Rebecca Braglia, un premio per ricordarla

La Federazione ha scelto di intitolare alla giovane giocatrice scomparsa il premio di MVP della Finale della Serie A femminile

ph. Ettore Griffoni

Sarà intitolata a Rebecca Braglia il premio per la migliore in campo della Finale di Serie A femminile. E’ questa la scelta fatta da FIR e dalla famiglia della giovane giocatrice scomparsa circa un anno fa in seguito ad un incidente sul campo di gioco.

Al fianco del trofeo per ricordarla, la Federazione ha anche promosso una serie di iniziative pensate per accrescere conoscenza e sensibilità sul tema dei traumi cranici.

La decisione è stata presa durante il Consiglio Federale tenutosi venerdì scorso a Bologna. Sarà la famiglia a consegnare il trofeo intitolato a Rebecca Braglia al termine della partita.

Oltre a questo, FIR organizzerà una serie di incontri dedicati alla corretta applicazione del protocollo HIA (Head Injury Assesment) e sull’importanza del concetto di recognize and remove, la politica promossa da World Rugby di immediata rimozione dal campo dei giocatori che hanno subito un trauma cranico.

Giuliano Braglia, padre di Rebecca, sarà presente al primo di questi incontri, di scena il prossimo 7 giugno al Teatro Cinghio di Parma. Il titolo del convegno sarà: Rugby tra spettacolo e sicurezza, il giusto equilibrio.

“Da genitore, prima che da Presidente della FIR, sono stato particolarmente toccato dalla vicenda di Rebecca – ha detto Alfredo Gavazzi –  La Federazione vuole ricordare lei e il suo straordinario amore per il Gioco e continuare a lavorare attivamente, anche insieme alla famiglia Braglia, per tenerne vivo il ricordo e per continuare a vigilare con attenzione sulla salute dei propri tesserati.”

“Ringraziamo la Federazione per averci sempre manifestato, sin dai primissimi momenti, tutta la propria vicinanza – sono state invece le parole dei genitori della giocatrice degli Amatori Parma – A nostra volta, vogliamo fortemente continuare ad essere vicini a tutti i rugbisti italiani, in particolare a quel settore femminile in cui Rebecca sin da bambina ha vissuto tutta la propria vita sportiva”

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Slow Motion #49: Beale chi è?

Il centro dei Waratahs ha propiziato la meta più bella della settimana,ben figurando nel finale del match contro gli Springboks. Ma quale versione del...

23 luglio 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Argentina: i convocati per la trasferta australiana

Mario Ledesma ha selezionato 30 elementi: "Ruoteremo i giocatori. Contro la Nuova Zelanda abbiamo fatto bene"

23 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Sudafrica, Francois Louw: “I migliori Springboks che abbia visto”

Il terza linea è uno degli anziani del gruppo di Erasmus, e si è detto entusiasta delle potenzialità del gruppo

23 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019 – Le squadre: Tonga

Dice un proverbio tongano: Oua lau e kafo kae lau e lava. Che all’incirca dovrebbe tradursi come: rimani positivo e ringrazia per quello che hai...

23 luglio 2019 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Australia, Nic White: “Bello essere qui, ma voglio i risultati”

Il mediano di mischia di Exeter mancava dai Wallabies da 4 anni, adesso può insidiare la maglia numero 9 di Will Genia

23 luglio 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

RWC Best XV: la miglior ala (n° 11) è Jonah Lomu

L’ala degli All Blacks ha sconfitto nettamente Bryan Habana. Da domani i sondaggi per la maglia n°13

22 luglio 2019 Terzo tempo
  1. madmax 16 aprile 2019, 07:05

    Genitori speciali, viva Rebecca

Lascia un commento