World Rugby Awards 2019: tutti i premi assegnati a Tokyo

Il Sudafrica campione del mondo domina nei riconoscimenti. Emily Scarratt miglior giocatrice, agli All Blacks la miglior meta

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Mich 3 Novembre 2019, 19:42

    Sara che simpatizzo AB, ma questo mondiale non mi ha convinto fino in fondo. SA che ha strapazzato IN che ha demolito gli AB che hanno dominato il SA. Galles che tra alti e bassi giunge in semifinale e crea anche problemi al SA campione del mondo.
    Ora, sicuramente il SA ha meritato questo trionfo, ma forse un po’ ingiustamente trovo su livelli diversi i precedenti Players of the Year.
    Onore ai vincitori e complimenti a Pieter-Steph du Toit ma, condannatemi pure, siamo distanti dai vari Carter, McCaw e Barret per come la vedo io.
    Inoltre AWJ forse meritava di più, secondo una valutazione più profonda, che va oltre il momento e l’onda dell’entusiasmo della RWC.

    • western-province 3 Novembre 2019, 20:40

      Si vede che tifi ab, perché in nz-saf i neozelandesi hanno fatto due mete in 5min ma hanno dimostrato quella sofferenza nel sostenere la fisicità sudafricana che le si è rivelata fatale contro gli inglesi.
      Per quanto riguarda il giocatore dell’anno.
      Se psdt performa come quest’anno per altri 10 anni lo si può ben paragonare a RMC, Barrett e Carter sono ma per cui non vale neanche la pena di paragonarli

      • Mich 3 Novembre 2019, 20:54

        E con ogni merito. Ma in linea generale è stato un mondiale che mi ha lasciato qualche dubbio. Se avessero vinto gli inglesi sarei stato più convinto.
        Per la partita NZ SA, sarà come dici, ma gli AB hanno portato a casa la loro solita vittoria.

    • mic.vit 3 Novembre 2019, 20:52

      De Toit andrà valutato nel tempo, certo condivido il pezzo…impressionante il suo apporto!!
      secondo me è tutto molto plausibile, Gli Ab ci hanno mostrato come battere il Sa…l’Ing era troppo stanca e poco lucida per muovere velocemente la palla al largo e battere difesa avanzante del pack e rush defence dei 3/4…al Galles mancavano tanti uomini chiave nonostante ciò il SA si è guardato bene dall’aggredirli fisicamente, per non logorarsi e rischiare i loro contrattacchi…
      credo che Awj il premio lo riceverà il prossimo anno…

    • Obelix-it 3 Novembre 2019, 23:25

      Sembra il gioco delle tre carte: gli AB, oggi come oggi, sono gli unici in grado di battere il SAF, mentre gli inglesi, se in stato di grazia, sono in grado di battere gli AB ma non il SAF. Il SAF, fuori del loro classico ‘autoscontro’,non ha null’altro da mostrare…
      Un championship tra loro tre sarebe divertente da vedere…

  2. Mich 3 Novembre 2019, 19:46

    C’era chi forse con ironia segnalava la presenza della meta di Sergio, aggiungendo che aveva marcato contro la Russia. Onore a TJ, condivido la premiazione, ma personalmente non annovero Namibia fra le big.
    Siamo fin troppo bravi nell’autocritica.

    • Obelix-it 3 Novembre 2019, 23:36

      Francamente, la meta di SP e’ merito dello splendido taglio di Polledri (se non erro…) mentre poi vedere il Sergio nazionale rientrare in mezzo a tre “difensori” russi con un’autostrada al largo fa urlare vendetta (e si, li se non erano russi col kaiser che avrebbe segnato…)

      Mentre il finish di TJ tira fuori un cilidro dal coniglio senza il quale, chiunque ci fosse contro, non avrebbe segnato. Tant’e’ che io l’avevo ‘battezzata’ corta, e c’e’ voluto il replay per vedere la magia…

      Mi spiace, ma non c’e’ storia…

      • Mich 4 Novembre 2019, 09:44

        Certamente, anch’io alla fine, come dicevo, ho apprezzato di più la meta AB, ma la costruzione nostra e il gesto di Sergio a rientrare, da vero trequarti, lanciavano la meta di merito fra le candidate.
        Se ci fossero stati gli AB e non la Russia, cosa sarebbe accaduto nessuno può saperlo. Forse non solo il taglio di Sergio sarebbe stato arrestato, ma avrebbero bloccato l’intera costruzione a monte. Non lo sapremo mai, fatto sta che contro TJ c’era Namibia, non il SA.
        La mia era una critica all’autocritica.

  3. barbi 3 Novembre 2019, 21:29

    Barnes miglior arbitro , ??????? Non scherziamo, escluso Owen il resto mi e sembrato un po’ opaco . Sulla partita AB -RSA ovviamente non era una finale e sicuramente tutte due le squadre avrebbero giocato diversamente(sapevano di passare entrambi nonostante l’Italia),ma garces ( si l’arbitro della finale) e riuscito a non vedere un fuorigio grande come una casa , tu toit passeggiava tranquillo in mezzo gli All Blacks e dopo un raggruppamento prendeva anzi gli passavano la palla proprio gli AB ,sapendo che li non potevano esserci avversari, e comunque AB aveva vinto meritatamente e bene.

    • mic.vit 3 Novembre 2019, 22:09

      Barnes lo consideriamo un premio alla carriera…mentre Garces, al di là di qualche singolo episodio ha dimostrato anche nella finale, se ancora ce ne fosse bisogno di essere il migliore…Owen nel complesso ha arbitrato bene in questo mondiale…comunque l’avevano già deciso…i francesi dovevano avere la prima finale mondiale arbitrata e così è stato, se non avesse arbitrato Garces ci sarebbe stato Poite e meglio di no perchè con lui le mischie sono sempre un rebus

      • western-province 4 Novembre 2019, 10:09

        dicono che Owens fosse infortunato, altrimenti avrebbe arbitrato lui
        io sono contento che l’abbia fatto Garces

Lascia un commento

item-thumbnail

Sevens World Series 2022, primo oro a Sudafrica e Australia

Si è disputata la prima tappa del circuito più prestigioso di rugby a sette mondiale; assente la Nuova Zelanda.

28 Novembre 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

World Rugby: rivisto il sistema di scelta della sede per il Mondiale 2027, con l’Australia indicata come migliore opzione

Discorso analogo, sul fronte femminile, per la (caldeggiata) scelta dell'Inghilterra nel 2025

25 Novembre 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby cambia la regola sull’eleggibilità nel rugby internazionale

La cosa riguarda il possibile cambio di "casacca" di giocatori che hanno già all'attivo dei caps

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Dubai 7s, le World Series ripartono con un doppio appuntamento

Con il doppio appuntamento di Dubai 7s, dal 26 novembre prendono il via le Sevens World Series 2022, con formula ad hoc per la crisi Covid. Nuova Zela...

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Rob Kearney saluta il rugby, sabato l’ultima recita in maglia Barbarians

La partita si disputerà sabato a Twickenahm contro Samoa

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Stephen Larkham non rinnova con Munster, tornerà in Australia

La scelta dettata da ragioni personali

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale