L’avventura celtica, Monigo e il rapporto con la FIR: intervista a Amerino Zatta

Abbiamo intervistato il presidente dei Leoni, con cui abbiamo parlato dei temi più caldi relativi al club biancoverde

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Maxwell 22 Agosto 2018, 10:16

    Mi hanno colpito 3 punti.
    1.
    Credo sia giusto chiedere alla federazione cosa è successo in tal senso. Loro dicono che è un problema di fondi in questo momento, e credo sia assolutamente la verità. Mi permetto di dire soltanto una cosa nel merito, aldilà dei problemi che ci sono attualmente, che sono sicuramente importanti, ma quando l’Accademia arriverà, in qualsiasi momento, sarà sempre troppo tardi.
    Esempio di come si possano spiegare i propri punti di vista senza maleducazione, accuse di vendersi, piagnistei e vittimismo (ce lo vogliono mettere nel ****)
    2.
    Ritengo che la partecipazione al torneo da parte delle franchigie italiane sia indispensabile, sotto ogni punto di vista si scelga di guardare ed analizzare la cosa, per il movimento azzurro.
    Andate in pace.Rendiamo grazie a Dio
    3.
    Non abbiamo accordi specifici con la Federugby in tal senso, ma da parte nostra, e penso anche da parte delle Zebre, credo ci sia buon senso. Siamo consci che un giocatore, in una singola annata, può fare 28, esagerando 30, partite al massimo
    Non vedo il “Buon senso” con 28 partite…… forse 28 presenze.

    • giomarch 22 Agosto 2018, 11:29

      Se alle 30 partite ne togliamo una decina con la nazionale a me 20 partite su un anno sembrano addirittura poche, tolto il periodo di stop estivo un giocatore fa’ una partita ogni 15gg.. Si dovranno pur ricordare come e’ fatto un campo, mi sembra qualcosa di responsabile ed il benetton e’ attrezzato a livello di rosa per gestire questo tipo di turnover.
      Piu’ difficile alle zebre dove le rotazioni sono complicate in certi ruoli, vedi Lovotti..

      • Dusty 22 Agosto 2018, 14:36

        In Inghilterra mi sembra che abbiano stabilito un massimo di 30 partite stagionali per giocatore.

  2. onit52 22 Agosto 2018, 12:10

    Intervista dove il sig Zatta risponde in maniera chiara ed esauriente a tutto,tra l’altro, come gia sopra segnalato, con toni e modi appropriati…………………forse anche troppo.
    Perché sui primi quattro anni definiti naif , avrei una precisazione …ecco mi pare che non metta ben in evidenza ( anzi per niente ) che Tv era riuscito a fare anche una bella squadre e se poi è stata smembrata
    dando vita, questi si, a due tre anni, da mani sui capelli, c erano delle precise motivazioni con anche nome e cognome.
    Ecco non precisare questo punto è secondo me è un po non dare i giusti meriti dei suoi collaboratori di allora Munari e Smith su tutti.
    Nel contempo si capisce che si è a Tv a sovranità limitata, come dire sotto tutela ??
    Poi c è la novità della ipotetica terza tribuna …mi fermerei alla seconda, ricordo poche volte 6000 e rotti persone a Monigo o sbaglio?

  3. mauro 22 Agosto 2018, 13:00

    “Tutto questo è stato reso possibile grazie alla sinergia che abbiamo trovato assieme a Rovigo, Petrarca, Mogliano e San Donà, che ci permette di attuare questo tipo di attività che mi auguro, un domani, possa consolidarsi ed essere accettata da tutti.”
    Una via praticabile e rispettosa delle diverse realtà per dar vita ai Dogi del terzo millennio?

    • giomarch 22 Agosto 2018, 13:26

      Magari,
      Credo pero’ che la volonta’ trevigiana si limiti al club Benetton (pregi e difetti, comunque con sicuri vantaggi anche per i club del territorio).
      Per i dogi che furono potremo dover attendere sino al quarto millennio, a meno che non ci sia la volanta’ federale di mandar una franchigia territoriale nei vari tornei di qualificazione e poi in challange..

    • Michele 22 Agosto 2018, 18:24

      Un pochino hai ragione. A Padova (per dirne una) credo che tutti dovrebbero tifare Benetton (ma anche Zebre). Nei fatti la franchigia si è elevata, pur nel rispetto delle altre componenti regionali. Si rema tutti insieme. Mi sembra un sistema molto razionale e che sta funzionando.

  4. kinky 22 Agosto 2018, 14:01

    Fracasso o Xnebiax….fate qualcosa su Superbru?

    • umberto 22 Agosto 2018, 14:13

      è già arrivato l’invito da fracasso

      • umberto 22 Agosto 2018, 14:14

        Si potrebbe unire le due e fare una pool unica?

      • kinky 22 Agosto 2018, 15:34

        a me non è arrivato….è evidente che mi teme!

        • umberto 22 Agosto 2018, 15:48

          controlla la mail dell’11 agosto.
          Potrei mettere qui la password… ma non so se a fracasso va bene

          • kinky 22 Agosto 2018, 15:58

            fatto fatto, grazie

    • Cippi 22 Agosto 2018, 15:17

      Buon pomeriggio!
      È da un pezzo che vi leggo e non è la prima volta che trovo sto Superbru.. riuscite a dirmi che cos’è e come si gioca, per favore?

  5. Sergio Martin 22 Agosto 2018, 22:13

    “Come mai tra i permit non avete preso Menniti Ippolito? Molti appassionati se lo chiedono, e lo ha chiesto anche il telecronista di TRC al commentatore della partita contro Leicester dell’altro giorno…”

    • giomarch 23 Agosto 2018, 01:04

      Gia’, peccato lo abbia chiesto a rizzo e non a pavanello che poteva dare qualche risposta..

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton: tre esordienti nella formazione che sfiderà i Dragons

Giacomo Da Re e Matteo Meggiato in campo. Tommy Bell in panchina. Insieme a loro tanti giovani per una sfida fondamentale

item-thumbnail

Benetton Rugby, Tetaz Chaparro: “Contro i Dragons? Mischia e drive saranno determinanti”

Il pilone argentino si proietta verso la prossima sfida che attende i veneti in URC

item-thumbnail

Benetton Rugby, Tommy Bell: il nuovo acquisto dei Leoni si presenta

L'utility back fissa i suoi obiettivi per la seconda parte di stagione con i Leoni

item-thumbnail

Challenge Cup: cosa serve ai leoni per passare il turno?

A 80' dalla fine della fase a gironi della coppa cadetta

item-thumbnail

Padovani dopo Lione-Benetton: “A tratti superiori, ci è mancato il breakdown”

L'estremo dei leoni dopo il match di Challenge: "Dovevamo portare a casa più punti, ma sono orgoglioso della squadra e della prestazione"

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “orgoglioso della squadra per 80′”

L'analisi a caldo dell'head coach trevigiano