Sei Nazioni 2018: gli highlights di Italia-Scozia

Tutte le azioni più belle del pomeriggio dello Stadio Olimpico

Il Sei Nazioni 2018 in salsa azzurra è ufficialmente andato in archivio dopo l’ultima sfida casalinga contro la Scozia. Una partita dai due volti, dominata, sino all’ora di gioco, da un’Italia estremamente qualitativa, in grado di proporre con continuità pericoli nei 22 metri avversari, vincere spesso l’impatto nelle collisioni e controllare con discreta facilità le fasi statiche del match. Poi, però, complice l’indisciplina italiana, e una panchina di primo livello per la banda di Townsend, la Scozia è riuscita ad invertire la rotta del match, effettuando il sorpasso decisivo proprio sul filo di lana, con il piazzato di Laidlaw.

Leggi ancheSei Nazioni 2018: Italia, la parola agli Azzurri;

Riviviamo, dunque, tutte le emozioni del pomeriggio romano con gli highlights dell’incontro:

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
TAG:
item-thumbnail

Il Sei Nazioni è vicino ad un accordo da 500 milioni di sterline con CVC

la società d’investimento starebbe per acquisire una quota di minoranza (attorno al 15%)

13 luglio 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

“La retrocessione al Sei Nazioni? Per ora è impraticabile”

Lo dice Bill Sweeney, il nuovo CEO della federazione inglese, al debriefing stagionale a Twickenham

14 giugno 2019 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Italia: Ghiraldini operato, comincia la corsa alla Rugby World Cup

Il tallonatore azzurro si è sottoposto all'operazione a Roma e proseguirà la riabilitazione a Tolosa

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

  1. aldo68 18 marzo 2018, 15:05

    Ero allo stadio e mi sono divertito, ho visto una bella squadra che ha messo sotto per una buona ora una Scozia al completo (che tra l’altro ha battuto l’Inghilterra) e molto quotata prima quest’anno. Purtroppo a questi livelli basta anche un piccolo evento per far pendere il risultato da una parte o dall’altra. Mi sono piaciuti i giovani, Minox, Negri e Polledri. Allan mom meritato. È un buon segnale!

Lascia un commento