Americas Rugby Championship: agli USA il derby col Canada, Argentina a valanga

L’Uruguay vince ancora in trasferta passando anche in Brasile

ph. Andrew Boyers/Action Images

Mentre in Europa si giocano il Sei Nazioni e il Rugby Europe Championship, dall’altra parte dell’Oceano l’Americas Rugby Championship 2018 è anch’esso entrato nel vivo. Andiamo a vedere quindi quali sono stati i risultati della seconda giornata.

Brasile – Uruguay: che vittoria per Los Teros, che vincono ancora in trasferta nella terra verdeoro rimontano imponendosi 18-27. L’avvio è tutto di marca carioca: i brasiliani infatti vanno al riposo sul 18-3, ma nella ripresa gli ospiti compiono il sorpasso grazie alle mete in serie di Lordon, Magno, Rachetti e Inciarte che spostano gli equilibri e premiano gli uruguagi.

Stati Uniti – Canada: le Eagles si impongono 29-10 nel confronto nordamericano. Dopo un primo tempo chiuso sul 14-7, per effetto delle mete casalinghe di Augspurger e Matyas e quella canadese di Parfey, nel secondo tempo gli statunitensi salgono in cattedra: Germishuys e ancora Matyas marcano ancora pesante indirizzano la partita.

Argentina B – Cile: all’Estadio Agustín Pichot di Ushuaia non c’è mai partita, perchè l’albiceleste stritola 57-12 i cileni. Le otto mete messe a segno, contro le due degli avversari, rendono piuttosto bene l’idea della differenza vistasi in campo.

Risultati seconda giornata

Brasile – Uruguay 18-27 (0-5)
Stati Uniti – Canada 29-10 (5-0)
Argentina B – Cile 57-12 (5-0)

Classifica: Uruguay 10, Stati Uniti 9, Argentina B 6, Brasile 4, Canada 1, Cile 1

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Come si sta preparando il Giappone alla Coppa del Mondo

Uno stadio particolare, le preoccupazioni legate al clima ma anche un sicuro ritorno economico e sociale. Un punto della situazione

21 settembre 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Giappone, verso la RWC 2019: Jamie Joseph lascia i Sunwolves per dedicarsi solo alla nazionale

L'appuntamento iridato incombe e il tecnico non può tenere il piede in due scarpe

20 settembre 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

Un anno alla Rugby World Cup 2019: come scenderebbero in campo le grandi nazionali?

Una panoramica sulle possibili formazioni delle favorite per approdare ai quarti di finale e l'Italia

20 settembre 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Sonny Bill Williams salirà di nuovo su un ring a dicembre

L'All Black sarà impegnato il prossimo 1 dicembre in un match di boxe per beneficenza

19 settembre 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: calendario, orari e come acquistare i biglietti

Le informazioni da conoscere sui Mondiali in Giappone, anche per chi vuole acquistare i tagliandi delle sfide

18 settembre 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
item-thumbnail

La Coppa del Mondo diventerà presto a 24 squadre, secondo il CEO di World Rugby

Brett Gosper ha detto che "si tratta di definire quando, non se". Il passaggio potrebbe avvenire per il torneo del 2027

11 settembre 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup
  1. Jager 12 febbraio 2018, 21:17

    Canada ormai sempre più in caduta libera , peccato per anni è stata una nazioni che sembrava avere le potenzialità per fare il ” salto ” , qualcuno a informazioni che possano spiegare cosa sia successo ?

Lascia un commento