Heineken Champions Cup 2018/2019: ecco i gironi

Raggruppamento 1 insidioso per Leinster, mentre il 2 si preannuncia estremamente equilibrato

leinster 2018

ph. Reuters

Pochi minuti dopo quello di Challenge Cup (con Zebre e Benetton coinvolte), a Losanna è andato in scena anche il sorteggio dei gruppi di Champions Cup, per la prima volta nella storia senza la presenza di club italiani. La strada verso la finale di Newcastle, per i campioni in carica di Leinster, inizierà con una prima fase estremamente intricata, con la presenza nel Pool 1 di compagini di valore assoluto come gli Wasps ed altre alla caccia di un rilancio anche a livello internazionale come Tolosa e Bath.

Equilibrio notevole anche nei Pool 2 e 4, che si preannunciano tiratissimi, con tutte e 4 le squadre in grado, a bocce ferme, di puntare al passaggio ai quarti di finale, ai quali accedono le prime di ogni raggruppamento e le 3 migliori seconde.

I gironi

POOL 1: Leinster, Wasps, Tolosa, Bath;

POOL 2: Castres, Exeter Chiefs, Munster, Gloucester;

POOL 3: Saracens, Glasgow Warriors, Lione, Cardiff Blues;

POOL 4: Scarlets, Racing 92, Leicester Tigers, Ulster;

POOL 5: Montpellier, Newcastle Falcons, Edimburgo, Tolone;

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

I gironi della Champions Cup 2019/2020

Il Benetton si prende il Leinster, Lione e i Northampton Saints nel girone 1. Girone di ferro per i Saracens

19 giugno 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Leinster: quei tre momenti sui quali recriminare

La finale di Champions Cup è andata meritatamente ai Saracens, ma gli irlandesi hanno sprecato qualche occasione di troppo

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Gregariato saraceno: come la Champions Cup è tornata a Londra

Da Barritt a Koch, da Lozowski a Wray. Una vittoria costruita sul lavoro operaio dei volti meno noti

13 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La festa dei Saracens, i rimpianti del Leinster

Mark McCall elogia i suoi per la reazione nel corso del match. Leo Cullen: "Bisognava sfruttare le occasioni create"

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Alex Goode è il giocatore dell’anno per la Champions Cup 2018/2019

È il terzo giocatore dei Saracens a vincere il premio dopo Itoje e Farrell nel 2016 e nel 2017

12 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: I Saracens sono i migliori d’Europa e sono ancora campioni

Finisce 20-10, Sarries dominanti in ogni fase e che hanno saputo approfittare degli errori commessi da Leinster

11 maggio 2019 Coppe Europee / Champions Cup
  1. LiukMarc 20 giugno 2018, 16:12

    Sulla carta a Leinster ha chiamato male anche quest’anno (ma lo sappiamo lo scorso com’è andata a finire), ma anche la Pool 2 è bella interessante. La 4 potrebbe esserlo, se Tigers e Ulster non fossero quelli dell’anno scorso…

    • gian 20 giugno 2018, 16:32

      il fatto è con il giochino delle migliori tre seconde, su cinque gironi, rischi che i gironi più belli, dove magari c’è la qualità migliore anche per le fasi successive, alla fine facciano passare solo il primo e puniscano altre ottime squadre

  2. Mr Ian 20 giugno 2018, 16:34

    Sulla base di quello visto lo scorso anno e considerando che sia Leinster che Ulster non hanno fatto grossi acquisti, tutto sommato agli Scarlets poteva andare molto peggio. Racing rimane una montagna da scalare, ma almeno in casa possiamo giocarci la nostra partita.
    Gironi in Champions che in Challenge, saranno due belle manifestazioni

  3. mic.vit 20 giugno 2018, 17:54

    brutto a dirsi ma senza la nostra presenza vedo maggiore equità tra i vari gironi…

Lascia un commento