Eccellenza: Rovigo piega le Fiamme Oro. Calvisano a valanga su Reggio

Padova si impone nel derby su Mogliano. Ok San Donà e Mogliano

COMMENTI DEI LETTORI
  1. genvita 30 Settembre 2017, 18:50

    Combattuta la partita al Battaglini, ancora acerbo Rovigo, grintose le fiamme.
    Nota dolente l’arbitro Mitrea, pessima direzione, non conosce i fuorigioco spesso utilizzati dai poliziotti per rubare metri, davvero spaesato: a tenere in piedi il match il bravo segnalinee (Bertelli credo) .L’altro, Pennè, come al solito non pervenuto.

    • crosby 30 Settembre 2017, 21:10

      Condivido. Oggi un Mitrea in versione “osteria”, sembra gli freghi poco di arbitrare in Italia.
      Bella partita però, si sono visti diversi errori nei passaggi da ambedue le squadre ma anche tante belle azioni.

    • buk 1 Ottobre 2017, 11:10

      non sono d’accordo. secondo me Mitrea ha arbitrato bene, invece reputo inadeguata la prestazione degli assistenti arbitrali che sbagliano anche sul guadagno territoriale in touche, una chiamata per antigioco non materiale, e così via. quindi proprio una visione opposta alla tua. di fatto la partita è stata godibile ed è rimasta pulita nel gioco, per quanto possibile, grazie all’arbitraggio di esperienza.

    • Dusty 3 Ottobre 2017, 13:03

      Cosa vuol dire Pennè non pervenuto? Spiegati perché sinceramente detta così mi sembra un po’ pretestuoso il tuo giudizio su un arbitro che fino allo scorso anno dirigeva egregiamente le partite del massimo campionato.

  2. Mario 30 Settembre 2017, 18:50

    Il campionato si è già diviso in due?
    Davvero presto, ma i valori erano evidenti già prima che iniziasse il camionato.
    Mi pare che ci siano stati diverisi cartellini nelle partite.
    Partite vere, sentite e qualche cartellino invertito.

  3. LiukMarc 30 Settembre 2017, 19:13

    Mi ero ripromesso di darmi all’Eccellenza, ma il secondo tempo delle Zebre ha avuto la meglio.
    Ho tenuto comunque un occhio su un Petrarca che devo ancora decifrare. Bel precampionato, ma se confrontiamo all’anno scorso, la squadra di Marcato non sembra avere la stessa dirompenza e solidità. Oggi primo tempo in controllo (nel punteggio almeno, un Mogliano che dopo essere andato sotto 10-0 si sveglia almeno nel gioco), ma che rischia poi di farsi sorprendere dai padroni di casa.

  4. ermy 30 Settembre 2017, 19:44

    Ho visto la meta di Rossi al Mogliano e non capisco perchè un giocatore così non sia nemmeno un permit in Pro14… uno dei tanti misteri italiani…spero qualcuno la mostri a Pavanello o a COS.

    • giomarch 30 Settembre 2017, 20:12

      Rossi e’ un talento
      A padova ricordo solo un ala con quello strapotere fisico, che pero’ ha scelto di non continuare col rugby “professionistico”, costantino ricciardi, una bestia..
      Nel Petrarca, Rossi e Nostran strameriterebbero palcoscenici diversi..

      • Hullalla 1 Ottobre 2017, 02:20

        Non sono gli unici che potrebbero giocare anche a livello superiore, ma come squadra al Petrarca manca ancora qualcosa e piú di qualcosa.
        Certo, quest’estate sono cambiate molte facce, ma…

      • franzele 1 Ottobre 2017, 22:44

        Vero, Ricciardi era una bomba. Peccato averlo perso.
        Rossi non l’ho visto giocare, ma se anche solo ricorda Ricciardi, vale la pena di segnalarlo a chi di dovere.
        COS comunque è sveglio e ha occhio, credo che quelli buoni li abbia già visti per conto suo.

    • carlo s 30 Settembre 2017, 22:43

      davvero grande…. sembra bellini
      segnaliamoglielo a COs

    • gian 1 Ottobre 2017, 02:01

      mahari il ragazzo ha deciso che la sua carriera non è il rugby, come altri prima di lui, il problema di un sistema a collo di bottiglia, senza nessuna critica

  5. gioviale 30 Settembre 2017, 21:09

    Qualcuno più esperto di me è in grado di valutare l’apporto di Schiavon e Montivero ai Medicei?
    La mia sensazione è che siano forti in chiusa, ma nel gioco aperto risultino “pesantemente” anacronistici. Il pilone “fermo” anni ’70 con le nuove regole di ingaggio e la dinamicità del gioco di oggi, risultano poco efficaci?
    Oggi non siamo riusciti ad approfittare dell’uomo in meno ed abbiamo retto un tempo soltanto in parità. L’altra volta in generale miglior tenuta, ma nel primo tempo eravamo avanti nel secondo ad inseguire….
    C’è qualcosa nella continuità che non funziona. Poi diciamolo pure che i Medicei sembrano poter aspirare quest’anno ad un sesto posto. Poi vediamo.
    Oggi risultato pesante.

    • Gabriele 30 Settembre 2017, 22:29

      Io posso dire che la partita dura 90 minuti. Un pilone moderno deve essere molto mobile placcare giocare e DURARE.E poi la categoria è molto diversa. Ho sempre scritto che non vedevo continuità in 90 minuti. Nel secondo tempo con 20 minuti con un uomo in meno ha segnato tre mete. Oggi a San Donà si è vista una bella Lafert. Bel gioco Creatività e Ruvidità . Montivero e Schiavon non sono male ma non possono reggere più di 4 o 5 mischie chiuse. Rispetto per i Medicei ma San Donà è un altra cosa. Lo ha ripetutamente detto Presutti ho scritto che già dalla prima amichevole che vedevo i Medicei tra 8 e il 9 posto a fine campionato. Per di più c è una Lazio che ha sempre fatto un bel gioco. Un augurio e a rivederci a Firenze

      • carlo s 30 Settembre 2017, 22:45

        l’ho detto pure la volta scorsa i medicei non hanno una prima linea degna dell’eccelenza..

      • Camoto 30 Settembre 2017, 23:54

        @Gabriele 80. Sono 80 i minuti……

    • buk 1 Ottobre 2017, 11:06

      le nuove regole hanno fortemente limitato la mischia, ora è molto meno determinante per il risultato ed è più vista come un modo per riprendere il gioco, la contesa di fatto è quasi nulla. secondo me stanno soffrendo le nuove regole, da portatori di palla non mi sembrano male. poi di fronte hanno squadre più attrezzate, e questo fa anche la differenza.

  6. carlo s 30 Settembre 2017, 21:42

    anche la redazione snobba il campionato non lo segue, non aggiorna le classifiche… eccellenza figlia di nessuno

  7. gian 1 Ottobre 2017, 02:14

    come già detto spero in tre giorni di vedere le partite, quindi commento i risultati
    1-ffoo che rischiano di far la solita figura delle eterne promesse (con tutto il rispetto mandarli a fare un po’ di ordine pubblico a calcio nel retrotreno potrebbe svegliare una squadra che ha una rosa di livello superiore all’eccellenza), i rovigoti xe rovigoti e a regbi xe xa xugar
    2-viadana vince tranquilla, ma la lazio non è l’agnello sacrificale che sembrava
    3-calvisano cambia tanto, ma non la sostanza, reggio boh?!
    4-petrarca ancora imperfetto, ma intanto più tranquillo delle fiamme, mogliano molto arcigno
    5- san donà meglio del previsto, medicei che ricadono nei problemi di sett scorsa, se l’avversario ha il pallino sono caxxi!

    • lololui 1 Ottobre 2017, 11:10

      Gian ; sulle fiamme oro forse hai visto una partita diversa o forse di rugby capisci davvero poco . Si sono battute dall’inizio alla fine , L.A partita è stata sempre in bilico nel punteggio . Ti ricordo che mancavano Licata , Favaro , Marinaro, Vaccari che forse non sai neanche che che tipo di giocatori sono . Hanno difeso e Placcato tutto quello che c’era da placcare , hanno sbagliato un calcio di punizione con Buscema molto facile che poteva portarli in vantaggio . Prima di dire che devono andare in ordine pubblico impara ad analizzare le partite , in ordine pubblico poi stai tranquillo che quando vengono restituiti al servizio ordinario ci andranno !!

      • gian 2 Ottobre 2017, 19:08

        come ho già scritto questo commento l”ho scritto prima di vedere le partite, specificando che commentavo solo i risultati, leggete meglio i post, oggi ho visto la partita e ti posso dire, visto che non ci capisco molto, che hanno giocato decisamente meglio con mogliano, confusionari palla in mano e con un gioco fatto di iniziative personali più che azioni corali come la sett scorsa, in difesa buoni, ma non sono mai riusciti a rallentare un rovigo con delle belle difficoltà a sua volta, per quanto riguarda le assenze, che sono sicuramente pesanti, parla con la dirigenza, l’ottimo licata non so se lo vedrete mai, favaro un oggetto misterioso, e di questi due si sapeva, degli altri attendiamo il rientro, poi non è che gli altri non abbiano lungodegenti in rosa, resta il fatto che la squadra che schierate non dovrebbe mostrare questi intoppi e che non si stà esprimendo ai livelli attesi da almeno 2 anni

  8. Hullalla 1 Ottobre 2017, 05:13

    La sfida tra Santamaria e Giazzon l’ha vinta Giazzon.
    Bacchin ha fatto un paio di bei placcaggi da spia, ma per il resto non ha brillato. Nemmeno Gerosa ha fatto vedere chissá che. Meglio Saccardo.
    Padró non é piú un ragazzino, ma fa ancora la differenza in eccellenza nonostante i crampi.
    Francescato non mi ha mai convinto, ma questa volta ha fatto un paio di cose veramente egrege.
    Rizzi questa volta si é incaricato anche dei calci piazzati (che ha messo) e ha trovato un paio di bei buchi, Menniti Ippolito un’altra partita decisamente positiva ad estremo.
    Negli ultimi venti minuti la mischia chiusa del Mogliano aveva una superioritá imbarazzante (inclusa rubata in mischia).

    Mi é piaciuta l’idea di Marcato di far ruotare molti giocatori in queste prime partite, dando spazio a molti, inclusi gli innesti dalla seconda squadra, e facendo girare la palla piú del solito. É andata bene che si é anche vinto nonostante i diversi esperimenti.

    Al Petrarca alla fine é andata bene, nonostante l’ampio vantaggio e le mete sprecate nella prima parte della partita, perché al Mogliano é mancato veramente poco.

    • gian 2 Ottobre 2017, 20:53

      è andata nettamente bene, quello che mi ha fatto specie è che il ritmo del petrarca è sembrato sempre lo stesso sia in attacco che in difesa, gioco semplice e poche iniziative estemporanee, e fatte solo per far male, mogliano stesso non è sembrato cambiare marcia, semplicemente nel primo tempo è andata in un modo, nel secondo in un altro, quindi probabilmente sono gli interpreti a fare la differenza, non la squadra, mogliano gioca gran bene e sarà una bella crosta per tutti

  9. tony 1 Ottobre 2017, 06:41

    In visione a Mogliano per vedere i ragazzini, buonissimo potenziale dei Cannone ,Rizzi e Lamaro , anche Zanon un po’ meno Manni ma una partita non fa testo, penso che possano aspirare alla Celtic. Una partita dove si è giocato un rugby tecnicamente discreto ma dopo 1/2 ora a ritmi sonnolenti… possibile che in Italia non si riesca ad applicare metodologie di allenamento che porti a un gioco meno lento senò è sufficiente trovare un avversario che alza un po’ il ritmo e sono dolori.

    • ermy 1 Ottobre 2017, 10:17

      Ciao Toni, tu che sei inside, di Rossi nessuno ha mai parlato in Ghirada? Hai visto che meta ha fatto ieri? Uno dei pochi giocatori in grado di “debordare” l’avversario… cone ai bei tempi… 🙂

  10. insidecenter 1 Ottobre 2017, 07:49

    Dall’ufficio stampa dei Medicei:
    DICHIARAZIONI di coach Presutti a fine gara
    Una partita che purtoppo ha visto un risultato negativo. Cosa c’è da vedere di positivo in questo match?
    «Intanto bisogna essere realisti e guardare il risultato, un risultato pesante che però ci sta tutto per quello che si è visto in campo. Dobbiamo lavorare, dobbiamo migliorare, dobbiamo fare tante, tante cose. Ho sempre detto che queste partite a noi servono per vedere il divario tra noi e le altre. Oggi abbiamo visto che c’è un gran bel divario, neanche con l’uomo in più siamo stati all’altezza del gioco e del movimento del San Donà. È un momento di riflessione da parte di tutti, non ci prendiamo paura e seguitiamo per quello che è il nostro progetto di lavoro. Cerchiamo di far meglio e che sia un momento di riflessione da parte di tutti, per migliorare e stare molto, molto più attenti.»

    Siamo su un campo difficilissimo. Qual è il maggior merito che possiamo attribuire al San Donà?
    San Donà ha giocato tutta la partita e non si è mai disunito nemmeno nei momenti di difficoltà. A noi la poca disciplina penalizza troppo e venire su un campo difficile come questo del San Donà, avere le capacità di andare subito in vantaggio, con un possibile 10-0 e poi l’unica squadra che prende calci contro è quella in vantaggio, è chiaro che alla fine questi errori li paghiamo. Abbiamo commesso errori sia tatticamente che, non dico di approccio alla partita perché siamo partiti molto bene… Però abbiamo commesso molti, molti più errori del San Donà.

    Cosa ha detto e cosa dirà in settimana ai ragazzi?
    Questi momenti devono essere di riflessione. i ragazzi sono tutti maturi, sono intelligenti, per cui oggi ognuno di noi farà le sue riflessioni e lunedì in allenamento e soprattutto martedì durante la seduta video tireremo le conclusioni su quello che abbiamo fatto, se possiamo migliorare o se abbiamo veramente grossi limiti. Io non penso che abbiamo grossi limiti, perché se riusciamo a fare le cose per quaranta minuti dobbiamo avere la pazienza e la capacità di farle durare per ottanta, ottantacinque minuti..»

  11. tunga 1 Ottobre 2017, 08:02

    Caro gian ma che partita hai visto?
    al di la che alle fiamme mancavano 5 importanti giocatori è finita 19 a 13 a rovigo e allora?
    mi domando xche non essere un po piu equilibrati.
    ti ho citato gli assenti xche se mi dici che hanno una rosa…….superiore
    tolto favaro licata marinaro vaccari e zitelli la rosa resta buona ma in linea con l eccellenza

    • gian 1 Ottobre 2017, 14:23

      ho specificato subito che non ho visto le partite e che commentavo i risultati, per quanto riguarda la rosa ti sei perso almeno altri 4/5 ragazzi, a partire da bacchetti, ad esempio, che tanti vorrebbero in eccellenza, 5 li metti tu, 5 li metto io, direi che con 10 giocatori di livello alto la rosa è gran buona per il campionato, e considero solo quelli che gli porterei via domani

  12. Lazzaro 1 Ottobre 2017, 08:36

    Coach Frati legge la partita nel pregara, ricordando la dinamicità della Lazio e i suoi molti punti di forza. Viadana cade subito e si rialza, senza voler imporre il proprio gioco trova quello spunto in più. Nonostante gli esperimenti di formazione qualche giovane innesto deve ancora trovare spazio. Si è rivisto Mokom che ha uno scatto da centometrista… degli ex Caimani e U18 nessuna traccia…

    • viadana02 2 Ottobre 2017, 16:08

      14- Gianmarco Amadasi: da 10 anni veste la maglia del Viadana, cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18, poi prima squadra
      12- Giorgio Tizzi: cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18, poi prima squadra
      9- Pietro Gregorio: ligure ma a Viadana dall’U16, poi U18 e dopo prima squadra
      8- Denti Andrea, capitano: cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18, poi prima squadra
      7-Moreschi Pietro: cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18, poi prima squadra
      18- Denti Antonio: cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18
      19- Gelati Nicholas: cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18, poi Caimani, poi prima squadra
      20- Juan Wagenpfeil: ventenne, argentino, a Viadana dal primo anno di U18, poi Caimani e ora prima squadra
      21- Bacchi Leonardo: ventenne, cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18, poi Accademia di Parma, ora prima squadra
      22- Mokom Peter: ventenne, a Viadana dall’U16, poi U18, poi Accademia di Parma, ora prima squadra
      23- Anello Riccardo: ventenne, cresciuto nelle giovanili giallo-nere compresa l’U18, poi prima squadra

      @lazzaro bastano?

  13. Dan 1 Ottobre 2017, 08:40

    Ma TRC non carica piu’ le partite su youtube? La scorsa settimana hanno solo messo Fiamme Oro – Mogliano. Mi sono perso qualcosa?

    • Camoto 1 Ottobre 2017, 12:03

      Forse impongono il passaggio dal sito per questioni pubblicitarie.
      Se sul video del sito clicchi in alto ti rimanda su youtube e puoi mandarlo su smart tv.
      Oppure copi il link del video se non funziona.
      Certo un pò di velocità in più sul sito non guasterebbe.

    • Rich 2 Ottobre 2017, 10:52
  14. TwSherrin 1 Ottobre 2017, 10:33

    Mogliano che già dal primo tempo, anche se sotto nel punteggio, ha fatto vedere che ha già un gioco di squadra che va solo perfezionato e atleticamente molto in forma. A fine primo tempo hanno chiuso in attacco e quindi c’era da aspettarsi un loro ritorno nel secondo tempo.
    Petrarca che ha giocato quasi sempre in difesa, manca un gioco corale, molta confusione e capitan Saccardo non riesce a dare nè lo spunto di aggressività necessario nè la calma e lucidità quando il momento lo richiede. La sua uscita dal campo non ha penalizzato la squadra perchè le cose si erano già messe male prima. Bernini che fa dei falli gratuiti mettendo in ulteriore difficoltà la squadra. Bene Salvetti (ottimi placcaggi e gestione touche) e Riera (capacità di districarsi nelle situzioni difficili) che non hanno perso lucidità.

  15. Cuco23 1 Ottobre 2017, 11:59

    Se dovessi riassumere in tre parole il Rovigo visto ieri al Battaglini direi: lento, inconcludente e deludente. Salvo solo il risultato, ma ce n’è ancora del lavoro da fare. La partita è stata brutta, poco entusiasmante, un sollievo quando Mitrea ha fischiato la fine (pessimo anche lui ieri, da una parte e dall’altra, a sembrare quasi che gli schifasse arbitrare una partita di eccellenza). Il primo tempo è stato di marca rossoblù ma in almeno due occasioni ci siamo divorati una meta. Secondo tempo più equilibrato col pronti via con la bella meta costruita dalle FFOO, poi la meta del Rovigo e i calci hanno fissato il punteggio finale. Rimango con i miei dubbi espressi fin dalla prima amichevole, ovvero che nei trequarti del Rovigo c’è del gran casino. Weepu è buono come estremo (calcia molto bene anche), però Odiete spostato all’ala non rende come a 15; Majstorovic è la bruttissima copia del giocatore che era; Modena ha ampi margini di miglioramento; Loro come MM ieri ha giocato maluccio ma siccome è giovanissimo spero che con Chillon possa imparare e migliorare sempre più; Davies è un centro (!!!) non un’apertura e difatti ieri sembrava veramente senza idee a 10, l’unica apertura di ruolo che abbiamo è Mantelli ma decisamente per quanto visto fin’ora è poco affidabile. Quindi, speriamo che siano solo difficoltà di inizio campionato e che le cose migliorino.

  16. coco_1962 1 Ottobre 2017, 14:37

    di grazia, dove è possibile vedre gli highlights ?
    grazie mille

Lascia un commento

item-thumbnail

Rovigo, Zambelli: “Proseguo per un anno per senso di responsabilità. Poi, pronto a lasciare il rugby come presidente”

Il numero 1 dei Bersaglieri ha parlato nella prima conferenza dopo lo stop dei campionati

30 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Calvisano: Andrea Bronzini è ufficialmente un giallonero

Il 23enne centro arriva nel bresciano dopo l'esperienza con San Donà

27 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Agustin Costa Repetto, ex Petrarca e Mogliano, si è ritirato

L'internazionale argentino, due volte campione d'Italia in carriera, chiude con il rugby giocato a 37 anni

25 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: diversi rinnovi a Calvisano ed altri spunti dal mercato

I movimenti più interessanti nel massimo campionato nazionale

24 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Top12: Simone Ragusi è un nuovo giocatore del Calvisano

L'esperto trequarti farà parte della rosa dei lombardi nel corso della prossima stagione

22 Maggio 2020 Campionati Italiani / TOP12