Seguici su Facebook Twitter Google+ Pinterest Instagram YouTube Feed Rss
Login        

Serie A: prima sconfitta per L’Aquila, continua la marcia di Accademia e Medicei

Vittorie anche per Valsugana, Casale e Verona. Brescia espugna il campo del Colorno nel Girone 2

serie A 3 2016

 

Si è conclusa la sesta giornata del campionato cadetto italiano. Nel Girone 1 il big match tra l’Accademia e Recco va ai primi per 22-13, mentre i Medicei restano in scia con la vittoria nel derby toscano sui Cavalieri. Nel Girone 2 colpo del Brescia in casa del Colorno, mentre nel Girone 3 vince la coppia di testa formata da Valsugana e Casale. Primo stop stagionale per L’Aquila nel Girone 4: gli abruzzesi vengono sconfitti di misura dalla Capitolina.

 

GIRONE 1
domenica, 06 novembre 2016
14:30 ACC Acc. Naz. I. Francescato - Rec Pro Recco Rugby 22 : 13
Arbitro: Alan Falzone
14:30 URP Cavalieri U.R. Prato Sesto - TOS Toscana Aeroporti I Medicei 13 : 36
Arbitro: Simone Boaretto
14:30 CUS CUS Genova - NOC Rugby Noceto FC 21 : 17
Arbitro: Stefano Roscini
Classifica

Posizione Squadra Punti Giocate V N P Pf:Ps Diff.
1 (1) ACC Acc. Naz. I. Francescato 24 6 5 0 1 169:128 41
2 (3) TOS Toscana Aeroporti I Medicei 23 6 5 0 1 173:84 89
3 (2) Rec Pro Recco Rugby 19 6 4 0 2 133:100 33
4 (5) CUS CUS Genova 10 6 2 0 4 119:129 -10
5 (4) NOC Rugby Noceto FC 8 6 1 0 5 94:110 -16
6 (6) URP Cavalieri U.R. Prato Sesto 4 6 1 0 5 80:217 -137
GIRONE 2
domenica, 06 novembre 2016
14:30 MIL AS Rugby Milano - Val Valpolicella R. 1974 18 : 12
Arbitro: Riccardo Bonato
14:30 COL Rugby Colorno - RBA Junior Rugby Brescia 15 : 17
Arbitro: Francesco Paoletti
14:30 Ver Verona Rugby - PAR Rugby Parabiago 28 : 10
Arbitro: Stefano Traversi
Classifica

Posizione Squadra Punti Giocate V N P Pf:Ps Diff.
1 (2) Ver Verona Rugby 25 6 5 0 1 173:91 82
2 (1) COL Rugby Colorno 24 6 5 0 1 156:101 55
3 (3) RBA Junior Rugby Brescia 22 6 4 0 2 162:112 50
4 (4) Val Valpolicella R. 1974 12 6 2 0 4 111:124 -13
5 (5) MIL AS Rugby Milano 9 6 2 0 4 126:206 -80
6 (6) PAR Rugby Parabiago 2 6 0 0 6 100:194 -94
GIRONE 3
domenica, 06 novembre 2016
14:30 VAL Valsugana Rugby Padova - RT Ruggers Tarvisium 19 : 8
Arbitro: Manuel Bottino
14:30 RAN Rangers Rugby Vicenza - UDI Rugby Udine Union FVG 11 : 26
Arbitro: Stefano Bolzonella
14:30 CAS Rugby Casale - BAD Amatori R. Badia 19 : 14
Arbitro: Andrea Spadoni

Classifica

Posizione Squadra Punti Giocate V N P Pf:Ps Diff.
1 (1) VAL Valsugana Rugby Padova 22 6 5 0 1 131:66 65
2 (2) CAS Rugby Casale 21 6 5 0 1 118:107 11
3 (3) UDI Rugby Udine Union FVG 17 6 3 0 3 143:120 23
4 (4) RT Ruggers Tarvisium 12 6 2 1 3 90:92 -2
5 (6) BAD Amatori R. Badia 7 6 1 1 4 94:153 -59
6 (5) RAN Rangers Rugby Vicenza 6 6 1 0 5 84:122 -38
GIRONE 4
domenica, 06 novembre 2016
14:30 ALM Unione R. Capitolina - AQ L’Aquila Rugby Club 18 : 13
Arbitro: Andrea Piardi
14:30 MUS Pesaro Rugby - BEN Ottopagine Rugby Benevento 28 : 34
Arbitro: Leonardo Masini
14:30 GRA Gran Sasso Rugby - PRI Primavera Rugby 13 : 6
Arbitro: Daniele Cerino
Classifica

Posizione Squadra Punti Giocate V N P Pf:Ps Diff.
1 (1) AQ L’Aquila Rugby Club 24 6 5 0 1 181:85 96
2 (3) ALM Unione R. Capitolina 17 6 4 0 2 100:118 -18
3 (2) PRI Primavera Rugby 16 6 3 0 3 113:85 28
4 (4) GRA Gran Sasso Rugby 14 6 3 0 3 99:98 1
5 (5) BEN Ottopagine Rugby Benevento 14 6 3 0 3 132:133 -1
6 (6) MUS Pesaro Rugby 5 6 0 0 6 106:212 -106

onrugby.it © riproduzione riservata

ULTIME NOTIZIE IN QUESTA CATEGORIA



29 risposte a “Serie A: prima sconfitta per L’Aquila, continua la marcia di Accademia e Medicei”

  1. Ovale1985 scrive:

    Noceto sempre più in crisi sta sprofondando in fondo alla classifica. Per il colorno visti gli ultimi due anni meglio qualche sconfitta adesso che a fine maggio

    • deegan scrive:

      NOCETO: guardo la classifica, purtroppo la matematica non è un’opinione e penso ad un problema “strutturale”.
      Mi dispiace perchè si perde per poche lunghezze….Ma gli altri vincono!
      mi auguro che la ripresa del campionato li faccia riacquistare la fiducia in se stessi come in B, il divario non è incolmabile, ma c’è.
      Dai Pellerossa riprendetevi e uscite dalla “riserva”!!!!!!!!!!!!!!
      Forza NOCETOOOOOOOOO!
      Scaramanticamente(non è servito) ho visto solo il primo tempo……
      chiedo a chi è stato più attento di mè, la meta annullata (primo tempo) cera o no?
      io ho visto che Singh ha schiacciato la palla.

      • geovale scrive:

        Scusate, con tutto il rispetto per Noceto, sia squadra che tifosi, ma cosa vi aspettavate da questo girone?
        Dal momento che si è saputa la composizione del girone era chiaro come il sole che ci sarebbero stati due gruppi di tre squadre ben distinte: oggi dopo 6 giornate le prime tre hanno sempre battuto le altre tre che hanno invece vinto solo tra di loro (eventuali vittorie future a giochi fatti non avrebbero naturalmente alcun valore)
        Detto questo per quanto riguarda la partita di oggi è stata equilibrata, come è normale che sia per i rispettivi organici, che forse il Noceto avrebbe meritato ai punti, ma che l’eccesso di indisciplina gli ha fatto perdere.
        per quanto riguarda la metà non data al Noceto la mia impressione è che fosse metà

        • kpi scrive:

          concetto chiaro e limpido come l’acqua dei ruscelli di montagna di una volta…

        • Lucido scrive:

          Geovale concordo con l’analisi sulla situazione del girone. Per quanto riguarda la meta, nella diretta streaming mi è parso che effettivamente fosse stata regolarmente realizzata. Lo vedremo più chiaramente quando saranno disponibili gli highlights. L’arbitro era proprio in posizione ideale, e questo mi lascia perplesso. Reputo molto grave il fatto che nella successiva mischia ai 5 metri, la mischia nocetana stava arando quella genovese che è poi crollata, ma l’arbitro non ha accordato nessun vantaggio .Nel proseguo dell’azione la palla è stata malamente sprecata dal Noceto e quindi nulla di fatto.

        • deegan scrive:

          Io con tutta franchezza mi sarei aspettato qualcosina in più dal Noceto, visto che le restanti squadre non sono dei mostri sacri, questo è quello che ho visto io durante tutte le gare…e avrei preteso qualcosa in più dai giocatori del Noceto, proprio perchè in queste gare non vi è stata una supremazia da parte delle 3/4 Favorite, anche se la classifica dice il contrario, basta vedere la differenza punti con la quale si perde, chiaro se sei indisciplinato questo lo vai a pagare, lascio stare il commento arbitrale sulla meta annullata domenica, non serve.
          Sono convinto che fino ad ora si è perso per i troppi errori del Noceto e perchè non ci credono fino in fondo e non perchè dall’altra parte ci sono Super squadre con super atleti.
          Certo che se nel tuo percorso perdi anche i fondamentali puoi giocare anche con squadre di categorie più basse ma rischi di perdere comunque.
          FORZA NOCETO….Mai paura!!!!!

    • dmc63 scrive:

      letto stamani le dichiarazioni del coach colorno su giornale di brescia….una bella secchiata d’umiltà nn fa mai male

  2. Sergio Martin scrive:

    Grande risultato della Capitolina!

  3. springtime scrive:

    Tempo orrendo a Villa Sant’angelo vento che soffia a raffiche e che si porta via 3 calci di punizione pioggerellina che va e viene rendendo tutto scivoloso,pallone terreno, touch che non funziona…. ma quando d’Ottavio lanciato a schiacciare in meta viene placcato senza palla a due metri dalla linea allora vuol dire che non è proprio giornata e che l’arbitro forse deve trovarsi un altro passatempo. Comunque se non altro il punto di bonus difensivo non è riuscito a togliercelo.

  4. venezuela scrive:

    Brescia che continua a crescere pian piano e mette fieno in cascina…bravi gnari

  5. ostrica placida scrive:

    Sanguinosa sconfitta del Colorno che, dopo un inizio promettente, condito tuttavia dai soliti ed ormai stucchevoli errori di handling, tuttaduntratto decide di smettere di difendere, consegnando il match ad un Brescia attento e solido nell’eseguire il suo game plan (giocare facile, limitare gli errori ed approfittare di ogni singola occasione).
    Still work in progress, basta che non sia la Sa-Rc…

  6. San Isidro scrive:

    Oggi non potevo non essere presente al big match Capitolina-L’Aquila e direi che n’è valsa la pena, una delle partite più belle e combattute giocate dall’URC in queste ultime stagioni, la seconda meta di Iacolucci poi resterà negli annali…vista la caratura dell’incontro mi aspettavo il pubblico delle grandi occasioni con tanti aquilani al seguito, invece in tutto l’impianto saremmo stati un 400 scarsi, non mancavano comunque supporters neroverdi, probabilmente avrà influito anche il brutto tempo, per quasi tutto il secondo tempo infatti si è giocato sotto la pioggia…deluso da L’Aquila, non ero potuto andarla a vedere qui a Roma contro la Primavera, ma, stando ai risultati e a quello che si diceva, credevo fosse una squadra di tutt’altro spessore, invece per oltre la metà del primo tempo gli abruzzesi non sono mai entrati in partita, quando poi hanno cominciato ad alzare i ritmi sono stati messi in difficoltà dai padroni di casa che gli hanno portato molta pressione sia in attacco che in difesa…parte alla grande la Capitolina che in dieci minuti si porta già sul 10-0, arriva infatti la prima meta dell’ex Lazio Iacolucci che concretizza dopo una buona azione d’attacco, seguono la trasformazione e il calcio di punizione del giovanissimo 10 urchino Colitti che anche oggi ha mostrato qualità, è ortodosso nella gestione dell’ovale e sa attacare la linea…per tutto il resto del primo tempo il tabellone non si smuove, dopo il 20° i ragazzi di Troiani cominciano a macinare con dei bei multifase, ma non concretizzano sia per la buona difesa di casa, sia per i numerosi errori di handling che oggi hanno messo in crisi i trequarti neroverdi…la partita si fa sempre più combattuta e, nel secondo tempo, con l’aumentare della pioggia e della fanga s’intensficano i placcaggi, gli scontri e le botte sia da una parte che dall’altra, la difesa bluamaranto contiene sempre gli attacchi aquilani, a volte però i romani vanno troppo alti sugli abruzzesi e non riescono a fermare nell’immediato le loro avanzate pericolose, appena dopo il 50° infatti arriva la meta degli ospite, se non ho visto male il loro giocatore finta il passaggio e va sotto i pali prendendo il buco tra i due centri urchini…sul 10-7 c’è un botta e risposta nei piazzati e si va sul 13-10, a meno di un quarto d’ora dalla fine, e con l’URC in 14, arriva poi la seconda stupenda marcatura di Iacolucci che all’altezza di metà campo prende un buco e corre per parecchi metri fumandosi alcuni avversari, inzia poi a correre orizzontalmente parallelamente alla linea dei 22 metri, e già m’immagino che lo tranceranno, invece i trequarti aquliani dormono, lui addirittura scivola e si rialza in un secondo, riprende a correre, si smarca un altro paio di neroverdi e vola in meta, boato del pubblico…sul 18-10 L’Aquila le tenta tutte per portarsi a ridosso della linea di meta, ma niente, proprio allo scadere gli abruzzesi ottengono una punizione, anche cercando la touche per la meta non potrebbero vincere, si prendono allora i 3 punti dalla piazzola e il bonus in classifica, fischio finale e tanta soddifazione per i ragazzi di Orsini, vincere con la capolista non è per niente cosa da poco…molto bene l’URC anche nelle fasi statiche, non solo in touche, ma soprattutto in chiusa dove la prima linea Forgini-Polioni-Bitonte ha fatto vedere i sorci (nero)verdi agli ospiti, più volte arati e/o stappati, tanta difficoltà per il pilone destro loro che non è mai riuscito ad imporsi, c’è comunque da dire che in un’occasione la mischia ordinata bluamaranto un possesso l’ha perso per controtallonaggio avversario…tra le file della Capitolina MoM meritato per Iacolucci, non tanto per l’aver segnato due mete, ma per come ha fatto la seconda, una menzione anche per il buon terza linea beneventano Nardone, neoarrivato dal defunto CUS Roma, e per il pilone sabino Forgini che si è distinto sia con la palla in mano che in chiusa…ah, da sottolineare anche che l’URC aveva numerosi assenti in formazione causa infortuni, una vittoria quindi che vale ancora di più…non mancavano poi gli ex da una parte e dall’altra, Conti della Capitolina che ha disputato una stagione di Eccellenza con i neroverdi appena uscito dall’Accademia e Flammini de L’Aquila che ha un passato in bluamaranto, mancava poi Gregorio Rebecchini che giocò nel capoluogo abruzzese l’ultimo anno di Super 10…doppia soddisfazione comunque in casa urchina visto che in Serie B la cadetta ha espugnato l’Albricci di Napoli battendo la Partenope 20-17…

    • Giovanni scrive:

      “Oggi non potevo non essere presente al big match Capitolina-L’Aquila…”.
      L’ho ha detto anche Rebecchini alla terna arbitrale: “Mi dispiace, ma finchè non vedo San Isidro in tribuna non si può cominciare…”. :-D

  7. Hullalla scrive:

    Bello vedere che in nessun grone c’e’ una squadra a punteggio pieno, ma tutte le prime hanno perso una partita, segno che i gironi sono tutti combattuti.

  8. giobart scrive:

    A Pesaro ci voleva una vittoria contro un diretto concorrente per la salvezza, purtroppo un solo punto, peccato.

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento