Sergio Parisse, Sei Nazioni 2020: “Voglio chiudere all’Olimpico. Non sarò più capitano”

Il numero 8 non giocherà tutto il torneo, mentre nel futuro si vede con un ruolo da allenatore

COMMENTI DEI LETTORI
  1. madmax 6 Gennaio 2020, 10:40

    Giù il cappello, come sempre, con Sergio. Bella scelta, meritata, e vengono già i brividi a pensare agli applausi dell’olimpico quando lascerà il campo per l’ultima volta. Voglia di esserci.

  2. Hrothepert 6 Gennaio 2020, 11:00

    Parisse, come al solito, un esempio dentro e fuori campo e, se io fossi Smith, le partite che disputerà gliele farei fare, comunque, da capitano!!!

  3. pippuzzo 6 Gennaio 2020, 11:02

    Tutto giusto. Bravo. Preparati bene, target la Scozia. Lo vedrei bene in una futuribile Academy trevigiana a insegnare qualche magia che di mani buone c’è carenza.

  4. Giana7 6 Gennaio 2020, 12:21

    seguo il rugby da relativamente poco, una decina di anni o poco meno, Parisse è stato colui che mi ha avvicinato a questo sport che ora amo. destino vuole che la prima partita di Six Nations che andrò a vedere potrebbe coincidere col suo addio alla nazionale. sarà emozionante.

  5. Giana7 6 Gennaio 2020, 12:21

    seguo il rugby da relativamente poco, una decina di anni o poco meno, Parisse è stato colui che mi ha avvicinato a questo sport che ora amo. destino vuole che la prima partita di Six Nations che andrò a vedere potrebbe coincidere col suo addio alla nazionale. sarà emozionante.

  6. johnny 6 Gennaio 2020, 13:28

    Finalmente una risposta chiara e condivisibile sulla posizione di Parisse nel movimento ovale azzurro: una o due partite nell’immediato non cambiano nulla e poi un ruolo di gestione e coordinamento

  7. tony 6 Gennaio 2020, 13:54

    Mi sembra una soluzione apprezzabile , a 8 ci dovrebbero quindi essere Steyn o Licata con Polledri e Negri ( più Pettinelli e Mbanda/Meyer ) è una terza linea di livello. Ti aspettiamo capitano.

  8. western-province 6 Gennaio 2020, 16:55

    Beh ottimo compromesso, speriamo che ci arrivi bello carico.
    A questo punto non mi dispiacerebbe che al suo fianco ci fossero anche Zanni e Ghira

  9. mic.vit 6 Gennaio 2020, 17:05

    con tutto il rispetto per il capitano, uno dei migliori azzurri di sempre ma in questa intervista leggo giargianate in stile calcistico che sanno tanto di passerelle poco di combattimento…
    1 finire all’olimpico davanti alla famiglia: na cosetta a metà tra l’addio der puppone e un libro cuore aggiornato
    2 ha già deciso che disputerà uno o due match perchè c’è stato il tifone in Giappone? quindi potremmo non disporre di un valido 8 perchè lui deve chiudere i conti con la sfiga, dunque sarebbe potuto accadere già in Giappone perchè era deciso già che lui giocasse l’ultima con gli Ab…alla faccia della logica di schierare sempre chi sta meglio
    3 ha già stabilito il suo futuro senza neppure sapere se ne ha le qualità, al di là del piacere personale? essere un grande giocatore non fa d’ufficio un bravo coach…
    comprendo sempre più la teoria dei senatori ed il perchè al 6n sono anni che non caviamo un ragno dal buco…

    • lear2 6 Gennaio 2020, 17:55

      Condivido in pieno. Con questa decisione penso che Smith non abbia il polso per raddrizzare la “barca” Italia

      • lear2 6 Gennaio 2020, 18:06

        …..se proprio servisse a chiudere la carriera, che organizzino un match per l’occasione, tipo Italia v Barbarians, altro che mettere a repentaglio delle partite con la solita sconfitta con “merito”

      • Ventu 7 Gennaio 2020, 14:23

        Hanno parlato tra di loro e sono giunti a questa conclusione, condivisibile oggettivamente. Cosa doveva fare? Parisse da oggi non gioca più, nonostante sia il capitano e non abbiamo gente nettamente migliore (forse Steyn, ma non può giocare sempre)?

    • Michele14 6 Gennaio 2020, 18:47

      Sull’addio a Begamesco concordo pienamente.. Brunel,che stimavo, è stato vergognoso…Un gesto incomprensibile..mi sono vergognato io per lui..

    • bis-steak 6 Gennaio 2020, 20:20

      Beh forse prima darlo per morto dovreste considerare che ancora oggi gioca in Top 14, praticamente titolare a 36 anni, campionato nel quale tanti dei vostri fenomeni faticherebbero a trovare posto in panca… sinceramente credo che Parisse giocherà una buona parte di 6 Nazioni perché ancora davanti ad alcuni nel ruolo! 8 puri al suo livello non ne vedo (Steyn si considera un 6) Licata e Giammarioli ancora ne hanno di strada da fare…. probabilmente non farà tutto il 6 nazioni perché alla sua età Anon recuperi facilmente partire di quel livello.

    • Sandokan 7 Gennaio 2020, 04:42

      Di quanti altri “validi” 8 disponiamo che possano giocare titolari nei massimi campionati in Francia o Inghilterra?

    • Ventu 7 Gennaio 2020, 14:17

      Secondo me l’hai presa in maniera troppo pesante. è ovvio che la formazione la fa il coach e che farà giocare chi è più in forma. Steyn non può fare tutte le partite e Parisse ancora oggi è migliore in alcuni aspetti, tipo col gioco di mano ed è un ottima opzione per la touche.
      Infine è uno che ci ha messo la faccia sempre e ha trascinato la squadra in molti momenti difficili

      • Unforgiven79 7 Gennaio 2020, 15:05

        Anch’io a volte sono rimasto un po’ perplesso su certe uscite di Parisse, tuttavia direi che l’uscita gestita così è la più equilibrata possibile. Fossimo in lizza per il titolo e dovessimo stare dietro ad ogni punto, sarei critico (con Eddie Jones sarebbe fuori luogo pensare a discorsi del genere), ma essendo un 6N di ripartenza questa passerella potrebbe anche essere utile ad alleviare la pressione.

  10. Gremo 6 Gennaio 2020, 18:06

    Aggiungo, per chi non se ne fosse accorto, che Parisse è passato da possibile rimpiazzo di lusso a titolare indiscusso, leader nel gioco e nello spogliatoio e capace di prestazioni di grande livello, tutto ciò in una squadra in piena crescita come il Tolone.

  11. fido 6 Gennaio 2020, 18:18

    Ragazzi state a sindacare l’addio del più forte italiano degli ultimi 10 anni dopo aver visto carneadi assurdi in nazionale, ma di che si parla? Per me brunel come allenatore non era male ma non aver onorato bergamasco lo rende un piccolo uomo. Come lo è chi pensa che sia ingiusta l’ ultima di Sergio.

    • mic.vit 6 Gennaio 2020, 19:00

      non si discute il campione ma le modalità di questo presunto addio attraverso le sue parole…abbiamo bisogno di vittorie, non ci perdiamo nelle cerimonie…

      • Bigpaci 6 Gennaio 2020, 19:16

        Parisse gioca titolare nella squadra terza in Top14, non è per niente un giocatore finito.
        Se ha fatto queste dichiarazione è perchè ne avrà discusso con Smith quasi sicuramente. Trovare da discutere anche sull’addio del più forte giocatore di sempre ad aver giocato con la nostra nazionale è assolutamente ridicolo!

        • kinky 6 Gennaio 2020, 21:57

          Bigpaci al 100%, soprattutto quando affermi che ne avrà discusso con Smith!

        • mic.vit 6 Gennaio 2020, 23:29

          bene, quindi seguendo il tuo discorso perchè accontentarsi di un solo match o massimo 2…facciamoglieli disputare tutti e 5!!

          • kinky 6 Gennaio 2020, 23:52

            Se serve e se lo merita anche si! Mica deve per forza giocare da titolare! Vediamo come stanno Steyn e Licata tra un mese!

    • Dusty 7 Gennaio 2020, 11:54

      Diciamo pure il più forte di tutti i tempi.

  12. dieg 6 Gennaio 2020, 22:11

    Quando vedo cosa fa a Tolone in questa stagione, mi dico che è davvero un giocatore eccezionale
    vuole diventare l’allenatore della squadra nazionale
    se lo meriterebbe davvero

  13. franzele 6 Gennaio 2020, 23:41

    Giù il cappello e basta.
    Sergione è il più grande Giocatore che abbiamo mai avuto, il futuro si costruisce anche con i gesti, con i riti, con la tradizione, con i simboli, con la riconoscenza, soprattutto nel rugby.
    Se avessi il talento, la giovinezza e la forza per essere in campo con lui e la fortuna di essere in campo con lui, mi farei ammazzare per regalargli una vittoria nella sua ultima partita.

    • Atley73 7 Gennaio 2020, 14:20

      Grazie al cielo questo blog non è frequentato solo da biliosi con la verità in tasca…

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni 2022, Italia: Ange Capuozzo convocato per il raduno di Verona

L'estremo si unisce al gruppo che sta preparando l'esordio contro la Francia

24 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2022: Italia, i convocati per il raduno al via oggi

Crowley e gli azzurri al lavoro a Verona

23 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2022: Bitpanda è il nuovo sponsor della nazionale italiana

La piattaforma di investimento digitale sarà sulle maglie delle due nazionali italiane maschili per tutto il Sei Nazioni

20 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Kieran Crowley dice la sua sul poco utilizzo degli azzurri in Inghilterra

Il commissario tecnico torna a parlare delle sue scelte verso il Sei Nazioni 2022 ormai sempre più vicino al suo inizio

17 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Toa Halafihi: “Sarebbe bello giocare con Parisse. In azzurro per andare oltre i limiti”

Il terza linea del Benetton è carico per guadagnarsi un posto nel prossimo Sei Nazioni, portando all'Italia tutta la sua fisicità

14 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Crowley: “Il minutaggio di Varney? Un Problema. Vogliamo fare un passo avanti”

L’head coach azzurro in conferenza stampa commenta le sue scelte verso il Sei Nazioni

14 Gennaio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale