Filippetto da Treviso a Padova. I permit cambiano direzione

Si allenerà in Ghirada la prima parte di settimana e potrà giocare in Eccellenza

filippo filippetto benetton treviso

ph. Benetton Rugby

Filippo Filippetto lascia la Benetton Treviso per passare in prestito al Petrarca. Una notizia che va letta anche alla luce del comunicato stampa diffuso dalla società biancoverde: “Prosegue il lavoro di collaborazione intrapreso dal club biancoverde con le società del territorio. Questa volta è con il club padovano che si è giunti all’accordo che prevede il passaggio di Filippetto alla squadra guidata da coach Marcato per permettere al giocatore, fermo dall’aprile 2016 per la lesione al crociato anteriore del ginocchio destro, di riprendere l’attività di alto livello. Tutto ciò a conferma dei buoni rapporti esistenti tra i due club, che quest’estate hanno visto il giovane tallonatore Makelara fare il percorso inverso e vestire la maglia biancoverde anticipatamente rispetto alla scadenza del contratto che lo legava al Petrarca sino a giugno 2018″.

 

Antonio Pavanello, DS dei Leoni, spiega l’accordo: “Siamo felici dell’accordo siglato, quest’ultimo darà la possibilità a Filippo, che in biancoverde causa infortuni ha collezionato soltanto 329 minuti e tutti nella stagione 2015/2016, di tornare gradualmente in campo ed in una società che al momento può offrirgli una maggiore continuità. Filippetto continuerà a svolgere gli allenamenti durante la prima parte della settimana in Ghirada, per poi spostarsi a Padova dal giovedì qualora non dovesse essere utilizzato da noi come permit player. Ringraziamo il Petrarca Rugby per la costante collaborazione e la gentile disponibilità mostrata”.

 

Queste le dichiarazioni del ds del Petrarca Rugby Corrado Covi: “Si è ritenuto opportuno regolamentare attraverso un accordo di collaborazione tecnica tra due società ‘amiche’ la situazione dei permit players. E’ chiaro che la filiera attuale del rugby italiano prevede la collaborazione tra le società di Eccellenza e quelle del PRO14, e con questo accordo cerchiamo di renderla più omogenea possibile”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Top 12: tutte le formazioni del primo turno

La nuova stagione parte da Mogliano. I campioni d'Italia attendono la neopromossa Colorno

18 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Alessandro Banzato sogna il Petrarca Padova in Pro14

In un'intervista a "Il Gazzettino" il presidente del club patavino dice: "ci stiamo ragionando"

18 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Guida al Top12 2019/2020

Sabato riparte il massimo campionato italiano. Una presentazione per orientarsi tra le dodici squadre e le novità del torneo

18 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Viadana: botto sudafricano in chiusura di campagna acquisti

Il club lombardo ha puntellato la prima linea con l'ingaggio di Lee Marvin Mazibuko

16 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

Rugbymercato: come cambiano le rose del Top12 (in aggiornamento)

Tutti gli ingaggi e gli addii per la stagione 2019/2020, man mano che arrivano le notizie

16 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
item-thumbnail

E’ tornato il Top 12

Presentata a Padova la nuova edizione del massimo campionato italiano: partenza il prossimo 19 ottobre

9 Ottobre 2019 Campionati Italiani / TOP12
  1. gian 27 Settembre 2017, 11:25

    basta poco, che ce vò?

  2. carlo s 27 Settembre 2017, 11:31

    Finalmente… Questa mi sembra una iniziativa intelligente.
    Penso che tutti questi atleti “lungodegenti” (Zanni compreso) dovrebbero piano piano ricominciare dall’Eccellenza e poi essere reinseriti in Pro14.

    Quindi anche Manici, Zanusso etc….

    • ginomonza 27 Settembre 2017, 11:54
    • federicobarbarossa 27 Settembre 2017, 13:21

      Concordo, ottima mossa del ds Pavanello. E’ stata salvaguardata la posizione del giocatore che così facendo potrà gradualmente tornare in campo riprendendo il pieno della forma ed allo stesso tempo non perdere il contatto con il suo club e con i suoi compagni di squadr con i quali continuerà ad allenarsi per gran parte della settimana, senza contare che all’occorrenza potrà anche scendere in campo come permit player.
      Veramente una gran bella operazione di mercato

  3. try 27 Settembre 2017, 11:39

    Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto…

  4. Pif87 27 Settembre 2017, 11:45

    Iniziativa molto intelligente che andrebbe sistematizzata. Se le FFOO sono diventate de facto la versione eccellente delle Zebre, mi pare corretto che Treviso si attrezzi con altre squadre. In direzione opposta spero vivamente di vedere Cannone in biancoverde durante le finestra internazionali.

    • kinky 27 Settembre 2017, 12:03

      Il sig. Cannone potrebbe andare al Benetton solo qui a Novembre perché poi durante il 6nazioni sarà con l’Under20!

      • Pif87 27 Settembre 2017, 12:29

        Vero…allora novembre sia, anche perchè tra Fuser, Ruzza, Budd (e spero Lazzaroni), in seconda rimarrebbe solo Herbst e al limite Negri

        • kinky 27 Settembre 2017, 12:57

          Secondo me di quelli che hai nominato i due più sicuri di andare sono Fuser e Negri, poi sicuramente si aggiungerà qualcun’altro ma Negri lo porta via di sicuro….semprechè dall’infortunio si riprenda ovvio.

          • tony 27 Settembre 2017, 13:01

            @kinky Ruzza sicuro se non ha infortuni.come pure Riccioni se riprende in tempo.

          • kinky 27 Settembre 2017, 13:20

            Ormai Riccioni (che sono penso tra i primi sostenitori) mi sa che a Novembre perde il giro causa l’infortunio. Tra i giovanissimi spero tutta la vita Licata per il quale dobbiamo forzare i tempi….i giovani ci sono e devono giocare.

          • kinky 27 Settembre 2017, 13:21

            …comuqneu per risponderti a Ruzza, infatti ho scritto “poi qualcuno si aggiunge di sicuro” pensando a lui ma volevo solo puntualizzare che Negri nei 30 (infortunio permettendo) ci sarà!

          • Pif87 27 Settembre 2017, 14:57

            non ho contato Negri per il fatto che al momento tra infortuni e quant’altro lo vedo meglio in ottica 6N rispetto ad esempio Lazzaroni che in questo inizio stagione s’è fatto notare eccome. Ruzza io lo vedo come convocato sicuro, come Fuser e ovviamente Budd. Su Licata concordo con te, portarlo subito, almeno nel gruppo allargato anche perchè, per non ricadere in una “sindrome Dominguez”, dobbiamo renderci conto che Parisse non è eterno

          • Tabak 27 Settembre 2017, 22:57

            Il cambio di Fuser potrebbe essere Gerosa (rilasciato frettolosamente dai biancoverdi) è a Padova …conosce bene l’allenatore ,l’ambiente e a Treviso non ha fatto male, inoltre ha esperienza e capacità per affrontare partite di pro14 . Fossi in Treviso ne approfitterei eccome….

  5. ermy 27 Settembre 2017, 11:47

    Alla fine dai che ci arrivano, ma piano piano dai… senza fretta… che al resto pensa la triade con le sue invenzioni! 😀
    é vero che un’ascensore con più società, su base geografica, alza il livello tecnico di più società, ma io avrei visto bene anche la seconda squadra/accademia in Eccellenza, alzerebbe il livello della competizione e dell’intensità, almeno per 4 partite l’anno…
    ma aspettiamo, con calma, cosa ne pensa il guru del dopobarba… hi, hi, hi…

    • Hullalla 27 Settembre 2017, 15:32

      Pian pianino… giusto in tempo per essere messi fuori dalla Pro14…

    • giomarch 27 Settembre 2017, 18:10

      Infatti,specie con l’eccellenza a 12..
      Seconde squadre accademie per le franchigie e campionato under con obbligo di iscrizione per le squadre di eccellenza e serie a.. mettiamo minuti a più ragazzi possibile..

  6. Tia 27 Settembre 2017, 11:51

    Fa piacere vedere una franchigia e una società dell’Eccelenza che collaborano così.
    Concordo con @carlo s: sarebbe il caso che gli atleti franchigi, che escono da un lungo infortunio, riprendano un po’ di ritmo in Eccellenza. Anche per un’aspetto di collaborazione a due sensi.

    Auguro a Filippetto di tornare in ottima forma in maniera da rientrare a pieno ritmo con Treviso.

  7. Stefo 27 Settembre 2017, 12:18

    Toh finalmente ci arrivano…

  8. Darko 27 Settembre 2017, 12:51

    hallelujah hallelujah hallelujah

    Speriamo non sia un eccezione ma diventi una costante

  9. tony 27 Settembre 2017, 12:53

    Per chiarezza è bene conoscere la regolamentazione dei Permit. E permesso in qualsiasi momento dell’anno a un tesserato dell’eccellenza di essere utilizzato da una delle due franchigie previo accordo fra le società, pertanto Benetton siccome non è prevista la discesa ha concesso in prestito Filippetto al Petrarca e se lo prende quando lo necessita in ascesa…….Del resto Filippo ha bisogno di giocare per ritornare per Novembre utile.

  10. Maxwell 27 Settembre 2017, 13:19

    Completamente in disaccordo, decisione che falsa clamorosamente il regolare svolgimento del campionato di Eccellenza.
    Benetton tessera un giocatore, lo presta (chi paga ?) e lo riprende quando vuole.
    Allora che faccia lo stesso con Zanusso e lo rimandi a San Donà, così si rimette in pista che è diventato troppo magro.
    E se fossi Zambelli mi dimetterei se non mi prestassero Zanni.
    E le zebre? Che non hanno neanche gli occhi per piangere e non possono prestare nessuno?
    La realtà è che queste cose vanno pianificate prima, ma il peggior presidente di rugby dal 1823 non ci sente mai.

    • Jager 27 Settembre 2017, 13:29

      Rispetto , ma sono completamente in disaccordo ! Si è sempre detto di legare le franchigie ai club di domestic e ora che si cerca di farlo si parla di campionato falsato ! Doppio tesseramento , riduzione del numero di squadre in ecccelenza , portare il domestic a una dimensione semi-pro ( visto che nei fatti il pro non esiste in eccelenza ) ridenominazione del Max torneo domestic , francamente eccelenza al momento non si addice .

    • umberto 27 Settembre 2017, 13:30

      Ciao,
      sei sarcastico o la pensi veramente così?

    • frank 27 Settembre 2017, 15:50

      se la dirigenza è inetta (o in malafede) bene fanno i club ad arrangiarsi.

      Campionato falsato?

      Vogliamo parlare dei 400 testoni alle solite 4?

  11. Jager 27 Settembre 2017, 13:21

    Non propio un doppio tesseramento , ma qualcosa che va nella stessa direzione . Se la decisione è quella di rimanere in pro14 credo che il doppio tesseramento sia la strada più logica , i giocatori non utilizzati dalle franchigie potrebbero essere utilizzati in eccellenza andando ad alzare il tasso tecnico del nostro domestic .

  12. Danthegun 27 Settembre 2017, 13:32

    Davvero mi sembra incredibile i vincoli e le ristrettezze che il nostro sistema si è dato. Non aver previsto all’epoca delle franchigie un sistema di salita e discesa dei giocatori dalle franchigie alle eccellenti è davvero scellerato.
    Se penso alle occasioni perse in questo senso divento matto.
    Spero che con questa iniziativa di Treviso si squarci il velo di ipocrisia che avvolge il tema dei permit player (e dei relativi released player) e si trovi un sistema chiaro e concordato per permettere ai migliori eccellenti di essere testati nelle franchigie alla prima occasione utile e che i giocatori non utilizzati o che necessitano di un recupero prima di tornare in campo possano essere utilizzati nelle squadre di eccellenza.
    Se questo fosse anche solo lontanamente coordinato con gli staff delle nazionali U20, Emergenti, Seven e ovviamente Maggiore, si potrebbe quasi sperare ad una programmazione che porti un ragazzo U20 a giocare in eccellenza, farsi una esperienza come permit giocando per la emergenti e/o la seven e poi fare il salto in pro14 e in nazionale maggiore.

    • ermy 27 Settembre 2017, 13:55

      Ma no! Calmo! Adesso ci pensano il DOR e Aftershave con le loro geniali intuizioni a sistemare tutto! Spetta…
      Che ti frega se si son persi 7 anni ad minchiam??? 😀

    • gsp 27 Settembre 2017, 14:54

      Dan il sistema PP e’ tutt’altro che ideale. Forse il modello nell’articolo e’ quello finalmente piu’ vicino ad uno ragionevole.

      Pero’ molte delle cose che dici sono di fatto in pratica da qualche anno, e si vanno sempre piu’ rinforzando negli ultimi 18 mesi. mi riferisco all’ultimo paragrafo. molti dei giocatori in CL hanno fatto esattamente il percorso che indichi tu.

      Per quanto riguarda vincoli e ristrettezze, non e’ che ce ne siano molti. Mancava invece l’intesa CL, societa’ d’eccellenza. perche’ la CL non vuole accettare che i giocatori devono pagarli e prestarli loro.

      E perche’ non tutta l’eccellenza accetta il ruolo di supporto rispetto a nazionale e CL. per molti versi anche posizioni legittime quelle dell’eccellenza che cmq ci mettono i soldi.

  13. barry 27 Settembre 2017, 13:54

    Se il prestito lo avesse ricevuto calvisano si sarebbe intasato il sito dagli insulti e proteste……..

    • Maxwell 27 Settembre 2017, 14:02

      Se le zebre che pagano l’ingaggio a Manici con soldi dei contribuenti ( ? ) , fermo da dicembre 2015 (quindi nelle stesse condizioni di Filippetto ) , lo prestassero a città del capo……..
      200 posts di porconi !!! Altro che “finalmente” !!!

    • gian 27 Settembre 2017, 15:19

      dipende da come sarebbe stato fatto, qui due società aggirano il problema doppio tesseramento facendo un accordo tra loro e dichiarandone lo scopo, diverso se venisse comunicato un colpo di mercato del petrarca per poi fare la stessa cosa, cambia i nomi delle squadre e vedrai che queste cose sono già in essere

      • try 27 Settembre 2017, 15:58

        eh, bravo, vediamo ora le varie rispose.
        Purtroppo ci sono sempre quelli che si arampicano negli specchi

  14. Maxwell 27 Settembre 2017, 14:08

    Quando il presidente della federazione firmerà un accordo con : ( a solo titolo di esempio)
    28 intoccabili di cl
    12 (2 x squadra) con contratti garantiti ma pagati in % diverse da club di cl e squadre eccellenza a seconda dei minuti utilizzati
    12 pp fissi ( sempre 2 x squadra)
    Accademie fisse e ragazzi in serie A e pp in eccellenza
    O con qualsiasi altro accordo alla luce del sole non sarà mai troppo presto.
    .
    Questo è un accordo PRIVATO fra un club di eccellenza e un club di CL.
    Il campionato di eccellenza è falsato.

    • Pif87 27 Settembre 2017, 15:07

      Sul campionato di eccellenza falsato mi pare un tantino esagerato…sul fatto che, come al solito, ognuno faccia un po’ come può/come vuole perché non ci sono regole precise e alla luce del sole, tu hai tutte le ragioni del mondo…se non si ulula alla luna per la questione FFOO-Zebre non direi che si può ululare alla luna per un giocatore singolo, ma delle regole serie sarebbero d’uopo

    • frank 27 Settembre 2017, 15:52

      “Il campionato di eccellenza è falsato”

      E chissenefrega.

      • try 27 Settembre 2017, 15:58

        appunto.
        e poi falsato per un giocatore.
        Ma per piacere

      • Maxwell 27 Settembre 2017, 16:00

        Per favore. …dai….
        È un problema di regole.
        Che mancano, ed è un’evidente colpa di Gavazzi.
        Ma resta il fatto che questo accordo è illegale.
        E se giochi per la salamella chissenefrega. …. ma Filippetto in forma può alterare un PO…. o meno
        (e magari 80….100….150K. Ulteriore colpa di Gavazzi)

        • kinky 27 Settembre 2017, 16:14

          Maxwell, io non parlo di regole (dove concettualmente avresti pure ragione) ma di rugby giocato e tecnica. Filippetto non ti altera niente…farà fatica a giocare da titolare con il Petrarca, scommettiamo? Il posto è di Rossetto!

        • Stefo 27 Settembre 2017, 16:25

          Mexwell qualsiasi sistema di PP anche regolamentato dalla federazione alla fin fine sfalsa un campionato.
          Avete Aboud, COS, Brdaley che probabilmente spingeranno per un sistema alla irlandese…bene va a chiedere a Young Munster se non pensano di essere stati fregati alla grande la scorsa stagiuone quando hanno dvouto giocare la SEMIFINALE di AIL senza 3-4 giocatori in prima squadra del Munster per il Pro 12 ed altri 4-5 impegnati col Munster A in British & Irish Cup…ed occhio che Young Munster per risolvere ad un certo punto ha chiesto il posticipo della sua semifinale non di non dare i giocatori…nisba, zero…non e’ sfalsare il campionato prendere 8-9 giocatori da una delle due semifinaliste nel giorno della semifinale?

        • try 27 Settembre 2017, 17:07

          illegale?
          Filippetto è stato ceduto al petrarca.
          Spiegami dove sta l’illegalità?

      • Jager 27 Settembre 2017, 21:00

        Quoto al 110% . Falsato cosa ? si tratta di una cessione di giocatore da Treviso a Padova , cosa c’è che non va ? Si allenerà con Treviso tutta la settimana è poi giocherà con Padova e allora ? Cosa c’è che non va ?

  15. fracassosandona 27 Settembre 2017, 15:21

    evidentemente una cosa chiamata doppio tesseramento è troppo complessa…
    e qualche scaltro leguleio si è dovuto inventare il “mi presti il giocatore che ti ho prestato”…
    fosse per me, con quello che spende la fir di contributi, a Treviso dovrebbero allenarsi sessanta giocatori fino al mercoledì… e poi via, belli fitti, schillati, schemati e performanti a fare bella la nostra eccellenza salvo i convocati per la partita celtica…

    • Maxwell 27 Settembre 2017, 15:48

      Appunto.
      Qualsiasi accordo alla luce del sole che valga per tutti.

    • Maxwell 27 Settembre 2017, 15:52

      Appunto.
      Qualsiasi accordo alla luce del sole e che valga per tutti.

      • giomarch 27 Settembre 2017, 18:23

        ….la celtic và in seconda elementare e non ha ancora imparato a leggere…
        Forse la fir doveva fornire il sussidiario almeno..ovvero disciplinare l’ascensore,le accademie ecc..
        Facciamo una colpa a franchigie o club che con buonsenso si arrangiano? Gli accordi vanno inquadrati e regolamentati e deve farlo il gavazzo,se ha tempo e voglia..

        • matteol 28 Settembre 2017, 00:06

          Bravo Giomarch..ma che pazzo fa gavazzi in presidenza durante il giorno per non pensare in primis a una cosa del genere??

  16. Hullalla 27 Settembre 2017, 15:37

    L’unica cosa che mi sembra strana (se si guarda a questa operazione nell’ottica della formazione di una franchigia territoriale) é che il prestito é stato fatto al Petrarca e non al San Doná che mi risulta essere la societá di formazione del giocatore (se ben ricordo).
    Idealmente dovrebbe essere “premiato” chi forma il giocatore in oggetto.

    • kinky 27 Settembre 2017, 15:51

      Ciao Hullalla, ho pensato la stessa cosa anch’io. Ovvimaente le cose non le sappiamo ma potrebbe anche essere che quelli del SanDonà si siano rifiutati….sia chiaro magari si sono rifiutati con ragioni più che plausibili, non voglio far polemica.

    • gian 27 Settembre 2017, 17:05

      è diversi anni che petrarca e treviso per dritto o per sghembo, collaborano e remano, almeno, nello stesso verso, magari prima di impelagarsi con nuovi partner, che poi magari non sono così sicuri, vai da chi conosci, gli proponi l’affare e questo ti dice subito se sì o se no e tu vai sul sicuro

      • Hullalla 27 Settembre 2017, 21:46

        Sará, peró non é cosí che secondo me dovrebbe funzionare una francigia territoriale.

        • gian 28 Settembre 2017, 00:00

          e in questo discorso dove sarebbe la franchigia territoriale? 😉
          non prendiamoci in giro, nessuno degli attori ha mai voluto creare una reale sinergia/sistema a franchigie, poi col tempo il concetto di superclub figo a cui gli altri devono e basta è stato superato dalla storia ed adesso tra privati si cerca di creare quello che il pubblico non ha prima voluto e poi stato in grado di realizzare, usando le regole esistenti che permettono un certo tipo di rapporto tra 2 club! di franchigie territoriali neanche l’ombra

          • Hullalla 28 Settembre 2017, 20:30

            É proprio questo che mi perplime… che questo tipo di accordi non sembra ancora preludere alla franchigia territoriale, che a mio modestissimo parere dovrebbe essere il modo di affrontare le cose.

  17. Antonio9 27 Settembre 2017, 16:48

    Basterebbe una regola semplice semplice : il giocatore formato da una società non perde MAI il tesseramento con questa e quindi può tornare a giocare .

    Premierebbe anche chi i giocatori li forma.

    Per il resto, magari se Filippetto possa alterare un campionato ! allo stato attuale dovrà darsi da fare per conquistarsi il posto. In attesa di avere un sistema ordinato di PP (cosa evidenziata come indispensabile persino all’inizio dell’avventura in Magners League , e schifata dalla dirigenza federale) meglio comunque un accordo fra società .

    PS. I rapporti fra San Donà e Benetton mi risultano storicamente ottimi.

    • try 27 Settembre 2017, 17:11

      vincolare un giocatore per sempre ad una società? E se questo vuole andare a giocare altrove, non lo può fare.
      Non mi sembra una grande scelta.
      Metti che uno litiga con la società che lo ha formato, cosa fa smette di giocare?

      • Antonio9 27 Settembre 2017, 17:39

        Non vincolare , ma rendere possibile! adesso a parte il prestito , che non può essere fatto per lunghi periodi, è limitato nei numeri e nella durata – non ci sono altri modi.

  18. dc 27 Settembre 2017, 17:10

    Forse non avete capito il senso della cosa che è molto più semplice di quello che sembra. La Benetton rugby ha ceduto il giocatore in prestito, quindi per questa stagione Filippetto risulterà essere a tutti gli effetti un giocatore del Petrarca Padova, il quale secondo le regole stabilite per la gestione dei permit players, potrà essere impiegato dalla Benetton rugby se necessario

    • donc74 27 Settembre 2017, 18:38

      Abbiamo capito bene , solo che Filippetto viene pagato da Treviso per giocare gratis a Padova…. Insomma Insomma si dovrebbe regolamentare prima queste discese di giocatori per non creare disaccordi tra i club.

      • Hullalla 27 Settembre 2017, 23:29

        Il regolamento c’é ed é seguito alla lettera.
        Potrebbe essere migliore? Non ci piove! Sono solo sette anni che si aspetta questo miglioramento…

  19. fracassosandona 27 Settembre 2017, 19:36

    un campionato senza retrocessioni, con 4 squadre che prendono contributi federali tripli rispetto alle altre (contributi decisi a bocce quasi ferme e mai prima del campionato), con il ministero degli interni in competizione con società private, organizzato da chi non sa nemmeno dirti se un tesserato sia di formazione italiana o estera, che fa esperimenti regolamentari in semifinale scudetto facendo rientrare in campo giocatori non sanguinanti né concussi mentre il loro sostituto segna mete, che porta accademia ed arbitri ad allenarsi accanto al club più caro al presidente federale, che mette sotto contratto per sé i tecnici federali validi e lascia in federazione gli altri, senza lega dei club da 8 anni, con società dichiaratamente amatoriali, senza sponsor né tv dove persino un singolo club ha diritto di veto, sta a vedere che il problema è proprio filippetto…

    fossi in Treviso li presterei tutti e 40 al Petrarca e gli darei anche un paio di tecnici, poi mi faccio dare indietro di volta in volta quelli che mi servono quando mi servono: chi me lo vieta?

    • Maxwell 27 Settembre 2017, 20:03

      – Non capisco cosa possa centrare nel discorso un campionato senza retrocessioni ( mea maxima culpa)… ma che cmq almeno un playout andava fatto ( opinione personale)
      – contributi tripli
      Mi pare che si era studiato un sistema ad incentivi… ma ( mea maxima culpa) non mi sono informato se sono rimasti slogan elettorali o se si sono messi in pratica. E’ uno status quo di decenni ma ormai anacronistico e il presidente non ha mai voluto cambiare ( probabilmente c’è conflitto di interessi)
      – FF.OO.
      per la prima volta esprimo la mia personalissima opinione …. le forze armate ci sono in ogni sport. Il problema è che con 1.500 € al mese dovrebbero essere nella terza serie…. non giocarsi i PO.
      Al presidente rimprovero tantissimo il marketing e un’incapacità generale (gravissimo!!!!) di saper vendere il prodotto.
      Ma alla fine gli imprenditori coi loro soldi fanno ciò che vogliono.
      -tesserati, esperimenti di regole,accademie nel giardino di casa
      hai ragione… ma ( mea maxima culpa) cosa c’entra con l’elusione delle regole ( che mancano !!!!!!!!!!) da parte di Padova e Treviso ?
      -Brunello
      saranno cavoli suoi dove preferisce allenare ?
      Dai….almeno questo…..
      -lega
      Cosa centra il preside?

      • matteol 28 Settembre 2017, 00:14

        Maxwell era tutta una premessa per il concetto principale: “sta a vedere che il problema è proprio filippetto…”
        È una gestione federale sempre più fallimentare e il “fatta la regola, trovato l’inganno” di Filippetto è sicuramente il problema minore.

  20. Maxwell 27 Settembre 2017, 19:48

    @kinky e Stefo
    Sui vostri rispettivi punti di forza sapete che siete la mia cassazione, quindi sto zitto … me la incarto ed imparo.
    @Kinky
    Non metto in dubbio le capacità di Rossetto ma, ad es., penso a città del capo.
    Metti che …..
    preparano la stagionefacendo giocare a sx Rimpelli e Gavrilita (97 e 98), Brunello e Mor preparano le partita con Padova mirando Rossetto.
    3 giorni prima vengono a sapere che negli ultimi 30 minuti delle 2 gare ( + eventuali PO ) affronteranno Filippetto anzichè mr.X
    Sapendo che possono ballare 50 o 90 o 130K affrontano la stagione sereni o si muovono per un 28enne argentino da gennaio in avanti?
    E il giovane Rovigo (notizia di oggi) come la prende ?
    @Stefo
    Non conosco la questione che hai portato prima…. non so se ballano soldi ( e quanti ) o “solo” l’onore.
    E non so se la semi avrebbe potuto essere spostata o ci sarebbero stati problemi con la preparazione al Mondialino.
    Presumo che una semifinale junior irlandese non valga come un turno di Top14…. Mi ricordo un Noves incazzato ( quando era ancora allo ST) che si lamentava con la FFR dicendo che loro lavoravano anche per la Francia mentre l’altro ( Budello) solo per la sua squadra…… e che anche loro avrebbero pensato solo a loro stessi.
    Ma cmq la FFR ha messo delle regole, che alla fine, è quello che chiedo anch’io.

    • Stefo 27 Settembre 2017, 21:53

      Maxwell ho fatto un esempio per spiegare che alla fin fine un sistema di permit anche regolamentato e organizzato come puo’ essere il doppio tesseramento rischia di falsare un campionato, se si ragiona in questi termini non se ne esce fuori e non si fa nulla e si va avanti alla pene di segugio come fino ad ora.

      • Maxwell 27 Settembre 2017, 22:10

        Risposta che non vale solo per te….e sono sicuro che hai già capito quello che intendo.
        Gavazzi ha delle colpe incredibili in questa situazione.
        Sono 5 anni che non fa una beata mi..hia.
        Detto questo,il prestito su prestito è una cosa sbagliata e fuori dalle regole.
        Fra 4 giorni si viene a sapere, a campionati iniziati, che S. Donà avrà a disposizione Zanusso,Traorè e Zanni con questa formula.
        Stiamo scherzando?
        O le Zebre che risparmiano 60.000 euro di ingaggi “cedendo” 7 giocatori alle……FF.OO ?
        Qua si batte il record dei 740 e passa post !!!
        ( E tanti che “non capiscono” cosa possa esserci di male non sono affatto migliori di chi sappiamo io e te……)

        • Stefo 27 Settembre 2017, 22:40

          Max io non sto parlando del prestito di Filipetto ma del concetto generale dello sfalsamento o dell’inganno e sto cercando di dire che qualsiasi sitema anche il piu’ semplcie e alla luce del sole come il doppio tesseramento se si mettono tutte le cose sul piatto rischia di sfalsare le cose, ed allora non si faccia nulla e sirmanga con questo sistema di PP senza pero’ criticarlo poi.

  21. tony 27 Settembre 2017, 22:08

    Max e che cazz….. gli integralisti del blog hanno sempre ragione 🙂 🙂

  22. carlo s 27 Settembre 2017, 22:28

    @Max già i permit falsano il campionato d’eccellenza.
    Qualsiasi sistema che permetta un prestito alle serie maggiori di fatto non è perfetto.
    Questo è qualcosa che le squadre di eccellenza debbono accettare.
    Sono a servizio delle squadre di Pro14.
    Se questo non va per te allora neppure il sistema dei permit attuale e passato non può essere accettato.

    Non a caso il presidente del Rovigo, Zambelli, si era incazzato….

    • Maxwell 27 Settembre 2017, 22:32

      Ne parliamo sabato davanti ad un paio di pinte 😉

  23. Gabriele 28 Settembre 2017, 06:37

    Credo che Filipetto abbia tutto il diritto di giocare . Abitando a Castelfranco con 20 km è a Padova . Auguri Filippo

  24. frank 28 Settembre 2017, 08:42

    @Maxwell sono d’accordo con te regole assenti o non chiare e i club si organizano come meglio possono.

    La colpa è della FIR.

    Una (parziale) soluzione?

    Abolire il contributo alle prime 4.

    • Maxwell 28 Settembre 2017, 09:09

      Per me è giusto mettere dei piccoli premi meritocratici.
      Ma il grosso dei soldi deve (dovrebbe. …….) andare a chi forma sforna e fa giocare i nazionabili

  25. Mr Ian 28 Settembre 2017, 09:32

    Ci sono ormai argomenti che come d abitudine rispuntano fuori regolarmente di anno in anno e pare che ancora non si siano stancati di starne a discuterne.
    I permit sono uno dei tanti casi di federazione debole e di conseguenza sotto ricatto elettorale dei club. Non si è mai avuto il coraggio di mettere in chiaro che ruolo ha l Eccellenza, se è un campionato di sviluppo per accedere alle franchigie oppure un entità a se che può permettere di accedere persino alla nazionale maggiore, storiella vista ma poco credibile se non per nulla….
    Treviso e Padova trovano un accordo che teoricamente può reggere per tutta la stagione, ma ci sono considerazioni che vanno fatte e che magari qualcun altro club potrebbe porsi. Mettiamo che all ultima di campionato si dovrà decidere chi accederà ai P.O. e la sfida tra 4 e 5 è proprio uno scontro diretto tra Padova e X…Chi vieta a Padova di fare un infornata di Celtici da Treviso, magari con la Benetton già fuori da tutti i giochi, per poter accedere alle fasi finali e soprattutto beneficiare del corposo contributo???
    Si alzerebbero polveroni, accuse e quant altro che spaccherebbe sicuramente il clima all interno dei club…
    E’ così difficile fare una riforma semplice e lineare per tutti??? Veramente c’è ancora chi crede che l Eccellenza sia la massima espressione del rugby italiano? Sicuramente è un buon campionato per attirare pubblico e mettere in mostra i talenti del futuro, ma mettiamo le cose nel giusto ordine.

    • Stefo 28 Settembre 2017, 09:44

      Mr Ian ripeto quanto detto ieri, se si vuole vedere le cose con il dubbio su possibili irregolarita’ e/o sfalsamenti non se ne esce fuori e non si fa nulla.
      Non e’ stata sfalsata per lo meno la stagione dello Young Munster quando si e’ trovata a giocare una semifinale del suo campionato senza praticamente meta’ squadra impegnata tra Pro 12 e la B&I Cup…oh la B&I Cup non i Mondiali!!!!!
      Cosa dovrebbe dire UCD che bene o male ha sempre la maggior aprte degli accademici Leinster per via delle borse di studio che regolarmente li schiera si e no qualche partita ad inizio stagione eprche’ poi tra Leinster, Leinster A e partite e training camps di U20 e Nazionale Sevens?

      I problemi vanno nelle due direzioni, se le Fiamme o Calvisano arrivate in semifinale si vedessero portar via 4-5 giocatori da PP per un match delle Zebre, cosa direbbero Forgione o Vaccari?

      Le cose possono andare in un senso o nell’altro e non esiste un sistema che eviti il pericolo “sfalsamento” ma se le cose sono da mettere nell’ordine allora si accetti questo rischio.

      • Mr Ian 28 Settembre 2017, 10:56

        Il problema che citi tu esiste in tutto il mondo celtico con i club legati alle franchigie, però di la non ne fanno un problema, anzi….
        Qua da noi rimane un problema perché c’è una cattiva distribuzione dei premi economici…iniziamo a premiare i club in base ai giocatori che forniscono all’ alto livello, franchigie o nazionale e vedrai come saranno loro stessi ad accompagnarli agli allenamenti delle celtiche per metterli in mostra..
        Ti dico di più se lo stesso fosse riproposto anche alla serie A ed alla B, vedremmo molto più spesso ascensori tra le varie serie e forse un movimento di giocatori che darebbe nuova linfa al tutto il sistema

        • Stefo 28 Settembre 2017, 11:04

          Ian ma perche’ il fatto che UCD si ritrovi giocatori in base alle borse di studio non e’ la stessa cosa?

        • Stefo 28 Settembre 2017, 11:05

          Aggiungo il premio a chi forma (su cui concordo) non sposta di una virgola lo sfalsamento di un campionato dovuto ai Permit.

  26. Stefo 28 Settembre 2017, 10:59

    Una piccola nota per Maxwell ma anche Ian e chi vede il raggiro del regolamento.
    E’ una mossa questa tra le pieghe del regolamento? Certo che lo e’, nessun dubbio. ma e’ allo stesso tempo quello che da anni si invoca e cioe’ PP che si allenano con le Celtiche, cioe’ ad un livello piu’ alto ed oggi con staff piu’ completi e poi vanno in caso in Eccellenza? Si, senza se e senza ma.

    Quando si scrive Accademie legate alle celtiche con doppio tesseramento e giocatori che in caso giocano in Eccellenza di cosa si sta parlando se non esattamente quello che fara’ Filippetto questa stagione?

    • Mr Ian 28 Settembre 2017, 11:21

      il problema dello sfalsamento del campionato non me lo pongo manco minimamente, perchè ad oggi l unica obiettivo per le eccellenti di fare qualcosa di “grande” è quello di vincere il campionato e l anno successivo allestire una squadra per vincere la terza coppa ed accedere in Challenge, ma a che pro???
      Per questo dico sempre che chiarire il senso dell Eccellenza è il punto di partenza. Secondo i miei punti di vista dovrebbe essere una palestra per l alto livello o per ritrovare la condizione fisica post infortunio. Ma ovviamente il punto di vista di un presidente, che non sia legato ad un presidente federale o che non sia un dipende del ministero, sarà diametralmente opposto al mio, perchè con il sistema economico di oggi, arrivare tra le prime 4 ti garantisce la sopravvivenza finanziaria dell intera stagione…dopo che si chiarisce questo si può discutere di tutto e di più

Lascia un commento