Challenge Cup: Zebre-Bayonne 25-25. Pari e patta al Lanfranchi

Tre mete a testa, sia per gli emiliani sia per i francesi: nessuna delle due squadre riesce però a prevalere sull’altra

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Bariddu 12 Dicembre 2020, 15:52

    è piu amaro questo pareggio della IPA della brewdog

    • SilverShadow 12 Dicembre 2020, 15:58

      Uh, la mia birra “commerciale” preferita! Deve essere stata un gran bella partita ?

  2. Ventu 12 Dicembre 2020, 15:55

    Con un pochino di attenzione in più si portava a casa questa partita.
    Però è il primo week end in non so quanto tempo che le due italiane non hanno risultati negativi
    (Inoltre l’arbitro ci ha un po’ favorito in mischia)

  3. PrinzEugen 12 Dicembre 2020, 15:57

    Zebre che avevano la qualità per vincerla, troppi errori banali e non, che hanno rischiato seriamente di compromettere del tutto il risultato. Arbitraggio buono e che forse ha favorito un po’ le zebre

  4. matt82 12 Dicembre 2020, 15:57

    Troppo caotici e pasticcioni, alcuni giocatori non bene come d Onofrio che non placca e rizzi, bene tuivati nel primo tempo e pochi altri

    • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 16:10

      Purtroppo sono anni che D’Onofrio ha mancanze difensive abbastanza evidenti, quindi si spera sempre che Bradley lo metta in campo con adeguate contromisure.

  5. breakdown997 12 Dicembre 2020, 15:59

    Premessa: Le 2 squadre più scarse tra le 38 dei principali campionati europei
    Svolgimento: partita orribile, a un certo punto ho iniziato a chiedermi cosa altro si sarebbero potuti inventare
    Conclusione: in casa Sky devono essere impazziti per mandare in onda in fascia protetta queste partite

    • Gremo 12 Dicembre 2020, 16:01

      Guarda che Bayonne non sono mica male eh, hanno vinto delle belle partite quest’anno contro avversari di prima fascia.

      • breakdown997 12 Dicembre 2020, 16:06

        Allora, non ero molto aggiornato sul top 14, ed effettivamente la loro classifica parla diversamente da quanto hanno fatto vedere oggi (magari i titolari sono di tutt’altro livello), però prestazione da brividi da parte loro. Anche per questo le zebre oggi sarebbero da denuncia, speriamo facciano meglio settimana prossima, o il discorso qualificazione è già saltato

  6. fido 12 Dicembre 2020, 16:01

    Il tmo italiano ha regalato ai francesi una metà ma l’arbitro ci ha graziati sull’ultima azione, abbiamo messo le mani non potendolo fare x 30 secondi, i celtici ce lo avrebbero fischiato. Comunque è brutto accusare un giocatore ma rizzi, che fino a due anni fa vedevo come futuro titolare in nazionale, ha condizionato la partita, errori molto gravi. per il resto zebre molto migliorate con dei giovani in forma, questo dovrebbero fare. Ennesima conferma che le due franchigie con i nazionali sono di livello, senza no. Quindi se vogliamo club che se la giochino va tenuta una franchigia in pro14 e poi una giovane che faccia una sotto lega con selezioni del rugby Europe.

    • Ventu 12 Dicembre 2020, 16:12

      assolutamente vero sull’ultima azione, ero stupito che non avessero avuto il vantaggio. Siamo anche stati graziati su un paio di mischie non tallonate…
      tutto sommato va bene cosi’

  7. Bariddu 12 Dicembre 2020, 16:09

    c’è capitan Sergio titolare col Tolone adesso, per chi ha ancora vogli di Rugby ( sperando in una qualità migliore di questa).

  8. franzele 12 Dicembre 2020, 16:10

    Potevano vincerla alla grande, ma tra errori, fretta e mancanza di testa stavano per regalarla al bayonne.
    Rizzi non fa quello che dovrebbe fare, o si mette di buzzo buono e si dà una regolata, oppure sparisce.
    Una curiosità, D’Onofrio che sport fa?

  9. fulvio.manfredi 12 Dicembre 2020, 16:13

    Sono d’accordo con fido: una sola franchigia in Pro 14, allenata da Smith e con staff all’altezza. Di più non possiamo dare, almeno sino a quando si allargherà il rugby di base.

    • try 12 Dicembre 2020, 20:07

      Io invece sono convinto che dobbiamo avere 2 franchigie. Questo è un anno particolare e i nazionali saranno via spesso, ma non fa testo.
      Gli annunci scorsi i nazionali non c’erano per 2/3 partite ed era una buona occasione per chi aveva giocato poco

  10. Maxwell 12 Dicembre 2020, 16:18

    Zebre da 5,5.
    Tantissima rabbia il pensare che si poteva vincere con bonus.
    Mi ero abituato in novembre alla vista di “belve assassine” sui breakdown, spero di non riabituarmi alla vista di pulcini bagnati.
    Capitolo a parte su Rizzi.
    Sempre pensato che avesse dei numeri…. mi sbagliavo.
    Ormai è inutile continuare a rimandarlo a settembre, diciamo che è bocciato senza possibilità di appello.
    Presuntuoso come xxx xxxxxx xxxxxxxxx xxxxxxxxxxxx.
    Poca intelligenza rugbistica.
    Risparmia tanto fiato sul campo per usarlo male in altre maniere.
    Alla fine della gara è sempre pettinato.
    Non fissa mai la difesa.
    Gestione pessima.
    Corre storto.
    Deve sempre cercare 3/4 giocate del secolo a partita.
    L’unica cosa di cui avrebbe bisogno è l’UMILTA’, ma quella non si compra e bisogna fare fatica.

    • bangkok 12 Dicembre 2020, 16:29

      Quando si dice:” toccarla piano..”?

      • Maxwell 12 Dicembre 2020, 19:53

        Se Pava da via un giocatore……. o in 9 gare è in testa al ProD2….. o in 2 gare segna in Premier.
        Se In 7 gare alle zebre fai flanella, sei un mediocre.

    • Bariddu 12 Dicembre 2020, 16:33

      elamadonna ha 22 anni il ragazzo, diamogliela una chance no?

      • TheTexanProp 12 Dicembre 2020, 18:04

        Concordo con Maxwell alla fine. Si ha 22 anni ma non ha mai dato la continuita mentale che dovrebbe dare. Tutti dicono “beh a 22 anni” ma la continuita mentale si sviluppa prima, quando il tuo cervello si sta sviluppando (plasticita cerebrale) processo che piu o meno termina e diventa un plateau sempre piu basso intorno ai 20/21 anni. Per cambiare l’attitudine ora hai bisogno di molto ma molto piu impegno ed e’ troppo tardi per un rugby pro. A 22 anni percio devi avere gia la mentalita adatta per giocare a questi livelli. Non sto parlando di skills motorie (che si allenano) ma di skills sensoriali/comportamentali sia chiaro e queste le sviluppi prima dei 20 anni. Dopo i 20 anni ci vuole molto piu allenamento psicologico per svilupparle rispetto a prima.

        • Bariddu 12 Dicembre 2020, 18:30

          adesso senza entrare nella medicina (di cui non posso dir nulla) io ero rimasto che piu o meno il discorso “corteccia” si completa in media attorni ai 25 anni di eta.
          Comunque, a prescindere da questo, quando si ha a che fare con un giovane (quindi un investimento) la valutazione qualitativa dovrebbe avere diversi parametri rispetto a quelli di un professionista affermato.
          Se gioca male gioca male e va evidenziato, d’accordo. Ma di cosa ci stiamo occupando? di una selezione stile grande fratello dove dobbiamo fare le nominations per scremare la massa? Quanti giovani n.10 di qualità abbiamo oggi nel nostro paese in grado di giocare a questi livelli. 7-8? Ci possiamo permettere di sbarazzarci di ragazzi che a 20 anni promettevano, ma a 22 un po meno? Poi ci si lamenta che la base non cresce? ma se quel poco che la base produce non vediamo l’ora di bruciarlo (nel nome di cosa poi ancora non l’ho capito) allora si che per il Rugby in Italia non c’è davvero piu speranza.

          • ginomonza 12 Dicembre 2020, 19:29

            bariddu ma non ti dice niente la cessione alle zebre da parte di treviso?
            ma avete visto come giocano i 22nni Di Francia o Inghilterra?
            Io l’ho sempre ritenuto scarso in generale e rimango della mia idea.

          • Bariddu 12 Dicembre 2020, 21:47

            se continua così ovvio che per lui non ci sarà posto nel futuro del rugby Italiano di alto livello.
            In un anno ci saranno si e no 30 e piu occasioni di scendere in campo, diamogli tempo. Poi se si deve bruciare come il recente Trussardi e tanti altri prima di lui, pazianza. Benvenuti nel professionismo.

          • TheTexanProp 13 Dicembre 2020, 15:23

            @Bariddu, il senso del mio commento era diverso. Io penso che a 22 anni, buttato nel pro da diversi anni, se non hai sfondato perche le tue partite sono altalenanti vuol dire che mentalmente non ti e’ stato insegnato molto. Le skills motorie le migliori, le skills comportamentali arrivano un po prima e poi ci vuole troppo tempo per maturare soprattutto a livello pro. Qui si sta parlando di un giocatore che in fin dei conti non giocava molto al Petrarca, non giocava molto al Benetton, e gioca nelle Zebre causa assenze di altri e dove la competizione non e’ poi cosi alta (per sua fortuna).
            Ma ora si sta nuovamente dimostrando il giocatore che abbiamo intravisto gli scorsi anni confermando che e’ un giocatore inadatto mentalmente per questi livelli.
            O ha un epifania mentale random quest’anno che lo cambia totalmente facendonolo diventare di livello o semplicemente non e’ adatto al livello.

            Lo so che ne abbiamo pochissimi e so che dobbiamo puntare sui pochi che abbiamo ma questo e’ un problema gestionale = 2 franchigie. Se ne avessimo soltanto una, con molta probabilita sarebbe impantanato nel Top10 come i tanti che sono stati allevati dalle accademie nazionali (Crosato ora in Serie B, Panunzi, Casilio e altri). Giocatori che dovevano sfondare ma che puna cosa o un’altra non sono riusciti a sfondare.

            Io mi lamento della base che non cresce perche a 22 anni non riusciamo a sfornare giocatori che possano competere in questo livello decentemente. Questi non li sviluppi alle Zebre o Benetton. Li devono arrivare 80% pronti per il livello.

      • Maxwell 12 Dicembre 2020, 19:55

        23 fra un mese.
        Questi sono i numeri.
        http://www.itsrugby.co.uk/players/antonio-rizzi-36731.html
        È un giocatorino.

      • massimiliano 12 Dicembre 2020, 20:40
    • Redazione 12 Dicembre 2020, 16:56

      @Maxwell il paragone che fa è veramente di cattivo gusto. E il tono generale del suo commento non ci piace per niente. La invitiamo in futuro a moderarsi, possiamo accettare le critiche ma non espresse con questa inutile veemenza.

    • Ventu 12 Dicembre 2020, 17:06

      secondo me ha fatto errori anche gravi, ma anche buone giocate. Inoltre credo che abbia bisogno di un attimo di riposo per schiarire la mente anche lui, è la prima stagione che sta facendo da titolare

    • breda120 12 Dicembre 2020, 19:10

      duro commento ma assolutamente condivisibile. Rizzi è stato gonfiato in modo inopportuno e adesso deve tornare al suo livello che non è oltre il TOP10. Continuo a non capire come continuino ad insistere su di lui quando i suoi limiti soprattutto caratteriali erano evidenti da tempo. Se non vogliono utilizzare CAnna hanno Pescetto che , senza essere un campione, è una spanna sopra di lui in termini di concretezza.

    • Interza 12 Dicembre 2020, 20:17

      Maxwell io non ho mai capito come supercampioni Wilkinson, Carter, Farrel, Ford per citarne i piu scarsi siano sempre pettinati. Quindi considero la tua frase un augurio a Rizzi 🙂

    • maxsavo 13 Dicembre 2020, 06:04

      leggo ora senza sapere cosa c’è al posto delle x, ma il resto è totalmente condivisibile. Antonio deve crescere, è rimasto mentalmente al trofeo Topolino, deve maturare per forza sennò non potrà giocare più a questi livelli.

  11. Giacomo 12 Dicembre 2020, 17:34

    Secondo me il problema di rizzi è donofrio è che sono stati fatti salire su troppo presto, quando ancora non avevano dimostrato nulla. Probabilmente sono stati forzati i tempi, correndo il rischio di rimandarli indietro tra un po

    • Bimbubam 12 Dicembre 2020, 18:33

      Sì ma a quel punto fanno la fine di Odiete (che è la stessa fine che sta facendo Trussardi peraltro)

      • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 19:42

        Trussardi che però ha avuto ben altra scuola rispetto ad Odiete. Secondo me sconta un non essere esploso in un ruolo dove alternative ce ne sono (e non te ne servono 7 in squadra), e mi spiace, perchè è uno che corre, placca e sa giocare.

  12. franzele 12 Dicembre 2020, 17:38

    Sempre su Rizzi, per carità, nessuno dice che un 10 deve essere simpatico e umile, non sarebbe più un’apertura!
    Ce ne sono in giro di diverse specie e quelli che potrebbero assomigliargli un po’ mettono sul piatto una bella fetta di sicurezze per la squadra, il piede, qualche bella giocata, visione di gioco, tutta roba che al buon Rizzie viene fuori con troppo poca continuità.
    Non lo giudicherei per la partita di oggi, comunque, perché mi sembra che fosse tutta la squadra ad essere non proprio in palla.

    • Marte_ 12 Dicembre 2020, 19:37

      Fosse la prima volta che fa errori da matita rossa ti darei ragione..

    • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 19:38

      Non mi pare che sia il gioco di Bradley, ma sarebbe quasi da provare Rizzi a 12, in modo da metterlo in una situazione “diversa” (meno responsabilità ma anche “centralità” nel gioco) e vedere se scatta qualcosa. Certo poi difensivamente c’è da fare qualche pensiero in più (visto che di solito li ci giocano/giocavano Boni e Castello, altra roba difensivamente).

      • massimiliano 12 Dicembre 2020, 20:46

        Si ma quando lo abbiamo visto placcare a Traviso non ha deluso, me ne ricordo un paio tosti ed avanzanti. Per me è un 12 adattato a 10 perché si fa sempre caccia all’apertura. Allo stesso modo hanno bruciato o quasi Iannone

  13. franzele 12 Dicembre 2020, 17:44

    Mi dà più pensieri D’Onofrio. Dove ti vòl n’dàr benedeto fìo….

    • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 19:41

      Siamo in due. Più che altro perchè – e lo dico con tutto il rispetto e il sostegno possibile – le lacune di D’Onofrio mi sembrava ci fossero in U20 (ok, una macchina da mete a quel mondiale, ma per il resto purtroppo non avevamo il nuovo Watson o Penaud), e non è che alle FFOO abbia fatto il grande salto di qualità. Quasi gli si fosse promesso il “salto” e si sia dovuto provarlo a tutti i costi a Parma. Anche lui ha 22 anni, però alcuni fondamentali di placcaggio e posizionamento difensivo dovrebbe averli.
      Con Elliot e Di Giulio abili e arruolabili per me il campo lo vedrà molto meno (a meno che non si voglia dargli spazio per forza, e allora amen).

  14. tifoso ignorante 12 Dicembre 2020, 19:07

    Pensare che a Treviso ci fu chi criticò la scelta di lasciar andare Rizzi e puntare su Garbisi…
    KC, che ha allenato i baby Black’s, evidentemente di giovani talenti ne capisce.
    D’Onofrio pare la brutta copia di Sarto. Certo che ha mancato un placcaggio in modo imbarazzante.

    • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 19:47

      Si che comunque Sarto – con tutti i suoi limiti – era uno che il Top10/Eccellenza l’ha nemmeno visto per saltare direttamente in Pro12, da meta all’esordio in nazionale maggiore (a 21 anni se non sbaglio) e 1 meta ogni 2 partite a Glasgow. Comunque un altro livello nel suo periodo d’oro, e auguro davvero a D’Onofrio di seguirne le orme, quantomeno come attaccante a questi livelli. Ma ne manca di strada.

    • massimiliano 12 Dicembre 2020, 20:49

      Il dubbio non era puntare su Garbisi, ma perdere un’apertura senza sostituirla. Certamente era previsto il dirottamento di Duvenage o, forse, Petrozzi, ma noi non lo sapevamo…

      • bangkok 12 Dicembre 2020, 20:56

        No Massimiliano. Il problema è che alla fine la Nazionale si è presa 3 aperture della Benetton su 4 .
        Si 3, perché ci si dimentica sempre di Padovani.
        3 giocatori: il titolare, la promessa da far crescere con calma e pure l’eventuale utility backup da utilizzare in caso di necessità.
        Altro che criticare Treviso (non è il tuo caso) per mancanza di programmazione.

        • massimiliano 12 Dicembre 2020, 21:05

          Però Allan Padovani in nazionale erano certi, Garbisi probabile…ma forse io ero troppe tifoso del ragazzo e mi aspettavo, o sognavo, una possibile chiamata. Mi sarebbe piaciuto, visto che lo hanno aggregato, vedere una volta Da Re, tanto perso per perso, col senno di poi… Della programmazione di Treviso non sono certo io a poter criticare, anzi: con la devastazione di piloni sono riusciti a tirar fuori dal cilindro Nemer e Gallo, e io credo abbastanza nei due ragazzi!

          • bangkok 12 Dicembre 2020, 21:14

            No, Padovani no.
            E sicuramente nessuno si aspettava Garbisi

          • mamo 12 Dicembre 2020, 22:43

            Se Smith avesse avuto mire certe su Garbisi e Padovani (oltre ad Allan) lo avrebbe dovuto dire apertis verbis (già a maggio/giugno) perché è così che si collabora. Si chiama reciprocità. È così che funziona la programmazione (quella sconosciuta).
            Ci han lasciato in mutande e calzini per due mesi irridendoci per la povertà di gioco.
            Non appena è finita la via crucis della nazionale, la Benetton è risorta grazie anche alla presenza di Allan.
            Credo sia evidente (quanto irritante).

          • massimiliano 12 Dicembre 2020, 22:52

            Scusate ma Padovani lo davano tutti in nazionale, come back-up ad estremo o all’ala. E se spulciate nei commenti di qualche mese fa ne troverete parecchi relativi, magari critici sul ruolo di ala per Padovani. Che non ci sia stata collaborazione fra TV Fed, beh, non sarebbe la prima volta, ma questo riapre un discorso trito e ritrito. Io non senno insider, magari voi sapete qualcosa in più, allora alzo le mani

  15. bangkok 12 Dicembre 2020, 19:09

    Riposo????
    Ha 22 anni!!
    La partita precedente mi pare l’abbia giocata Pescetto e Rizzi non era nei 23!
    Per favore, non esageriamo in senso contrario adesso!
    Garbisi allora dovrebbe stare fermo almeno un mese allora, tra Benetton e Nazionale si è fatto 6/7 partite da titolare! E Antonio è già al terzo anno in una franchigia.
    Il problema di Rizzi mi sa che è caratteriale e psicologico, motivo principale per il quale a Treviso non si e guadagnato la medesima fiducia che ha ottenuto Garbisi.

    • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 19:36

      Il rischio di “sentirsi arrivato” c’è sempre. Spero vivamente che per Rizzi non sia cosi e sappia trovare umiltà, concentrazione e voglia di mettersi in discussione e migliorare. Ha 22 anni quindi tempo ce l’ha, gli va bene che parliamo di un ruolo dove rimaniamo contati (fosse un pilone o un flanker sarebbe già al “grazie, avanti un altro”). Però son d’accordo con te che sta iniziando a perdere occasioni (che altri non hanno avuto), il “riposo” ci sta, ma per dare più spazio a Pescetto, non perchè Rizzi è “stanco”.

      • venezuela 12 Dicembre 2020, 20:08

        Sentirsi arrivato vincendo quasi mai è veramente difficile pensarlo….altro che riposo, lavorare, lavorare ed ancora lavorare

        • LiukMarc 12 Dicembre 2020, 20:24

          Be in Italia nel rugby si vince poco o nulla comunque (ahinoi), già far parte del “giro” o del “vertice della piramide” può presentare un traguardo. Non essendoci poi da noi retrocessioni… Comunque se non sbaglio era un pensiero/timore anche di qualche senatore azzurro (forse Parisse, forse Ghira, la mia memoria ormai è andata, chiedo venia se faccio nomi che non c’entrano).
          Sul lavoro, ci mancherebbe, hai ragione. Però se fai errori e ti continuo a mettere titolare va bene la fiducia, ma se continua mi sembra masochismo. La sana competizione per me può fare miracoli, e il riposo da “questa guardatela dalla panchina/tribuna e rifletti un attimo” non è un’eresia.

    • Ventu 12 Dicembre 2020, 21:26

      Garbisi secondo me potrebbe riposare fino a gennaio, anche se credo che farà massimo 2 settimane di stop. Comunque per Rizzi una giornata di riposo sarebbe più che utile per fargli imparare che deve tenere i nervi saldi, stare una settimana senza pensare alla partita del fine settimana e di come deve tenere la squadra.

  16. venezuela 12 Dicembre 2020, 21:21

    Vero…..io però diffido della sana competizione al ribasso, insomma le alternative a Rizzi sono comunque sullo stesso livello a meno che Canna garantisca maggiori prestazioni a 10

  17. RFC 12 Dicembre 2020, 21:44

    Scusate, 100.000 post su Rizzi e nessuno che scrive qualcosa su Boni?
    Ma lo vedete?
    Vi sembra uno che possa giocare a livello pro?
    Non sa fare niente se non prendere il pallone e andare a sbattere. È di una pochezza tecnica devastante.
    Oggi ha perso un pallone di recupero da staccargli le …. mani.
    Oh, sarebbe un centro, non un pilone! (Con tutto rispetto per i piloni).
    Dai, per piacere……

    • balìn 12 Dicembre 2020, 21:57

      effettivamente Rizzi mi sembra sia stato utilizzato come capro espiatorio, parafulmine, ecc, non credo che questa serva nè a lui (perchè non credo che fra chi scrive ci sia qualcuno che davvero lo odia personalmente) nè alla squadra, che oggi nel suo complesso è stata davvero triste triste triste,
      visto il prosecco valdobbiadene che ieri ha ridicolizzato lo champagne oggi mi aspettavo almeno un buon lambrusco invece troppi errori e frenesia di squadra, servirebbe quacuno in grado di prenderla in mano e calmarla, in certi momenti sono bravissimi (la meta di Rizzi dovuta all’80% ad un Bruno molto bravo) e la reazione dopo il 18-25, in altri vanno ion confusione e si beccano delle botte assurde. io spero solo che si sveglino a Brive (ultimo in pro14 e quindic desideroso di riscatto!) e si riposino di nuovo nel periodo delle feste (leggi……… derby 😉 )

    • matt82 13 Dicembre 2020, 08:20

      Vero boni non mi ha fatto una gran impressione, fa solo una cosa bene andare dritto a sbattere non è uno che sa passare la palla e spesso la perde, in difesa non è un granché, li ci metterei mori e non so perché non c era sabato

      • TheTexanProp 13 Dicembre 2020, 16:08

        Boni, Castello, Mori, cambia l’eta ma qualitativamente sono tutti allo stesso livello a mio parere.

  18. mamo 13 Dicembre 2020, 08:27

    Ho guardato e riguardato le sette mete della Benetton e mi sono accorto che la meta di Rizzi è un replay di quella di Allan: palla in mano, corsa, finta sul difensore, centro dei pali, frazioni di secondo prima di sfiorarla a terra.
    Identiche.

    • bangkok 13 Dicembre 2020, 09:17

      Non vorrei contraddirla ma Allan il buco l’ha fatto da solo mentre Rizzi si è trovato la strada libera grazie alla penetrazione di Bruno.
      L’unica cosa simile, ma neanche tanto, è stata il momento d’attesa prima di schiacciare il pallone

      • mamo 13 Dicembre 2020, 09:39

        Non ho fatto alcun accenno a come sia arrivata la palla nelle mani dei due 10 perché sono partito proprio da quel momento. Corsa, finta sul difensore, centro dei pali, attesa per appoggiarla a terra.
        Identiche

        • bangkok 13 Dicembre 2020, 09:47

          Non insista peggiorando così la sua posizione

          • mamo 13 Dicembre 2020, 09:54

            ???????

Lascia un commento

item-thumbnail

Challenge Cup: ecco il calendario per Benetton e Zebre. I Cheetahs di base a Parma

Veneti ed emiliani conoscono l'ordine nel quale affronteranno le rivali in Challenge. La formazione sudafricana giocherà al Lanfranchi

21 Luglio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup 2022/23: i sorteggi per Zebre e Benetton

Ai ducali tocca di nuovo il Tolone, mentre i Leoni sfideranno Stade Français e Worcester Warriors

28 Giugno 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: Lione domina Tolone e vince il suo primo trofeo

Partita quasi mai in discussione, dove Lione vince la battaglia fisica e scappa via in maniera decisiva a inizio secondo tempo. Finisce 30 a 12

28 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: le formazioni della finale Lione-Tolone con Sergio Parisse

Derby francese ad altissimo tasso tecnico per la prima finale del weekend: in campo una marea di campioni, quale delle due alzerà la sua prima Challen...

27 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Saracens – La rabbia di Farrell: “Delusi dalla prestazione. Non deve più accadere”

L'apertura inglese non ha preso bene la sconfitta di ieri sera contro Tolone

15 Maggio 2022 Coppe Europee / Challenge Cup