Conor O’Shea: “L’Italia deve restare nel Sei Nazioni”

L’ex coach azzurro ha un’idea molto diversa sul futuro degli azzurri nel Six Nations rispetto a Sam Waburton

COMMENTI DEI LETTORI
  1. balìn 10 Febbraio 2021, 12:12

    grazie.
    ci mancava che dicesse il contrario … sarebbe stato pure autosputtanante .. 😉

  2. narodnik 10 Febbraio 2021, 12:16

    Anche lui doveva restare,sue parole,poi all’ultimo s’e’ dato.Anche a me la storia della retrocessione appare insensata anche perche’ non ci sono altre squadre europee competitive a questo livello,ma la crescita anzi ricrescita perche’ ogni 4 anni ripartono da zero a parole loro non convince,bilancio intorno ai 47 milioni all’anno e dopo 20 anni poi franchigie accademie i risultati degradano.

  3. gavroche 10 Febbraio 2021, 12:41

    E’ vero che l’Italia non ha il livello delle squadre che partecipano al 6 nazioni. Il divario è enorme. La differenza fisica è sotto gli occhi di tutti (come popolo siamo più vicino ai Rom che agli Highlander). Non giocando a pari peso diventa per l’Italia impossibile fermare le avanzate delle squadre che sono nei primi 10 a livello mondiale. E’ come se un pese medio incontrasse un peso massimo. A questo bisogna aggiungere che le scelte della federazione sono quelle di una società fallimentare. Pessimi tecnici, senza visione, non contribuiscono a trovare soluzioni più consone alle nostre caratteristiche. Così mandiamo al macello giocatori con tanta volontà ma inadeguati. Essendo più deboli perché non si è mai puntato su una filosofia difensiva che ci avrebbe evitato tante umiliazioni? Giocatori come Minozzi e Varney rappresentano, con il loro fisico da giocatori da bocciofila, proprio l’inadeguatezza del nostro rugby. Eppure puntiamo su di loro per primeggiare in questo sport così difficile?! La nostra difesa è sempre stato un vero burro. Mai possibile che non esista una formazione più solida da presentare. Quante mete l’Italia deve subire per cambiare rotta? 7 mete contro la Francia, quasi tutte tra i pali, questo è il sintomo di un grosso problema nel reparto difensivo. Ciò detto per ora però ha ragione O’Shea, nessuno è in grado di fare meglio dell’Italia, la Giorgia sarebbe ben peggio.

    • Gremo 10 Febbraio 2021, 16:22

      Varney fisico da bocciofila? Ma che discorsi sono…

    • Gio33 10 Febbraio 2021, 18:58

      Il tuo commento meriterebbe di non essere più letto da “siamo più vicini ai Rom che agli Highlander”.
      Quindi seguendo il tuo ragionamento, Dupont (1.74m x 85kg) o Ntamack (1.86m x 86kg) sono da buttare via?

      • Ovale 10 Febbraio 2021, 23:38

        Davvero illeggibile…
        Che poi…Minozzi così inadeguato che se lo sono venuti a prendere i Wasps e Varney gioca in Premiership a 20 anni. Con sta concezione Aron Smith non sarebbe il 9 degli All Blacks.

    • aries 10 Febbraio 2021, 21:43

      Comunque il Giappone con una truppa di giocatori nemmeno da bocciofila, più da ginnastica artistica, con alcuni innesti di normodotati per il livello, ha tirato su una signora squadra, chiaramente hanno sviluppato un gioco che esalta le loro qualità, tipo il teletrasporto di star trek e la velocità smodata di spaceballs… Noi rimbalziamo anche con quelli 100kg+, se mando 100 kg contro 100kg alla stessa velocità al più uno si aspetta che si annullino, noi invece torniamo indietro… A sto punto credo che il discorso non sia prettamente fisico, ci dev’essere sotto qualche cos’altro?… Poi, Kolbe che imbraga una seconda inglese e gli fa perdere il pallone nella finale del mondiale me lo ricordo solo io? Sembrava un gatto attaccato ad un orso…

    • mikefava 11 Febbraio 2021, 01:32

      Il commento di uno che di rugby capisce -100. Minozzi e Varney sono effettivamente due tra i nostri migliori giocatori e giocano entrambi all’estero, quindi il loro valore è riconosciuto non solo in Italia (tra l’altro i Wasps sono andati in finale di campionato inglese lo scorso anno, quindi non sono una squadretta)…hai beccato proprio gli esempi più sbagliati in assoluto.

  4. F.A.L 10 Febbraio 2021, 12:45

    Le parole di Conor possono anche far piacere ma siamo onesti…il diritto di esserci ce lo eravamo meritato ma è da 20 anni che siamo fermi al palo e qualcuno giustamente in questi anni se ne sta accorgendo.
    Passano i primi 10 anni dove almeno si combatteva e le 2/3 vittorie nella seconda decade ma non può bastare ripeto non è passato 1 mese o 1 anno ne sono passati 20 e siamo ancora la squadra materasso.

  5. Piriweepu9 10 Febbraio 2021, 12:48

    Vista la risicata Vittoria della Georgia sulla Russia vogliono davvero scambiarci con loro? Io sarei per una via di mezzo: l’ultima del 6 nazioni faccia uno spareggio con la prima del Championship, l’Italia o chi per essa darà un bel cinquantello a tutte e via le polemiche. Troppo deboli per le altre 5? Sì. Troppo forti per le altre? Un Si enorme. E chi dice di avere dubbi sul fatto che la Georgia possa batterci no comment

    • aries 10 Febbraio 2021, 13:15

      Per me è solo legato al fatto che ancora non possono nominare il Sud Africa, vedrai che con il torneo allargato alle 4 sud africane, tra un po’ inizieranno a parlarne… Che interesse ci sarebbe a tirare dentro gente che in federazione si prende a fucilate, inoltre, noi i soldi che ci sono arrivato lo abbiamo buttati nel cesso, lì siamo sicuri che possano fare meglio? Sarebbe piuttosto semplice fare meglio di noi, ma non ci credo proprio. Altra cosa, se ti proponessero un viaggio a febbraio, andresti a Tbilisi con -70 o in Sud Africa a vedere le gazzelle a 30 gradi?

      • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 14:40

        Io continuo ad essere scettico su 12 ore di volo ogni settimana (anche vero che del player welfare non frega più a nessuno, mi pare chiaro). Il Saf comunque da verificare che vorranno fare
        https://www.bbc.co.uk/sport/rugby-union/54807821

        • aries 10 Febbraio 2021, 14:55

          Questa non me la ricordavo…

        • Ovale 10 Febbraio 2021, 16:23

          Prima di uscire da Championship ci pensano 100 volte secondo me. Anche quello è un bel business. E sfidare gli All Blacks (soprattutto quando sei in grado di giocartela) tutti gli anni, oltre ad Australia e Argentina ha un bel ritorno.

  6. Mr Ian 10 Febbraio 2021, 12:50

    il problema non è il play off in sè, ma chi e cosa si pretende dalla sesta squadra. Cambiare Italia con Georgia o chi che sia non ha senso, ci sono legami economici che difficilmente si possono modificare in base alla vittoria o sconfitta di una partita.
    Se invece il board vuole una sesta squadra competitiva in termini di risultati e business, la risposta è una sola e si chiama Sud Africa, ovviamente bisogna aspettare il 2024.
    Chi sarà il futuro presidente FIR, secondo me, non può fare a meno di ignorare questo possibile scenario, considerando che i soldi di CVC sarebbero una buon uscita per i 20 anni di sberle prese.
    A questo punto l Italia non potrebbe diventare il motore per un ulteriore sviluppo del rugby tra le nazioni di Rugby Europe? Così come sta facendo l Argentina in Sud America.
    Ormai è chiaro che non ci avvicineremo mai al livello delle home unions, per tutta una serie di motivazioni, econimiche, sportive e culturali.
    Oggi l Italia dovrà iniziare a ricostruirsi nuovamente il diritto di giocare con le tier 1 europee come accadde a Grenoble.
    Ed allo stesso tempo dovremmo anche iniziare a smetterla di raccontarcela con la storia di Grenoble, bellissima, meravigliosa, ma basta di tirarla fuori ad ogni occasione. Dei molti in campo oggi, quel giorno ancora non erano neanche nati e non so in quanti ritengano di avere un attaccamento morale a questa storia.
    Anche perchè quella nazionale, e le altre pure, non è che facevano filotti di vittorie contro tutti e tutte, erano squadre capaci di andare avanti con il cuore, ma di perdere anche con il Marocco. Senza considerare che a livello di rugby, parliamo proprio di due ere glaciali differenti

    • Zamax 10 Febbraio 2021, 13:14

      1) Un 6Nazioni col Sud Africa diventerebbe una competizione troppo importante, praticamente un mondiale senza Nuova Zelanda e Argentina. Una cosa, nella sua grandezza, né carne né pesce. E allora tanto varrebbe, piuttosto, fare un mondiale ogni due anni o addirittura ogni anno. 2) Ritornare a un 5Nazioni chiuso ad altre squadre sarebbe forse sensato dal punto di vista tecnico, ma sarebbe un certificato di morte per lo sviluppo del rugby europeo. Come si potrà mai costruire una base di giocatori importante e di qualità nelle altre nazioni, se a un ragazzino non viene concesso di sognare di giocare ai massimi livelli con la maglia della propria nazionale? E’ impossibile. 3) Non ho niente in contrario – anzi, proprio per il discorso che ho fatto (2) lo trovo giusto in tutti i sensi – al meccanismo delle retrocessioni per i vari e eventuali 6Nazioni A-B-C ecc. ecc.: sarebbe un fresca novità diciamo “democratica”, con ogni anno una squadra promossa che ci riprova ai massimi livelli; e questo meccanismo potrebbe far trovare stimoli inaspettati alle squadre che tentano il salto qualitativo, sia quando lottano per non retrocedere, sia quando lottano per essere promosse al 6Nazioni “A”.

      • aries 10 Febbraio 2021, 13:22

        Quello del play off sarebbe il modello più sensato e creerebbe un bel po’ di sana competizione a tutti i livelli. Probabilmente l’ingresso del Sud Africa sposterebbe davvero troppo gli equilibri ma se proprio deve rimanere a 6 e chiuso, di sicuro sarebbe meglio che con una Georgia che fa il materasso per altri 20 anni, almeno che il materasso non faccia comodo a qualcuno, a quel punto rimaniamo noi

      • Ovale 10 Febbraio 2021, 13:26

        Il discorso delle retrocessioni avrebbe senso ma, realisticamente, penso che non lo faranno mai. Basterebbe un anno storto per una squadra delle Home Unions o la Francia (certo, non molto probabile per alcune di queste squadre) per rischiare uno spareggio al posto dell’Italia con la Georgia.

        • Zamax 10 Febbraio 2021, 13:30

          Ma io non voglio play off: il sesto del gruppo A retrocede, il primo del gruppo B è promosso. Semplicissimo.

          • Ovale 10 Febbraio 2021, 13:32

            Peggio ancora dal loro punto di vista: ce la vedi la Scozia o il Galles in una ipotetica annata storta a retrocedere in favore della Georgia o della Romania?

          • aries 10 Febbraio 2021, 13:33

            Comunque la sostanza non cambierebbe troppo, l’alternanza ci sarebbe in ogni caso

          • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 14:45

            Faremmo un anno si e uno no, secondo me anche più deleterio di un playoff. Posto che il rischio che dice @Ovale lo potevamo vedere 5-6 anni fa, ora sinceramente non vedo come potrebbe essere qualcuno diverso da noi

          • Zamax 10 Febbraio 2021, 18:29

            @Ovale E vabbè. Non si può mica avere tutto dalla vita. Prima pretendere un ritorno al 5Nazioni perché gli altri non sono competitivi e dopo avere paura dell’annata storta… Insomma, un minimo di serietà. Sarebbe il trionfo del mio meschino interesse e della miopia, guardando al rugby in ottica europea.

        • aries 10 Febbraio 2021, 13:30

          E quello è un dato di fatto oggettivo, mi pare che già fu discussa la faccenda e qualcuno si oppose proprio alla luce di questa remota ipotesi. Certo che allo stato attuale, visto il nostro declassamento da materasso a zerbino, potrebbero anche ripensarci, di pericoli all’orizzonte se ne vedono pochi

  7. F.A.L 10 Febbraio 2021, 13:06

    Infatti, siamo una “forte” Tier2 ma con le Tier 1 c’entriamo niente e 20 anni di 6Nazioni sono sotto gli occhi di tutti punto e fine altri discorsi non ce ne sono da fare.
    Le chiacchiere federali di 20 anni sono peggio delle chiacchiere da bar.

  8. Ovale 10 Febbraio 2021, 13:07

    “il nostro compito è quello di far crescere questo sport”. …”è innegabile che serva avere delle formazioni forti in Georgia, Romania o nelle Isole del Pacifico, ma farlo “uccidendo” un’altra nazionale e un intero movimento sarebbe un passo sbagliato”.
    Qui si capisce proprio quanto O’Shea abbia a cuore il movimento rugbystico e quanto ragioni in termini globali e “di prospettiva”. Ci avrebbe fatto davvero bene tenerlo con noi anche solo a livello manageriale, indipendentemente poi da come e perchè è finita.
    L’Italia deve ricominciare a guadagnarsi il rispetto delle altre unions sul campo, ha già perso troppo tempo, però trovo l’uscita di Warburton un po’ inopportuna e molto facile da fare oggi, mentre pochi mesi fa il Galles con l’Italia ha faticato non poco e forse con un arbitraggio un minimo equo poteva pure finire diversamente.

  9. tobat7 10 Febbraio 2021, 13:12

    Il buon Conor introduce un aspetto che non viene messo abbastanza in evidenza: se l’Italia esce dal 6n il rugby in Italia viene nuclearizzato. È utile a qualcuno in epcr o world rugby?

    • F.A.L 10 Febbraio 2021, 13:20

      Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
      Qui non ci sono complotti o altro c’è il fatto che la Fir sono 20 anni che si becca i soldi ma i risultati sono sempre e solo quelli.

      • tobat7 10 Febbraio 2021, 13:32

        Tutte le colpe sono della federazione italiana, mi, chiedo però chiedo se l’eutanasia del movimento italiano possa giovare a chicchessia.
        E quindi? Quindi la soluzione va cercata un po’ out of the box. Facciamoci dare sfide con le tier2 al di fuori del 6n. Il caso Italia è unico nel ranking mondiale. E magari cerchiamo legami con i francesi a tutti i livelli in una chiave “anti” 4 home nations

        • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 14:49

          Il punto è che non è che lo “sviluppo” del movimento italiano abbia avuto chissà che fioritura, crescita e apporto al budget mondiale. Avessimo portato 3-4-5-10 milioni di nuovi spettatori, sponsor milionari, un seguito di TV e media con quello che ne consegue, lo posso capire. Ma non è affatto cosi.
          Posto che se l’Italia esce dal 6n a WR credo freghi il giusto (e a EPCR ancora meno), al di là che è un torneo privato, al mondiale se vuole uno ci arriva comunque, e non è in WR ci vogliono più bene o tengono più a noi che ad un Giappone o USA qualsiasi (che non fanno tornei internazionali ma al mondiale ci arrivano con le proprie gambe). Dell’eutanasia del rugby italiano WR non credo sia in alcun modo responsabile.

  10. F.A.L 10 Febbraio 2021, 13:15

    Il discorso che l’Italia debba ricominciare a guadagnarsi questo diritto per quanti anni andremo avanti a farlo? Soliti discorsi anno dopo anno dopo anno.
    Sam io penso abbia detto nient’altro che la realtà delle cose poi sulle modalità se ne può discutere ma di fronte a 20 anni così siamo indifendibili.

    • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 14:51

      Vero è che il “guadagnarsi il posto” non lo dice nessuno da noi. Per due decenni hanno dato l’ingresso nel 6n come traguardo raggiunto e missione compiuta, come se si potesse continuare per inerzia. Mai sentito qualcuno in Fir dire che “ci siamo guadagnati il posto, ora dobbiamo guadagnarci il rimanerci”?

  11. max85 10 Febbraio 2021, 13:25

    non mi pare che la georgia abbia mai vinto contro scozia irlanda e francia come facemmo noi, per cui sul campo non si son conquistati nulla (poi noi a san benedetto nel 2019 ne abbiam dati 60 o 70 alla russia, loro 16 a7)…poi lo spareggio retrocessione era stato già discusso qualche anno fa e fu bocciato proprio dagli inglesi che nella remota possibilità che potesse accadere lo definivano come la fine del movimento a livello economico…si potrebbe fare un meccanismo salvagente per la squadra che scende ma vorrebbe dire mantenere 7 squadre coi soldi del 6 nazioni: han voglia di spartirsi la torta in 7? non credo…

    • F.A.L 10 Febbraio 2021, 13:31

      Se vogliono una squadra competitiva che porti veramente qualcosa c’è solo il Sud Africa.
      La Georgia allo stato attuale è messa peggio di noi ma chi può dire che negl’anni quei soldoni non li userebbero meglio di noi?! Boh..

      • aries 10 Febbraio 2021, 13:37

        Bah… Io una mezza mano sul fuoco ce la metterei! Per trovare livelli di corruzione e clientelismo simili ai nostri tocca muoversi verso est

  12. NikoShels 10 Febbraio 2021, 13:36

    Ma integrare la Georgia in un 7 Nazioni? I numeri della Georgia non sono incredibili. Hanno un unica vittoria contro una squadra di tier 1 in test match (Giappone prima del 2017) e nel Rugby Europe Championship vincono ma, tranne contro Germania e Belgio, non dilagano sempre.
    Ciò non esonera di certo l’Italia per i risultati attuali ma, da semplice tifoso penso che se si vuole fare crescere lo sport, forse sarebbe più utile aprire il sei Nazioni più che fare salite e retrocessioni.

  13. Mich 10 Febbraio 2021, 13:37

    Allo stato attuale dei fatti, con l’Italia infinitamente ultima fra le prime e indiscutibilmente prima fra le ultime, l’unica variazione al 6N che potrebbe avere senso è tornare al 5N. Escludo in toto e senza riserve in coinvolgimento dell’emisfero sud, sia perchè le 3 big hanno il RC sia perchè la natura del torneo si dissolverebbe. Stesso discorso per Argentina e le Isolane.

    • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 14:53

      Credo che un paese in più – per quanto “povero” rugbisticamente – comunque sia un ulteriore afflusso di risorse. Tornare a 5 immagino avrebbe un impatto in quel senso (banalmente, hai 2 partite a fine settimana invece di 3).

      • Mich 10 Febbraio 2021, 15:30

        Certo LiukMarc, io però facevo una riflessione sul campo, visto che si parla di meriti e risultati. E per i meriti, se è vero come è vero che l’Italia non ha le capacità per sostenere il livello del torneo, è altrettanto vero che in Europa non le ha nessuna squadra. Quindi l’unica variazione possibile è il ritorno a 5 squadre.
        L’apertua ad altre nazioni genererebbe un caos tra TM e RWC che non avrebbe senso, senza contare il fatto che, romanticamente parlando, il 6N si è già adulterato con l’apertura alle cugine Italia e Francia.

  14. eurobatman 10 Febbraio 2021, 14:13

    Dopo che la FIR ha ricevuto la grazia di salire al 6n, chi siamo noi per dire che alla Georgia è giusto tarpare le ali? Perché a noi vanno concesse infinite opportunità e a loro nessuna?
    Georgia e Italia sono vicine nel ranking. Ergo, dovrebbero scontrarsi più di frequente.

    • Mich 10 Febbraio 2021, 15:40

      Infatti, all’europeo, non certo allo spareggio per vedere chi merita di più, o meglio demerita meno il 6N.
      Bisogna tenere presente la natura del torneo, sul campo. L’Italia, fra l’altro, in un ipotetico spareggio batte la Georgie 10 volte su 10, quindi torneremmo al punto di partenza.
      Se si parla di meriti di campo, e non manovre politico/finaziarie, l’unica modifica al 6N è il ritorno al 5N.
      Poi, come leggo sopra, sarebbe bello mettere a tacere Sam con un bel risultato, ma la vedo ragionevolemente difficile.

      • eurobatman 10 Febbraio 2021, 15:53

        Credo dovremo scontrare la Georgia (o il vincitore del trofeo europeo) una volta all’anno oppure ogni due anni durante i test match, intanto.

  15. balìn 10 Febbraio 2021, 14:26

    va beh, l’unica cosa da fare è rispondere in modo adeguato al gran giocatore Warburton, il 13 marzo prossimo a Roma, sul campo DAJEEE !!!

  16. LiukMarc 10 Febbraio 2021, 14:32

    Comunque mi pare che oltremanica il discorso in soldoni sia “dobbiamo mettere un po’ di pepe alle chiappe di sti italiani, che han avuto 21 anni per darsi una svegliata a son ancora al palo, e se non lo fanno da soli tocca pensarci noi”. Poi son d’accordo con chi dice che avere la Georgia o la Romania cambierebbe niente (anzi) al 6n.
    Il Saf sarebbe altra storia, ma io lo vedo logisticamente ancora troppo difficile (si, il fuso è quello, ma sono 12 ore di volo – non 2 – e un’altra stagione). Poi se non sbaglio il Saf ha detto di essere legato al Championship fino al 2030…

    • narodnik 10 Febbraio 2021, 15:01

      Si svolgono in due periodi diversi e non credo che la partecipazione a uno escluda dall’altro,il fattore determinante e’ che farebbero crescere il business e un piede l’hanno gia’ messo dentro col pro14.

      • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 15:09

        Ah tu dici che sarebbero pronti a fare 6N + Rugby Championship? Io lo vedo folle, a meno che non abbiano 2 squadre da 35 giocatori che si alternano (anche come preparazione, visto che per giocare il Championship non riposi nell’estate boreale).

        • narodnik 10 Febbraio 2021, 15:20

          Se riesce l’Italia a giocare contemporaneamente 6n e pro14 possono provarci pure loro.Da anni in media le nazionali giocano una volta al mese e’ solo questione di quanto puo’ crescere il business.

        • cammy 10 Febbraio 2021, 17:50

          I top d elite d irlanda giocano solo praticamente nazionale e champions.. poi si allenano in pro14.. loro faranno lo stesso.. 10/15partite nazionale e altre 10 come allenamento currie cup/pro14.. sempre meno stressante che farti un top14 o premiership..

          • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 18:40

            Ok ma qui parliamo di Pro14 + coppe + 6N + Championship. Io non vedo come sarebbe possibile. Specie se ci aggiungi i Test Match

  17. mirco77 10 Febbraio 2021, 15:20

    Cmq vorrei solo fare una precisazione: l’Italia non e’ piu’ competitiva da 6/7 anni e non 20 come dice qualcuno. Qualche vittoria prima di questi ultimi 6/7 anni l’abbiamo ottenuta e diverse volte ci siamo andati vicini. Questo deve essere l’obiettivo per il momento.

    • Ovale 10 Febbraio 2021, 16:31

      Ma pure in questi ultimi 6/7 anni ci sono 3-4 partite buttate da mangiarsi le mani, che avrebbero cambiato anche il bilancio della gestione O’Shea, secondo me.

  18. fido 10 Febbraio 2021, 15:35

    scusate ma se qui , pur essendo tristi per il nostro movimento rugbistico in disgrazia, siamo convinti che batteremmo sempre la Georgia (ed io lo sono) perchè non prenderse le palle in mano (scusa redazione) e dire, va bene, accettiamo la sfida?
    In questo mondo zittiamo i criticoni, speriamo che un anno ci sia una scozia georgia o magari un bel galles georgia per non retrocedere e infine finalmente motiviamo il nostro sistema.
    Lavoro e programmazione per non retrocedere, una retrocessione ci toglierebbe soldi e fama, in questo modo chiunque, dal presidente fir all’ultimo magazziniere darebbe un qualcosa che in questi anni non hanno dato.

    Se mi sostenete mi candido alla presidenza FIR 🙂

    • LiukMarc 10 Febbraio 2021, 16:15

      Di te mi “fido” 😀

    • mistral 10 Febbraio 2021, 16:28

      …sei in linea perfetta con l’idea francese, spareggio tra ultima del 6N e prima del torneo B, in alternativa sali-scendi tra ultima e prima automatico senza partita in più…

    • aries 10 Febbraio 2021, 17:47

      Io potrei farti da ultimo dei magazzinieri… Basta non darmi le chiavi della stanza della birra

  19. Toto 10 Febbraio 2021, 15:36

    Facciamo una raccolta firme per l’indizione di un referendum per il commissariamento della FIR con uomini di WR!?

  20. johnny 10 Febbraio 2021, 16:56

    Mi piace leggere questo blog, è come essere al bar: pieno di stimoli e di spritz (o birrette). Poi arriva sabato e la festa finisce…..

  21. Passamano 10 Febbraio 2021, 17:07

    Inglesi e Gallesi, gli unici ad acclamare il nulla, perchè parliamoci chiaro, la Georgia non ha dimostrato ancora nulla…e la “vittoria” contro la Russia è tutto dire.
    O’Shea fa un discorso meramente logico, invece di distruggere bisogna includere, al di la che sia stato o meno CT dell’Italia (di fatti vorrebbe dentro anche la Georgia.
    Gente come Warburton ha preso troppi colpi in testa.

    • mistral 10 Febbraio 2021, 18:01

      …va anche detto che la Georgia di sabato scorso era priva di quasi tutti i “francesi” impegnati nei recuperi del top14… comunque penso anch’io che in uno scontro diretto con l’Italia probabilmente finirebbe 8 su 10 a favore azzurro, ed é anche vero che giocando con i più forti si migliora (vedi l’avventura del 6N italiana)…

  22. tokoeka 10 Febbraio 2021, 17:08

    io sono d’accordissimo con F.A.L purtroppo sono da troppi anni che non dimostriamo competitivita’ e ormai nessuna scusa tiene piu’… “ci siamo guadagnati il diritto di partecipare sul campo” certo valeva nel 2000 dopo alcuni risultati importanti, ma allora allo stesso modo dovremo ora dire che ci siamo “meritati il dovere di farsi da parte, sempre sul campo”.
    “la Francia ci ha messo 50 anni o giu’ di li a vincere il primo 5 nazioni” e’ un’altra classica… a parte che erano altri tempi, senza professionismo ecc, comunque noi siamo a vent’anni e non vinciamo una singola partita da oltre 5 anni… insomma

    La mia personale opinione e’ che il torneo e’ molto piu’ brutto con l’Italia, ogni giornata ha una partita totalmente scontata, veramente umiliante che l’italia abbia un unico ruolo nella classifica del torneo, e cioe’ serve alle altre per ammassare differenza punti.

    Altro discorso quello della retrocessione, la Georgia non ha “dimostrato sul campo” di battere una delle 6 nazioni e sarebbe molto probabilmente lo stesso tipo di materasso che e’ ora l’italia.
    E’ da anni che a me piacerebbe vedere l’Italia giocare contro squadre piu’ o meno al suo livello… Georgia, Fiji, Giappone su tutte ma anche le altre isolane e le nordamericane. Io sicuramente mi divertirei di piu’, e forse anche chi va in campo. Poi sicuramente qualche test match con le altre 5 nazioni e Argentina, magari una serie di 2-3 partite con una britannica/ Irlanda nell’anno dei Lions ecc… le tre grandi dell’emisfero sud invece vorrei che le incontrassimo una volta ogni 2-3 anni, cosi’ da rendere l’occasione veramente speciale e vedere i giocatori con la bava alla bocca.

    • Passamano 10 Febbraio 2021, 20:56

      Ma a dire il vero la Francia ottenne buoni risultati i primi 25 anni del 5N proprio perchè includeva giocatori professionistici li dove erano vietati nel 5N, difatti furono banditi dal 5N. Siamo sicuri che la Francia avrebbe avuto gli stessi buoni risultati senza i professionisti giocare contro gli amatori? Non credo.

  23. fulvio.manfredi 10 Febbraio 2021, 17:26

    Le diverse opinioni dei singoli, anche se autorevoli, contano poco. Di concreto, sinora, c’è solo l’esperimento delle quattro franchigie sudafricane in Pro 14: se ci saranno i vantaggi tecnici ed economici auspicati, anche la prospettiva del Sudafrica nel 6 Nazioni diventerà molto più reale e noi saremo esclusi.

  24. MIchele88 10 Febbraio 2021, 20:22

    Ma io dico..lasciamo stare il 6 nazioni. In estate o autunno ogni 2 anni si fa una competizione con ultima 6 nazioni , ultima del championship, prima Europe, un’isolana, Giappone, nord america e sud america a casa di un paese ospitante. Stesso format dell’autumn nation cup. Un torneo con ipoteticamente Italia , Argentina(australia), Giappone, Fiji ( ipotetiche teste di serie). Georgia(Romania/russia), Usa(Canada), Uruguay, Tonga. Organizzato bene con sponsor e visibilita in paesi ospitanti che vogliono emergere (Quindi no in un paese 6 nazioni o championship perche hanno gia incassi da quei tornei) . Per me si riempirebbero gli stadi. Si aggiusterebbe il ranking e World Rugby farebbe veramente crescere il rugby a livello mondiale.

  25. ermy 10 Febbraio 2021, 21:11

    Non vedo quale sia il problema… l’ultima del 6 N fa un doppio incontro nella finestra estiva con la prima del 6 N B.
    Chi vince il doppio scontro passa. Sarebbe anche interessante ed un modo per l’Italia di vincere almeno 2 partite l’anno.

  26. Winchester 10 Febbraio 2021, 21:37

    Io temo che tra qualche anno ci saluteranno, ma non fare posto alla Georgia, ma bensi’ al Sud Africa, che dal punto di vista del business andrebbe molto meglio di noi (e, inutile dirlo, della Georgia) per il Sei Nazioni.

  27. mikefava 11 Febbraio 2021, 01:12

    Ma chi parla del Sudafrica nel Sei Nazioni mi dice che cosa c’entra? Il Sei Nazioni è un torneo di squadre europee e tale sempre resterà, secondo me. Infatti anche per questo la Georgia c’entra davvero poco, è proprio lì lì tra Europa e Asia, a parte il fatto che il suo livello non sarebbe accettabile per competere con le altre partecipanti, farebbe una figura barbina. Se proprio non vogliono più l’Italia nel Sei Nazioni, l’unica soluzione è che tornino al Cinque.

  28. Parvus 11 Febbraio 2021, 11:47

    e queste dichiarazioni, sono la tangibile testimonianza di che persona era ed è conor!
    averla lasciata andar via è una delle tante capplelle sistine fatte dalla nostra dirigenza federale!
    conor era oro colato per noi….

Lascia un commento

item-thumbnail

Dal Sudafrica: “Gli Springboks entreranno di sicuro nel Sei Nazioni”

L'amministratore delegato degli Sharks non ha dubbi, e torna a parlare del sistema promozione-retrocessione citando l'Italia

24 Luglio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni under 20: la diretta streaming di Galles-Scozia

I padroni di casa possono superare gli Azzurrini, gli scozzesi vogliono evitare di finire a 0. Collegamento alle 20:45

13 Luglio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni under 20: la diretta streaming di Irlanda-Francia

Le due squadre si giocano il secondo posto nel Torneo. Collegamento alle 17:30

13 Luglio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: Italia coraggiosa ma l’Inghilterra passa 27-17

Dopo un primo tempo difficile gli azzurrini tengono duro e poi mettono sotto gli inglesi, che vengono fuori solo nel finale e vincono partita e Sei Na...

13 Luglio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia Under 20: la formazione per la gara con l’Inghilterra

Andreani guida una formazione che vede in mediana la coppia Garbisi-Ferrarin. Kick off previsto per domani alle ore 14.45

12 Luglio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni Under 20: programma e dirette tv e streaming della quinta giornata

Il torneo si chiude martedì 13 luglio, con alcuni cambiamenti orari rispetto ai primi quattro turni

11 Luglio 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni