Romania: Thomas Lievremont non è più il commissario tecnico

Dopo meno di tre mesi e appena tre partite giocate l’ex numero 8 della Francia è stato rimosso dal suo ruolo di head coach

Ph. Rugby Romania Twitter Official Page

La Romania non ha più un selezionatore: la federazione ha rimosso dal ruolo Thomas Lievremont con effetto immediato nel pomeriggio di venerdì.

La notizia, già trapelata attraverso i media francesi in mattinata, è diventata realtà poco dopo l’ora di pranzo, quando la federazione rumena ha diramato un comunicato ufficiale annunciando la risoluzione unilaterale del contratto dell’allenatore francese, 37 volte terza linea dei Bleus, e del preparatore atletico Olivier Rieg.

Alla base di una rescissione arrivata a meno di tre mesi dall’assunzione, datata 12 settembre, dello stesso Lievremont non ci sono tanto i deludenti risultati della finestra internazionale novembrina, che hanno visto la nazionale battuta a Bucarest sia dagli Stati Uniti che dall’Uruguay, ma principalmente divergenze di natura politica. Secondo alcune voci, Lievremont avrebbe insistito per scegliere lo staff di cui circondarsi, cosa che la federazione non avrebbe voluto concedere. Altri rumors parlano di disaccordo sul rilancio e sulla crescita del movimento ovale rumeno, che sta vivendo una grossa crisi.

La squadra di grande tradizione che aveva stupito con grandi risultati negli anni Novanta, e poi punto fermo del rugby europeo extra-Sei Nazioni, è da anni in crisi di risultati e con un ricambio generazionale praticamente assente. Il colpo di grazia lo ha dato l’intricata vicenda delle qualificazioni mondiali: la Romania aveva acquisito la qualificazione diretta dopo la sconfitta subita dalla Spagna contro il Belgio nel Rugby Europe Championship (con il carico di polemiche connesse), ma è stata poi penalizzata per aver fatto giocare nel medesimo torneo un giocatore non eleggibile.

Per la prima volta nella storia della Rugby World Cup, quindi, non vedremo in campo alla rassegna iridata la Romania.

La federazione rumena ha annunciato di essere alla ricerca del sostituto di Lievremont, per preparare fin da subito il prossimo Rugby Europe Championship, competizione nella quale la Romania è riuscita a rimanere grazie all’unica vittoria del CT francese a novembre: 36 a 6 al Portogallo.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

La Spagna non è mai stata così in alto nel ranking mondiale

I Leones sono reduci da un brillante tour in Sud America, dove hanno battuto nettamente anche l'Uruguay

item-thumbnail

Il Portogallo torna nel Rugby Europe Championship

Nel playoff contro la Germania, i lusitani hanno espugnato Francoforte conquistando la promozione nella massima serie

item-thumbnail

Warren Gatland sfiderà il Galles alla guida dei Barbarians

Al Principality Stadium di Cardiff, il 30 novembre, si terrà una doppia sfida Galles-Barbarians sulla fasariga di quanto accaduto a Twickenham, con l'...

item-thumbnail

L’Inghilterra ha vinto le due sfide contro i Barbarians

Vittoria netta per le donne. Selezione maschile trascinata da Alex Dombrandt e Marcus Smith (26 punti)

item-thumbnail

Inghilterra-Barbarians, doppia sfida a Twickenham

La selezione femminile affronterà per la prima volta quella inglese. A seguire, spazio agli uomini con tante stelle in campo

item-thumbnail

La rosa definitiva dei Barbarians per la sfida contro l’Inghilterra

Pat Lam ha convocato 23 giocatori da nove Paesi e undici club diversi. A Twickenham si gioca il 2 giugno

  1. Parvus 7 dicembre 2018, 21:32

    in romania danno il benservito al francese e da noi il bravissimo ascione viene premiato mandato dopo mandato…, presidente dopo presidente che lo lascia al suo posto a fare disastri………
    ma che strana la nostra federazione….
    che qualcuno mi illumini…..

    • And 20 gennaio 2019, 12:30

      a leggere i blog da anni sembra che il problema del rugby Italiano sia Ascione. Sembra una specie di demiurgo da cui tutto dipende. Ma è così? E’ Ascione che manda i Di Giulio o Esposito in campo che manco sembrano giocatori di rugby??

  2. Parvus 7 dicembre 2018, 21:33

    suvvia …..

  3. Jager 8 dicembre 2018, 09:08

    Io sono mal fidente e voglio credere ai rumors , silurato perché voleva scegliere lo staff personalmente . Romania nazione in grossa crisi , grosse perplessità anche sulla qualità generale del torneo rugby europe , tolta la Georgia il resto mi sembra oggettivamente poca roba . E pensare che qualcuno lo vedeva come “concorrente” del 6N ….. ne devono mangiare ancora di pagnotte , a noi conviene darci una mossa prima che qualcuno ci dica di scendere dal treno !

Lascia un commento