Italia, O’Shea: “Georgia avversario difficile, dobbiamo sapere che ci saranno dei momenti duri”

Il CT ha parlato del duello contro i caucasici, tornando anche sulla sconfitta di Chicago

ph. Sebastiano Pessina

Nel corso della conferenza nella quale ha comunicato il XV azzurro per la sfida di Firenze alla Georgia, Conor O’Shea ha parlato alla stampa sia della sfida di Chicago, persa contro l’Irlanda, che delle scelte in vista del match di domani e di tutto il mese di novembre italiano.

L’ex Harlequins ha sottolineato come non sia tutto da buttare quanto visto nella ‘Windy City’, spiegando come abbia anche pensato di poter vincere la partita all’intervallo. “Dopo il primo tempo, a Chicago, ero sicuro che avessimo una chance di portare a casa la gara. I primi cinque minuti della ripresa abbiamo regalato due mete all’Irlanda e l’energia e la mentalità delle due squadre sono totalmente cambiati, quei due errori hanno deciso la partita”, ha dichiarato, evidenziando le carenze che hanno portato al tracollo del secondo tempo, prima di concentrarsi sulla Georgia.

“Vogliamo disputare una gara con ritmo, che ci permetta di mantenere il nostro momentum all’interno del match. Troviamo un avversario difficile, dobbiamo essere consapevoli che ci saranno dei momenti duri in questa partita”, ha proseguito, concludendo con un’analisi sulla scelta di Luca Sperandio ad estremo. “Per Luca è una grande chance e sono sicuro farà un ottimo lavoro per noi: è un atleta bravo sulle palle alte e con un grande x-factor. E’ facile vedere gli errori di un estremo. Sperandio è molto veloce, solido in difesa, capace di battere gli avversari nell’uno contro uno: se sapremo creare gli spazi per lui in attacco, potrà essere molto pericoloso”, ha sentenziato l’irlandese, apparso super focalizzato e fiducioso in vista dell’attesissima battaglia sportiva, contro i caucasici, in terra toscana.

Leggi anche:  la formazione dell’Italia per la sfida contro la Georgia;

Italia-Georgia sarà trasmessa – con calcio d’inizio alle ore 15.00 – da DMAX (canale 52 DDT), in diretta streaming DPLAY (piattaforma streaming del gruppo Discovery) e anche su OnRugby.it che, circa un’ora prima del calcio di inizio, pubblicherà un’apposita notizia contenente il player per vedere e commentare la partita degli Azzurri.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Italia, la formazione per l’esordio contro la Namibia

Conor O'Shea fa un po' di turnover e lascia in panchina Polledri e Minozzi. 17 su 23 saranno all'esordio in un Mondiale

20 Settembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Luca Bigi: “Vogliamo imporre il nostro gioco”

Il tallonatore azzurro, probabile titolare con la Namibia, ha parlato della sfida che attende l'Italia

19 Settembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, il pragmatismo di capitan Parisse: “Il nostro primo obiettivo si chiama Namibia”

A meno di una settimana dall'esordio iridato, il leader azzurro stringe il focus sui primi avversari da affrontare

16 Settembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Italia, il punto della situazione da Sugadaira

Le parole di Minozzi, Ghiraldini (che sta recuperando) e Tebaldi, a nove giorni dall'esordio mondiale. Gli azzurri intanto si sono spostati a Osaka

14 Settembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nuovi dettagli sull’addio di O’Shea alla panchina dell’Italrugby

Dopo la notizia dell'avvicendamento tra il tecnico irlandese e Rob Howley emergono nuovi particolari

12 Settembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Guglielmo Palazzani: “Abbiamo ricevuto una grande accoglienza in Giappone”

Il mediano di mischia azzurro ha parlato dell'ambientamento in terra nipponica e dell'imminente gara contro la Namibia

10 Settembre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
  1. Azazello 9 Novembre 2018, 10:24

    Leggere che CoS ha addirittura pensato che l’Italia potesse portare a casa la partita con l’Irlanda mi fa sorgere qualche dubbio sulla sua salute mentale,va bene incoraggiare la squadra e tentare di tenere alta la tensione,ma qui si sta rasentando il ridicolo!

    • massimiliano 9 Novembre 2018, 10:36

      L’ottimismo e’ il profumo della vita, specie se ti pagano per spruzzarlo negli occhi della gente

    • narodnik 9 Novembre 2018, 13:16

      imbarazzante,mi vengono in mente quei matti dei film che sono convinti di essere napoleone bonaparte,senza parole.

    • ermy 9 Novembre 2018, 13:56

      Beh, non è che ci volessero le sue stesse parole per inquadrare il soggetto! 😃
      Però ora è palese anche agli incrollabili sostenitori che il DOR COS vive in un mondo tutto suo oppure, forse meglio, viene pagato x dipingere scenari irrealistici agli occhi degli stolti…

    • brd_fab 9 Novembre 2018, 16:25

      beh, in effetti sarebbe stato meglio fosse andato negli sopliatoi a dire: oh, perdiamo sicuro, siete dei giocatori inutili, divertitevi e salutate la mamma quando vi inquadrano. Ma che ragionamento e? Se non ci credi quando vai in campo per me puoi stare anche a casa

      • gian 9 Novembre 2018, 16:55

        qui non si parla di quello che dice ai giocatori, qui si parla di dichiarazioni post partita, mi avesse detto ho fatto un pensierino a rimanere in partita fino alla fine, perché non mi aspettavo di essere così competitivo al primo tempo, per poi, magari, provarci in volata, poi abbiamo rotto gli argini etc etc, è un discorso che ci può stare, in fondo al cuore tutti sperano, fino a quando la partita rimane in bilico, nell’incontro epico che sovverte il risultato già scritto, un’altra cosa è far intendere che ci siamo beccati 40 punti per uno sbandamento, senza il quale l’avremmo, forse, portata a casa, ci rendiamo conto della differenza?!

        • brd_fab 9 Novembre 2018, 17:32

          Sono d’accordo con te sulla misura delle affermazioni, forse poteva essere più logico, più sensato, ma secondo me devi essere anche convinto personalmente quando vai davanti a una squadra e dici loro che nel secondo tempo possono vincere, altrimenti un gruppo ti sgama. E poi è indispensabile che lui e tutti credano di poter fare risultato ogni volta perchè se mai ci fosse una possibilità su un milione quello è l’unico modo di prenderla.
          La critica che si può fare, invece secondo me, è che non riesce a scuotere la squadra, non riesce a dar loro quell’incazzatura necessaria per far risultato. E’ tutto troppo gruppo, tutto troppo positivo; ogni tanto dovrebbe forse farsi odiare magari ma mettere un po’ di fuoco in quelle teste

          • gian 9 Novembre 2018, 18:13

            direi, allora, che siamo sulla stessa linea di pensiero, pur esprimendo diversamente le nostre perplessità

    • mic.vit 9 Novembre 2018, 16:46

      dopo che ho letto quella frase ho smesso leggere il pezzo…pensa che siamo stupidi?

  2. balin 9 Novembre 2018, 10:38

    a leggere le dichiarazioni di CoS mi viene in mente la trilogia di Henry Smart scritta da Roddy Doyle e lo spirito di miss O’Shea, certo che se la squadra facesse proprio questo spirito ci divertiremmo di più

  3. Niven 9 Novembre 2018, 10:52

    E indubbio che il problema più grosso da risolvere è a carico della nostra prima linea in mischia, dove la Georgia ha ottimi giocatori.
    Poi a parte tutte le tattiche che si vogliono mettere in campo, come già detto, questa Nazionale deve fare punti. E quindi il focus è sulla prestazione offensiva. Basta fare i comprimari. Zebre e Treviso stanno facendo vedere qualcosa di buono offensivamente sia come possesso palla, sia come inventiva sia come offload e …..punti ! Io da questa partita e da questo Novembre mi aspetto questo. De Carli per la mischia e Catt per i trequarti Time is over !!

  4. Corry.ro 9 Novembre 2018, 11:00

    “Troviamo un avversario difficile, dobbiamo essere consapevoli che ci saranno dei momenti duri in questa partita”.
    Sempre le mani avanti ovviamente. Vorrei però capire perchè giocare senza seconde di ruolo visto l’acclarata fisicità dei georgiani e la non sostituzione di Hayward nelle convocazioni pur sapendo che non ce l’avrebbe fatta. In ogni caso speriamo vada bene, allora vorrà dire che aveva ragione. Forza ragazzi!!

  5. gian 9 Novembre 2018, 11:05

    ci fosse una volta che il momentum viene dalla nostra parte… ma vuoi vedere….?!?!?!

  6. narodnik 9 Novembre 2018, 14:01

    l’italia goca quasi sempre un ottimo primo tempo,ma perde quasi sempre nel secondo,prendendo diverse mete,e’ il momentum di fare qualcosa anche nel secondo tempo….

  7. narodnik 9 Novembre 2018, 14:12
    • massimiliano 9 Novembre 2018, 14:22

      Fantastico! Perfetta sinossi di come ce lo stiano mettendo nel momentum

  8. onit52 9 Novembre 2018, 15:26

    Stupiscono le dichiarazioni di COS, ma sappiamo che questo è, fino ad ora almeno.
    Relativamente al pensiero fatto a metà gara, evidentemente non aveva capito che i verdi ci stavano lavorando ai fianchi per poi…….e questo fa pensare.
    Anche nei riguardi dell’estremo ( scelta quasi obbligata ) mi sembra che le sue aspettative siano in po’ alte, e francamente mi sembrano un po’ esagerate.
    Che dire se non che lui è di mestiere …speriamo che alla fine abbia ragione.

  9. gattonero 9 Novembre 2018, 18:17

    e pensare che dopo vent’anni di 6 nazioni, ci stiamo letteralmente caxando addosso dalla paura per una squadra come la Georgia!!!

    • mistral 9 Novembre 2018, 19:41

      …i casi son due: o la Georgia “è” effettivamente forte come si teme, e allora una eventuale sconfitta sarà metabolizzata più o meno serenamente (!), oppure ci sarà una clamorosa (e auspicabile) vittoria e conseguentemente la gloria sarà maggiore… in ogni caso concordo con i tuoi “vent’anni dopo”!…

Lascia un commento