“Due match a porte chiuse e falliremo”

I Presidenti delle squadre di Top 14 lanciano un grido d’allarme. Impensabile per loro non giocare con i tifosi sugli spalti

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Ventu 23 Maggio 2020, 16:07

    Quando paghi i giocatori 12345442244milioni questo è il risultato

    • Turch 24 Maggio 2020, 01:02

      Ma che discorsi sono?
      In una situazione normale, con quelle spese avevano ricavi che gli permettevano comunque di mandare avanti l’azienda. Queste sono situazioni straordinarie che gli bloccano una fonte importante dei ricavi.

      Comunque in Italia i club di Top12 rischiano di saltare allo stesso modo, e non mi pare paghino come in Francia. Questo come lo spieghi?

  2. Gremo 23 Maggio 2020, 16:15

    Oppure s’indebiteranno fino al collo e per le prossime stagioni addio biglietti a 5€ 🙁

  3. Hrothepert 23 Maggio 2020, 16:47

    Sistemi “gonfiati”, come quello francese e inglese, è chiaro che paghino di più una situazione come quella che stiamo vivendo, rispetto al sistema celto/italico, federalizzato e più virtuoso.

  4. Turch 24 Maggio 2020, 01:14

    Sicuro?
    https://www.telegraph.co.uk/rugby-union/2020/05/23/rugby-may-take-generation-recover-coronavirus-crisis-saysirfu/
    La federazione Irlandese prevede mancati ricavi per 15-20 milioni di Euro se le ultime 2 partite del 6N non verranno giocate.

    Nell’anno fiscale 2018/19 hanno chiuso con ricavi per 87.5 mil e un attivo di 3.2
    https://www.the42.ie/irfu-financial-year-3-2-million-surplus-4731270-Jul2019/

    Qui rischia di rompersi il giocattolo, e non solo per il rugby, ma per lo sport professionistico in genere.

    • Hrothepert 24 Maggio 2020, 10:52

      @Turch, nel mio post hai per caso letto parole in cui asserisco che i sistemi federali non soffriranno la situazione?
      Io ho scritto che è fisiologico che quelli “gonfiati” franco/inglese la soffriranno di più e sono due cose diverse.

      • Turch 24 Maggio 2020, 14:48

        Io non capisco perché chiami i sistemi di Francia e Inghilterra gonfiati. Intendi solo che sono più ricchi?
        Io credo siano loro ad essere più bilanciati perché hanno un professionismo che vive di club, e i club sono tanti, la nazionale permette un salto di qualità nei ricavi. Sono proprio le federazioni del Pro14 ad essere sbilanciate visto che tutto si regge sui ricavi della nazionale.
        Senza nazionali in Francia ed Inghilterra avranno comunque un campionato professionistico, non si può dire lo stesso per le celtiche.

Lascia un commento

item-thumbnail

Continua l’auto-distruzione di uno dei più storici club del rugby francese

Dopo aver perso tutte le 26 partite dello scorso Top14, non è che ad Agen siano proprio riusciti a rialzare la testa nel Pro D2. Anzi...

20 Ottobre 2021 Emisfero Nord
item-thumbnail

Top14, Paolo Garbisi eletto dai tifosi come “Miglior Giocatore” del Montpellier nell’ultimo turno

L'apertura continua il suo percorso nel massimo Campionato Francese

18 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Italiani all’estero: Capuozzo in meta, Riccioni esce per un controllo concussion

Notizie buone e meno buone dall'estero: il pilone destro dei Saracens è uscito per un HIA, mentre l'estremo di Grenoble è tornato in meta

17 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Francia: Louis Picamoles si ritirerà a fine stagione

Il terza linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo

13 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: Pollard-Montpellier, prove d’addio. Più spazio per Garbisi?

Porte girevoli nel reparto aperture del club francese: l'azzurro potrebbe beneficiarne

13 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Antoine Dupont e poi tutti gli altri. Com’è andata la sesta giornata di Top 14

Altra prestazione da record del numero 9 e Tolosa è ancora imbattuta. Tiene botta Bordeaux, sprofonda il Biarritz

12 Ottobre 2021 Emisfero Nord / Top 14