L’Under 18, anticamera Seniores e tappa cruciale verso l’Alto Livello

Domenica la finale nazionale Petrarca-Capitolina (in diretta streaming). Intervista ai tecnici Artuso e Ianni

COMMENTI DEI LETTORI
  1. gian 9 Giugno 2017, 09:15

    E intanto cavinato non è più allenatore del petrarca, restano marcato ed allori, magari portare su beppe artuso potrebbe essere un’idea

    • ste68 9 Giugno 2017, 10:41

      Ciao Gian, è un tua idea/sensazione cha vada via ho è già ufficiale ?

      • gian 9 Giugno 2017, 11:06

        Ufficiale, ne avevo avuto sentore ieri per 1 post criptico dai petrarchi e oggi è uscita la notizia sul giornale

    • Camoto 9 Giugno 2017, 12:12

      Artuso al Roccia è stato un grande!
      Mi piacerebbe vederlo al Petraca senior.

      • Hullalla 9 Giugno 2017, 18:01

        Al Petrarca senior c’e’ gia’ passato diversi anni fa.

        • Hullalla 9 Giugno 2017, 18:05

          Dopo aver allenato (e anche un po’ giocato) al Valsu… 😉

  2. vedonero 9 Giugno 2017, 09:43

    Penso abbia anche il temperamento giusto per farlo.

  3. tunga 9 Giugno 2017, 10:25

    finisce l epoca di allenatori bravi ma con un carattere di m………..
    finalmente

  4. xnebiax 9 Giugno 2017, 10:50

    “Ma forse il grosso segreto è la formazione degli allenatori: facciamo tantissimo lavoro di confronto e aggiornamento tra Seniores e Juniores. La richiesta e le necessità sono continue, non bisogna mai smettere di crescere o pensare di essere arrivati. Il rugby stesso non si ferma mai, cambia sempre, la prestazione si innalza costantemente: si alzano l’intensità, il livello fisico, tecnico, entrano nel gioco gesti tecnici nuovi. Cerchiamo di essere sempre preparati.”

  5. 6nazioni 9 Giugno 2017, 11:51

    grazie x l’articolo domenica tutti al “CHERSONI”
    forza petrarca sempre

    • fracassosandona 9 Giugno 2017, 13:05

      quando ho visto l’articolo mi sono detto subito: “finalmente hanno accontentato 6nazioni”…

      approfitto per ricordare al foro di onrugby che lo scrivente presidente ha rassegnato le proprie dimissioni all’indomani dell’assegnazione dei titoli 2016/2017 ed ha indetto le nuove elezioni…

      fatevi avanti che il seggio è vacante…

      • Camoto 9 Giugno 2017, 14:41

        C’è solo una persona che può prendere questo posto.
        Senza elezioni e per acclamazione propongo il buon @mamo!

        • mamo 9 Giugno 2017, 19:46

          Mi onori @camoto ma non mi candido anche perché sarei un Presidente fazioso, uno che non direbbe mai “sono il presidente di tutti” 😉
          A me piacerebbe che Fracasso si facesse un altro mandato.

          • giomarch 9 Giugno 2017, 23:09

            Altri 4anni..Altri 4anni..

        • Camoto 9 Giugno 2017, 20:53

          @mamo, non hai capito.
          Il tuo volere non conta nulla 🙂

    • 6nazioni 9 Giugno 2017, 14:51

      DIRETTA SU RUGBYCHANNEL GRANDISSIMI SUBITO SANTI.
      DOMENICA ORE 17,00
      W IL RUGBY SALAMELLA

  6. BLMcalister 9 Giugno 2017, 14:19

    Petrarca, Capitolina, Amatori Parma
    Sono le tre società che hanno portato più formazioni giovanili in finale scudetto negli ultimi 9/10 anni.
    Questo significa che ci sono tre società che lavorano molto bene sui giovani e sullo scouting nel territorio.. Ma significa anche che tutte le altre società (decine e decine) non fanno abbastanza.

    • BLMcalister 9 Giugno 2017, 14:20

      Ho dimenticato Valsugana e sicuramente altre 2 o 3 società, chiedo venia. Il succo del discorso rimane lo stesso

  7. Camoto 9 Giugno 2017, 14:50

    Grandissimi cinghiali u18 che vincono il campionato regionale e l’anno prossimo saranno finalmente in Elite. Che bello proprio con i 2000 al primo anno, ex compagni di mio figlio.
    Ps
    Del giocatore citato nell’ u16 ne sentiremo parlare tra due anni . Anche un altro 2001 era fortissimo.

  8. punto 9 Giugno 2017, 19:12

    Un grandissimo in bocca a lupo a tutti, ragazzi e allenatori….anche se devo fare un in “bocca a lupo speciale” a Fabio Ianni che prima di tutto è una brava persona e quindi è un bravo allenatore di uomini e di atleti.

  9. gioviale 9 Giugno 2017, 20:22

    Qualcuno saprebbe indicare le società, oltre a Capitolina, Petrarca e Parma che hanno ottenuto i migliori risultati negli ultimi anni? Per misurare i migliori risultati il criterio finali under 18 nazionali direi che possa essere valido, giusto?

    • gian 10 Giugno 2017, 00:53

      Direi che anche il far parte del girone finale fà testo e la posizione ottenuta in questo

  10. pepe carvalho 10 Giugno 2017, 08:16

    2015/2016
    fase finale
    Rugby Rovigo Delta U18
    Padova Rugby U18
    Rugby Milano U18
    Rugby Viadana U18

    U.R. Capitolina U18
    I Medicei U18
    Lazio Rugby 1927 U18
    U.R. Prato Sesto U18

    2014/2015
    Mogliano Rugby
    Rugby Viadana
    Benetton Treviso Rugby
    Rugby Grande Milano

    Unione Rugby Capitolina
    Rugby Colorno
    U.S. Firenze 1931
    Cus Catania Rugby

    2013/2014

    • pepe carvalho 10 Giugno 2017, 08:21

      2013/2014
      Rugby Viadana
      Cammi Calvisano
      M-Three San Donà
      Benetton Treviso

      UR Capitolina
      CUS Catania
      Livorno Rugby
      Rugby Colorno

  11. gioviale 10 Giugno 2017, 10:01

    Grazie mille, dove hai recuperato questi dati? Forse per avere dati più significativi bisognerebbe guardare almeno 6-7 anni. Comunque l’unica costante in Italia (che poi arriva davvero fino in fondo) è la Capitolina.
    Si parla spesso di crescita del movimento, ma si sottovaluta, secondo me, l’importanza del settore giovanile. Quello che vediamo oggi al mondiale under 20 ad esempio è senza dubbio il frutto di un lavoro cominciato 10 anni fa almeno. Quanto sarebbe fondamentale investire sulla formazione degli allenatori sul territorio? Magari premiando le società più preparate e performanti: la Capitolina oltre a degli incentivi meriterebbe davvero di essere usata come esempio per le altre società; la FIR dovrebbe studiare cosa fanno individuarne i modelli e tentare di replicarli in altri contesti!

    • gioviale 10 Giugno 2017, 10:04

      Inoltre le società sportive troppo spesso si danno lustro esaltando i propri punti di forza e facendo non poca fatica ad individuare le proprie criticità. Finché nel rugby non smetteremo di vergognarci dei nostri limiti, a tutti i livelli, non ci sarà una vera crescita.

      • pepe carvalho 10 Giugno 2017, 11:42

        su rugby meet. prima del 2013 il campionato era U20

Lascia un commento

item-thumbnail

Top10: arriva da Verona il nuovo ingaggio in terza linea per Viadana

Alessandro Rossi passa ai gialloneri dopo una lunga esperienza nel campionato cadetto con la maglia del Verona

29 Luglio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Un nuovo acquisto per la Lazio in vista del prossimo Top10

L'utility back Gabriele Leveratto dopo diverse stagioni in Serie A passa al club capitolino per il debutto in massima serie

29 Luglio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: Piacenza completa la sua linea di trequarti con un argentino

I Lyons aggiungono al loro roster il 25enne Filizzola, già allenato in passato da Gonzalo Garcia e con presenze nei Pumas 7s

29 Luglio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: un ventunenne argentino per Rovigo

Il giovane centro avrebbe dovuto partecipare al mondiale under 20 dello scorso anno con i Pumitas

28 Luglio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Colorno: tre nuovi atleti in arrivo da Serie A e B

Salgono a 11 i nuovi arrivi al 'Maini'

28 Luglio 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Mogliano: due nuovi innesti in prima linea

Salgono così a 5 i colpi in entrata dei veneti, in vista della prossima annata agonistica

28 Luglio 2021 Campionati Italiani / TOP10