Reggio Emilia-San Donà: la Corte Sportiva di Appello accoglie il reclamo dei veneti

La squadra di coach Ansell torna ai piani alti della classifica

viadana san donà eccellenza

ph. Rugby San Donà

Nel posticipo di domenica 4 dicembre, valido per la quinta giornata di Eccellenza, San Donà espugna Reggio Emilia 25-24. Il risultato è però ribaltato dal Giudice Sportivo, secondo cui la società veneta avrebbe schierato cinque giocatori di formazione estera (Gino Lupini, James Ambrosini, Adam Wessels, Gregory Bauer e Luca Petrozzi)  contravvenendo alla regola secondo cui “le società di serie Eccellenza sono tenute ad inserire nella lista di ciascuna gara disputata un massimo di 4 giocatori di formazione non italiana”. Risultato 20-0 per Reggio Emilia e San Donà penalizzato di 4 punti.

 

Il club aveva subito presentato ricorso: “Il giocatore Luca Petrozzi risulta essere giocatore equiparato di Formazione italiana ai sensi della Delibera del Consiglio Federale n. 31 del 16/03/2016,  la quale recepisce la Regola n. 8 della World Rugby”, secondo cui un giocatore che abbia disputato almeno un incontro ufficiale con la Nazionale Under 20, risulta essere giocatore equiparato di Formazione italiana”, si leggeva nella nota presentata. “Possiamo solo ipotizzare quindi un mancato aggiornamento dei database degli uffici federali competenti”.

 

Nella giornata di venerdì 20 gennaio è arrivata la decisione della Corte Sportiva di Appello. Luca Petrozzi può considerarsi di formazione equiparata poiché il diritto ad essere considerato tale “si acquisisce, anche ai fini della possibilità di partecipazione alle gare sotto tale qualifica, automaticamente nella stagione sportiva successiva al realizzarsi delle condizioni previste dalle norme e non è il tesseramento che incide sul prodursi degli effetti giuridici legati all’acquisizione dello status“. Luca Petrozzi, giocatore di formazione non italiana, è infatti arrivato a San Donà dalla Bath University e nel periodo di tempo dal suo ultimo tesseramento italiano a quello con San Donà, ha infatti maturato il diritto di essere considerato equiparato essendo sceso in campo con la Nazionale Under 20. Pertanto il ricorso è accolto e omologato il risultato del campo, ma “nessun errore può essere imputato al competente Ufficio Tesseramenti della F.I.R.”, perché era compito della società richiedente specificare che rispetto all’ultimo tesseramento italiano era mutato lo status del giocatore.

 

 

Classifica: Calvisano 38, Petrarca 33, Rovigo 29, Viadana 23, San Donà 22, Fiamme Oro 14, Mogliano 14, Reggio Emilia 12, Lazio 10, Lyons Piacenza 7.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il Top10 torna all’antico: la nuova stagione con le regole classiche per il punteggio

Il bonus offensivo sarà concesso in caso di quattro o più mete segnate

27 Settembre 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Dove si vede il Top10 2022-2023: copertura tv e streaming. A Parma la finale scudetto

Tutte le possibilità per seguire il massimo Campionato Italiano, che scatterà sabato 1 ottobre

27 Settembre 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Top10: la presentazione del campionato 2022/2023 in diretta streaming

A Parma, il presidente Marzio Innocenti e i dieci capitani delle squadre danno il benvenuto alla nuova stagione che inizierà l'1 ottobre

27 Settembre 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Petrarca, parla Marcato: “Ci presentiamo al via del Top10 a posto sia fisicamente sia mentalmente”

Il coach dei padovani ha trovato risposte positive dalla sua squadra

26 Settembre 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

I Lyons hanno ingaggiato il trequarti Pietro Rodina

La squadra piacentina ha completato il reparto arretrato con l'innesto del giocatore classe 2002

21 Settembre 2022 Campionati Italiani / TOP 10
item-thumbnail

Rugbymercato: come cambiano le rose del Top10 2022/2023 (in aggiornamento)

Tutti gli ingaggi e gli addii per la stagione 2022/2023, man mano che arrivano le notizie

20 Settembre 2022 Campionati Italiani / TOP 10