Zebre Rugby: Charlie Walker è ufficialmente un giocatore del club di Parma

La 26enne ala inglese arriva dagli Harlequins

Action Images / Lee Smith Livepic EDITORIAL USE ONLY.

Le Zebre Rugby hanno comunicato ufficialmente l’ingaggio del trequarti britannico Charlie Walker, in arrivo dal club di Premiership degi Harlequins. Il trequarti nativo di Leicester, con esperienza in nazionale inglese a livello di Under 20, e nel rugby 7s, ha firmato un contratto biennale con la franchigia federale.

L’ala classe ’92 vanta 60 presenze nella massima divisione inglese, caratterizzate da ben 27 mete. E Non da meno, peraltro, l’esperienza accumulata dal ragazzo britannico nelle Coppe Europee (10 gare e 6 mete in Challenge Cup, 10 e 4 in Champions Cup).

Leggi anche: Zebre Rugby: nove giocatori lasceranno il club a fine stagione

Charlie Walker va così ad aggiungersi alla lunga lista di nuovi giocatori zebrati per la prossima annata agonistica, costituita dai nomi di Luca BigiAlexandru Tarus, Paolo Buonfiglio, Junior Laloifi, Michelangelo Biondelli, Pierre Bruno, Danilo Fischetti, Marco Manfredi ed Enrico Lucchin.

Le dichiarazioni dei protagonisti

”Sono molto carico per questa grande opportunità proposta dalle Zebre che mi permetterà anche di mettermi alla prova in un contesto di cultura e ovale fuori da quello ordinario. La società ha grandi ambizioni e obiettivi chiari di cosa vuole diventare. Dopo aver parlato con coach Bradley sullo stile di rugby che vuole giocare, è stato subito chiaro per me che le Zebre sono il club giusto per il mio futuro”, ha dichiarato il nuovo trequarti britannico delle Zebre ai canali ufficiali del club emiliano.

“Arriva un’ala che va ad integrare il reparto; Walker può giocare anche estremo date le sue qualità di velocità, dinamico, grande tecnica e buon placcaggio come dimostrato anche con la nazionale Seven: è sicuramente un ottimo finalizzatore. Si è dimostrato da subito interessato al progetto Zebre venendo a Parma per vedere il club, conoscere lo staff e la città prima di firmare. E’ molto amico di Sisi ed è stato positivamente referenziato da Conor O’Shea; tutto ha reso semplice e rapido il processo che ha portato all’accordo”, ha commentato, invece, Andrea De Rossi, team manager zebrato.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Zebre Rugby: i convocati di Michael Bradley per la sfida con i Leoni

Trenta gli elementi selezionati dal coach irlandese

19 Settembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Verso la nuova stagione delle Zebre: intervista a Tommaso Castello

Il capitano delle Zebre, che tornerà in campo a novembre, ci ha parlato di un "ambiente positivo" e dei giovani impegnati a Parma fin qui

18 Settembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: le parole di Giovanbattista Venditti dopo la vittoria a Treviso

L'ala dei ducali ha sottolineato la bella difesa della sua squadra, senza dimenticare i problemi in maul

14 Settembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Le Zebre Rugby vincono a Monigo: Benetton Rugby sconfitto 12-19

I ducali si impongono in rimonta. Decisiva la meta di Ratko Jelic nel finale

13 Settembre 2019 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: i convocati per il test contro il Benetton Rugby

Sono 32 i ragazzi scelti da coach Bradley per questo primo impegno stagionale

12 Settembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Biondelli pensa alla sfida col Benetton e a un futuro in azzurro

Dal Top12 al Pro14, il trequarti vuole sfide sempre più grandi per la sua carriera

12 Settembre 2019 Pro 14 / Zebre Rugby
  1. LiukMarc 23 Maggio 2019, 14:58

    Benvenuto.
    Se Sarto rimane a spasso un anno a fare meno di zero vado personalmente a Parma a prenderli a sberle.
    In aggiunta a quelle che gli do se lasciano Bianchi alle FFOO….

    • xnebiax 23 Maggio 2019, 15:08

      Su Sarto: penso che questo Walker sia più bravo. Però è brutto che Sarto sia un po’ perso… colpa degli infortuni ma anche forse della scelta di non tornare in Italia.
      Su Bianchi: non ci voglio nemmeno pensare che lo lascino in Top12, lui e Nocera li voglio alle Zebre.

      • LiukMarc 23 Maggio 2019, 15:17

        Ok xne, Walker sarà anche più bravo (non saprei di quanto comunque), ma alla nazionale (per cui le Zebre in quanto 100% federali dovrebbero “lavorare” più di altri) che ne viene?
        Al contrario, lasci Sarto a spasso, che si, avrà fatto scelte rivelatesi controproducenti (sembra un replay di Benvenuti), ma se al 100% rimane l’ala pura migliore che abbiamo (Minozzi per me rimane un 15). Poi non prendiamocela con Co’S se deve far partire altri titolari

        • xnebiax 23 Maggio 2019, 15:42

          L’ala migliore in Italia è Bellini.
          Sarto immagino sia lui a non essere interessato a tornare in Italia.
          Per me non troverà ingaggio né in Pro14, né in Premiership, né in Top14.

          • LiukMarc 23 Maggio 2019, 19:02

            Magari una neopromossa. Fosse per me andasse pure ai Dragons ma giocasse con continuità.

    • Turch 23 Maggio 2019, 16:17

      Ma Sarto alle Zebre ci andrebbe?
      Non dimentichiamoci che mentre nei forum le Zebre venivano lapidate per non aver ingaggiato Favaro si scopriva che loro gli avevano fallo l’offerta ma lui aveva rifiutato.
      A me pare strano che anche la stagione appena conclusa mentre Sarto era convalescente un sondaggio tra lui e le Zebre non ci sia stato. Sarebbe servito come il pane e lui avrebbe certamente avuto spazio

      • LiukMarc 23 Maggio 2019, 17:35

        Ah sicuramente può anche essere che si siano proposti e lui abbia detto di no.

        • xnebiax 23 Maggio 2019, 19:11

          Lo do per quasi certo che ci sia stata un’offerta rifiutata. Il budget delle Zebre è quello che è.

    • ginomonza 23 Maggio 2019, 20:29

      Sarto è praticamente finito dopo l’infortunio!
      Ed è pure un pò esoso

    • andreac 24 Maggio 2019, 11:10

      liuk, anch’io vorrei tanto rivedere sarto in italia, e anche benetton dovrebbe farci un pensiero visto che ad ali non sono messi benissimo(ioane , ratuva ed esposito, in assenza gioca benvenuti che un’ala non è) le zebre in questo ruolo sono messe meglio anche come italiani( di giulio, bellini, venditti e anche padovani può giocarci anche se penso il prossimo anno sia utilizzato come estremo titolare ) oltre a balekana e elliot.

      • andreac 24 Maggio 2019, 13:39

        scusa dimenticavo sperandio, ma il senso non cambia

      • LiukMarc 24 Maggio 2019, 16:38

        Vediamo che fine farà. Speriamo non si perda altri anni perchè sarebbe davvero un enorme peccato

  2. Parvus 23 Maggio 2019, 15:15

    per sarto mi pare assurdo, mentre per la scelta di ciccioli il teatrino dell’assurdo……….
    mi pare che ora le zebre si siano incanalate su buone scelte, o per quanto siano ragionate e ponderate molto bene…
    ritornando a sarto, mi fa male pensare che non sia in italia…
    tanto quanto che minozzi vada via …..
    ricordiamoci che sarto in scozia si fa male e dal qual momento è andato alla deriva…, non vorrei che succedesse anche al bravissimo minozzi, visto che noi per ora non abbiamo una replica del giovanotto del valsugana…

    • Sandokan 23 Maggio 2019, 15:22

      Ci sono altri due giovanotti del Valsugana che possono giocare estremo o ala, sono in uscita dall’Accademia e hanno appena firmato per il Calvisano…. e ce ne sarebbe anche un terzo (lui pero’ estremo puro), che e’ un po’ piu’ giovane, appena uscito dalle giovanili, che ha appena fatto una stagione di Top12 col Valsu e ha giocato in U20… chissà che… 😉

  3. xnebiax 23 Maggio 2019, 15:16

    Non me la aspettavo un’altra ala straniera.
    Al limite un’apertura / estremo straniero forse, ma non un’ala.
    Quello che mi dispiace è che nonostante i progressi non ci sono abbastanza giovani talenti da buttare subito in Pro14 per sostituire i senatori che stanno avvicinandosi a fine carriera.
    Avrò gli occhi puntati su Trulla e Peruzzo al Calvisano.
    Ultima cosa: invece di prendere questo inglese, non era forse meglio prendere un’ala / estremo straniero nazionabile che milita in Top12?

    • LiukMarc 23 Maggio 2019, 15:22

      Servirebbe un 10/12 straniero di mani e piedi buoni come il pane, visto che Brummer non ha convinto e Canna deve riprendersi al 100% dopo una brutta stagione (e se lo fa è via con la nazionale).
      Sul tuo ultimo punto, Laupepe possono anche lasciarlo a padova un altro po’, basta che non se lo perdano dopo.

      • xnebiax 23 Maggio 2019, 15:46

        Io parlavo di Van Zyl.
        Leaupepe è un 14 / 13 che poteva sostituire Iannone. Altrimenti come 13 va osservato Vaccari.

  4. pippuzzo 23 Maggio 2019, 15:29

    Prima scelta zebrati della stagione di difficile, quasi impossibile, inquadramento.

  5. pippuzzo 23 Maggio 2019, 15:43

    Certo è difficile fare le squadre se non riesci a liberarti dei pesi che ti porti dietro. Hai un’ala che va ai mondiali. Te ne rimangono quante? 3-4 più almeno un paio di giocatori che puoi adattare. Vuol dire che proprio in quelle che hai non nutri gran fiducia se ne prendi un’altra. Magari qualcuna ha uno stage aziendale..

    • xnebiax 23 Maggio 2019, 15:48

      Beh, se fai biennali a tutti poi ti devi tenere a chi non metti mai in campo.

      • pippuzzo 23 Maggio 2019, 15:55

        Infatti per certe categorie ho sempre sostenuto che non dovessero fare biennali. E continuo a sostenerlo. Qua ancora si tengono gente che ha triennali e dichiara che si allenerà benissimo. Risposta del coach e dei dirigenti: prendiamo un’ala (walker), anzi due (bruno), confermiamone altre due (di Giulio e Balekan) e prendiamo anche un samoano (Laloifi) che può giocare bene 14. Bellini è ai Mondiali, ma siamo ben coperti, se poi per qualche oscuro motivo Bisegni non ci va, c’è anche lui, e D’Onofrio come permit sarà pur nato ala. Miglior marcatore italiano agli und3r 20 dello scorso anno…. am per ed sugner.

  6. pippuzzo 23 Maggio 2019, 15:56

    E hai 1 apertura di numero. 1.

    • Turch 23 Maggio 2019, 16:35

      Magari Biondelli lo vogliono provare all’apertura.

      Per il triangolo allargato comincia ad esserci quantita`, speriamo anche qualita`.

      • pippuzzo 23 Maggio 2019, 18:19

        Certo, va bene, sarà così. Ma un’apertura vera come alternativa a Canna serve a questa squadra… o no?

        • xnebiax 23 Maggio 2019, 19:14

          Brummer. (Ha un biennale).
          Comunque Biondelli è un’apertura.

          • pippuzzo 23 Maggio 2019, 19:48

            Brummer quest’anno ha giocato meglio a 15 che a 10. Ma generalmente male a 10 a 15 e pure a 22 e 23. Ma hai ragione ha un biennale e ce lo teniamo. Se si é stancato dell’Italia (in verità e sempre parso stanco) lo vedremo presto. Biondelli… chissà. Ma il punto è proprio che se vedi Biondelli apertura in Pro14 hai bisogno di una riserva che apertura lo sia e, se non forte, almeno provato e di qualche esperienza in categoria. Brunner te lo ciucci come estremo e prendi un’ala in meno.

  7. robrossi 23 Maggio 2019, 16:15

    Speriamo che sia Runner piu che Walker..
    😬

  8. Sandokan 23 Maggio 2019, 16:58

    “La società ha grandi ambizioni e obiettivi chiari di cosa vuole diventare.”
    Mi fa un gran piacere leggere questa dichiarazione: per lo meno con i giocatori in arrivo sono stati chiari. Io questi obbiettivi chiari non li ho capiti, ma il mio parere in merito non e’ importante, l’importante e’ che a chiarezza l’abbiano la società e i giocatori. Il resto e’ un optional.

  9. kinky 23 Maggio 2019, 17:35

    Ahh però, un altro specialista del Seven. Stanno mettendo su una linea di trequarti con la polvere pirica nelle gambe! Penso (e spero) che non sono cercati a caso con queste caratteristiche ma il buon Bradley ha in testa un determinato tipo di gioco!

    • western-province 23 Maggio 2019, 17:47

      Bradley ha in testa un chiaro stile di gioco e per realizzarlo non servono italiani
      Non è che sia contrario all’acquisto di stranieri, ma è un parere squisitamente tecnico.
      mi pare che Bradley si stia incaponendo su un tipo di gioco che purtroppo non è nelle corde degli italiani, mentre Crowley (che con il Canada esprimeva tutt’altro tipo di gioco) quando è arrivato al Benetton ha capito quali erano le caratteristiche dei giocatori ha impostato un gioco adatto a loro

      • TheTexanProp 24 Maggio 2019, 00:59

        Oh la. Finalmente uno che la vede come me ma non mi sono mai espresso molto a riguardo. Bradley sta cercando un gioco che appunto non è nelle corde italiane dato che i giocatori non vengono sviluppati per quel tipo di gioco.
        E non riesco a capire bene la programmazione generale delle franchigie: come fai ad attingere da entrambe se il gioco che poi si traduce in mentalità/tecnica/adattamento è palesemente diverso?

        • LiukMarc 24 Maggio 2019, 09:53

          Perchè finchè ai ragazzi insegni la manualità (che il gioco di Bradley richiede) e l’efficacia nei fondamentali difensivi (visto che la difesa di Bradley non può prescindere dal placcaggio vincente nell’uno contro uno) ci sarà sempre un qualche gap.
          Poi comunque si vedono nazionali giovanili che sembra stiano sviluppando un altro tipo di ritmo e stile di gioco (almeno in attacco) che può avvicinarsi alle Zebre – per quanto anche Treviso gioca molto sulle ripartenze, break profondi e sostegno, e “illuminazioni” delle ali/estremo.

  10. sanfrancesco 23 Maggio 2019, 18:10

    @redazione, urge intervista a Sarto

    • balin 23 Maggio 2019, 19:23

      d’accordo, almeno cercatelo e se poi dice cose “non pubblicabili” fate anche solo dei segnali di fumo 😉 il silenzio lascia adito a troppe dicerie in ogni possible direzione
      comunque riprendendo quanto detto da altri più sopra i 3/4 che vannio in inghilterra sono sempre o quasi a rischio infortunio, per me bisognerebnbe tenerli di più in Italia (ovviamente non per un pezzo di pane).

  11. aries 23 Maggio 2019, 18:33

    Madò… È veramente un missile!!

  12. gattonero 23 Maggio 2019, 18:56

    le zebre devono concentrarsi su mischia ,touche e punti d’incontro,senza possesso non vanno da nessuna parte anche se arrivasse folau…dimenticavo, serve anche un 10 con calcio piazzato all 80% di successo.

  13. pippuzzo 23 Maggio 2019, 19:11

    Va bene. Prendiamo quel che c’è di buono. Questo è un ottimo giocatore. Adesso mancano 2 arrivi. Una accidenti di apertura e Bianchi. Poi finiscano di decidere i permit e che uno sia un apertura e uno una seconda. Poi aspettiamo Treviso che un po’ di chiarezza sui tallonatori la dovrà fare.

  14. gattonero 23 Maggio 2019, 20:27
    • pippuzzo 23 Maggio 2019, 20:31

      Indubbiamente una bella aletta.

    • aries 23 Maggio 2019, 20:46

      È veramente veloce! Se placca pure, è veramente tanta roba!
      Comunque a min 2.30 circa del video, prende una tranvata clamorosa a trenta metri, e dopo due secondi è dentro i 22 a ricevere per andare in meta! Sono già innamorato!😍

  15. cammy 23 Maggio 2019, 21:44

    Dal video pare davvero forte e con quelle gambe probabilmente sarà sicuramente uno dei primi back up anche da estremo.. xò un giocatore straniero l’avrei preferito in seconda linea.. dove nonostante ci siano 2 giovani non mi pare possano crescere + di tanto e dietro non c’è molto.. mentre all’ala vedo + futuribile in ottica anche nazionale un Di Giulio o Bruno e dietro c’è sempre altra gente come D’Onofrio.. insomma si tolgono spazi dove c’è + probabilità x un italiano di venir fuori..

    • Camoto 24 Maggio 2019, 00:03

      Concordo in toto.
      A seconda comunque uno tra Canali e Iachizzi l’avrei contattato e po si uno straniero affidabile almeno in touche.

      • try 24 Maggio 2019, 08:32

        Calma con Iachizzi. Lui lo voglio a Treviso!!
        Vediamo di non fregarci i giocatori almeno tra noi forumisti 🙂

Lascia un commento