Italia: Negri, Budd e Sisi hanno alzato la competizione in seconda linea

Per l’Italia mondiale tante scelte sembrano ormai fatte, ma forse venerdì abbiamo scoperto qualcosa in più

COMMENTI DEI LETTORI
  1. western-province 10 Settembre 2019, 09:09

    Se lo scopo è mettere in campo il 15 migliore forse sarebbe meglio fare spazio a Negri in terza linea, dove al momento il meno performante è Parisse
    Negri non gioca in seconda linea da parecchio e già abbiamo adattato un pilone a tallonatore

    • LiukMarc 10 Settembre 2019, 10:01

      Sono d’accordo.

    • kinky 10 Settembre 2019, 11:12

      western le cose però sono un po’ diverse: uno se lo si sposta è perchè è uno spreco tenerlo fuori, cosa che non possiamo permetterci di fare; l’altro è solo un emergenza e probabilmente se le cose vanno per il verso giusto Zani a tallonatore non farà un minuto o se lo farà sarà contro Namibia ma sempre partendo dalla panca.

      • western-province 10 Settembre 2019, 11:59

        kinky la mia era un po’ una provocazione perchè ogni tanto la situazione è paradossale; ci sono 3 terze che performano bene (e non lo dico io) e si alza la competizione in seconda?
        che Negri, Polledri e Steyn siano giocatori di livello che meritano il posto nei 15 è noto da tempo, se vuoi spostarne uno in seconda lo fai per tempo sfruttando l’ottima collaborazione che hai instaurato con le franchigie, altrimenti fai giocare le tre terze che performano di più

  2. Parvus 10 Settembre 2019, 09:29

    suggestiva l’ipotesi di negri in seconda, e non mi pare poi così assurda….
    e in coda alle riflessioni di western-province, se dobbiamo allora allestire un 15 da combattimento, allora inserireri ruzza a terza centro visto lo stato attuale di parisse, e in seconda con il fortissimo negri, inserirei sisi.
    il tutto si dipanerebbe se parisse non avesse più il posto assicurato.
    sempre nel rispetto di parisse e di qualsiasi altro giocatore.

  3. Maggicopinti 10 Settembre 2019, 09:34

    Mettiamo in campo la squadra migliore con Namibia e Canada e togliamoci il pensiero, esperimenti a 20 giorni dal mondiale non mi sembra il caso di farne. Il prossimo allenatore vedrà cosa fare

  4. try 10 Settembre 2019, 09:45

    ogni partita è diversa, contro namibia e canda si possoo mettere dentro giocatori diversi rispetto alla “partia” contro il sud africa.
    Per il sud africa metterei: Budd e Sisi in seconda ; Steyn – Polledri – Negri in terza.
    Ruzza e Parisse dalla panchina.
    Parisse e Zanni sono due icone del rugby italiano, ma non possono più farsi 80 min!!

  5. Mr Ian 10 Settembre 2019, 09:54

    La domanda è Negri in seconda per fare cosa? l analisi offre diverse risposte tutte molte esaurienti. Ovvio che il solo work rate non può essere l unico valore di riferimento. Per cui se da un lato Negri seconda può offrire stabilità al pack in mischia chiusa, dall’altro dobbiamo però trovare delle terze che sappiamo saltare e comandare la rimessa. Puntare tutto su Parisse sarebbe fin troppo prevedibile, occorerebbe almeno Steyn.
    A me non dispiacerebbe vedere Negri-Sisi(Ruzza)-Steyn-Polledri-Parisse. Anche se io guarderei già oltre, pensando a Steyn per il dopo Parisse e spostare Negri a fare il 6 con Ruzza titolare.

  6. xnebiax 10 Settembre 2019, 09:54

    Io sono due anni che dico di spostare Parisse in seconda ma amen.
    La miglior terza è Negri – Polledri – Steyn.

    Lovotti, Ghira, Riccioni, Sisi, Parisse, Negri, Polledri, Steyn, Braley, Allan, Bellini, Morisi, Benvenuti, Campagnaro, Hayward.
    Bigi, Zani, Ferrari, Ruzza, Zanni, Mbandà, Tebaldi, Minozzi.

  7. geo 10 Settembre 2019, 10:03

    si sono viste buone cose…37-0. boh

  8. Azazello 10 Settembre 2019, 10:04

    A poco più di una manciata di giorni dall’inizio del mondiale siamo qui a parlare su chi far giocare in seconda linea e chi in terza,su chi è di ruolo e su chi deve adattarsi,segno che siamo messi proprio bene,si si..
    L’unica cosa positiva di questo mondiale,per noi,sarà l’inevitabile esclusione dei collezionisti di caps dalla nazionale.
    A meno di clamorose sorprese a cui COS ci ha ormai quasi abituati.

  9. LiukMarc 10 Settembre 2019, 10:05

    D’accordo con quello che dice @try qui sopra, e un po’ con tutti sui dubbi di spostare in seconda uno che non ci gioca da un po’ (anche se il tallonatore lo conosce bene), e avendo comunque delle alternative.
    Io in seconda metterei Sisi-Ruzza tutta la vita (anche se Ruzza non sembra in formissima), e in terza Negri-Polledri-Steyn, con in panchina Zanni, Budd e Parisse (si, mi porto 6 avanti, con solo Braley/Palazzani e Padovani come trequarti).
    Posso capire che Co’S voglia un po’ più di esperienza davanti, e allora uno tra Budd e Zanni al posto di Ruzza, ma senza dare posti sicuri a senatori che putroppo non hanno più di un tempo al loro livello (ahimè, speravo durassero per sempre).

  10. sanfrancesco 10 Settembre 2019, 10:07

    Budd a me non sta piacendo.
    E’ lento e palla in mano lo buttano sempre indietro.
    Tra gli anziani al momento gli preferisco Zanni.

  11. Dusty 10 Settembre 2019, 10:10

    Ad oggi Steyn è un giocatore con un work rate mostruoso. Non sbaglia più una partita da non so quanto tempo. Giocatore imprescindibile; però va detto che rinunciare a Parisse è impossibile anche per il carisma e per le rimesse laterali. Io lo terrei buono per la sola partita da mettere nel mirino ovvero quella col Sud Africa in cui sarà chiamato a dare il massimo dei massimi per chiudere la sua carriera in azzurro.

  12. Vins 10 Settembre 2019, 10:19

    Contro Namibia e Canada penso riusciremo a vincere usando qualsiasi combinazione di seconde e terze linee; allo stesso modo non abbiamo chance di successo con SA e NZ. Quindi in generale questo discorso ha poco “senso pratico”. Comunque il mio parere è che contro una squadra fisica come quella sudafricana convenga mettere tutto il tonnellaggio disponibile per soffrire il meno possibile negli impatti. Io schiererei Appiah Bigi Riccioni in prima (ma Appiah non c’è), Sisi Budd in seconda, Negri Polledri Steyn in terza, portando in panca Lovotti, Zani, Ferrari, Ruzza, Mbanda e Parisse e solo 2 trequarti. Per il futuro invece credo che non esista il problema della collocazione di Negri dato che avrà meritatamente il 6 e sarà sempre titolare accanto a Polledri. E già oggi dovrebbe essere così visto che Sergio purtroppo non è neanche lontanamente quello di una volta …

  13. gian 10 Settembre 2019, 10:23

    Ma state andando a ripetizione da COS?! nel primo tempo?!?! Nel primo tempo noi avevamo fiato, siamo stati normalmente aggressivi e loro non hanno forzato, basta così, appena hanno leggermente premuto è finita…
    Per quanto riguarda la seconda, se la titolare è Ruzza/Zanni, nonostante l’adorazione che ho per entrambi, il nostro staff si è bruciato il cervello, la seconda che da più sicurezze, ad oggi, è Ruzza/sisì, con il primo più leggero, Zanni e Budd possono fare la panca o i partenti, con sisì, se si vuole avere una seconda più pesante e poi inserire il finisher Ruzza, o lasciare Ruzza in partenza e accelerare nel secondo tempo con sisì, ma pensare che uno dei due “maturi” sia titolare, è svilente.
    Negri: hanno già detto tutto, streyn 8, polledri e negri flanker, partisse o mbandà in panca o afarli rifiatare, con l’opzione di fare fare un giro a qualcuno in seconda per emergenza, ma dover inventarsi un posto per l’ennesimo giocatore pur di salvare certi nomi, non ci stà proprio più

    • kinky 10 Settembre 2019, 10:44

      perdonami quella del “loro nel secondo tempo hanno accelerato” ci stava 20 anni fa oramai. Semplicemente ci hanno cucinato a fuoco lento e loro sono più forti, molto più forti. Ma stai sereno che nel primo tempo non si sono per niente risparmiati gli inglesi.

      • gian 10 Settembre 2019, 13:07

        Gli inglesi hanno giocato pianino, poi possiamo dire che loro sono stati più incisivi nel secondo tempo o che noi abbiamo finito la birra, tant’è che un’inghilterra non al massimo, giocando degnamente ci ha rifilato quasi 40 punti, a trovarci del buono, bisogna impegnarsi

        • kinky 10 Settembre 2019, 14:47

          io no ci to trovando del buono ad ogni costo, anzi la mia opinione è “arrendevole” dichiarando che loro sono più forti e punto. Solo che al giorno d’oggi in un match internazionale tra tier1 (perché ad oggi questo siamo ufficialmente) non entrano in campo giocchicchiando….nessuno!

  14. try 10 Settembre 2019, 10:48

    intanto si fa il nome del dopo Cos: Rob Howley

    • Simonefiore 10 Settembre 2019, 11:05

      @try il problema è che nell’articolo di r1823 c’è scritto che De Carli è ancora confermato alla mischia. Io boh, non so più cosa dire, Ciccio De Carli è diventato l’allenatore più longevo della storia di ogni sport…

      Comunque, per quanto manchi un po’ del “peso” di Budd, una seconda Sisi-Ruzza mi ispira molto, sono entrambi due ottimi giocatori offensivi con ottime mani. In terza vedrei bene come 6 Negri, come 7 Polledri e a 8 Steyn, con al massimo Parisse+Mbandà a entrare per gli ultimi 20 minuti.

      • try 10 Settembre 2019, 11:36

        avevo postato un commento (ma credo ci siano problemi perchè non è comparso) dicendo le stesse cose su De Carli.
        Capisco l’amicizia con il presidentissimo, ma penso sia ora di provare altri.

    • LiukMarc 10 Settembre 2019, 11:38

      Meno male che se Co’S non funzionava ci serviva uno come Jones. Poi come dice @Simonefiore qui sopra, lasciamo perdere il resto dell’articolo che mi vien ancora più voglia di andare in Fir a prenderli a ceffoni.

  15. kinky 10 Settembre 2019, 11:08

    L’articolo mi è piaciuto e parecchio, forse perchè ritengo da sempre Negri imprescindibile per questa squadra, più di Polledri (giustamente osannatissimo dalla folla) e Minozzi!
    In questo mese di agosto ho purtroppo notato due giocatori non perfettamente in forma: Ruzza e Parisse, o meglio non perforamento come siamo abituati a vederli, soprattutto nel club! Tanto che se fino a Luglio li ritenevo insostituibili oggi la cosa scricchiola un po’. …..ma fino ad un certo punto, sopratutto per Parisse. Mi spiego: Dopo queso agosto ho iniziato a dubitare delle performance del nostro capitano tanto che iniziavo a pensare, boh forse quasi quasi un trio con Steyn, Polledri e Negri sono meglio considerando la qualità di gioco di questi tre. Poi ho visto la partita di Steyn contro l’Inghilterra e quando è stato spostato a N8 a me non è piaciuto per niente. Si ok, in difesa intorno alla mischia è ottimo, in touche pure (sia quando lanciamo noi e quando lanciano gli avversari), in attacco è quasi al livello di Negri e Polledri ma a N8 sono richieste altre abilità come il posizionamento con i tre quarti in difesa sui loro calci dove non ne ha azzeccata una, leggere il gioco in tempo reale (distante anni luce da Sergio), ripartenze da mischia chiusa (che non vuol dire per forza autoscontri). Insomma da N8 con l’Inghilterra non mi ha convinto ed ho capito invede che contro i SudaAfrica e NuovaZelanda Parisse DEVE giocare.
    A questo punto è da capire dove mettere Negri al quale io non ci rinuncio e siccome oggi come oggi non si rinuncia neppure a Steyn e Polledri, l’idea di spostarlo in seconda non mi dispiacerebbe affatto. Adesso però serve capire con chi: con Ruzza (il mio preferito ma quello meno in forma ad oggi)?, con Sisi (forse la mia soluzione preferita)?, con Budd o Zanni? Cose che vedremo solo fra un mese dopo la partita con Namibia e Canada.
    ps per il dopo Parisse rimango dell’idea che dobbiamo puntare dritto su Licata, il più completo delle terze linee! Comunque argomento interessante per il 6nazioni 2020, sempre se si ritira perché non ne sono così convinto…un altro 6nazioni se lo fa, d’altronde è fra 5/6 mesi, scommettiamo?

    • LiukMarc 10 Settembre 2019, 11:47

      Anche a me Steyn convince poco a 8, ma a parte Barbini (e forze Ruzza ma ormai la strada è da seconda e secondo me giusto continuare cosi) non ne vedo di pronti, figuriamoci poi a sostituire uno come Parisse, a meno ci chiedere in prestito Ardie Savea.
      Licata deve crescere, non molto, di più. Per certi versi forse mi ha convinto più Giammarioli, che però ha forse meno margini di crescita. Sicuro entrambi devono sistemare la difesa, ma son giovani.
      (per me Parisse potrebbe arrivarci se davvero Co’S va via – caxxata monstre della Fir ma ormai – come “saluto” congiunto dei due, altrimenti sicuro per me che con la RWC ciao a lui, Ghira e Zanni)

    • massimiliano 10 Settembre 2019, 12:03

      Licata…eddai.

    • Bimbubam 10 Settembre 2019, 14:09

      Quoto in pieno LiukMarc. Il numero 8 a cui stai pensando è Barbini, ma per come sta giocando l’Italia non credo avrebbe senso. Sarebbe un signor giocatore in una nazionale più tecnica, ma noi facciamo un gioco da ciccioni (senza avere neanche il fisico che hanno gli altri) e quindi mettere Barbini avrebbe senso solo avendo tutti i giocatori con delle mani decenti, e facendo un gioco fatto di ricicli e di tenere vivo il pallone (per dire, lo vedrei benissimo con il tipo di gioco del Giappone). Su Licata ri-quoto Liuk, deve (e può) crescere tanto, ma al momento in terza linea è la quarta o la quinta scelta, vedo davanti sia Giammarioli che Mbanda che Tuivaiti

      • Bimbubam 10 Settembre 2019, 14:19

        E già che siamo in tema di terze linee, a breve ci sarà anche da inserire Lamaro (che per me sarebbe già quasi convocabile) e sperando venga su bene anche Pettinelli. Assieme a Negri e Polledri abbiamo terze linee per i prossimi dieci anni

        • Bimbubam 10 Settembre 2019, 14:22

          Scusate, ho invertito Pettinelli e Lamaro. Comunque per me sarebbero tutti e due da mettere almeno nei raduni allargati già dal post mondiale

          • kinky 10 Settembre 2019, 14:51

            Di Lamaro ne ho già parlato la settimana scorsa. Lo do già per scontato al 6nazioni 2020.
            Ti/vi faccio un quesito che avevo posto. Ipotizziamo che il Benetton, come l’anno scorso, passa ai quarti di finale…chi saranno le tre terze linee? Io dico che l’unico sicuro è Lamaro poi ci sono due posti tra Negri, Halaifi e Steyn anche se in realtà il posto se lo giocano Halaifi e Steyn!

  16. Diesel83 10 Settembre 2019, 11:44

    durante la partita contro l’Inghilterra a me Negri sembrava essere fisicamente la fotocopia di Joe Launchbury…

  17. carlo s 10 Settembre 2019, 11:49

    la verità è che il reparto delle seconde è completamente scoperto. Mai come ora l’Italia ha avuto il comparto così sguarnito. Zanni, Budd, Sisi, Ruzza sono delle terze linee adattate. Sono tutti dei buoni giocatori, Zanni in particolare, ma rimangono sempre delle terze adattate al ruolo di seconda linea

    • LiukMarc 10 Settembre 2019, 11:57

      Qualche giovane però ci sarebbe (Ortis, Orso, Iachizzi, Cannone) aspettando ovviamente che crescano (speriamo bene, più che in fretta, però a noi servono entrambe le cose). Krumov spero faccia un salto di qualità quest’anno, lui che sarebbe quello con più esperienza Pro14, ma credo manchi ancora un (bel) po’ per il livello internazionale.

      • Bimbubam 10 Settembre 2019, 14:16

        Cannone se mantiene quello che ha promesso la scorsa stagione al Benetton, esordisce in nazionale presto e ci rimane per almeno dieci anni. Però ho una domanda per chi ha fonti all’interno, perché è rimasto permit? Pensano comunque di farlo giocare tanto al Benetton e prenderlo l’anno prossimo oppure c’è qualcosa che non li convince?

        • massimiliano 10 Settembre 2019, 14:29

          ti parlo da esterno quindi magari sbaglio di brutto; la mia sensazione è che sia permit ancora per un anno per accordi con il Petrarca. Al momento il ragazzo è totalmente a disposizione di TV ma può tornare utile anche a Padova, con annessi e connessi benefit, credo, per i petrarchini. Mi sembra giusto.
          Riguardo a quanto hai scritto sopra circa le terze linee nazionali: secondo me Barbini non predicherebbe nel deserto con Negri Polledri Steyn (forse quello con le mani meno gentili) e Lamaro.

          • Bimbubam 10 Settembre 2019, 16:12

            Riguardo a Barbini, il mio problema non sono tanto le altre terze linee, quanto le prime e le seconde sul breakdown per garantire ricicli veloci, e i trequarti per portare il gioco al largo. Temo che non ci siano giocatori abbastanza tecnici per portare avanti quel tipo di gioco (ad esempio a Treviso funziona solo quando girano bene i mediani)

          • Bimbubam 10 Settembre 2019, 16:39

            Mi spiego meglio, il mese scorso SquidgeRugby ha fatto un video su Australia Nuova Zelanda spiegando come gli australiani pur di mantenere un gioco avanzate erano disposti a perdere territorio per poter cercare un buco. In quelle condizioni Barbini sarebbe un giocatore devastante. Il problema è che secondo me non abbiamo una struttura di gioco né i giocatori per mantenere un gioco avanzate, e quindi a quel punto ci serve uma terza linea per forza più fisica

          • massimiliano 10 Settembre 2019, 18:02

            Bimbumbam, in parte sono d’accordo con te, ma pensa lo scorso anno quando a Treviso sono riusciti a trovare spazio contemporaneamente Barbini Ruzza e Riccioni, uomini di mischia dalle mani gentili; un’abbozzo di questo gioco lo si è visto. Non così estremizzato, senza ricerca spasmodica del clean break anche attraverso una perdita di terreno, certamente, ma il dialogo fra gli uomini di mischia anche attraverso offloads per allargare gli spazi a Tavuyara e Ioane, che dal canto loro erano propensi ad accentrarsi un poco, questo lo abbiamo visto. E abbiamo gioito.

          • Bimbubam 10 Settembre 2019, 21:41

            Ok, ma in nazionale non abbiamo né Tuva né Ioane. E Tebaldi è un nove che avrebbe le caratteristiche giuste, ma solo se gli avanti si fanno un paiolo così per permettergli di avere palloni veloci

          • massimiliano 11 Settembre 2019, 09:46

            tra un annetto in nazionale Ioane dovrebbe esserci, se va tutto bene, e dall’altro lato Minozzi e Sperandio sono alternative interessanti, non potenti come il fijiano ma certamente agili e veloci. Hai ragione, serve che la mischia dia a Tebaldi croce e delizia, (adoro questo giocatore geniale, che purtroppo ha passaggi a vuoto che ne hanno limitato la consacrazione, forse anche all’estero…) palloni veloci, e per questo serve un’intensità, una phisicallity direbbe Munari, tutta da costruire nella testa dei giocatori. Mio modesto parere in nazionale uno dei problemi si sta rivelando quello, pensa ai nazionali che hanno giocato il quarto contro Munster, non mi sembra che quella verve si sia vista spesso in azzurro. Poi, per quanto riguarda il mediano, io accelererei con Trussardi Casilio e Piva.

          • Bimbubam 11 Settembre 2019, 10:45

            Sono d’accordo praticamente su tutto

        • SilverShadow 10 Settembre 2019, 15:28

          Secondo me avevano già firmato Snyman perché non si aspettavano un impatto così forte di Cannone. Ora, giustamente, se lo vogliono tenere stretto ma vogliono anche che giochi con continuità, cosa impossibile se fosse solo della Benetton.

        • western-province 10 Settembre 2019, 17:00

          Il motivo per cui è ancora permit (a detta loro e mi sembra ragionevole) è che in seconda ci sono
          Zanni, Ruzza, Herbst, Fuser, Snyman e Budd e quindi è bene che se non trova spazio abbia la possibilità di giocare.
          Visto che al mondiale almeno 3 seconde sono in Giappone e troverà i suoi spazi come permit, al 6 nazioni invece la situazione è più complicata, magari a quel punto sarà Cannone che andrà in nazionale e Zanni e Budd rimarranno a casa

  18. cammy 10 Settembre 2019, 18:31

    Sono in totale disaccordo su Negri.. non tanto sul potenziale che potrebbe vederlo in futuro una pedina inamovibile.. ma rispetto la prima stagione in Italia pensavo potesse crescere di + e gli ultimi 6 mesi (tralasciando l’ultima con l’inghilterra) secondo me ha un pò deluso, rispetto a quello che ci aveva fatto vedere in precedenza..

Lascia un commento

item-thumbnail

Guy Novès: “Italia? Cosa vecchia. Lusingato, ma ho già rifiutato”

L'ex CT della nazionale francese ha rivelato che un interesse ad affidargli la panchina azzurra c'è stato, anche se in passato

12 Aprile 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Avvicendamento in arrivo alla guida e nello staff della Nazionale italiana?

Stando ad alcune indiscrezioni potrebbero avvenire importanti cambiamenti nello staff tecnico degli azzurri

10 Aprile 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021, Seb Negri: “È ora di guardarci allo specchio e prenderci le nostre responsabilità”

Le parole del flanker azzurro a Talking Rugby Union, spaziando dalla nazionale al Benetton

31 Marzo 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Franco Smith: “Amareggiati per inconsistenza ed indisciplina odierne. A questo livello non puoi nascondere nulla”

L'head coach azzurro ha parlato in conferenza stampa, al termine della gara di Edimburgo

20 Marzo 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: la preview di Scozia-Italia

Gli Azzurri alla ricerca di una conclusione che regali almeno qualche prospettiva su cui basare il futuro

20 Marzo 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Franco Smith: “Pronti alla sfida contro la Scozia. In attacco cerchiamo la linea del vantaggio e l’imprevedibilità”

Il ct degli Azzurri analizza le cose alla vigilia dell'ultima sfida del Sei Nazioni 2021

19 Marzo 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale