Zebre: missione (quasi) impossibile a Glasgow. Ecco il XV

Annunciata la formazione dei ducali in campo venerdì allo Scotstoun

ph. Luca Sighinolfi

In undici incontri disputati fino ad ora, le Zebre non hanno mai vinto contro i Glasgow Warriors. Che la dodicesima sia la volta buona? Lo speriamo tutti, ma passare allo Scotstoun è affare arduo per tutti, soprattutto se si considera che si tratta di un testacoda nella conference A fra la prima e la settima ed ultima classificata.

Glasgow viaggia con un comodo cuscinetto di undici punti di vantaggio sul Munster secondo in classifica, e agli scozzesi non resta ormai che attendere la fine della stagione regolare con l’obiettivo di non farsi troppo male in vista dei play-off.

Le Zebre lottano invece per migliorare il record attuale di 4 vittorie e 12 sconfitte, che già adesso è migliore rispetto a quello dello scorso anno. I ducali vengono dalla sfortunata sconfitta contro i Cardiff Blues subita a Parma oramai quasi un mese fa.

Per riscattarsi dalla sconfitta, Michael Bradley ha scelto un XV che è ancora orfano degli atleti azzurri più utilizzati al Sei Nazioni, ma che vede invece Carlo Canna in cabina di regia insieme a Guglielmo Palazzani e Oliviero Fabiani in prima linea.

Le assenze per infortunio (George Biagi, Ciaran Gaffney, Renato Giammarioli, Luhandre Luus, Andrea Manici, Maxime Mbandà) e per riposo degli atleti, fanno sì che in alcune situazione Bradley sia più o meno costretto a sperimentare: lo dicono le selezioni di Serafin Bordoli a secondo centro e di James Tucker a numero 8.

Ritorno invece per Edoardo Padovani, che viene selezionato con la maglia numero 15 dopo le assenze per infortunio.

 

Zebre Rugby: 15 Edoardo Padovani, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Serafin Bordoli, 12 Faialaga Afamasaga, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Guglielmo Palazzani (c), 8 James Tucker, 7 Johan Meyer, 6 Derick Minnie, 5 Leonard Krumov, 4 David Sisi, 3 Eduardo Bello, 2 Oliviero Fabiani, 1 Cruze Ah-Nau
A disposizione: 16 Tommaso D’Apice, 17 Andrea De Marchi, 18 Roberto Tenga, 19 Valerio Bernabò, 20 Jacopo Sarto, 21 Riccardo Raffaele, 22 Maicol Azzolini, 23 Rory Parata

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Zebre, l’evoluzione di Giulio Bisegni: “Ho fatto un importante passo in avanti. Ora guardiamo le squadre avversarie con altri occhi”

Il centro ci ha raccontato anche le sue impressioni sul tour azzurro in Giappone

12 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Bradley apre la stagione: “E’ importante avere uno stile di gioco da sviluppare. Vogliamo competere per i playoff”

Pro14, Challenge Cup e Permit Player: l'head coach degli emiliani ci spiega i target della prossima stagione

11 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Per le Zebre è cominciata la stagione 2018/2019

Assenti Mbandà, Gaffney e Brummer (che arriva martedì) alla Cittadella di Parma. Quattro i permit player, più altri due in futuro

9 luglio 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Il punto sul mercato delle Zebre Rugby

Ben undici acquisti per la franchigia ducale, con altrettanti atleti in partenza. L'obiettivo è replicare e migliorare la stagione passata

29 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre: ufficiale l’arrivo di Francois Brummer

Il mediano d'apertura completa il reparto insieme a Canna e Azzolini

21 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Come sono cambiate le Zebre: intervista a Alessandro Troncon

Con l'assistente tecnico di Bradley torniamo sull'ultima stagione, proiettandoci poi sul futuro dei bianconeri

20 giugno 2018 Pro 14 / Zebre Rugby