Top 12: programma e formazioni del decimo turno

Il Valorugby Emilia ospita Mogliano per una sfida d’alta classifica, il Petrarca va sul campo dei Medicei per mantenere la leadership in graduatoria. A Roma, invece, è tempo di derby

ph. Massimiliano Carnabuci

Dopo un paio di fine settimana dedicati a Continental Shield e Coppa Italia, le squadre della massima serie italiana tornano a tuffarsi nel Top 12, per la decima giornata di campionato, l’ultima dell’anno solare 2018. Sei partite interessanti, tutte da seguire in diretta streaming su onrugby.it (oltre che sui canali social della FIR).

Zone alte

Dopo il big match di inizio mese, con il successo esterno degli emiliani, si rinnova il duello al vertice tra la capolista Petrarca (35 punti) di Andrea Marcato ed il rampante Valorugby Emilia (34) di Roberto Manghi. I veneti, che hanno visto terminare la loro striscia di imbattibilità che perdurava sin da inizio stagione, si recano in Toscana per affrontare dei Medicei in palla, reduci dal prezioso successo esterno sul campo della Lazio. Una vittoria da 5 punti, che ha proiettato il team di Pasquale Presutti lontano dalla zona calda della graduatoria, rilanciandone anche le ambizioni da playoff, che passano, verosimilmente, da una super gara contro i campioni d’Italia, per provare a riagganciare il nutrito plotoncino alle spalle delle prime due. Ecco perché, per la compagine patavina, archiviare 4 o 5 punti avrebbe un valore affatto banale. Pomeriggio complesso, sulla carta, anche per la squadra di Reggio Emilia, che ospita al Mirabello una delle realtà più intriganti dell’avvio di stagione come il Mogliano di Cavinato, reduce, tuttavia, da due k.o. interni contro Calvisano e Petrarca, che ne hanno rallentato la superba corsa dei primi mesi. Quella contro i veneti, dunque, è l’ennesima prova del nove per la formazione emiliana, che però sembra ormai aver trovato una dimensione di spessore assoluto all’interno del contesto ovale nazionale.

Corsa playoff

Tra le squadre che stazionano a quota 29 punti, in terza posizione, il decimo turno sembrerebbe sorridere, almeno sulla carta, a Fiamme Oro e Rovigo. I capitolini si apprestano ad affrontare il derby di Roma tra le mura amiche. Una partita, al netto delle insidie generate dalla natura stracittadina dell’incontro, che dovrebbe essere alla portata della squadra di Gianluca Guidi. Discorso analogo per Rovigo, che riceve un Verona Rugby reduce dalla vittoria preziosissima sul Valsugana dopo gli avvicendamenti in seno allo staff tecnico, ma che senza ombra di dubbio parte con gli sfavori del pronostico al ‘Battaglini’, al cospetto di una squadra di Casellato che pare aver trovato ritmo in questa fase della stagione. Più complessa, invece, la sfida che aspetta Calvisano, atteso allo Zaffanella da un Viadana di Filippo Frati che vuole cancellare immediatamente le ultime sconfitte con Valsugana e Rovigo.

Per ciò che concerne la lotta salvezza, il match tutto in salsa veneta tra Valsugana e San Donà si preannuncia estremamente interessante, con i locali a caccia di punti pesanti per abbandonare l’ultima piazza della graduatoria, mentre gli ospiti, in grado di superare nell’ultimo turno le Fiamme Oro, vogliono allungare la striscia positiva.

Le formazioni

Valorugby Emilia v Mogliano (ore 15)

Valorugby Emilia: Farolini (c); Ngaluafe, Vaega, Costella, Gennari; Rodriguez, Panunzi; Amenta, Favaro, Mordacci; Du Preez, Dell’Acqua; Du Plessis, Gatti, Quaranta.
A disposizione: Muccignat, Braglia, Bordonaro, Balsemin, Rimpelli, Marzocchi, Fusco.

Mogliano: Da Re; Pavan, Scagnolari, Zanatta, Guarducci; Jackman, Gubana; Bocchi, Corazzi (c), Finotto; Delorenzi, Caila; Michelini, Ferraro, Buonfiglio.
A disposizione: Toai Key, Di Roberto, Cincotto, Vizzotto, Carraretto, Fabi, Gallimberti, D’Anna.


Medicei v Petrarca (ore 15)

Medicei: Cornelli; McCann, Cerioni (c), Rodwell, Lubian; Newton, Esteki; Greef, Chianucci, Cosi; Pierini, Minto; Battisti, Giovanchelli, De Marchi.
A disposizione: Schiavon, Broglia, Montivero, Grobler, Boccardo, Rorato, Lupini, Mattoccia.

Petrarca: Ragusi; De Masi, Riera, Bettin, Coppo; Menniti-Ippolito, Francescato; Trotta, Manni, Conforti; Saccardo (c), Gerosa; Mancini Parri, Cugini, Rizzo.
A disposizione: Acosta, Santamaria, Scarsini, Cannone, Benettin, Navarra, Zini, Fadalti.


Fiamme Oro v Lazio (ore 15)

Fiamme Oro Buscema; D’Onofrio G., Quartaroli, Forcucci, Bacchetti; Ambrosini, Marinaro; De Marchi, Cristiano (c), Bianchi; McCarthy, D’Onofrio U.; Nocera Kudin, Zago.
A disposizione: Moriconi, Iovenitti, Vannozzi, Fragnito, Caffini, Favaro, Parisotto, Gabbianelli.

Lazio: Bonifazi; Di Giulio, Coronel, Lo Sasso (c); Guardiano; Ceballos, Albanese; Bruno; Ercolani, Ocampo; Duca, Blessano, Forgini, Baruffaldi, Cafaro.
A disposizione: Amendola, Marsella, Campanelli, Corcos, Filippucci, Bonavolontà D. , Borzone, Bonavolontà F.


Valsugana v San Donà (ore 15)

Valsugana: Paluello; Lisciani, Giacon, Dell’Antonio A, Beraldin; Roden, Scapin; Ferraresi, Sironi, Sturaro; Albertario, Scapin M; Varise, Pivetta, Swanepoel.
A disposizione: Cesaro, Trevisan, Michielotto, Caldon, Maso, Gritti, Tomaselli, Rigutti.

San Donà: Owen; Reeves, Crisantemo Bertetti, Biasuzzi; Bacchin E, Crosato; Derbyshire, Bacchin G, Zuliani; Stander, Riedo; Ros, Dal Sie, Zanusso.
A disposizione: Nicotera, Pasqual, Thwala, Sutto, Jack, Menconi, Balzi, Gentili.


Rovigo v Verona Rugby (ore 15)

Rovigo: Antl; Cioffi, Majstorovic, Angelini, Odiete; Chillon, Loro; Halvorsen, Lubian, Vian; Ferro (cap.), Cicchinelli; D’Amico, Momberg, Brugnara.
A disposizione: Vecchini, Rossi, Pavesi, Canali, Nibert, Piva, Mantelli, Barion.

Verona Rugby: Mortali; Buondonno, Pavan, Quintieri, Conor; McKinney, Soffiato; Riccioli (C), Rossi, Montauriol; Signore, Groenewald; Cittadini, Silvestri, D’Agostino.
A disposizione: Delfino, Furia, Rizzelli, Zago, Spinelli, Di Tota, Geronazzo, Costantinescu.


Viadana v Calvisano (ore 15)

Viadana: Apperley, Giovannini, Menon, Pavan, Spinelli, Ormson ©, Bacchi, Tupou, Ferrarini, Moreschi, Chiappini, Devodier, Brandolini, Silva, Breglia.
A disposizione: Ribaldi, Balboni, Novindi, Gelati, Wagenpfeil, Ghigo, Gregorio, Di Marco.

Calvisano: Van Zyl; Balocchi, Panceyra-Garrido, Pescetto, Bruno; Lane, Casilio; Vunisa, Zidrilich,Archetti; Van Vuren, Cavalieri; Leso, Manfredi, Fischetti.
A disposizione: Gavrilita, Luccardi, Morelli, Venditti, Koffi, Semenzato, Chiesa, Susio.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Top 12: tutte le formazioni del primo turno

La nuova stagione parte da Mogliano. I campioni d'Italia attendono la neopromossa Colorno

18 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Alessandro Banzato sogna il Petrarca Padova in Pro14

In un'intervista a "Il Gazzettino" il presidente del club patavino dice: "ci stiamo ragionando"

18 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Guida al Top12 2019/2020

Sabato riparte il massimo campionato italiano. Una presentazione per orientarsi tra le dodici squadre e le novità del torneo

18 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Viadana: botto sudafricano in chiusura di campagna acquisti

Il club lombardo ha puntellato la prima linea con l'ingaggio di Lee Marvin Mazibuko

16 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rugbymercato: come cambiano le rose del Top12 (in aggiornamento)

Tutti gli ingaggi e gli addii per la stagione 2019/2020, man mano che arrivano le notizie

16 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
  1. gian 22 Dicembre 2018, 10:35

    assolutamente una giornata non banale, senza scontri diretti, se togliamo il quasi scontro diretto tra valsugana e san donà, ma da tenere molto lontano dalla stretta definizione di sfida salvezza, e date per, sulla carta, tranquille, le sfide che affronteranno fiamme e rovigo, le altre tre partite nascondono insidie e significati per la stagione non da poco, le tre con la classifica peggiore sanno di giocarsi le ultime carte per rimanere ancora in odore PO, che con una sconfitta comincerebbe ad essere un vero miraggio a scanso di sconvolgimenti imprevedibili, e, chi in un senso, chi nell’altro, hanno molto da dimostrare, le tre davanti devono, come ogni turno, visto che tutte e tre hanno dei punti di domanda da svolgere, superare l’ennesimo esame, sia per continuare la propria corsa senza dubbi o problemi, sia per rompere per bene la classifica, contro squadre che non sono per niente da sottovalutare

    • aries 22 Dicembre 2018, 10:52

      Oltre alle squadre, non dovranno sottovalutare le condizioni del campo, mi riferisco in particolare a Firenze, era in pessime condizioni già nei giorni scorsi, adesso dopo ulteriori giornate di pioggia immagino sia al limite. Non penso verrà fuori una bella partita da vedere, felice di sbagliarmi… In bocca al lupo alle due squadre! Mi gioco un pari senza mete, che so… Un 9-9

Lascia un commento