimiliano Carnabuci

Gregor Townsend ha annunciato una lista di 33 convocati per il tour nelle Americhe della Scozia a giugno, che porterà i Dark Blues ad affrontare gli Stati Uniti, il Canada e l’Argentina. L’head coach ha deciso di tenere a riposo alcuni titolari dell’ultimo Sei Nazioni come John Barclay, Finn Russell, Jonny Gray, Greig Laidlaw, Sean Maitland, Gordon Reid, Tommy Seymour e Ryan Wilson. Fuori per infortunio, invece, Hamish Watson e Huw Jones.

Di riflesso, sono ben sei i possibili esordienti nel corso dei tre incontri nei continenti americani: il seconda linea Lewis Carmichael (Edimburgo), i terza linea Jamie Ritchie (Edimburgo) e Matt Fagerson (Glasgow), il mediano di mischia George Horne (Glasgow), e i mediani d’apertura Adam Hastings (Glasgow), figlio di Gavin membro della Hall of Fame, e James Lang (Harlequins).

Il capitano, in assenza di Barclay, sarà il tallonatore Stuart McInally, che guiderà un gruppo decisamente giovane con soli due over 30 e un’età media di 25 anni. “Andare in tour e stare insieme per quattro settimane, e fare esperienze in ambienti diversi, sarà molto formativo – ha dichiarato Townsend – Vedremo come i giocatori legheranno l’uno con l’altro, quanto miglioreranno ad ogni sfida che affronteremo”.

Il programma della tournée scozzese

Domenica 10 giugno – Canada v Scozia, Edmonton (ore 3:10 italiane)
Domenica 17 giugno – Stati Uniti v Scozia, Houston (ore 2 italiane)
Sabato 23 giugno – Argentina v Scozia, Resistencia (ore 21:40 italiane)

La lista dei convocati

Avanti (18)

Simon Berghan (Edinburgh Rugby) – 8 caps
Jamie Bhatti (Glasgow Warriors) – 8 caps
Magnus Bradbury (Edinburgh Rugby) – 2 caps
Fraser Brown (Glasgow Warriors) – 31 caps
Lewis Carmichael (Edinburgh Rugby) – uncapped
Allan Dell (Edinburgh Rugby) – 10 caps
David Denton (Worcester Warriors) – 39 caps
Matt Fagerson (Glasgow Warriors) – uncapped
Zander Fagerson (Glasgow Warriors) – 16 caps
Grant Gilchrist (Edinburgh Rugby) – 22 caps
Richie Gray (Toulouse) – 65 caps
Luke Hamilton (Leicester Tigers) – 1 cap
Murray McCallum (Edinburgh Rugby) – 1 cap
Stuart McInally CAPTAIN (Edinburgh Rugby) – 17 caps
Jamie Ritchie (Edinburgh Rugby) – uncapped
Tim Swinson (Glasgow Warriors) – 36 caps
George Turner (Glasgow Warriors) – 2 caps
Ben Toolis (Edinburgh Rugby) – 9 caps

Trequarti (15)

Nick Grigg (Glasgow Warriors) – 4 caps
Chris Harris (Newcastle Falcons) – 2 caps
Adam Hastings (Glasgow Warriors) – uncapped
Sam Hidalgo-Clyne (Edinburgh Rugby) – 9 caps
Alex Dunbar (Glasgow Warriors) – 28 caps
Stuart Hogg (Glasgow Warriors) – 60 caps
George Horne (Glasgow Warriors) – uncapped
Peter Horne (Glasgow Warriors) – 33 caps
Ruaridh Jackson (Glasgow Warriors) – 32 caps
Lee Jones (Glasgow Warriors) – 8 caps
Blair Kinghorn (Edinburgh Rugby) – 2 caps
James Lang (Harlequins) – uncapped
Byron McGuigan (Sale Sharks) – 3 caps
Ali Price (Glasgow Warriors) – 16 caps
Duncan Taylor (Saracens) – 21 caps

Indisponibili: Luke Crosbie (ginocchio), John Hardie (schiena), Huw Jones (deve operarsi al polso), Willem Nel (riabilitazione al ginocchio), Hamish Watson (spalla).

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Test Match, calendario novembre 2018: date, orari e luoghi dell’autunno ovale internazionale

Tutti i dettagli da sapere sulla prossima finestra internazionale

item-thumbnail

La federazione inglese mette pressione ad Eddie Jones

Steve Brown, CEO di RFU, si aspetta che l'Inghilterra vinca tutti i test del prossimo autunno

item-thumbnail

L’ultima vittoria di Sam Warburton

Che non ha portato ad una vittoria, ma al pareggio più memorabile nella storia recente del rugby

item-thumbnail

Sfruttare le fasi statiche in modo creativo

Mischia e touche sono sempre più utilizzate per lanciare schemi elaborati e fantasiosi. Due esempi dall'ultima stagione

item-thumbnail

Australia: i dubbi e le certezze di Michael Cheika

Dalla finestra estiva è uscita una nazionale sconfitta ma forte, in crescita e in grado di mettere in difficoltà anche i migliori

item-thumbnail

Israel Folau è stato squalificato per una giornata

La Federazione australiana ha già presentato ricorso. Punito il contrasto aereo con Peter O'Mahony nell'ultimo Test Match