Botta e risposta Gavazzi-Innocenti, il presidente FIR: “Il prossimo tecnico sarà neozelandese”

Doppia intervista sulle pagine del Gazzettino: Innocenti attacca, il presidente tocca anche il tema del prossimo coach

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Bigpaci 16 Ottobre 2019, 12:27

    Domanda: il tesserato di base, in caso di elezione del presidente federale, che possibilità di voto ha? Chi vota il presidente federale? I presidenti delle varie società ?

  2. narodnik 16 Ottobre 2019, 12:46

    Anche Noves s’e’ rifiutato?fanno 9 rifiuti,siamo a ottobre e non si sa ancora chi selezionera’ i giocatori da gennaio per il 6 nazioni,da una parte dice spenderemo soldi tanti soldi dall’altra io voglio dargli di meno ma lui vuole di piu’,ogni commento lo evito che voglio continuare a commentare e la redazione e’ molto sensibile all’argomento presidente fir zebre calvisano etc,cmq gia’ che Innocenti s’e’ diviso da pronti al cambiamento regala la rielezione a Gavazzi,commentatori di onrugby preoccupatevi di chi resta tassellato alle poltrone non di chi come Parisse lo dimostra coi fatti perche’ da tanti anni e’ la’,cmq visto i tantissimi esagerati rifiuti di allenare l’Italia penso che ci sia qualcosa di non messo per iscritto che impedisce al nuovo tecnico di lavorare con indipendenza,a pagare pagano molto bene altra spiegazione non ne vedo,spero che il nuovo allenatore abbia spirito polemico e critico polvere sotto il tappeto non ce ne sta piu’.

    • Giambo 16 Ottobre 2019, 13:00

      Hai le prove che TUTTI i tecnici nominati dai giornali siano stati contattati e che quindi abbiano rifiutato? Oppure è solo una tua teoria? Perchè a me risulta che Gavazzi nomi precisi sul dopo COS non ne ha citati, e che parlava solo di “3-4 nomi”.
      E riguardo al prendere un tecnico polemico… dipende. Se la polemica è costruttiva ci sta, ma se deve solo fare “cagnara mediatica” per ogni cosa anche no. Brunel da questo punto di vista è bastato e avanzato.

      • narodnik 16 Ottobre 2019, 13:33

        Nessuna prova ma non e’ una mia teoria sono nomi fatti nei blog,anche esistessero prove non capisco cosa cambia per te,se non dai un senso al fatto che Oshea ha sempre dichiarato di voler restare e poi se ne va,che neanche un mese fa hanno annunciato un nuovo tecnico e ora ne stanno cercando un altro alle porte del 6 nazioni,si vede che per te va bene cosi’,per me sono segnali di fallimento incompetenza e nessuna credibilita’,come tanti altri tipo farsi eliminare dal mondiale in questo modo e arbitraggi del pro14 senza che nessuno apra bocca.

        • gasport 16 Ottobre 2019, 16:39

          Sembrerebbe abbia avuto problemi di famiglia COS, magari la “colpa” non è sempre proprio tutta tutta da una parte…

      • Unforgiven79 16 Ottobre 2019, 14:56

        Brunel? A me pare che sia stato anche troppo signore durante gli ultimi due anni, tanto che il suo silenzio da molti è stato interpretato come rassegnatezza.
        O intendevi forse Berbizier?

        • xnebiax 16 Ottobre 2019, 15:04

          Ma se Brunel ha rovinato lo spogliatoio, non parlava più con i giocatori e non ha fatto giocare Bergamasco nell’ultima contro la Romania per ripicca personale per lo screzio che aveva avuto col fratello Mirco. Bah.

    • Marte_ 16 Ottobre 2019, 13:11

      Evidentemente vuole spendere anche tanto per avere il meglio come CT dal loro punto di vista (visto che la nazionale è il 99% dei ricavi della federazione) e vuole dare il meno possibile alla neonata Sport e Salute per l’Olimpico. Mi sembrano cose di assoluto buonsenso, l’avesse detto un’altra persona magari l’avresti applaudito

      • narodnik 16 Ottobre 2019, 13:37

        Il meglio come ct gli hanno gia’ detto tutti di no,da quanto si capisce verra’ un tecnico da una provincia nz,che per carita’ magari e’ bravissimo e fara’ benissimo ma i migliori hanno gia’ detto di no fattene una ragione,io penso proprio il contrario invece non avrei applaudito,con la struttura che c’e’ in Italia coi giocatori che ci sono non ha senso spendere milioni per avere un tecnico come Gatland,speravo puntassero su Franco Smith che conosce l’ambiente e costa sicuramente meno.

        • Giambo 16 Ottobre 2019, 14:11

          Cambia che un conto è dire “La Federazione ha ricevuto 9 rifiuti” e un conto è avere le prove che questi rifiuti ci sono davvero stati. Criticare la Federazione ci sta, diffondere falsità per screditarla no.

          • narodnik 16 Ottobre 2019, 14:16

            Sta tranquillo che non hanno bisogno di nessuno per screditarsi..

        • xnebiax 16 Ottobre 2019, 14:16

          narodnik, sinceramente a me pare tu stia farneticando.
          1) Rob Howley era cosa fatta prima della sua autoeliminazione;
          2) Questa è una gran fortuna perchè Howley è rinomato per essere poco bravo;
          3) Gli Neozelandesi sono i migliori al mondo, vedi Crowley o Gatland;
          4) La FIR ha un budget minuscolo in confronto alle altre union tier 1, tutti gli altri costavano troppo: Cheika? troppo caro (e nemmeno bravissimo), Eddie Jones? carissimo, Novès? Dio ci scampi da un altro francese (hai presente l’incostanza delle prestazioni della Francia? e hai presente che con Novès la Francia giocava, incredibilmente, peggio di adesso?!), Dave Rennie? Troppo caro, purtroppo. … Chi sarebbero gli altri 5 fantomatici?
          5) È PALESE che venire ad allenare la nazionale italiana è il lavoro più in grato di tutto il rugby internazionele: abbiamo a malapena i giocatori per mettere in piedi una squadra Pro14 ma pretendiamo di averne due e una nazionale che deve vedersela il 95% delle volte contro squadre più in alto nel ranking. La percentuale di vittorie sarà sempre bassissima, ed è difficile trovare lavoro ben pagato dopo aver allenato l’Italia;
          6) Per me se Wayne Smith ti fa il nome di un allenatore mi sembra un viatico 100 volte migliore che se lo scelgono a tavolino Gavazzi e Ascione.
          7) Parliamoci chiaro, a questa nazionale serve un allenatore della mischia e della maul molto molto molto molto molto bravi, e possibilmente un allenatore della difesa più bravo di Goosen (anche se le difese di Goosen mi sembrano migliorate rispetto al passato, forse grazie a Crowley).
          8) Non c’entra niente ma lo scrivo lo stesso qui: serve un allenatore della difesa bravissimo per le Zebre che al momento hanno una difesa da mani nei capelli.
          Ora, cosa ci può fare G se O’Shea vuole andare a casa per motivi di famiglia? E anche se la famiglia è solo un pretesto, G cosa deve fare? Tenere O’Shea a tutti i costi? O’Shea ha fatto cose buone ma non mi sembra le abbia azzeccate tutte, o cosa ne pensi?
          La cosa più importante sarà mantenere i passi in avanti fatti da O’Shea su fitness, equilibrio in campo, gioco palla in mano tra gli avanti, e migliorare le cose in cui questo staff è stato insufficiente.

          • narodnik 16 Ottobre 2019, 14:34

            Eh gia’ pessimo curriculum quello di Howley poco bravo davvero,pessimo palmares,che i nz sono i migliori allenatori al mondo lo dicono tutti mai negato,il punto 4 lo ha detto pure Gavazzi qua sopra,spenderemo soldi tanti soldi,a parte che ora Oshea guadagna 400k all’anno e non e’ poco se non per 5 o 6 nomi in tutto il mondo,Oshea se ne va perche’ si e’ rotto i cxxxxxxi altro che famiglia,erano 3 anni che parlava del progetto e di continuare qua se credi alla scusa della famiglia buon per te,allora appurato che il fatto dell’ingaggio ve l’ha appena detto pure Gavazzi che non e’ cosi’,perche’ tanti rifiuti?vi rendete conto che Oshea non vuole neanche finire il contratto e che stanno cercando agli ultimi giorni un nuovo tecnico per il 6 nazioni?

          • Unforgiven79 16 Ottobre 2019, 14:59

            “Howley è rinomato per essere poco bravo”… continuo a non capire: l’unica prova provata è di quando prese in supplenza la direzione del Galles e ci vinse secco il 6 Nazioni, in faccia alla corazzata di Eddie Jones, che invece è rinomato per essere molto bravo.
            Bah.

          • Unforgiven79 16 Ottobre 2019, 15:22

            “Gli Neozelandesi sono i migliori al mondo, vedi Crowley o Gatland” –> I Neozelandesi hanno allenatori a bizzeffe, ma allenare l’Italia per Crowley potrebbe essere un avanzamento di carriera, mentre per Gatlando l’unico obiettivo professionale che può ancora darsi è di diventare coach degli All Blacks, punto. In mezzo, c’è il mare.
            “Cheika? troppo caro (e nemmeno bravissimo)” –> No, no, infatti chi aveva risollevato l’Australia che era in buca, fino a riportarla in finale alla RWC2015? Gestendosi una giravolta di capitani per motivi politici (Elson, Howill, Moore infine Hooper) e casi spinosi (James O’Connor, Israel Folau)? E ricordiamo che parla anche italiano e conosce l’ambiente.
            “Novès? Dio ci scampi da un altro francese” –> Infatti il record di 2 vittorie in un 6N l’abbiamo stabilito con Berbizier e con Brunel; l’unica volta in cui abbiamo sfiorato il passaggio ai quarti in RWC è stato con Berbizier; le basi della crescita della Nazionale italiana furono fatti con Villepreux e la ribalta internazionale fu raggiunta con Coste… poi, se vogliamo dire che ultimamente si sono appannati, ok, ma non è che in generale ci portino male.
            “È PALESE che venire ad allenare la nazionale italiana è il lavoro più in grato di tutto il rugby internazionele” –> Beh, allenare Samoa, Fiji e Tonga, cioè Tier2 come noi, e doverti pagare i biglietti aerei da solo perché non se li possono permettere è ancora più ingrato. Allenare la Francia, al momento, vuol dire bruciarsi la carriera indipendentemente dai risultati (chiedere a Lievremont, Saint-André, Noves ed ormai anche Brunel).
            D’accordissimo, invece, sui tuoi punti 6) e 7).
            Quanto a O’Shea, non so che questioni abbia, ma dato che i giochi per le panchine di club sono ormai chiusi, per una volta eviterei la solita tabula rasa e gli chiederei di rimanere come vice nel 6N per gestire la transizione.

          • xnebiax 16 Ottobre 2019, 15:30

            @narodnik
            1) 400k sono pochi. EJ vorrebbe probabilmente il triplo. In Top14 e Premiership pagano uguale o di più. Con 400k Cheika, Rennie, Cotter e Jones non vengono.
            2) Le motivazioni familiari ovviamente non convincono nemmeno me, ma non mi hai risposto: -quale pensi sia il vero motivo? di cosa si è stufato COS? dei risultati? di G? dei giocatori? . Dei giocatori non credo. Credo che i giocatori apprezzino molto il suo approccio. -Tu vorresti che O’Shea restasse? anche dopo il 6N 2020? . -Hai mai pensato che forse è Gavazzi che non è soddisfatto dei risultati di COS? Su ALLRUGBY dovrebbe esserci un articolo di Barca questo mese che spiega perché O’Shea non resta, io non l’ho letto perché non ho l’abbonamento, tu ce l’hai?
            3) Mancano quasi tre mesi al 6N. E nel peggiore dei casi Franco Smith può fare l’allenatore ad interim. Se O’Shea se ne andasse ora anziché dopo il 6N sarebbe anche normale, è quello che fanno tutti gli altri di finire il ciclo dopo il mondiale e non dopo il 6N successivo.

            @Unforgiven79
            Vai a confrontare come giocava il Galles (e non solo i risultati ma la qualità espressa in campo) quando Gatland ha avuto i Lions nel 2017 e quando si era rotto la caviglia. https://en.wikipedia.org/wiki/Rob_Howley#Results
            I risultati del 2012 – 2013 sono troppo lontani nel tempo per contare seriamente.
            Poi, per carità, è un allenatore esperto e tutto, ma in Galles lo considerano pessimo. E devi considerare che in Italia verrebbe senza Shaun Edwards che è l’autore di questa difesa straordinaria del Galles attuale.

          • narodnik 16 Ottobre 2019, 16:11

            1)400k per un allenatore di una tier 2 non so chi li prende dici che sono pochi?ripeto non ha senso pagare un top coach per una squadra di seconda fascia,e non ci vengono neanche a meno che non li strapaghi,perche’ non potranno competere per vincere 6 nazioni o mondiale,2)per me e’ giusto che se ne vada perche’ non mi piace il suo atteggiamento e non ha portato miglioramenti ne’ in campo ne’ fuori,ha equiparato tantissimi giocatori,parla di ottimo domestic e di terza franchigia,secondo me ha lavorato male,e’ vero che i giocatori sono quelli che sono e che e’ capitato il game plan fosse ottimo le partite da vincere ma perse per penosi errori individuali,ma sono contento che se ne va,secondo me ha visto che non c’e’ margine di miglioramento e non si vuole rovinare la carriera e quindi ciao ciao,3)sarebbe normale per te ma per la fir non e’ cosi’ il contratto e’ 6 nazioni 2020 compreso come quello di Brunel 6 nazioni 2016,io avrei passato Smith a hc per 3 anni fino al prossimo mondiale,certo sentir dire cafonate tipo spenderemo e spenderemo tanto,senza un minimo di riscontro nei risultati ottenuti in 7 anni,coi bilanci che per essere approvati si agrappano a eccedenze di magazzino,in un paese tra l’altro in recessione,fa pensare allo strapotere e all’arroganza di chi si sente di aver gia’ vinto per altri 4 anni.avesse speso per l’accademia a Treviso?no!devono strapagare un allenatore avanti cosi’.

      • xnebiax 16 Ottobre 2019, 13:45

        Grazie Marte_, esattamente quello che volevo scrivere io.

  3. Giambo 16 Ottobre 2019, 12:57

    Quindi Innocenti vorrebbe demolire la struttura della Benetton (unica cosa che funziona del rugby italiano) solo per ridare centralità a partite amatoriali tipo Petrarca-Rovigo?
    E perchè non offrire anche un panino alla mortadella ai giocatori avversari dopo le gare del 6N?
    Solo per questo io prego con tutto il cuore che Innocenti non venga votato da nessuno. Gavazzi sarà anche una disgrazia, ma se l’alternativa è distruggere l’unica franchigia che funziona, allora siamo davvero messi male.

    • Obelix-it 16 Ottobre 2019, 14:07

      Hem, di grazia, queste str…..te dove le hai lette?? Il discorso di Innocenti era *leggermente* diverso.

      • Giambo 16 Ottobre 2019, 14:09

        Innocenti ha dichiarato di voler abbandonare la strada delle franchigie a favore del campionato. A casa mia si intepreta “Abbandono del Pro14, dismissione della franchigie e delle Accademia”, ergo smantellamento della struttura Benetton.

        • xnebiax 16 Ottobre 2019, 14:33

          “Abbandono del Pro14” non lo ha detto. Nell’intervista sul Gazzettino quella frase non c’è. Dove l’hai letta Giambo?

          • cammy 16 Ottobre 2019, 15:57

            Questa del rendere più competitivo il nostro campionato interno è una storia vecchia.. x farla servono soldi(mi pare che fin qui sia palese).. le varie opzioni x cui la continuano a propinare potrebbero essere:

            -La quasi totalità dei votanti sono i club ..in pratica è come dirgli vota noi e ti daremo dei contributi.. ma in realtà una volta eletti se ne fregheranno..(secondo me la + probabile)

            -Tolgono risorse alle franchigie o quella non statale (una squadra con il seguito che ha il benetton o anche la metà, servirebbe come il pane in top12) e con il risparmio li reinvestirebbero sul nostro campionato, club e territorio come dice il buon marzio..(unica via praticabile nel caso volessero farlo veramente, la definirei “la via suicida”)

            -Trovano soldi da altre parti(ahahahahahaha)

            Gavazzi non mi sta simpatico ma finchè c’è questa gente che gli si oppone rimane il male minore..

          • Giambo 16 Ottobre 2019, 16:52

            Non lo ha detto, ma si poteva intuire, era tra le righe. O almeno, io l’ho interpretato così quel suo richiamo a rilanciare il campionato nazionale.

          • giomarch 16 Ottobre 2019, 17:12

            Non so quale sia il male minore:
            tra stadi rifatti, accademie a remedello, terze franchigie, siamo paritari e rammaricati….
            L’altro per anni presidente del comitato regionale veneto, so che molti non ci sopportano, ma dal 2013 il titolo del campionato giovanile non si è spostato dal veneto, un idea sul come sviluppare giovani virgulti qui ci sarà… senza andar a cercare tra le stanze in FIR se qualcuno ha un idea degna di tal nome… Li stanno ancora decidendo le piastrelle per la nuova sede megagalattica a roma..

    • narodnik 16 Ottobre 2019, 14:39

      Questo si che e’ diffondere falsita’ o citi qualche fonte?

      • Giambo 16 Ottobre 2019, 16:54

        L’intervista di Innocenti di ieri sul Gazzettino di ieri ti basta?

  4. fulvio.manfredi 16 Ottobre 2019, 14:05

    Dunque le cose stanno così:
    COS preme per andarsene subito, perché il mondiale, grazie anche al meteo, Gli ha ridato un minimo di credibilità; e non intende giocarsela con un 6 Nazioni che, viste anche le attuali performances delle due franchigie, si annuncia ancora fallimentare.
    6 Nazioni che affronteremo con Vern Cotter alla guida, dal momento che gli altri due della terna Smith hanno risposto no.
    Sto scoprendo l’acqua calda vero…

    • Obelix-it 16 Ottobre 2019, 14:08

      Il fatto che due abbiano detto di no non vuol dire che il terzo debba per forza dire di si…. o almeno, visti i precedenti, non ci scommetterei…

    • Marte_ 16 Ottobre 2019, 14:43

      Se prendiamo Cotter arriva finito il campionato con Montpelier. Quindi o O’Shea rimane Dino a marzo o Franco Smith fa il reggente

  5. Mr Ian 16 Ottobre 2019, 14:11

    In Italia c’è un solo problema, i tanti soldi che girano in federazione rispetto alle reali competenza. Ora che sembra ne stiano entrando di nuovo tanti, inizia lo spendi e spandi e saremo di nuovo pnto e a capo, per inciso non è di Innocenti che abbiamo bisogno, o di qualche altro ex giocatore, anzi, vorresti il migliore presidente federale possibile? Bene, diffida dagli ex giocatori. Valuta curriculum e competenze attuali per il ruolo che vorrà ricoprire.

    • Giambo 16 Ottobre 2019, 14:13

      Infatti io credo che la soluzione migliore sia un manager, estraneo al rugby italico. Gavazzi e Dondi sono ex giocatori e non mi pare abbiano fatto sfracelli…

      • Unforgiven79 16 Ottobre 2019, 15:27

        Beh, Dondi ha gestito il passaggio al professionismo e l’ingresso nel 6N, risultati epocali per il rugby italiano. A riprova, lo avevano anche nominato personalmente come nomina dell’IRB (quando questa aveva un nome decoroso).

    • Marte_ 16 Ottobre 2019, 14:54

      Il problema è che i soldi sono molti meno rispetto ai nostri abituali competitor, in un ambiente poco consolidato e con persone che hanno dimostrato di non essere delle cime ad usarli e farli fruttare

      • narodnik 16 Ottobre 2019, 15:15

        Falso i soldi sono gli stessi la differenza e’ perche’ un allenatore fra i primi al mondo dovrebbe venire a allenare qua,non ha senso almeno che lo paghi al doppio,e’ come chiedere a Mourinho se preferisce allenare in Spagna o in Belgio pagato lo stesso tanto,ovvio andra’ dove puo’ vincere qualcosa,qua e’ lo stesso discorso,se c’e’ chi spera che faccia la differenza lo staff della nazionale qua verra’ deluso a breve.

        • Marte_ 16 Ottobre 2019, 16:15

          Non parlo di allenatori ma di budget delle federazioni

  6. fulvio.manfredi 16 Ottobre 2019, 14:52

    Io, ovviamente, davo per scontato il fatto che Cotter possa svincolarsi da Montpellier…

    • Marte_ 16 Ottobre 2019, 16:17

      Si ma leggevo che gli scade il contratto a fine stagione e non hanno intenzione di rinnovarlo. Hai letto cose diverse? Detto questo Smith è sicuramente in grado di gestire questi pochi mesi imo

  7. mic.vit 16 Ottobre 2019, 16:14

    Di Caprio ha rifiutato…già ha fatto Titanic…

  8. BMV 16 Ottobre 2019, 16:46

    Benetton é un club a tutti gli effetti che gode dei benefici di una franchigia. Benetton (società) può fare tranquillamente a meno dei pochi milioni che gli arrivano dalla FIR. Le ZEBRE discorso diverso. E soprattutto situazione economica diversa. Ma il movimento regbistico italiano non é la Benetton! Tutti in ginocchio x un club? Ma dai! Hanno MILIARDI (Benetton), continueranno a fare il loro campionato di campioni ed avremmo lo stesso un campionato italiano di livello. Tanto ilGava non molla l’osso ah ah ah vuole e cerca il terzo mandato. La commedia continua. A parole grandi progressi, ma i risultati parlano chiaro.

    • ginomonza 17 Ottobre 2019, 15:08

      Io direi “potrebbe fare a meno ”
      piuttosto, ma sembra che non lo faccia; e fa bene.

  9. F.A.L 16 Ottobre 2019, 17:22

    Siamo paritari e tra non molto arriva la terza franchigia..state sereni..

  10. ginomonza 17 Ottobre 2019, 15:09

    Io direi “potrebbe fare a meno ”
    piuttosto, ma sembra che non lo faccia; e fa bene.

Lascia un commento

item-thumbnail

Consiglio federale: approvato il bilancio consuntivo 2019. Termine iscrizioni ai campionati il 22 agosto

Approvata anche la prima nota di variazione del bilancio preventivo 2020

1 Agosto 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Il nuovo percorso formativo degli atleti di interesse nazionale

Cosa cambia dopo quanto emerso dal Consiglio Federale di venerdì scorso?

25 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

I ragazzi invitati in Accademia Nazionale: ruolo ed età – trequarti

Uno sguardo alla linea arretrata guidata da coach Mattia Dolcetto

21 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

I ragazzi invitati in Accademia Nazionale: ruolo ed età – avanti

Uno sguardo alla rosa a disposizione di Mattia Dolcetto

21 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Top12 2020/2021, calendario: tre opzioni per la data di partenza

Dal consiglio federale sono arrivate decisioni importanti riguardo al numero di stranieri tesserabili e modifiche al percorso dei giovani d'interesse ...

18 Luglio 2020 Rugby Azzurro / Vita federale