Italrugby verso i test-match tra speranze e sponsor confermati

Si è svolta a Roma la presentazione delle sfide a Samoa, Argentina e Sudafrica: Cariparma rinnova con la FIR, Parisse capitano

ph. Sebastiano Pessina

L’appuntamento fissato da tempo era al Salone d’Onore del Coni di Roma per questa mattina. Qui si è svolta la conferenza stampa di presentazione dei test-match 2014 alla presenza del ct Jacques brunel, del confermato capitano azzurro Sergio Parisse, del presidente FIR Alfredo Gavazzi, del numero uno dello sport italiano Giovanni Malagò e dell’amministratore delegato di Discovery Italia Marinella Soldi. Tanti gli argomenti trattati, ecco alcune delle principali dichiarazioni dei protagonisti presenti:

 

Giovanni Malagò: “I giornalisti mi chiedono sempre se considero giusto che le società di calcio paghino per sostenere gli straordinari delle forze dell’ordine: beh, io rispondo sempre che se fossi un presidente di un club e mi trovassi a dover pagare anche solo un euro non preventivato sarebbe un problema. Fatta questa premessa ribadisco subito che è un problema che riguarda solo il calcio. L’esempio del rugby è da seguire”.

 

Alfredo Gavazzi sulle scelte delle sedi dei test-match: “Con i test-match itineranti vogliamo toccare un po’ tutta l’Italia e devono seguire e sostenere lo sviluppo del rugby nel nostro paese. Annuncio anche il rinnovo del contratto di sponsorizzazione con Cariparma, firmato proprio questa mattina”.

 

Jacques Brunel su scelta Parisse: “Non avevo dubbi circa questa situazione. Geldenhuys ha fatto bene il capitano nel tour estivo ma perché Sergio non c’era, è stato una specia di interim”.

 

Sergio Parisse su test-match: “Samoa non va assolutamente sottovalutata, abbiamo perso a giugno e sarà un incontro difficile ad Ascoli. Sarà fondamentale iniziare bene e questo significa vincere, ne abbiamo bisogno al di là del fatto di giocare bene o male. Argentina e Sudafrica sono due partite estremamente difficili”

 

Jacques Brunel sui nuovi azzurri: “E’ un gruppo un po’ diverso rispetto all’estate. Siamo andati indietro per un anno, siamo stati poco efficaci in partite che dovevamo e potevamo vincere”.

 

Marinella Soldi sulla trasmissione tv dei test-match: “DMAX, dopo il Sei Nazioni, riporta gli impegni di novembre della nazionale azzurra in chiaro. Non solo: le partite saranno come sempre visibili sul canale 52 del digitale terrestre ma anche in HD sulla piattaforma satellitare Sky al canale 136”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia: Tommaso Menoncello fuori per le prime due partite del Sei Nazioni

Lo ha annunciato Kieran Crowley, che ha anche detto che i giocatori più giovani potrebbero essere rilasciati alla under 20

28 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Crowley: “Al Sei Nazioni sempre in campo con il miglior XV”

Il tecnico neozelandese ha detto che non farà turnover per puntare ad una partita in particolare

28 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni: dove e quando si vede l’Italia in tv e streaming

Cinque appuntamenti per i ragazzi di Kieran Crowley

27 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2022: la diretta streaming della conferenza stampa di presentazione dell’Italia

Presenti il presidente Marzio Innocenti, il c.t. Kieran Crowley e il capitano Michele Lamaro

27 Gennaio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni: Crowley svela i 3 atleti di Premiership che sta provando a portare in azzurro

Nel corso della conferenza stampa di lancio internazionale del torneo

26 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test Match: una città del centro Italia si candida ad ospitare le partite degli Azzurri

Il periodo interessato è quello del triennio 2022-2024

26 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale