Sei Nazioni 2018: gli highlights di Italia-Scozia

Tutte le azioni più belle del pomeriggio dello Stadio Olimpico

Il Sei Nazioni 2018 in salsa azzurra è ufficialmente andato in archivio dopo l’ultima sfida casalinga contro la Scozia. Una partita dai due volti, dominata, sino all’ora di gioco, da un’Italia estremamente qualitativa, in grado di proporre con continuità pericoli nei 22 metri avversari, vincere spesso l’impatto nelle collisioni e controllare con discreta facilità le fasi statiche del match. Poi, però, complice l’indisciplina italiana, e una panchina di primo livello per la banda di Townsend, la Scozia è riuscita ad invertire la rotta del match, effettuando il sorpasso decisivo proprio sul filo di lana, con il piazzato di Laidlaw.

Leggi ancheSei Nazioni 2018: Italia, la parola agli Azzurri;

Riviviamo, dunque, tutte le emozioni del pomeriggio romano con gli highlights dell’incontro:

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
TAG:
item-thumbnail

Il controverso John Mitchell è il nuovo allenatore della difesa dell’Inghilterra

Il neozelandese ha lasciato i Bulls dopo una sola stagione in Sudafrica. Eddie Jones avrà anche un tecnico per l'attacco

18 settembre 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Inghilterra: Eddie Jones non chiude la porta in faccia né a Cipriani né a Ashton

Il tecnico della nazionale non sembra così sicuro di volersi privare delle prestazioni dei due trequarti

6 settembre 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Benjamin Morel è il nuovo CEO del 6 Nazioni

Il torneo più vecchio del mondo cambia il proprio amministratore delegato: ecco chi è il nuovo dirigente

31 agosto 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Shaun Edwards lascerà il Galles dopo la Coppa del Mondo 2019

L'allenatore della difesa dei Dragoni è in carica dal 2008. Tornerà nel rugby league per guidare i Wigan Warriors

item-thumbnail

Eddie Jones, il breakdown e l’impossibilità di cambiare il sistema inglese

Il CT australiano ha ammesso di non avere influenza sulla Premiership, e su come deve essere arbitrata per aiutare la nazionale

item-thumbnail

La prima presidente donna di una grande Federazione ovale

Per i prossimi due anni, in Scozia la massima carica della SRU sarà ricoperta da Dee Bradbury

  1. aldo68 18 marzo 2018, 15:05

    Ero allo stadio e mi sono divertito, ho visto una bella squadra che ha messo sotto per una buona ora una Scozia al completo (che tra l’altro ha battuto l’Inghilterra) e molto quotata prima quest’anno. Purtroppo a questi livelli basta anche un piccolo evento per far pendere il risultato da una parte o dall’altra. Mi sono piaciuti i giovani, Minox, Negri e Polledri. Allan mom meritato. È un buon segnale!

Lascia un commento