Genova vuole gli azzurri e gli Springboks. E pure le Zebre

Il capoluogo ligure si candida per i test-match 2014. E il 28 marzo al Carlini potrebbero arrivare i bianconeri

Primo obiettivo: Zebre-Newport del 28marzo da ospitare al Carlini. Secondo obiettivo, quello grosso: Italia-Sudafrica del prossimo novembre allo stadio Marassi. Genova e la Liguria si sono date due mete importanti e il Comitato regionale sta lavorando da tempo per ottenerle. A farlo sapere è sul Secolo XIX di oggi il giornalista Giorgio Cimbrico che ha sentito Stefano Bertirotti, dirigente del CUS Genova che un paio di settimane fa ha partecipato al Consiglio Federale tenuto proprio nel capoluogo ligure e che ha quindi potuto parlare direttamente con il presidente FIR Alfredo Gavazzi.
Per la sfida agli Springboks c’è ovviamente tempo, per la partita di Pro12 tra Zebre e Dragons ce n’è molto meno ma il team manager dei bianconeri Fabio Ongaro ha già fatto un sopralluogo al Carlini. Insomma, sotto la Lanterna c’è ottimismo.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Italia, Under 20: i convocati per il raduno di Parma

Quattro giorni di attività per i 26 convocati e un allenamento congiunto con le Zebre

item-thumbnail

Italia Under 20: ventisei convocati per un raduno a Calvisano

In programma anche un allenamento congiunto con la squadra bresciana al San Michele

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019, Under 20: ecco le sedi casalinghe degli Azzurrini

La nazionale giovanile affronterà in casa Galles, Irlanda e Francia rispettivamente l'8 febbraio, il 22 febbraio e il 15 marzo

item-thumbnail

Una selezione dell’Accademia affronterà la Romania Under 20

Trai convocati diversi giocatori presenti nell'ultima stagione dell'Under 20

item-thumbnail

Italia Under 20: l’ottavo posto mondiale non deve bastare

Analisi, interventi e programmazione per il futuro. Abbiamo parlato con coach Andrea Moretti del torneo azzurro

item-thumbnail

Mondiale Under 20: l’Italia stecca alla fine, vince il Galles 34-17

Tanti errori, tanti falli e ben tre cartellini gialli puniscono gli azzurrini, che chiudono il torneo all'ottavo posto