Zebre: missione (quasi) impossibile a Glasgow. Ecco il XV

Annunciata la formazione dei ducali in campo venerdì allo Scotstoun

ph. Luca Sighinolfi

In undici incontri disputati fino ad ora, le Zebre non hanno mai vinto contro i Glasgow Warriors. Che la dodicesima sia la volta buona? Lo speriamo tutti, ma passare allo Scotstoun è affare arduo per tutti, soprattutto se si considera che si tratta di un testacoda nella conference A fra la prima e la settima ed ultima classificata.

Glasgow viaggia con un comodo cuscinetto di undici punti di vantaggio sul Munster secondo in classifica, e agli scozzesi non resta ormai che attendere la fine della stagione regolare con l’obiettivo di non farsi troppo male in vista dei play-off.

Le Zebre lottano invece per migliorare il record attuale di 4 vittorie e 12 sconfitte, che già adesso è migliore rispetto a quello dello scorso anno. I ducali vengono dalla sfortunata sconfitta contro i Cardiff Blues subita a Parma oramai quasi un mese fa.

Per riscattarsi dalla sconfitta, Michael Bradley ha scelto un XV che è ancora orfano degli atleti azzurri più utilizzati al Sei Nazioni, ma che vede invece Carlo Canna in cabina di regia insieme a Guglielmo Palazzani e Oliviero Fabiani in prima linea.

Le assenze per infortunio (George Biagi, Ciaran Gaffney, Renato Giammarioli, Luhandre Luus, Andrea Manici, Maxime Mbandà) e per riposo degli atleti, fanno sì che in alcune situazione Bradley sia più o meno costretto a sperimentare: lo dicono le selezioni di Serafin Bordoli a secondo centro e di James Tucker a numero 8.

Ritorno invece per Edoardo Padovani, che viene selezionato con la maglia numero 15 dopo le assenze per infortunio.

 

Zebre Rugby: 15 Edoardo Padovani, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Serafin Bordoli, 12 Faialaga Afamasaga, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Guglielmo Palazzani (c), 8 James Tucker, 7 Johan Meyer, 6 Derick Minnie, 5 Leonard Krumov, 4 David Sisi, 3 Eduardo Bello, 2 Oliviero Fabiani, 1 Cruze Ah-Nau
A disposizione: 16 Tommaso D’Apice, 17 Andrea De Marchi, 18 Roberto Tenga, 19 Valerio Bernabò, 20 Jacopo Sarto, 21 Riccardo Raffaele, 22 Maicol Azzolini, 23 Rory Parata

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Zebre: il pensiero di Michael Bradley dopo la vittoria del record

L'irlandese plaude i suoi dopo il successo sugli Ospreys, ricordando che "dobbiamo crescere in confidenza ed autostima"

23 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: gli highlights della vittoria sugli Ospreys

Le giocate migliori della serata del Lanfranchi

22 aprile 2018 Foto e video
item-thumbnail

Pro14: Zebre con il minimo sforzo, Ospreys battuti 37-14 a Parma

I ducali marcano tre mete in 15', poi si rilassano e riprendono il filo del discorso solo nel finale. Sesta vittoria nel torneo

21 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: le Zebre cercano l’ultimo acuto per salutare il proprio pubblico

Per la franchigia italiana in campo i migliori, Ospreys che invece schierano molti giovani ed esordienti

21 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Pro14: la formazione delle Zebre per la sfida contro gli Ospreys

Bradley ritrova Fabiani e Chistolini in prima linea. Si rivede Padovani in panchina

20 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: in 10 lasceranno il club a fine stagione

Quella contro gli Ospreys sarà l'ultima gara interna con la franchigia per diversi elementi

19 aprile 2018 Pro 14 / Zebre Rugby