Iain Henderson si scaglia contro Warren Gatland: “Lions? Non sceglieva i giocatori in base allo stato di forma”

L’avanti irlandese accusa il tecnico di aver utilizzato solo i giocatori a lui familiari e non i migliori

COMMENTI DEI LETTORI
  1. mikefava 23 Settembre 2021, 13:15

    Be’, alla fine il tour dei Lions in Sudafrica è stato piuttosto fallimentare…anche se per poco, non hanno comunque prevalso. E, riprendendo il discorso che si faceva ieri nell’articolo sui veterani della nazionale inglese, è un po’ inspiegabile la convocazione di Mako Vunipola e Jamie George, ad esempio…diciamo che io trovo piuttosto inutili i tour dei Lions in sé, cosa dovrebbero dimostrare? Che Regno Unito e Irlanda insieme riescono (forse, molto forse) a battere le migliori squadre al mondo? Quindi alla fine diventa un carrozzone, dove si cerca di accontentare un po’ tutti, Iain Henderson ha ragione.

    • western-province 23 Settembre 2021, 14:30

      I Lions sono un retaggio colonialista / imperialista britannico, rimangono perché gli inglesi ne sono entusiasti e fanno giare unun sacco di quattrini.
      A me personalmente

    • Unforgiven79 24 Settembre 2021, 09:54

      Perdere 2-1 all’ultimo calcio contro i campioni del mondo in carica sono si può, oggettivamente, definire un fallimento. L’unico punto, se proprio si vuole, a favore della tesi è che un tour così svolto, in mezzo alle restrizioni CoVID e senza pubblico, non è un vero tour dei Lions, ma lì poco ci azzeccano coach e giocatori.
      Forse i Lions avrebbero più senso se estendessero a tutta Europa la selezione, rappresentando così il Northern Hemisphere che nel rugby moderno ha una sua contrapposizione con le grandi del Sud, ma è fuori di dubbio che non sia “inutile”: il numero di tifosi che in anni normali organizza le ferie per andare al loro seguito è incredibile. D’accordo che si tratta di quattrini, ma quando ne girano COSI’ TANTI vuol dire che un certo fenomeno non può essere posticcio.

  2. mikefava 23 Settembre 2021, 14:34

    Diciamo che sono interessanti le partite, perché comunque i Lions rimangono una selezione di alcuni tra i migliori giocatori del mondo…ma sono un po’ fine a se stessi.

  3. Ovale 23 Settembre 2021, 15:40

    Il tour dei lions secondo me ha proposto un rugby non di grande livello. E i lions non hanno fatto altro che accettare le capocciate degli Springboks, che non sono in gran forma. Cosa che è emersa palesemente di fronte all’Australia che è stata capace di portare sul campo qualcosa di ben più complicato da limitare.
    Fra l’altro Gatland ha poche scuse perchè gli uomini dei Lions certo non sono inferiori agli australiani, anzi, e le scelte di gioco sono sue.

    • Unforgiven79 24 Settembre 2021, 09:59

      Decisamente non è stato il Gatland più in forma: si è affidato alla cricca dei suoi vecchi e fidati pretoriani (classico errore in cui cascano anche i migliori coach! Nel calcio, chiedere al povero Bearzot nel 1986 ed a Lippi nel 2010), ha accettato di sfidare gli Springboks nel proprio gioco, non ha azzeccato pienamente le formazioni.
      Dal mio punto di vista, la più eclatante sconfessione è stato l’ingresso anticipato in campo di Russell nel terzo test che ha paradossalmente dato vita nuova non solo ai Lions, ma alla sfida in generale… “Va bene che Biggar è affidabile, ma non potevi rendertene conto anche tu da solo che così funzionate meglio?”

  4. Hands off 23 Settembre 2021, 16:21

    Per me, come in NZ quattro anni fa, una abbondante fetta di responsabilità la ha Gatland, il resto la nazione ospitante che gioca quelle partite con il coltello tra i denti. Il SA è partito piano, ha pagato qualche infortunio nei ruoli chiave (PSDT, seconde linee non all top, mediana corta) ma ha speso moltissimo. Ci sta che ora siano demotivati o stanchi.

    Riguardo al tour in sé io li trovo molto interessanti. Una squadra ha bisogno di anni per trovare la giusta alchimia, l’abbondanza di talenti dei lions si compensa con la mancanza di partite insieme e non sempre la quantità porta qualità (vedi Tolone ad esempio). Motivo per cui contro l’Australia Gatland aveva azzeccato a sfruttare il grosso del gruppo gallese. Nei tour successivi non c’era una britannica evidentemente superiore, e si è trovato a dover fare un patchwork avendo un piano di gioco in mente (che quest’anno il SA ha bloccato). La sfida e l’interesse sta in questo per me: squadra rodata Vs una sorta di babas di estrema qualità.

Lascia un commento

item-thumbnail

Barbarians: non si gioca il test maschile contro Samoa

Sei positivi tra giocatori e staff della selezione. Anticipato l'incontro della femminile contro il Sudafrica

27 Novembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Barbarians-Samoa: ecco le formazioni per la sfida di Twickenham

Tanto spettacolo annunciato per l'ultima sfida internazionale dell'anno. Rob Kearney chiude la carriera indossando la maglia del club a inviti più fam...

27 Novembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Dave Rennie rimproverato da World Rugby per dei commenti sull’arbitro

Anche l'allenatore dell'Australia è intervenuto a gamba testa sulla direzione di un match. Il caso è rientrato, ma è una situazione comunque delicata...

26 Novembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Samoa, l’head coach Mapusua: “Non ci speravo, ora sono incredulo per il talento che potrei avere”

In vista della Coppa del Mondo 2023 la squadra samoana potrebbe diventare una durissima contender. Anche Josh Ioane farà parte del gruppo?

26 Novembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Saga Erasmus: niente ricorso in appello per il DoR del Sudafrica

Peraltro, scusatosi pubblicamente per quanto accaduto

26 Novembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Autumn Nations Series: i 6 candidati al titolo di giocatore dell’autunno internazionale

Due francesi, due inglesi, un irlandese ed un sudafricano in lizza per il premio

25 Novembre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match