Monty Ioane è un nuovo giocatore dei Melbourne Rebels

L’ex ala del Benetton diventa un nuovo giocatore della franchigia del Victoria che partecipa al Super Rugby. Ecco le sue parole

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Amedeos 12 Settembre 2022, 12:17

    Pensa! Si è “sanato”! ahahahahahahaha

  2. LiukMarc 12 Settembre 2022, 12:43

    Mah. Vedremo se parlerà con KC di un possibile coinvolgimento con la maglia azzurra, ma a parte il mondiale (dove potrebbe magari esserci e poi chiudere li con il rugby internazionale) non credo che TM e 6N siano davvero compatibili con gli impegni di club.
    Di sicuro da capire come KC e la Fir abbiano vissuto e capito la vicenda con Treviso…

    • cammy 12 Settembre 2022, 13:04

      perchè i tm nelle finestre internazionali non sarebbero compatibili?

      • LiukMarc 12 Settembre 2022, 14:48

        No, hai ragione, il SR non è ancora iniziato, però non so che grado di preparazione avrebbe.

    • yes nine 12 Settembre 2022, 13:57

      Se chiude con l’internazionale nel 2022 dal 2025 potrebbe vestire altra maglia nazionale

      • Mich 13 Settembre 2022, 11:45

        Potrebbe vestire solo l’Australia, ma dubito che ci riesca. Ala a 31, per la concorrenza e il livello, da quelle parti la vedo dura. Ma che ci si creda o no, auguro sempre a tutti il massimo successo che meritano quindi in bocca al lupo.

  3. kinky 12 Settembre 2022, 12:48

    Domanda perché non ricordo bene la nuova legge: Ioane potenzialmente potrebbe giocare il prossimo mondiale con l’Australia?

    • LiukMarc 12 Settembre 2022, 12:49

      Non devono passare tre anni dall’ultima partita giocata con la nazionale che ha rappresentato per poter “cambiare maglia”? Quindi prima del marzo 2025 non se ne parla per lui

      • cammy 12 Settembre 2022, 13:02

        non so se potrebbe venir convocato tra 2 o 3 nazionali differenti dopo 3 anni.. esclusa l’italiana ovviamente..

      • Unforgiven79 13 Settembre 2022, 09:17

        Sì, ma per quanto l’Australia sia in crisi di nuovi talenti sfornati, dubito che i Wallabies aspetterebbero che ad un’ala 31enne scadano i tre anni famosi, per poi portarlo direttamente al Championship di warm-up, a ridosso della RWC.

  4. F.A.L 12 Settembre 2022, 12:56

    Tanti saluti.

  5. fracassosandona 12 Settembre 2022, 13:08

    il primo settembre la FIR comunicava “La #FIR ha preso atto della risoluzione del contratto tra Benetton Rugby e Montanna #Ioane, Azzurro n. 698, ufficializzata oggi dalla franchigia trevigiana.
    La Federazione e lo staff tecnico di #Italrugby manterranno regolari contatti con il giocatore, che sarà tenuto in considerazione per l’attività internazionale 2022/23”

    io di mio gli farei fare il 6N e saltare il mondiale che tanto abbiamo il girone sbarrato da NZL e FRA…

    abbiamo il primo nazionale italiano impegnato nel Super Rugby!
    ed in ogni caso è già guarito: Allah è grande e Montanna il suo profeta 🙂

    • rd973 12 Settembre 2022, 17:55

      ” Allah è grande e Montanna il suo profeta 🙂”

      avevo letto Allan…. 😀

  6. Dusty 12 Settembre 2022, 13:41

    Secondo me nel suo contratto ci sarà la clausola con cui rinuncia alla Nazionale. E’ solo un’opinione ovviamente.

    • kinky 12 Settembre 2022, 14:11

      Anche se non ci fosse la clausola risulterebbe veramente complicato gestire il 6nazioni è il Superrugby! Si potrebbe pensare ai test match autunnali e poi direttamente ai mondiali….a quel punto bisogna vedere se può andar bene a Crowley!

  7. yes nine 12 Settembre 2022, 13:53

    Non si è trasferito in Top14 o in Premier dove 2 ore di aereo ti portano a Roma e nell’intervallo del 6N puoi tornare al Club. Realisticamente come si può pensare ad un utilizzo di Monty in azzurro. Dobbiamo metterci il cuore in pace e pensare ad altri uomini che comprano la fascia.

    • yes nine 12 Settembre 2022, 13:55

      PS o ad un eventuale “rimborso spese” parecchio importante

  8. Turch 12 Settembre 2022, 13:59

    La pagliacciata è finita e si è visto chi è stato il pagliaccio.

    Torna a cassa per le ferie, qualcuno gli dice “guarda che potrebbe esserci un contratto con i Rebels”, ecco che ci si deve inventare un modo per liberarsi del contratto firmato pochi mesi prima. Ciliegina sulla torta le parole al miele per Treviso e il viaggio in Italia a far finta di voler tornare.

    Gran giocatore, ma sul resto lasciamo stare.

    • kinky 12 Settembre 2022, 14:18

      Turch, un po’ troppa dietrologia….la società si è messa di traverso!

    • berton gianni 12 Settembre 2022, 14:30

      Azzzz che sapientone che sei !
      Non sai assolutamente nulla dei veri motivi, ma ti arroghi il diritto di sparare merda …

      • Turch 12 Settembre 2022, 16:55

        Si, da mesi si parlava della pista Rebels, ed ecco poi cosa e` successo in neanche 2 settimane da quando ha chiuso con Benetton, Questo e` andato a Treviso con gia` la bozza di contratto dei Rebels pronta.

        Qui non si spara merda, si chiamano le cose con il proprio nome.

        • maiunagioia 12 Settembre 2022, 17:23

          Concordo Turch. E poi quello che ha fatto negli ultimi mesi a Treviso non è proprio un comportamento da atleta professionista.

          • kinky 12 Settembre 2022, 18:55

            Ragazzi….la società si è messa di traverso, non lo volevano più!….e probabilmente hanno fatto bene!

          • Mich 13 Settembre 2022, 11:37

            Però, @Kinky, scusami. La società si è messa di traverso per la condotta assunta dal giocatore, non il contrario. Se mettiamo in ordine cronologico i fatti, in maniera molto elementare, possiamo affermare che il tutto sia partito da Ioane. I motivi reali, con ogni evidenza, sono noti solo agli attori in causa e non sarebbe corretto ricamarci su. Quello che dice Turch può essere vero o no, nessuno può saperlo. Fra l’altro credo che Ioane sia tornato in Italia non tanto per fingere di voler rientrare in squadra ma perchè era prassi, l’unico modo per addivenire ad un accomodamento reciproco, come poi è avvenuto. Si può sposare o meno la linea di Treviso, che io personalmente appoggio senza riserve, ma non possiamo non considerare che, di fatto e agli atti, Ioane si sia comportato in maniera poco professionale. Fra l’altro non credo che a priori Benetton sarebbe stata disposta a rinunciare a lui, quindi la linea assunta deve necessariamente essere conseguenza della azioni scorrette del giocatore.

        • ColdColdMan 12 Settembre 2022, 22:56

          Ma che pista Rebels? Da mesi? è ovvio che se uno torna in Australia giocherà con la squadra della sua città. L’andare ai Rebels è una conseguenza della rescissione con Treviso, non ne è la causa

          • Turch 14 Settembre 2022, 04:57

            Forse non leggevi le notizie, anche OnRugby ne parlava nei suoi articoli da Luglio

          • ColdColdMan 14 Settembre 2022, 09:37

            Ho capito ma cosa c’entra? Non è che lui ha lasciato Treviso apposta per andare ai Rebels. Ha lasciato Treviso per vivere continuativamente con la famiglia in Australia. Dovendo vivere a Melbourne, è ovvio che i Rebels sono l’unica opzione. I Rebels ovviamente sono strafelici di averlo

  9. ginomonza 12 Settembre 2022, 17:56

    Per me già al tempo del 6 N i diretti interessati -Ioane e TV – sapevano di lasciarsi.
    Ecco perché la moglie se ne era andata.
    Ioane doveva recuperare sia la moglie/famiglia sia trovarsi una squadra di un campionato importante.
    È ritornato per firmare le condizioni dell’addio.
    Coi Rebels era già tutto chiaro anche che non giocherà più in nazionale!
    Speriamo Gesi lo possa sostituire in maniera più che degna!

    • Dusty 13 Settembre 2022, 14:11

      Gesi, anche per caratteristiche fisiche, non sostituirà mai Ioane. Si limiti a fare il Gesi e poi vedremo se lo farà rimpiangere o no.

      • ginomonza 14 Settembre 2022, 09:07

        Cioè?
        Ho detto speriamo che lo sostituisca degnamente non che Gesi sia uguale a lui.

  10. TommyHowlett 12 Settembre 2022, 18:27

    Mi verrebbe da pensare che non risponderà più a eventuali chiamate della nostra nazionale, per far passare i tre anni e rendersi così eleggibile per i Wallabies.
    In ogni caso chiamate dall’Italia non ce ne saranno; troppo difficile gestire un giocatore impegnato nell’altra parte del mondo tra l’altro in un torneo il cui inizio coincide proprio con il 6N.
    Direi un gran peccato vista la classe del giocatore; un po’ meno peccato visto la poca classe dell’uomo

    • western-province 12 Settembre 2022, 20:22

      Nei Wallabies tra 3 anni ci gioca con il binocolo, e anche adesso di giovanotti prestanti per giocare all’ala ne hanno in abbondanza.
      Io credo che dovrà sudare per trovarsi un posto ai Rebels

    • Dusty 13 Settembre 2022, 14:09

      Vedendo i giocatori che mettono in campo i Wallabies penso che già il Ioane di adesso non troverebbe spazio in formazione, figuriamoci fra tre anni…

  11. Mich 13 Settembre 2022, 10:42

    La FIR e KC, nella penultima puntata dell’avvicente serie “Monty”, si sono detti aperti a possibili convocazioni. Qualcuno qui, giustamente, ritiene che i nuovi impegni non siano compatibili con la nazionale Italiana. Altri ritengono, plausibilmente, che il nuovo club spingerà Ioane a rifiutare. Qualcuno ipotizza una improbabile convocazione nell’Australia tra 3 anni.
    Dico la mia, per me Ioane è una convocazione in nazionale non gradita.

  12. Parvus 13 Settembre 2022, 10:50

    concordo con te mich, ormai la favola è rotta.

    • Mich 13 Settembre 2022, 11:23

      Ciao Parvus, la mia considerazione ovviamente non si basa sul valore del giocatore ma su aspetti di immagine e ideologici ai quali, evidentemente in maniera anacronistica, sono ancora legato. Io non pretendo di certo che un atleta sia esempio impeccabile di rettitudine e coerenza; gli esempi sono altrove e la storia è piena di uomini e donne da cui imparare. Ritengo però che l’integrità e la credibilità di un movimento sportivo passi attraverso scelte difficili, come quella di rinunciare ad un atleta che si sia distinto per particolari condotte illegittime e poco corrette. A Ioane vanno i miei migliori auguri per un futuro sereno con la sua famiglia, e gli auguro di brillare nel suo nuovo club, ma di certo vederlo con la maglia azzurra non mi farebbe un effetto gradito, e condividerei la scelta (eventuale) di escluderlo. Che nella forma ci raccontino favole e ci girino attorno per accomodare le parti e chiudere la storia mi sta benissimo, ma nei fatti mi aspetto una sua completa esclusione.

  13. Keef 13 Settembre 2022, 11:25

    Bisognerà aspettare anni per avere un nuovo Monty …

  14. sellagisqamberablanco 13 Settembre 2022, 14:42

    Quelli che “tu non sai niente dei veri motivi” e poi ti spiattellano tutto il loro sapere in merito alla vicenda.
    Io non so nulla di come siano veramente andate le cose e manco mi interessa saperlo.
    La storia è chiusa e, per come si è svolta agli occhi del pubblico, mi piacerebbe che di Ioane in Nazionale non se ne parlasse mai e mai più, che baci la maglia del suo nuovo club e bevemoghe sora un poche de ombre

  15. mikefava 14 Settembre 2022, 07:25

    Questo contratto firmato tipo il secondo dopo aver chiuso con Treviso, dimostra che altre opzioni ne aveva, il nostro caro Monty, e probabilmente tutta questa voglia di rimanere in Italia e in Benetton non c’era. Brutta fine per una storia altrettanto brutta. Che poi anche con Benetton il rapporto si fosse rotto e non fosse più ricostruibile è normale e comprensibile…però, siamo sinceri, con che faccia tu, Ioane, ti ripresenteresti in nazionale, anche si desse il caso (che non si darà, secondo me)? A me piaceva come giocatore e mi stava anche piuttosto simpatico, ma questa vicenda mi ha fatto perdere tutta la stima che avevo di lui. Perciò concordo con chi dice che, tutto sommato, vederlo nuovamente in azzurro non mi farebbe più piacere. Per il resto, auguri e figli maschi (visto che di femmine mi sembra ne abbia già)!!

  16. ginomonza 14 Settembre 2022, 09:11

    Cioè?
    Ho detto speriamo che lo sostituisca degnamente non che Gesi sia uguale a lui.

Lascia un commento

item-thumbnail

Richie Mo’Unga lascerà gli All Blacks dopo il Mondiale: andrà in Giappone

Dopo la Coppa del Mondo si chiuderà l'avventura internazionale del mediano d'apertura, che ha già firmato con Tokyo

26 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

La SLAR cambia: nasce il Super Rugby Americas

Sette squadre da 6 paesi diversi, dentro anche una franchigia statunitense

24 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific 2023: i roster completi di tutte le squadre neozelandesi

Blues, Chiefs, Hurricanes, Crusaders e Highlanders mettono nel mirino la prossima stagione

26 Ottobre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: ecco il calendario 2023 con tante novità

Si parte il 24 febbraio con una stagione densa di appuntamenti. Per la prima volta il torneo sbarcherà a Samoa, con ben sei partite nelle Fiji

26 Settembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Nemani Nadolo lascerà l’Europa per tornare in Australia

Dopo sei stagioni consecutive tra Francia e Inghilterra, l'ala figiana ripartirà dal Super Rugby per ragioni familiari

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: un ex Aironi alla corte dei Crusaders

James Marshall sarà il nuovo allenatore dei trequarti della franchigia neozelandese

31 Luglio 2022 Emisfero Sud / Super Rugby