Il Trofeo Eccellenza è del San Donà: Fiamme Oro battute 24-0 in finale

Giornata storica il club veneto. Al Battaglini le mete di Catelan, Bertetti e Pratichetti piegano i cremisi

san donà

ph. Ettore Griffoni

Il San Donà conquista per la prima volta nella storia il Trofeo Eccellenza, vincendo nettamente per 24-0 al ‘Battaglini’ di Rovigo contro le Fiamme Oro.

Oltre ai trenta giocatori in campo, il grande protagonista della partita è il vento, che fa sbagliare a James Ambrosini un comodo calcio di punizione nei primi minuti. Le Fiamme hanno comunque maggior controllo del possesso e del territorio nel quarto di gara iniziale, riuscendo ad imbastire la prima grande occasione del match al minuto 14: dopo una lunga azione a ridosso dei 5 metri sandonatesi, sembrerebbe Filippo Cristiano a trovare il varco giusto per schiacciare, ma l’arbitro annulla per un in avanti. I veneti si salvano, nonostante i calci di liberazione non vadano troppo lontani a causa del forte vento contrario.

La partita è spezzettata e ora si sviluppa di più nella metà campo cremisi, anche se il San Donà non trova grandi sbocchi a causa dell’ottima difesa dei poliziotti, che non permette ai veneti di prendere l’abbrivio giusto in fase offensiva. Prima della mezzora, però, i biancocelesti bussano forte per la prima volta sui 5 metri romani e concretizzano i tanti pick&go vicino alla linea di meta con Catelan, che al 29′ fa 7-0.

Le Fiamme Oro provano a rispondere subito, ma è invece a San Donà a marcare nuovamente. Schiabel intercetta un passaggio di Roden nella propria metà campo e si invola verso l’area di meta avversaria, senza accorgersi del sostegno di van Zyl alla sua sinistra. Quando il sudafricano viene servito alcuni cremisi hanno già recuperato, ma l’ex Zebre mantiene la lucidità e quasi in sur place alza l’ovale in cielo per gli accorrenti Pratichetti e Bertetti; il rimbalzo sul palo favorisce il secondo, che marca il 14-0. I cremisi non riescono a sbloccare e all’intervallo il punteggio non muta.

Nella ripresa è sempre il San Donà a farsi preferire, ma i veneti non portano a casa nessun punto nonostante i tanti minuti trascorsi palla in mano nella metà campo avversaria. Le Fiamme Oro non riescono ad avere quasi mai il possesso, ma al 55′ improvvisamente una volata di 50 metri di Gabbianelli mette alle corde la difesa sandonatese, ma un in avanti vanifica tutto.

San Donà torna ad avere il pallino del gioco e un altro intercetto di Schiabel sposta di nuovo l’azione sui 5 metri cremisi. I veneti non marcano pesante, ma Ambrosini dalla piazzola porta i suoi sul 17-0 dopo ripetuti falli cremisi, e al 66′ la partita può dirsi praticamente chiusa. Il colpo di grazia arriva al 72′, quando un intercetto di Reeves lancia Pratichetti in meta per il 24-0.

Fiamme Oro: Edwardson; Ngaluafe, Gabbianelli, Quartaroli, Bacchetti; Roden, Parisotto; Amenta (cap.), Cristiano, Favaro; Caffini, Fragnito; Iacob, Moriconi, Zago
A disposizione: Kudin, Cocivera, Ceglie, Duca, Zitelli, Calabrese, Buscema, Massaro

Marcatori Fiamme Oro

Mete:
Conversioni:
Punizioni:

San Donà: Van Zyl; Pratichetti, Iovu, Bertetti, Schiabel; Ambrosini, Rorato; Derbyshire (cap.), Vian GM, Catelan; Van Vuren, Wessels; Michelini, Bauer, Zanusso
A disposizione: Dal Sie, Ceccato, Erasmus, Reeves, Falsaperla, Biasuzzi, Bacchin, Ros

Marcatori San Donà

Mete: Catelan (29), Bertetti (32), Pratichetti (76)
Conversioni: Ambrosini (29, 32)
Punizioni: Ambrosini (70)

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Coppa Italia: il Valorugby sfiderà il Valsugana in finale

I reggiani hanno battuto il Viadana nella partita decisiva 19-24

item-thumbnail

Coppa Italia: Viadana-Valorugby Emilia deciderà la seconda finalista

Il Valsugana, nonostante la sconfitta di ieri, attende di conoscere quale sarà la sua avversaria per il trofeo

item-thumbnail

Coppa Italia: Valsugana in finale con un turno d’anticipo

La vittoria a San Donà e la contemporanea sconfitta del Verona a Mogliano regalano la qualificazione ai padovani

item-thumbnail

Coppa Italia: le formazioni di San Donà-Valsugana e Mogliano-Verona

Le prime due della classifica giocano in trasferta. Ultima chance per restare in corsa per San Donà

item-thumbnail

Coppa Italia: Viadana si ferma a Firenze, il girone 2 rimane aperto

Il Valorugby bastona la Lazio e supera i gialloneri, che sprecano il match point pareggiando con I Medicei

item-thumbnail

Coppa Italia: in tre per un posto in finale nel Girone 2

Scontro diretto tra Medicei e Viadana a Firenze, mentre il Valorugby può sfruttare l'impegno contro la Lazio