Dopo Italia-Australia, le dichiarazioni di O’Shea e Ghiraldini

Il CT e il capitano hanno parlato al termine della partita persa contro i Wallabies a Padova

ph. Sebastiano Pessina

Conor O’Shea, CT dell’Italia, e il capitano azzurro Leonardo Ghiraldini hanno parlato ai microfoni di DMAX al termine della partita persa contro l’Australia a Padova per 7-26.

“Sono orgoglioso di questo gruppo, ma anche arrabbiato – ha dichiarato l’irlandese – Contro una squadra sotto grande pressione, che volevano fare tanti punti, abbamo giocato bene. Con più precisione miglioreremo, il nostro livello al momento è questo”. Sulla decisione di Gauzere di annullare la meta a Tebaldi, O’Shea non ha dubbi: “Era meta”. Un concetto ribadito anche in conferenza stampa dall’ex Harlequins, che ha fatto eco al collega Eddie Jones, concordando con lui su quanto detto in settimana.

“Riguardo rimessa laterale e punti d’incontro, al netto dei nostri errori concordo con Eddie Jones sul richiamo fatto alla necessità di trovare un unico metro interpretativo su certe situazione di gioco”, ha dichiarato O’Shea, analizzando anche con più dettagli la prestazione azzurra in quel di Padova. “La sfida era giocare il secondo tempo con la stessa decisione messa nel primo, ma con maggiore precisione in fase di possesso. Il match di oggi è un passo avanti per la squadra sotto molto punti di vista, soprattutto attitudinale, ma sono arrabbiato perché nel primo tempo abbiamo avuto 3-4 chance fondamentali, quella di Tebaldi in particolare era indubbiamente meta e questo avrebbe cambiato gli equilibri del match perché l’Australia aveva in quel momento molto pressione addosso. Dobbiamo certamente focalizzare il lavoro sui nostri errori, ma la strada è quella giusta”, ha sentenziato l’irlandese.

L’intervista a Ghiraldini inizia proprio dalla questione Tebaldi, e da studio chiedono al tallonatore se avesse suggerito all’arbitro di vedere il TMO. “Sì, certo, ma era sicuro della scelta – ha detto Ghiraldini, che poi passa all’analisi del resto del match – Possiamo migliorare quello che possiamo controllare. Nel primo tempo abbiamo concesso un po’ troppo spazio all’Australia, nel secondo abbiamo avuto tanto possesso ma senza concretizzare. Abbiamo avuto qualche problema in rimessa laterale. Quando siamo nella metà campo avversaria abbiamo tanta intensità e riusciamo a tenere il pallone, ma dobbiamo essere più precisi”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup: i Test Match di preparazione dell’Italia in diretta su Rai 2

Le partite degli azzurri del mese di agosto saranno trasmesse in chiaro dall'emittente di Stato

17 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, la voglia di Leonardo Ghiraldini: “Sto recuperando, va sempre meglio”

Il tallonatore sta lavorando per essere disponibile in vista della Rugby World Cup

12 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, la carica di capitan Parisse: “Volontà e consapevolezza di poter centrare i quarti di finale”

Il numero otto azzurro fotografa la marcia di avvicinamento verso la Rugby World Cup e l'obiettivo da perseguire

9 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: i 42 convocati per il terzo raduno di Pergine Valsugana

Conor O'Shea potrà contare sulla quasi totalità della preliminary squad

5 luglio 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Gli abbonamenti e i biglietti per le partite dell’Italia nel Sei Nazioni 2020

Gli azzurri giocheranno due partite all'Olimpico, contro Scozia e Inghilterra: i prezzi e le informazioni sui tagliandi

26 giugno 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Ufficiale: Mike Catt entrerà nello staff tecnico dell’Irlanda dal 2020

Dopo quattro anni si concluderà l'esperienza del tecnico inglese in Italia

24 giugno 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
  1. Giovanni 17 novembre 2018, 17:36

    “Abbiamo avuto qualche problema in rimessa laterale”.
    Cos’è, una battuta…?

  2. davideturate 17 novembre 2018, 17:46

    Hanno lottato è vero e si sono viste anche cose positive. Però rimane sempre quell’amaro in bocca di cose fatte a metà, di cose che avrebbero potuto essere e non sono state. Boh

  3. LiukMarc 17 novembre 2018, 18:36

    Munari ha detto una cosa giustissima. Guardate il tempo che ci mettono loro per placcare, rialzarsi e riposizionarsi, cosi come quello che ci vuole a loro per passare l’ovale (aggiungo io) rispetto a noi.
    Dopo tutto sto fitness siamo ancora messi cosi insomma…

    • ermy 17 novembre 2018, 19:16

      Eh, beh… ma noi siamo belli e profumati dopo la rasatura… vuoi mettere? 😃

  4. steo 17 novembre 2018, 19:35

    Buona sera a tutti! Mi permetto la mia opinione assolutamente personale e sicuramente non condivisibile…
    PILONI… Lovotti e Ferrari prima, Traorè e Pasquali poi!
    TALLONATORI… Ghiraldini e Bigi bene in mischia chiusa, palla in mano, ma male in touche
    SECONDE… Budd, Zanni, Fuser grande sacrificio ovunque, anche se in touche si è sentita l’assenza di centimetri importanti e, specialmente, di Biagi.
    TERZE…. Steyn, Polledri, Negri, Meyer lavoro oscuro, ma fatto con intensità, grinta, voglia! Negri su tutti!
    M.M… Tebaldi di alto livello che tiene ritmo, alterna piede e mani e una splendida meta REGOLARE non concessa, Palazzani nella normalità!
    M.A…. Allan e Canna entrambi sotto tono, ma non insufficienti!
    CENTRI… un Castello ancora non al 100%, ma migliorato rispetto alla partita con la Georgia, un Campagnaro STRATOSFERICO, considerando su chi doveva chiudere in fase difensiva e Morisi in graduale rientro, anche se ancora titubante!
    ALI… Bellini ENORME e non solo per la segnatura, ma per presenza offensiva e difensiva di alto livello. Speriamo si riprenda il prima possibile dall’infortunio! Benvenuti, molto meglio della partita precedente, sta dimostrando che sarà difficile toglierlo da quel ruolo!
    ESTREMO… unu Hayward al 90%, è il miglior sostituto di Minozzi!
    STAFF… Grandissimo lavoro mentale, fisico e tecnico! Un gioco in crescita, con giocatori in crescita che spero portino ad un movimento in crescita!
    Gauzere… Si dimostra non all’altezza del livello mondiale! Non assegnare la meta a tebaldi, senza nemmeno andare a rivedere con il TMO, per poi valutare se dare una meta di punizione a favore degli Australiani su un in avanti chiaramente involontario e in una azione che non poteva essere chiaramente da meta, non è che uno dei TANTISSIMI errori di valutazione che hanno fatto slittare il match dalla parte Wallabies!
    Considerazione finale… Chiudere il primo tempo con un 7 a 0 per noi, o con un 7 a 7, avrebbe mentalmente riportato le squadre in campo con mentalità differenti, visto che i nostri ragazzi stavano mettendo realmente sotto pressione il XV dell’emisfero sud!! Buon rugby a tutti!!

    • tony 17 novembre 2018, 19:45

      steo condivido completamente e arbitraggio molto peggio di quanto Oshea a fatto notare.

    • Immultent 17 novembre 2018, 20:33

      Il TMO sarebbe stato inutile e non avrebbe potuto fare nulla, il problema è stato prima, Gauzere aveva già fischiato il fuorigioco, sbagliando, prima che Tebaldi facesse meta per cui la meta non c’è stata.

  5. steo 17 novembre 2018, 19:38

    Nella tastiera è rimasto il MOLTO bravi sui piloni!!

  6. tony 17 novembre 2018, 19:50

    Boh non so che partita abbiano visto molti , ero allo stadio e ho visto un’Italia superiore per organizzazione , ci manca la capacità di concretizzare le occasioni e (e 1/2 talenti fra i trequarti) , magari un arbitraggio un po’ più onesto.

  7. Dusty 17 novembre 2018, 21:43

    Aspetta le opinioni di ceika.

  8. mic.vit 18 novembre 2018, 00:45

    dare a Castello un gps impostato su traiettoria verso la meta…oggi si è perso di nuovo ed ha anche costretto il compagno all’in avanti con un disimpegno da schiaffi

    • tony 18 novembre 2018, 07:49

      @mic Castello purtroppo non ha esplosività e velocità da trequarti, ha solidità difensiva sa impostare gli avanzamenti e finisce li…. se vogliamo fare un salto di qualità ci manca qualcosa dietro , magari perdiamo un po’ in solidità , comunque non è nelle corde della nostra razza avere giocatori come il loro 13.

  9. Dusty 18 novembre 2018, 07:46

    Strano non vedere un commento di Demon1981. Ma forse era lì a Padova a dire in faccia a COS cosa pensa di lui. 😏

    • Twickers 18 novembre 2018, 11:47

      non vedo l’ora di vedere chi mette in campo per la prossima partita….Questo fenomeno COS e’ dalla secondo o terza partita che dice, ” siamo sulla strada giusta” ! Non ha idee, non vede chi serve in campo per tappare buchi, non ha ancora capito chi legge bene il giuoco, ne chi serve per quei tocchi di fantasia……Ieri, grazie alla difesa abbiamo evitato un risultato peggiore. Evito parlare del arbitraggio, nel rugby capita…..

      • Nuvole! 19 novembre 2018, 06:54

        Vedrai che i cambiamenti di formazione saranno minimi (tra quelli che stanno fisicamente bene).

  10. mondorovescio 18 novembre 2018, 17:03

    Salve steo, leggendo il tuo commento pare abbiamo perso per colpa dell’arbitro: tutti bravi, tutto bene, salvo che nei punti d’incontro, attacco e difesa siamo sempre indietreggiati. Abbiamo avuto il pallone forse piu’ degli australiani, ma la nostra meta non l’abbiamo costruita, é stata fatta su loro passaggio errato; non ho contato quante volte abbiamo preso la linea del vantaggio, ma mi pare bastino le dita di una mano. Non parlo della touche del secondo tempo… . Se vuoi consolarti con una bella partita, guardati Scozia Sud Africa.

  11. fabrio13H 19 novembre 2018, 00:28

    ..ma per Castello non vi preoccupate, tra un po’ lo sostituiamo con Brex. Prossima vittoria ad agosto 2019 con la Russia, salvo sorpresone, poi Namibia e ( si spera) Canada. poi con Brex, Sisi e Ioane una vittoria in media ogni due edizioni del 6N.

  12. massimiliano 19 novembre 2018, 07:20

    Peccato, si poteva ottenere qualcosa in piu’, comunque bravi i ragazzi. Complimenti a Castello, che a me non piace, ma ha messo tanto cuore, ha qualche volta alzato la testa per guardarsi attorno, e le cose sono andate meglio. Grande Ghira, esclusi i primi due minuti anche Tito,, genio e sregolatezza, croce e delizia. Complimenti anche a Bellini, grande difesa, e Polledri. Dirlo adesso conta poco, ma con un altro arbitro e una touche degna si portava a casa la partita contro un avversario che ha i suoi bei problemi. Anche noi ne abbiamo purtroppo.

Lascia un commento