Serie A: la finale del campionato si terrà a Reggio Emilia

Scelta la sede che assegnerà un titolo puramente simbolico, perché le finaliste saranno già sicure della promozione

serie a rugby

ph. Bass Melendez

La FIR ha annunciato che la finale del campionato di Serie A 2017/2018, in programma il prossimo 27 maggio, si terrà allo Stadio Mirabello di Reggio Emilia. L’atto conclusivo della seconda divisione italiana non metterà in palio la promozione in Eccellenza, perché le due future finaliste arriveranno al Mirabello già con la certezza di giocare nel massimo campionato italiano nell’edizione 2018/2019.

La formula di quest’anno, infatti, prevede che le vincitrici delle semifinali tra le prime e le seconde delle Poule Promozione accedano direttamente in Eccellenza, per cui la finale sarà di fatto solo simbolica per assegnare il titolo di categoria.

L’organizzazione del match sarà a carico del Rugby Reggio, a cui era stato già affidato l’incontro tra Italia e Inghilterra del Sei Nazioni femminile 2018.

 

– I risultati e le classifiche della Serie A

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

La mappa della Serie B 2018/2019

Dove sono localizzate le quarantotto squadre che partecipanno al terzo torneo nazionale

item-thumbnail

Il nuovo Director of Rugby del Colorno è Nick Scott, da vent’anni nella RFU

Nella Federazione inglese si occupa della formazione dei tecnici

item-thumbnail

La mappa delle squadre della Serie A 2018/2019

Dove sono localizzati i trenta club che parteciperanno al prossimo torneo cadetto

item-thumbnail

Il calendario della Serie B 2018/2019

Si parte il 14 ottobre. Previste quattro promozioni e otto retrocessioni

item-thumbnail

Serie A: ecco il calendario, si parte il 14 ottobre

Definiti i calendari della categoria cadetta, al via con 30 squadre ai nastri di partenza. Si giocherà fino al 9 giugno

item-thumbnail

L’Amatori Alghero è stato ripescato in Serie A

Subentra a L'Aquila, che aveva comunicato la volontà di non partecipare al campionato. Sale di categoria anche il Varese