Benetton Rugby: arriva Antonio Rizzi

I Leoni pescano ancora dall’Eccellenza: ecco il mediano di apertura del Petrarca Padova

ph. FIR

Il Benetton Treviso arricchisce la propria rosa di un nazionale under 20 assicurandosi il talento di Antonio Rizzi. Ne ha dato quest’oggi conferma ufficiale la società biancoverde, comunicando l’acquisto dal Petrarca Padova del giovane mediano di apertura.

Rizzi è attualmente impegnato con gli Azzurrini nella rassegna iridata che si svolge in Francia, ma con la nazionale giovanile ha disputato anche lo scorso Mondiale in Georgia e i Sei Nazioni 2017 e 2018.

Si tratta di un classe 1998, quindi appena 20enne, dalle dimensioni fisiche contenute (un metro e ottanta per 87 chili) ma dagli appoggi rapidi e dalla notevole inventiva. Triestino di nascita, è cresciuto nella Leonorso Udine prima di spostarsi a Mogliano, squadra con cui nel 2016 si è laureato Campione d’Italia under 18.

In questa stagione al Petrarca Padova ha vinto lo scudetto, con 12 presenze all’attivo fra le fila della squadra di Andrea Marcato, anche se nei momenti topici della stagione gli è stato preferito il più esperto Menniti-Ippolito. Prospetto molto interessante per il futuro, Rizzi ha avuto parole d’orgoglio e felicità per la sua nuova avventura: “Sono onorato e fiero che mi sia stata data la grande opportunità di far parte del Benetton Rugby, è la squadra che tifo sin da bambino e per me è un sogno che si avvera poter indossare questa prestigiosa maglia. Non vedo l’ora di iniziare la pre-stagione e conoscere bene tutti i miei nuovi compagni di squadra.”

Soddisfatto anche il DS dei Leoni Antonio Pavanello: “Con l’arrivo di Rizzi inseriamo in rosa un giocatore che, nonostante abbia soltanto 20 anni, ha già avuto modo di dimostrare di essere in possesso delle qualità tecniche oltre che personali richieste dal ruolo che occupa in campo. Come successo con Zanon anche Antonio rientra nel gruppo di atleti con i quali abbiamo avuto modo di lavorare ed inserire gradualmente nella nostra realtà.”

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Benetton, Kieran Crowley: “Una grande giornata per il rugby italiano”

Le dichiarazioni dell'head coach neozelandese e del Man of the Match dopo la vittoria sugli Harlequins

9 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: il Benetton Rugby vince una gara pazzesca sugli Harlequins

I Leoni si impongono 26-21 con un finale incredibile

8 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: Benetton Rugby alla prova Harlequins

Un successo interno contro i londinesi è necessario per recuperare quanto perso ad Agen

8 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: la formazione del Benetton per affrontare gli Harlequins

Rientrano tanti dei nazionali impegnati con l'Italia a novembre. Fuori Allan, in mediana McKinley e Tebaldi

7 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Michele Lamaro, chi ben comincia…

L'impiego del permit player 20enne con il Benetton dice molto delle sue potenzialità e del suo possibile futuro

5 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Pro14: gli highlights del successo del Benetton Rugby contro i Southern Kings

La tripletta di Hame Faiva e tutte le altre giocate migliori del pomeriggio sudafricano

3 dicembre 2018 Pro 14 / Benetton Rugby
  1. Nuvole! 6 giugno 2018, 15:45

    Probabilmente sono confusissimo, ma credo che la stagione passata sia la prima di Rizzi al Petrarca e non la seconda.
    Magari qualcuno meglio informato di me mi chiarirá le idee e confermerá seé la prima o la seconda stagione in nero di Rizzi.

  2. Nuvole! 6 giugno 2018, 15:56

    Io sono convinto che Rizzi abbia ottime possibilitá e che, salute permettendo, diventerá moolto forte anche a livello internazionale, peró trovo strana la diversitá di trattamento con altri giocatori del Petrarca.

    Per prima cosa, se guardiamo al ruolo di apertura, il campo nella scorsa stagione, per quanto Rizzi abbia fatto benissimo, ha detto che Menniti Ippolito é piú decisivo di Rizzi per vincere le partite e i campionati. Sicuramente é anche una questione di esperienza e di essere nel gruppo da diverse stagioni, ma oggi come oggi la situazione é questa.
    Come mai Rizzi trasferito al Bentton e Menniti Ippolito, che é ancora giovane, ancora in Eccellenza? Ho il timore che cosí si rischino entrambi i giocatori, che sono due talenti e in Italia non possiamo sprecare altri talenti.
    Speriamo bene.

    L’altra considerazione riguarda Lamaro e Cannone, che hanno praticamente la stessa etá e una storia agonistica molto simile a quella di Rizzi, peró se andranno al Benetton, lo faranno come permit players. Eppure questi due la scorsa stagione hanno dimostrato in campo di essere allo stesso livello dei loro compagni di squadra piú esperti dello stesso ruolo quando si tratta di contribuire a vincere le partite e i campionati, e il Petrarca ha gente forte in seconda e terza linea, per cui in teoria avrebbero dovuto essere “primossi” prima di Rizzi, per quello che ha detto il campo.

    Boh… non capisco… peró alla fin fine non é importante che io capisca, per quanto possa essere perplesso, ma che la prossima stagione si vinca piú di quella passata, che non sará facile.
    Il resto son dettagli… per me, ma sono la vita (professionale) di questi ragazzi, ai quali auguro ogni fortuna e tanta, tanta salute!

    • kinky 6 giugno 2018, 16:06

      Il tuo ragionamento effettivamente non fa una piega per quanto riguarda Cannone e Lamaro. Però c’è da guardare a fondo la rosa e probabilmente hanno visto che con la partenza di Banks si apriva un posto fisso nella rosa ed abbiano anticipato di un anno l’arrivo di Rizzi. Per quanto riguarda Cannone e Lamaro appunto, ricordiamoci che magari Crowley e Company hanno valutato che in seconda e terza vanno già bene quelli che ci sono attualmente e poi ricordiamoci che comunque si alleneranno i primi 3 gg della settimana con il Benetton per poi fare ritorno al Petrarca semprechè non siano dentro i 23 del fine settimana.
      …..e comunque sono convinto che Lamaro potrebbe fare il percorso di Polledri l’anno scorso al Gloucester!

      • carlo s 6 giugno 2018, 22:59

        effettivamente con tutte le seconde che hanno a treviso…

    • Giovanni 6 giugno 2018, 18:06

      Menniti Ippolito non ha svolto il chiaro percorso federale. E’ come avere addosso il peccato originale rugbystico: nulla potrà più riscattarlo…

    • Geronimo1 7 giugno 2018, 00:00

      Concordo pienamente
      Menniti o Conforti o Nostran meritavano molto una promozione in Pro , per quello che hanno fatto e come sono cresciuti in questi ultimi anni .

    • umberto 7 giugno 2018, 07:51

      Sarebbe bastato leggere le dichiarazioni del presidente del Petrarca che più o meno diceva (riassumo e sintetizzo):
      Lamaro e Cannone faranno da permit mentre Rizzi, per SUA SCELTA, ha deciso di passare in pianta stabile alla Benetton.

      è sempre bello leggere i commenti dei vari utenti divisi tra scie chimiche, mancati sbarchi sulla luna e amenità varie….

      • giomarch 8 giugno 2018, 22:38

        Mischi capre e cavoli, risintetizzo il post a cui hai risposto…
        Menniti Ippolito che ci fa ancora in eccellenza?
        Attenzione a non bruciar due talenti in un colpo..
        Lamaro e cannone titolari e decisivi sempre, Rizzi meno.
        Ragazzi tutti bravi e in bocca al lupo..
        Se queste sono scie chimiche o frecce tricolori…
        Io mi trovo d’accordo e non penso che Rizzi per quanto bravo sia scelga lui posto e contratto ma che i vari pavanello/
        Crowley/staff nazionale ecc abbiano voce in capitolo a dispetto di ciò che può dire tofano che con le esternazioni pubbliche ha un brutto rapporto e lo dico da petrarchino.
        Rizzi ha scelto perché ha avuto una proposta, argomentare sul perché a Rizzi e non ad altri lo trovo inutile (per me Zanusso sarebbe ancora in pro 14) ma legittimo… è un forum di discussione e niente altro.. se il contraddittorio da fastidio forse si sbaglia sito..

  3. kinky 6 giugno 2018, 16:13

    Bene, molto bene. Adesso sgombera la testa e domani ti voglio il migliore in campo!!!

  4. Turch 6 giugno 2018, 16:19

    Concordo con Kinky. Evidentemente a 10 c’era un spot libero, mente gli altri preferiscono tenerli a disposizione come permit ma dandogli modo di giocare in Eccellenza.

    • try 6 giugno 2018, 17:15

      Esattamente, il mercato non si fa con il pallottoliere. Inoltre il ruolo fisicamente è diverso. Tempo ce n’è.
      Tra l’altro Barbieri ha un solo anno di contratto. Se tutto va bene Lamaro potrebbe prendere il suo posto l’anno prossimo, così come Cannone (che tra i tre lo vedo il più acerbo, quindi bisognoso di mettere su minutaggio).
      Io credo che Pavanello stia facendo un egregio lavoro da Ds. Con intelligenza e professionalità.

    • Nuvole! 6 giugno 2018, 17:34

      É vero, ma si rischia che Rizzi giochi pochissimo a Treviso senza poter fare minutaggio in Eccellenza e, magari, con poche prestazioni sottotono che all’inizio possono capitare, vada fisso in tribuna per tutta la stagione, facendo dei passi indietro nel suo percorso di crescita.
      Speriamo che le cose vadano per il verso giusto…

      • kinky 6 giugno 2018, 17:46

        L’ottimismo vola!

      • drazen 6 giugno 2018, 18:44

        Ad oggi, con Allan punto fermo della Nazionale e McKinley che è comunque nel giro azzurro, probabilmente farà parte dei 23 in più di una partita.

        • pippuzzo 6 giugno 2018, 20:06

          Se tv rimane solo con 3 aperture con tutta probabilità una due maglie da titolare le porta a casa

  5. Fabfab 6 giugno 2018, 20:33

    Rizzi l’anno scorso al mondiale non mi aveva entusiasmato, l’avevo trovato spesso troppo precipitoso nelle decisioni e talvolta eccessivamente polemico con gli arbitri. Al contrario ha fatto un ottimo 6 nazioni risultando (se non ricordo male) una o due volte M.o.M. In questo mondiale invece lo vedo più impreciso e meno determinante, tant’è che con l’Argentina parte dalla panchina. Sicuramente, giovane com’è, saprà farsi valere a patto di trovare una maggiore continuità di rendimento. Se poi deve calciare lui in mezzo ai pali dovrà ancora lavorare tanto su questo fondamentale. Sono convinto comunque che la Benetton abbia fatto un buon acquisto in prospettiva futura.

  6. Niven 6 giugno 2018, 21:35

    io avrei preferito vederlo ancora in Eccellenza e non tenerlo in tribuna. Certamente il ragazzo ha i numeri per riuscire, acnhe se nell ultima partita U20 ha dimostrato di dover ancora crescere, soprattutto nell’atteggiamento e nella fiducia.

  7. And 6 giugno 2018, 22:22

    è lui Rizzi? non guardo l’Eccellenza ma ne ho sentito parlare bene, poi ho visto la sua intervista in inglese dopo la Scozia e dalla faccia lo facevo pilone e non mediano d’apertura ;), scusate l’ignoranza

    Sarò esterofilo ma Treviso sta ingaggiando troppi giovani italiani a mio avviso, io non credo molto nei giocatori di formazione italiana perchè Allan, Polledri e Negri parlano chiaro, ma negli ultimi 6N U20 ho visto dagli highlights degli azzurrini cose veramente pregevoli, un livello di skills interessante. In generale è tutto il rugby union che è cresciuto sotto questo profilo. Riguardatevi le partite di 15 anni e c’è un abisso rispetto ad ora: è il professionismo, bellezza.

  8. carlo s 6 giugno 2018, 23:01

    ragazzino interessante ma ancora”cruo”

Lascia un commento