Marzio Innocenti: “Voglio cambiare la storia del rugby italiano, ma sono preoccupato per il futuro”

Nel corso di una lunga intervista al Daily Mail (che fa i complimenti agli Azzurri) il presidente ha raccontato le sfide e gli investimenti che attendono il rugby italiano nei prossimi anni

COMMENTI DEI LETTORI
  1. aries 24 Maggio 2024, 15:08

    Il calcio andava ripetuto, è l’arbitro che ci è costato un sacco di quattrini, lasciate stare Garbisi!

    • Ventu 24 Maggio 2024, 15:43

      Giusto per non aggiungere ulteriore peso sulle spalle del piazzatore…

    • Dave Champion 24 Maggio 2024, 16:24

      Aries for President ! Finalmente un commento politically correct!

    • Shakespeare 24 Maggio 2024, 19:31

      Colpa del palo! Va abbattuto!!! 🙂

    • Terza Linea 24 Maggio 2024, 22:46

      D’accordo al cento per cento.

    • Shakespeare 24 Maggio 2024, 23:40

      “Quando il calcio di Paolo Garbisi ha colpito il palo contro la Francia ci è costato un sacco di soldi!”
      Non mi sembra che abbia gettato la croce addosso a Garbisi…

  2. Bala Sporca 24 Maggio 2024, 15:49

    Il problema è noto ed è quale livello di ricavi e conseguenti risorse per investimenti sarà in grado di sviluppare il rugby italiano post 2027. il sistema di sviluppo messo in piedi ha risorse certe fino a quell’anno grazie all’entrata di CVC nel capitale del 6N. Quello che non è noto è quanto sia al momento il gap che si dovrebbe colmare una volta finite quelle risorse e quindi quali siano i driver di ricavi e costi attuali da identificare, pianificare e organizzare (cosa che va iniziata ora… non a dicembre 2026 altrimenti va tutto in mona). Una parte rilevante è certamente rendere indipendente dalla FIR la seconda franchigia URC (al momento Zebre) e ridurre le contribuzioni alle due squadre URC. L’altra parte sono le entrate di sponsorizzazione, diritti tv e biglietteria che sono legate alla capacità di riempire gli stadi (URC e Nazionale e anche Serie A ELITE) e fare share media (non mi menate..) sia vecchi media in chiaro e in pay che nuovi media.
    Solo aumentando il bacino di utenza si riuscirà ad avere le risorse, altrimenti saremo i soliti ex praticanti ad andar vedere le partite (e lo so che trovarsi a spiegare il fuorigioco allo stadio a neofito un po’ ruga…).

    • Jura 24 Maggio 2024, 16:44

      Dal 2027 , mi pare, partira’ quel maxi torneo fra le prime 12 squadre che andrà di fatto a creare un mondiale parallelo biennale ,stile national league del calcio europeo o come diavolo si chiama……
      Dara’ sicuramente un sostanzioso contributo economico in termini di incassi e di diritti televisivi….

      • Bala Sporca 24 Maggio 2024, 16:59

        non al livello.. e per affrontarlo (ricordiamoci che ci sono le retrocessioni) dovremmo avere almeno 100 giocatori a livello internazionale.. oggi siamo a un 45-50 e netti (fra prospetti e ritiri per età) potremmo aggiungerne 5-10 nei prossimi due anni, poi tutto da verificare se si riuscirà ad avere prospetti. Quel che è certo è che si debba lavorare su tutte le leve di ricavo (ed una non ancora sfruttata a dovere è la parte di merchandising e repliche). certo non basteranno le certificazioni annuali ai campi in sintetico dei club da parte della fir a 3000€ anno …

        • ChrisRosso 24 Maggio 2024, 17:26

          C’è anche da starne attenti alla quantità di infortuni oramai assurda in tutti li sport che derivano da troppe partite e ritmi troppo alti.
          È uscito proprio oggi su un altro sito italiano un articolo su questo tema e anche se là affrontavano soprattutto tennis, Nba e calcio trattasi di problema possibile anche nel rugby dove in più all’ usura si aggiunge anche la frequenza di impatti pesanti.
          Secondo a 100 giocatori di veramente alto livello non ci arrivavo nemmeno le prime 4/5 nazionali, quindi o si accetta di ridurre la quantità di partite altrimenti aggiungerei tornei su tornei per prendere i soldi dalla TV sarà una soluzione a breve termine. Dal momento che alcune partite avranno un livello troppo basso per creare interesse per via dei troppi infortunati e ciò aumenta il rischio di mancati abbonamenti alle TV e quindi di contratti al ribasso delle stesse con le federazioni.

      • Redazione 24 Maggio 2024, 17:07

        Ma in parte “assorbirà” gli introiti dei Test Match autunnali che saranno sostituiti (ogni due anni) dal nuovo torneo

    • Redazione 24 Maggio 2024, 16:57

      Le franchigie pesano 2 milioni sul bilancio federale. Come abbiamo spiegato 8 dei 10 milioni che vengono dati a Zebre e Benetton sono proventi che arrivano a FIR da URC.

      • porcorosso 24 Maggio 2024, 17:40

        Buondì
        8 milioni annui?
        Oppure solo contando i dividendi della quota CVC?

          • porcorosso 25 Maggio 2024, 00:00

            Si, avevo letto, ma non spiega, nessuno, se questi fondi sono la norma [ogni anno 8 milioni da URC] o se sono comprensivi dei soldi CVC che rappresentano una entrata straordinaria.

            Suona strano che URC stacchi ogni anno 8 milioni per la FIR … se così fosse, significherebbe che URC [solo il campionato, quindi sponsor e diritti TV] ha un guadagno netto minimo di 64mln di euro all’anno, perché le altre federazioni non avrebbero quote minori e i team sono 16.

            Nemmeno il TOP14 fa questi numeri. E non si trovano notizie di contributi URC verso IRFU, WRU, SARU che non siano quelli CVC.

            Magari potreste chiederlo e chiarire in un prossimo articolo.

            Grazie

          • Redazione 25 Maggio 2024, 11:26

            Confessando che non siamo dei massimi esperti di economia e che spesso questi accordi sono molto complessi (ma tenteremo appena possibile di capire meglio), proviamo intanto a darle qualche delucidazione: i ricavi di URC vengono, per ora, distribuiti solo tra le 4 federazioni socie paritarie (Scozia, Galles, Irlanda e Italia). SA Rugby, fino alla fine della stagione 2024/25, versa ogni anno circa 16,5 milioni di euro per la partecipazione delle 4 squadre a URC e Coppe Europee (oltre a pagare tutte le spese di trasferta delle proprie franchigie).

          • porcorosso 25 Maggio 2024, 13:34

            Grazie del dettaglio.
            Un saluto

    • Shakespeare 24 Maggio 2024, 19:33

      La risposta del pubblico e degli appassionati, sara’ fondamentale!
      C’e’ un gran bisogno di gente allo stadio a tutti i livelli!

  3. Unforgiven79 24 Maggio 2024, 16:02

    “L’Inghilterra è ok, ma tutti gli altri paesi del Sei Nazioni sono nella stessa situazione. I loro bilanci al momento sono negativi.”
    Sicuro che non confonde Inghilterra con Francia?
    A me risulta che la RFU si stia sì e no riprendendo dai dissanguamenti del periodo Covid.
    In Francia, invece, problemi giudiziari a parte, mi farebbe strano che avessero un campionato così paperonico ed una federazione col buco…

    • SilverShadow 24 Maggio 2024, 16:12

      La federazione francese ha avuto una perdita di 16 milioni nel 22/23 e di 24 nel 23/24.

  4. mistral 24 Maggio 2024, 16:10

    …”La speranza è che in futuro una vittoria dell’Italia sia vista come la normalità. Speriamo che in futuro sia visto come una normalità che l’Italia possa vincere”…per chi non l’avesse ancora capito… repetita iuvant!

  5. fido 24 Maggio 2024, 16:19

    grazie presidente per aver tirato melma sul nostro ottimo Paolo garbisi! queste dichiarazione non fanno che compattare la squadra che non penso la ami viste le dichiarazioni che ha fatto!

    • Shakespeare 24 Maggio 2024, 23:42

      “Quando il calcio di Paolo Garbisi ha colpito il palo contro la Francia ci è costato un sacco di soldi!”
      Non mi sembra che abbia gettato la croce addosso a Garbisi…

  6. fracassosandona 24 Maggio 2024, 16:52

    Non gli riconosco alcun merito, sta semplicemente raccogliendo quello che altri hanno seminato.
    Per quanto riguarda lo stile è riuscito nella difficile impresa di far rimpiangere Gavazzi, cosa che, francamente, non ritenevo umanamente possibile…

  7. Atley73 24 Maggio 2024, 17:08

    Quindi sta a vedere che il vituperato Gavazzi, dopo essersi preso badilate di m., ha fatto il miracolo: sistemato la formazione dei giovani e riportato il movimento nelle condizioni di generare utili. A leggere i commenti qua dentro si sarebbe detto il contrario! Certo, la strada da fare è ancora lunga e forse qualcuno capirà la ragione per cui quest’estate non è il caso di andare in giro a prendere imbarcate. Quanto all’uscita su Garbisi, direi che sarà necessaria una rettifica da parte del presidente con scuse al ragazzo perché quanto dichiarato in questa intervista è di una grettezza micidiale.

    • Shakespeare 24 Maggio 2024, 19:38

      Veramente Gavazzi ha preso in mano una FIR (ex-Dondi) con le casse belle piene e quando l’ha lasciata….

  8. madmax 24 Maggio 2024, 17:09

    Io, io e poi, io.

  9. Mr Ian 24 Maggio 2024, 17:54

    La vera mossa a sorpresa di Innocenti è quella di essere riuscito ad attrarre i favori della politica, con cui si può essere più o meno d accordo. La politica attraverso il CONI e Sport e Salute potranno provare a salvare i bilanci federali e cercare di rientrare dal passivo di bilancio.
    I problemi finanziari odierni non sono solamente della FIR ma di un sistema rugby che ormai è poco sostenibile rispetto al professionismo spinto che si cerca di inseguire.
    Per il resto, intervista istituzionale

  10. mistral 24 Maggio 2024, 17:57

    …per chi critica l’uscita presidenziale infelice su Garbisi (non solo infelice ma ingiusta e antisportiva) non ci si scordi di quanti hanno in allora criticato Parisse per averci provato, e aver sbagliato… in Italia é così, se ti va bene sei un eroe con tanti seguaci (alcuni addirittura che già ti seguivano prima ancora che tu diventassi un eroe) e gli stessi pronti a saltar giù dal carro alla prima difficoltà… così va il mondo, pare, un po’ dappertutto, ma nella bella penisola è un rito ormai ripetuto e consolidato…

  11. carpediem 24 Maggio 2024, 18:34

    Solita marchetta elettorale, speriamo sii voti presto e questo signore se ne vada.
    Termine ultimo, se ricordo bene, dovrebbe essere marzo 2025

  12. mikwave 24 Maggio 2024, 19:15

    Il solito pessimo Innocenti.
    Ama tantissimo parlare senza dire nulla di concreto.
    Mai una volta che ci presenti nello specifico progetti per far crescere il movimento .
    Aveva promesso di rinforzare il nostro campionato , ma nulla è cambiato e senza una campionato di maggior livello sarà difficile fare crescere i tanti ragazzi che stanno emergendo e che proprio attraverso questo campionato avrebbero la possibilità di passare la fase delicatissima tra la under 20 e l’alto livello .
    La franchigie Zebre e Benetton non possono inserire e soprattutto formare dando spazio ogni anno ai giovani che si mettono in evidenza nella 20.
    I meriti di avere degli ottimi giovani che adesso giocano nella nazionale, non sono di certo suoi, ma del percorso intrapreso da Gavazzi con Aboud e Ascione e che continua a dare i suoi frutti.
    Spero tanto che alle prossime elezioni imminenti questo venga lasciato a casa

    • Shakespeare 24 Maggio 2024, 19:41

      Veramente Ascione era li’ dall’inizio del Sei Nazioni (con Dondi)…

  13. pippobrutto 25 Maggio 2024, 07:25

    Mah… ricordo bene quanto male si parlasse di ascione su queste pagine.
    Per quanto riguarda la gestione finanziaria, c’è chi dice (pianeta rugby, per esempio) che il bilancio federale usa risorse straordinRie (gli introiti di cvc) per spese ordinarie, e dice anche che quei soldi sono sostanzialmente finiti.
    Ora io di bilanci non ne so parlare, ma sembra che il presidente si metta a prendere in giro e a cercare di screditare chi chiede conto di una gestione dei fondi che non è trasparente e che sembra destinare molto poco al rugby di base. Non so di che bandiera siano quelli di pianeta rugby, ma di certo questa conferenza stampa sembra solo fuffa

  14. gian 25 Maggio 2024, 11:30

    Domandona: ma il discorso della vittoria sul Galles seguito dalla battuta sull’errore di Garbisi, siamo sicuri che fosse consecuenziale nella stessa risposta e non fossero due cose differenti? Perchè l’ho riletto più volte, ma mi sembrano due discorsi completamente slegati. Inoltre messa così pare offensiva o ipercritica, se fosse legata ad una domanda sugli introiti, avrebbe tutto un altro senso e tono

  15. Gareth 25 Maggio 2024, 19:03

    Garbisi non va messo in croce, ma nel posizionare male il pallone ha fatto un grave errore per un professionista e la partita successiva lo ha ripetuto.

Lascia un commento

item-thumbnail

Marzio Innocenti: “un tour importante per la crescita del gruppo”

Il Presidente Federale traccia un bilancio delle Summer Series dell'Italia

23 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: la nazionale ombra che allunga la coperta di Gonzalo Quesada

Il capo allenatore azzurro ha praticamente composto un XV alternativo di giocatori nel giro della nazionale ma non presenti in tournée

23 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Nacho Brex: “Novembre? Dobbiamo continuare a dimostrare quello di cui siamo capaci”

Le parole del centro azzurro che si proietta sui prossimi impegni autunnali

22 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: tutti i minutaggi degli Azzurri al termine di una stagione infinita

Da giugno 2023 a luglio 2024: tutti i dati di un'annata fisicamente complicata, con 4 italiani che tra club e Nazionale hanno superato i 2000 minuti d...

22 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: il bollettino medico sulle condizioni di Paolo Garbisi e Louis Lynagh

Gli ultimi aggiornamenti da parte dello staff medico della Nazionale

22 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Contro il Giappone un’Italia imperfetta, ma l’Italia che ci voleva

Successo rotondo nell’ultimo test dell’estate grazie a una gran prova difensiva. Non tutto ha girato per il verso giusto, ma è il miglior modo per con...

22 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale