Sei Nazioni 2018: i convocati dell’Italia per la sfida in Francia

Rientrano in gruppo gli esclusi dalla trasferta in Irlanda, ad eccezione dell’infortunato Padovani

italia

ph. Sebastiano Pessina

Conor O’Shea ha annunciato i 30 convocati dell’Italia per la terza giornata del Sei Nazioni 2018, che vedrà gli Azzurri sfidare la Francia al Vèlodrome di Marsiglia in un insolito venerdì, il prossimo 23 febbraio. Rientrano in gruppo Bisegni, Giammarioli, Biagi e Licata che avevano saltato la trasferta in Irlanda, mentre è assente Padovani che nell’ultima partita delle Zebre era incluso nella lista degli infortunati. Nessun volto nuovo rispetto a quelli già considerati a gennaio.

La Nazionale si radunerà a Roma domenica, per poi partire alla volta della Francia il martedì. Al Benetton Treviso e alle Zebre verranno rilasciati in seguito alcuni giocatori. In merito, Conor O’Shea si è espresso così: “Abbiamo avuto la massima collaborazione da parte delle franchigie in queste settimane, voglio ringraziare Kieran Crowley, Michael Bradley e i loro staff per tutto il supporto che ci hanno offerto nella gestione dei giocatori”

I convocati dell’Italia

Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 10 caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 22 caps)*
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 4 caps)
Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 4 caps)*
Marco RICCIONI (Benetton Rugby, esordiente)*

Tallonatori
Luca BIGI (Benetton Rugby, 8 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 91 caps)
Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club, 4 caps)

Seconde linee
George Fabio BIAGI (Zebre Rugby Club, 20 caps)
Dean BUDD (Benetton Rugby, 8 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 4 caps)*
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 101 caps)

Flanker/n.8
Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club, 2 caps)*
Giovanni LICATA (Fiamme Oro Rugby, 3 caps)*
Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 13 caps)*
Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 4 caps)
Sergio PARISSE (Stade Francais, 131 caps) – capitano
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 18 caps)

Mediani di mischia
Edoardo GORI (Benetton Rugby, 67 caps)*
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*

Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 35 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 27 caps)
Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 3 caps)

Centri-Ali-Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 47 caps)*
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 7 caps)*
Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 10 caps)*
Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 7 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 5 caps)
Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 5 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Test Match: due azzurri nel XV ideale del weekend di Planet Rugby

Matteo Minozzi e Jake Polledri nella formazione tipo del prestigioso portale ovale

18 giugno 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Una sconfitta inaccettabile e una vittoria normale

Quattro canoniche tappe per ripercorrere il percorso azzurro delle due ultime settimane, che non può essere positivo

18 giugno 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, le parole di O’Shea e Ghiraldini e i numeri della stagione

"Abbiamo visto un’Italia capace di esprimersi a un differente livello", ha detto il CT irlandese

17 giugno 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test Match: gli highlights della vittoria dell’Italia

Le mete di Benvenuti, Ghiraldini e Polledri e il tentativo di rimonta dei nipponici: quello che è successo a Kobe

16 giugno 2018 Foto e video
item-thumbnail

Riscatto azzurro a Kobe: l’Italia soffre e vince 22-25 contro il Giappone

Gli uomini di O'Shea giocano un gran primo tempo, calano nella ripresa ma tornano alla vittoria

16 giugno 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test Match, Italia: a Kobe serve la vittoria

Azzurri a un varco cruciale del loro percorso. Solo una vittoria può salvare il tour estivo e il cammino verso la Rugby World Cup

15 giugno 2018 Rugby Azzurro / La Nazionale
  1. ColdColdMan 13 febbraio 2018, 14:09

    Speravo almeno una seconda in più

  2. carpediem 13 febbraio 2018, 14:15

    spero che coach Orlandi delle Zebre abbia catechizzato Giammarioli sul NON uso della mani in mischia chiusa, e soprattutto se vuoi farlo cerca di essere dall’altra parte dell’arbitro

  3. tony 13 febbraio 2018, 14:30

    Magari qualche cambio per le partite di marzo ìììì

  4. ghiacciosecco 13 febbraio 2018, 14:42

    I cambi li farà la Francia, fuori anche Thomas per fortuna nostra.

  5. Dusty 13 febbraio 2018, 14:48

    Padovani infortunato?

  6. xnebiax 13 febbraio 2018, 15:09

    Mi sorprende la mancanza di Fuser che ha giocato domenica.
    Continua a sorprendermi la mancanza di Polledri.

    • carlo s 13 febbraio 2018, 15:52

      Polledri —. Avrebbero potuto convocarlo al posto di Giammarioli per gli ultimi due incontri

  7. Galeone 13 febbraio 2018, 15:19

    Anch’io basito per la mancanza di Polledri, temo che sia il giocatore che non voglia farne parte……..

  8. matteol 13 febbraio 2018, 15:21

    “Abbiamo avuto la massima collaborazione da parte delle franchigie in queste settimane, voglio ringraziare Kieran Crowley, Michael Bradley e i loro staff per tutto il supporto che ci hanno offerto nella gestione dei giocatori”
    Mai letta prima d’ora una dichiarazione di questo tipo da parte di un CT della nazionale italiana.. solo da Schmidt e Gatland che io ricordi.. mi sembra un notevole passo avanti nel remare nello stesso senso!

    • fabrio13H 13 febbraio 2018, 17:12

      …molto gentili Schmidt e Gatland, hanno anche ringraziato le franchigie italiane per la collaborazione…alle asfaltate che ci danno 😀 Si scherza è, non bastasse la faccina 😉

      • matteol 14 febbraio 2018, 15:49

        potevo scriverla meglio 😉 inteso come ringraziamento verso le franchigie delle rispettive nazioni

  9. Corry.ro 13 febbraio 2018, 16:38

    Il materiale umano a disposizione al momento è questo. Mi sarebbero piaciute le convocazioni di Polledri, Barbini e magari Lazzaroni al posto di qualcun altro. Zanni nell’ultima partita non è stato incisivo come con l’Inghilterra in alcuni placcaggi che sono costati anche una meta, come anche non mi convincono Biagi e Quaglio. Vabbè, alla prossima, sperando nel ritorno almeno di Morisi.

    • fcimini 13 febbraio 2018, 20:41

      Guarda ché Zanni e responsabile no del placcaggio mancato, ma del non placcaggio l’inglese ché gli e passato vicino e di seguito hanno fato la meta, mi sembra fosse Farell, nel passato lo avrebbe agganciato.

  10. LiukMarc 13 febbraio 2018, 17:11

    Io l’unica cosa che direi a Co’S (per quello che possa valere ovvio) è che viene da due partite con praticamente gli stessi uomini, ma due partite perse male e giocate peggio. Avendo un po’ di alternative ci sta fare turnover. Ok che credi meno solidità nel gioco di chi va in campo, ma un turno al club a riprendersi le redini del proprio gioco ad alcuni non può che far bene (es. uno Steyn come quello di Dublino a Marsiglia non ci serve. O in due settimane si ripiglia o mandatelo a Crawley che quest’anno ha fatto grandi cose in campo con Treviso).

    • Dusty 14 febbraio 2018, 08:47

      perse male e giocate peggio??? Ma cosa stai dicendo? Un po’ di prudenza prima di sparare sentenze no?

  11. fabrio13H 13 febbraio 2018, 17:15

    …faccio un po’ il coach da tastiera anch’io e urlo tre nomi: Mo-ri-si, Mo-ri-si, Mo-ri-si!

    • fcimini 13 febbraio 2018, 20:53

      No, quello li si deve curare imparando a non farse male quando gioca al rugby, se non a ché serve prenderlo per poi rimandarlo a casa, rotto per 6 mesi, dopo due partite?

  12. Pumba 13 febbraio 2018, 18:35

    Per quanto riguarda Morisi di sicuro e anche giustamente secondo me non vogliono affrettare le cose perché comunque il 6 nazioni non è il Pro14 ed il ragazzo va preservato !! L’unico dubbio che ho io è l’assenza di Fuser , chissà da cosa dipende. Polledri mi sarebbe piaciuto vederlo ma sicuramente ci sarà tempo anche per lui , secondo me ci sarà Mbanda titolare insieme a Sergione e Negri in terza. Poi spero che ci sia spazio per Giulietto Bisegni che sembra un gran forma quest’anno e chi ha giocato al suo posto non ha certo fatto vedere chissà cosa. Staremo a vedere

    • giomarch 13 febbraio 2018, 22:48

      Magari, per me Mbanda è l’unico per caratteristiche che può dignitosamente fare il 7 tra gli attuali convocati, miglior terza dell’anno solare appena trascorso, ora tornato ai suoi livelli merita la maglia, soprattutto se steyn gioca così, mbanda sempre costante e i palloni va a cacciarli, cosa che nelle ultime partite ho visto fare solo a Zanni e Parisse.. pare non vada più di moda..

  13. xnebiax 13 febbraio 2018, 18:53

    Faccio self-promo svergognato, mi sono cimentato in una spiegazione dei risultati dell’Italia, a chi interessa potete leggere qui: https://stivaleovale.wordpress.com/2018/02/13/italy-a-68-points-difference-in-two-games-here-is-why/
    Per quanto riguarda i convocati: meglio i muscoli di Fuser e Lazzatoni, o le qualità di quelli convocati? O’Shea ha fatto la sua scelta, che non penso sia sbagliata. Fuser e Morisi devono comunque ancora riprendersi del tutto.

    • Camoto 13 febbraio 2018, 19:33

      @xnebiax. Interessa sempre. Grazie.
      Se non ti offendi 2-3 miei pensieri sul tuo blog, da ciarlatano quale sono, si intende. Non veri consigli ma solo impressioni da lettore
      1. I tuoi articoli scorrono bene, ma mancano di un qualcosa per animare i commenti. Non dico che non mi piacciono, anzi, semplicemente non c’è la miccia che fa scatenare la discussione.
      2. L’ articolo sulle previsioni 2018 invece è il contrario. Troppa carne al fuoco per richiamare opinioni, spezzato in più puntate avrebbe reso meglio. Per risponderti avrei dovuto scrivere un articolo anche più lungo del tuo.
      3. Relativamente all’ ultimo preferisco l’ italiano.
      Escludi dai miei pensieri le interviste, quelle fanno caso a parte. Molto chiare le domande a Sisi che sciolgono dubbi che hanno un po’ tutti.
      Ciao

      • xnebiax 13 febbraio 2018, 20:03

        0) Grazie Camoto.
        1) Effettivamente cerco di non essere polemico e nel mondo di oggi più le spari più attrai attenzione. Non ho un Trump in me. E quasi quasi, mi sta bene così.
        2) Vero. Ho dato tutto in un post. 😀
        3) Volevo attrarre qualche lettore da twitter. Il rugby è molto anglosassone alla fine.

        • Camoto 13 febbraio 2018, 22:18

          A me va benissimo leggere in giro e commentare da una sola parte.
          Auguroni!!

        • Camoto 13 febbraio 2018, 22:21

          Ps.
          Il tuo è comunque un contributo alla diffusione fel rugby in Italia.
          Grazie

      • Charlie 15 febbraio 2018, 14:27

        Camoto…
        d’accordo con la lingua italiana, il popolo italiano non ha padronanza in lingue straniere e quando
        ci prova Alberto Sordi ride a squarciagola dalla tomba….

        • Charlie 16 febbraio 2018, 17:31

          con la francia, sara tsunami blue, pur con una francia claudicante…noi sapiamo gia le scuse da dire….e una fase calante per le squadre latine, un karma negatico… MA SIAMO NELLA BUONA STRADA…JE JE JE

  14. frank 13 febbraio 2018, 19:45

    Vorrei far notare che col vecchio punteggio la classifica attuale sarebbe:

    1) IRL 2
    2) ENG 2
    3) WAL 1
    4) SCO 1
    5) FRA 0
    6) ITA 0

    Il nuovo sistema è ancora più impietoso nei nostri confronti, mette a nudo ancora di più la distanza con le altre nazionali.

    In definitiva molto più meritocratico.

    • carlo s 14 febbraio 2018, 00:38

      Frank te stai a sbajà….
      vittoria valeva 2 punti… pareggio 1…. riformula

    • Charlie 17 febbraio 2018, 14:19

      la meritocrazia deve prevalere, non come in italia “gli amici degli amici”….a tutti i livelli e ovunque…

  15. ermy 13 febbraio 2018, 20:55

    Fuser evidentemente non sta ancora bene, perchè continuare con Zanni in seconda linea vuol dire perseverare…
    Zanni che resti in terza linea dove ha sempre giocato, non ci vuole un genio a capire che lo sforzo in seconda non è facile da recuperare per un 32enne non di ruolo che riprende a giocare dopo un lungo infortunio, mentre 30/40′ in terza li fa ancora a livello top! Un’altra delle fissazioni di COS? Mah…

    • fcimini 13 febbraio 2018, 21:03

      A anche perso la cattiveria d’un terza linea, preferisco un Biaggi ché il ruolo lo conosce a memoria. Penso ché la ragione per la cui COS lo prenda e ché con tutti questi giovani abbia bisogno di qualche giocatore di esperienza per fare la salsa.

      • bangkok 13 febbraio 2018, 21:46

        Se fosse solo x quello considera che Biagi non è proprio un pivellino

        • fcimini 13 febbraio 2018, 22:16

          A punto, tanto vale prendersi Biagi invece.

          • giomarch 13 febbraio 2018, 22:54

            Biagi ha un 1/5 delle convocazioni di Zanni..
            Detto questo anch’io vorrei seconde di ruolo, regalare le fasi statiche non rientra nella mia idea d
            Rugby, ma sono un nostalgico e magari il tempo darà ragione agli innovatori..

  16. Danthegun 13 febbraio 2018, 22:52

    I nomi sono questi e c’era poco da sperare in novità.
    Nella formazione spererei divedere Ruzza titolare in tutti e 3 i prossimi match. Le altre seconde hanno tutte una certa età. Anche Bisegni al posto di Bellini forse potrebbe essere una soluzione.

  17. xnebiax 13 febbraio 2018, 23:49

    Lo so che è una barzelletta ma… Cedaro?? 😀 😀

  18. lucadiscepolo 14 febbraio 2018, 00:00

    Ruzza licata canna bisegni hayward tutti dal primo minuto daje co’s

    • moro0 14 febbraio 2018, 08:44

      Hayward per quello che ha giocato a Dublino era da voto 0, scelte scellerate ed esecuzioni peggiori

      • Il Bonzo Tama 14 febbraio 2018, 11:09

        addirittura 0, non fu lui a fare l’assist a minozzi?

Lascia un commento