Pro12 e Champions Cup: cambi in vista nei format?

Stati Uniti sempre più vicini al torneo celtico. La Coppa regina verso la meritocrazia

COMMENTI DEI LETTORI
  1. M. 8 Maggio 2017, 11:26

    MA che scambio può mai essere perdere un posto in Champions, per altro a stagione in corso, per mandare selezioni nella terza coppa? Sembra una cosa comica…

    • martin 8 Maggio 2017, 13:56

      Treviso dovrebbe chiedere cortesemente di essere esentata dalla partecipazione alla coppa dei “grandi” già da quest’anno… Non giova a nessuno partecipare a queste competizioni per questioni politiche piuttosto che sportive.

    • Unforgiven79 8 Maggio 2017, 14:07

      A parte che, solitamente, le decisioni di questo tipo vanno ad avere effetti partendo dalla seconda stagione successiva in poi (perchè, noi non ci siamo abituati, ma i club europei fanno piani strategici e d’investimento pluriennali)… al momento nessuno sgomita per fare la Champions, in quanto per le attuali franchigie italiane è fonte di a) batoste psicologiche b) infortuni gratuiti c) pochi introiti. Se una franchigia arrivasse in Pro12 al punto di qualificarsi con la propria classifica, vorrà dire che sarà finalmente in condizione di dire la sua in Champions.

    • M. 8 Maggio 2017, 14:23

      Non parlo in termini sportivi, parlo in termini “negoziali”/potere contrattuale. Come si può scambiare a stagione finita un posto sicuro nella massima coppa europea con la possibilità di avere selezioni nella terza coppa? Selezioni per cui pure c’eravamo battuti per toglierle come giustamente ricorda Gian.

  2. gian 8 Maggio 2017, 11:31

    Mi ripeto, siamo stati noi a non volere selezioni, ed adesso…
    i nodi sono arrivati al pettine e siamo rovinati

    • Katmandu 8 Maggio 2017, 12:51

      Non so come dirlo in maniera semplice……
      Da noi le selezioni non si posson fare, non siamo gli irlandesi o neozelandesi per cui ciccia

  3. nicktv 8 Maggio 2017, 12:31

    Se si sapeva già, perché non renderlo noto prima del derby?
    Le società e le squadre erano già informate di questa possibile eventualità?

  4. Fabruz 8 Maggio 2017, 12:45

    Uno scambio equo
    Però a mio avviso cambiare i criteri di qualificazione può essere fatto a partire dal prossimo campionato
    Questo campionato si è concluso, sarebbe ridicolo farli valere su questa classifica
    Sul Pro12, difficile da dire, certo fa ridere pensare alla terza franchigia di Gavazzi
    Però una squadra a Roma o Milano e una franchigia veneta non limitata alla sola Treviso sono le uniche soluzioni per alzare il tiro, altrimenti meglio uscire
    Un Pro14 con l’aggiunta di un’americana e di una canadese ci starebbe, ma poi che fanno, si qualificano in champions e challenge anche loro?
    Vedremo

    • cammy 8 Maggio 2017, 12:54

      X il prossimo anno non cambia nulla.. Benetton in champions mentre Zebre o quel che saranno challenge.. i nuovi criteri di selezione delle coppe sarà x la stagione 2018/2019..

      • balin 8 Maggio 2017, 17:21

        Treviso nel 17/18, con i nuovi stranieri ed un anno in più di esperienza per i giovani neo pro12 quest’anno, potrebbe arrivare almeno al barrage del settimo posto, non è un sogno, basterebbero un po’ meno infortuni

    • Unforgiven79 8 Maggio 2017, 14:09

      La vedo dura che un’americana o una canadese si qualifichino già nei primi anni in Champions…
      Piuttosto, occhio al levitare dei costi per le franchigie indigene per le trasferte nordamericane.

      • cammy 8 Maggio 2017, 16:24

        Secondo me faranno peggio delle italiane ma cmq se le italiane pagano una tassa x giocare nel pro12 probabilmente lo faranno pure le americane x pagare le trasferte… la cosa che dubito è che avranno un ritorno economico dalle tv..

  5. Jager 8 Maggio 2017, 13:01

    Pro12 : alla fine si arriverebbe alla soluzione che avrebbe dovuto essere la partenza , una sola franchigia italiana . Secondo me giusto e conveneiente per l’ italia , al momento non ci sono i numeri per due franchigie . Quindi una sola franchigia che non sarebbe altro che una “succursale” della nazionale.
    Coppe europee : Anche qui pienamente d’ accordo giusto premiare il merito . Anche questa sarebbe una soluzione conveniente per l’ Italia , la ffranchigia/e si troverebbe a giocare in una competizione con avversari un pò più alla sua portata , magari vincendo più patrite cosa che non fa mai male . Anche l’ idea di partecipare alla terza coppa con una selezione dell’ eccellenza ( che di fatto sarebbe la nazionale emergenti ) la trovo positiva , chiaramente allenata da un uomo scelto da COS .

  6. parega 8 Maggio 2017, 13:07

    siamo in fase di veloce declino come tutto…gioco nazionale club spettatori interesse mediatico
    grazie a i precedenti e a questi dirigenti fir e club stiamo vivendo uno dei momenti piu’ difficili
    o ci si rialza cambiando strada strategie oppure la strada in discesa e’ gia’ scritta
    si ringraziano i protagonisti per aver sputtanato tante possibilita’
    l’ultima chicca e’ stata la concomitanza fra la partita del pro12 e la prima semifinale d’eccellenza…fenomeni

    • robrossi 8 Maggio 2017, 13:32

      ultima chicca, ancora più chicca, considerando che l’ultima partita del pro12 era il derby!
      Bisogna essere dei geni del male…

      • parega 8 Maggio 2017, 15:12

        Poi la club house chiusa ha reso ancora piu’ triste l’atmosfera

        • ginomonza 8 Maggio 2017, 18:36

          noi eravamo agli inzani

          • Airone valle Olona 8 Maggio 2017, 22:58

            …ed io ero felice di incontrarvi (finalmente) alla club house e ho trovato chiuso…tristezza…come la partita…
            Maiunagioia….

  7. R2D2 8 Maggio 2017, 13:40

    Ot: trovo incredibile che un sito che parli di rugby non scriva neanche due righe sulla cosa migliore che ci sia in Italia se parliamo di palla ovale, vale a dire il torneo città di Treviso. Ok non c’è più il marchio Disney che faceva tano figo, ma la sostanza del torneo è rimasta uguale e, anzi, sono pure aumentate le squadre partecipanti…

  8. faduc 8 Maggio 2017, 14:40

    Ottimo. Due in challenger e una/due in Shield come selezioni non può che aiutare a migliorare la qualità media dei giocatori

    • giomarch 8 Maggio 2017, 15:41

      Almeno nella coppa del nonno non schiereranno gli under 16…
      Premiando la convocazione nella selezione (spero sia così) sono curioso di vedere come saranno distribuiti i contributi dei 400k e i criteri di selezione dei convocati..

  9. malpensante 8 Maggio 2017, 14:46

    Solo per ricordare che le coppe portano soldi, a parte la coppetta che paghiamo noi. Niente partecipazione = niente soldi. Last but not least.

    • parega 8 Maggio 2017, 15:03

      E lo trovo giusto…la nostra presenza ha sputtanato la coppa
      E i nostri dirigenti sputtanano il rugby

  10. Danthegun 8 Maggio 2017, 14:56

    Questo articolo credo andrebbe letto tenendo insieme quello che parlava della riduzione delle franchigie gallesi e della possibile introduzione di franchigie sud africane.
    C’è molto fermento quindi sul tema pro12.
    Personalmente penso che l’italia non possa permettersi di stare senza due squadre in pro12 o in altro campionato professionistico.
    Ovviamente se però non ci sono le condizioni esterne o interne è anche inutile insistere.

    Sarei molto più favorevole ad una Champions meritocratica dove le nostre possono tranquillamente farsi qualche hanno di Challenge e migliorare per poi arrivare in Champions quando saranno davvero pronte.

  11. Bariddu 8 Maggio 2017, 15:44

    Con l’uscita delle Italiane dalla Champions il tifoso medio ne guadagnerà soprattutto in salute: meno pressione arteriosa, meno tossine in circolo, e soprattutto meno accumolo di bile nella pancia. Si perche a colpi di cinquantelli e oltre anche chi segue dal divano di casa ne esce poi malconcio.

    • cammy 8 Maggio 2017, 16:27

      Però ti da una bella consapevolezza in cosa andrai incontro nel 6N xD

    • try 8 Maggio 2017, 19:35

      mah, perdere in champions e vedere fior fior di giocatori o perdicchiare in challenge non mi cambia molto. Discorso diverso sarebbe arrivare a giocarsi quarti, semifinali o addiritura finale in challenge. Ma sono rischi che non corriamo…

  12. gianluca 8 Maggio 2017, 17:46

    Ciao a tutti. Ma il neonato campionato americano non è già fallito? Perchè negli USA e non si guarda alla Russia visto che Enisei e Krasno Yark hanno fatto bene e non si fa una franchigia russa? La Spagna che vedrà la finale di champions a Bilbao dopo la finale a Barcellona del Top 14 non viene coinvolta? Solo questione di soldi o altro? Io sono stanco di leggere sempre tante novità e poi non cambia nulla. L’unico vero cambiamento sarebbero le dimissioni di Gavazzi, poi l’istituzione dei Dogi visto che solo il Veneto può ambire ad una franchigia territoriale. Dalle altre parti il rugby vive di isole. E le gallesi? Già chiuso il discorso di andare nella premier inglese?

    • try 8 Maggio 2017, 19:31

      Che ci sia un po di terrorismo psicologico ne sono convinto.
      Se continuamo a pagare l’obolo come stiamo facendo, prima di farci uscire ci pensano due volte.
      Che poi noi siamo gestiti da dilettanti non ci piove, ma nemmeno gli altri a parte le irlandesi non sono prese tantissimo meglio. Edimburgo fa gli stessi spettatori di treviso e come risultati beh siamo lì.
      Stessa cosa per i dragons, che possiamo paragonarli alle zebre anche finanziaramente.
      Poi se pensavano di fare i milioni con l’italia, beh potevano fare un’indagine e vedere quanti spettatori faceva il S10. Quanto conta il rugby in italia. E ho la vaga impressione che andare oltre oceano non faranno tanto meglio. Semmai potranno provare a fare un pro14, ma è evidente che rimarrà comunque un campionato inferiore e di molto al top14 e alla premier.
      Tra l’altro farebbero molto prima a corteggiare i London irish (anche se sono primi) e i london London Scottish.

      Tra l’altro Treviso ha siglato già l’accordo con la fir fino al 2020 perchè la fir si è già impegnata con il pro12 fino a tale data.

      • tony 8 Maggio 2017, 20:08

        @try hai fatto un’analisi esaustiva della situazione, …..

      • Bariddu 9 Maggio 2017, 14:13

        Solo per precisare, Edimburgo e Dragons hanno un po di supporto in piu rispetto a Treviso e Zebre. Si contano una media di 5667 presenze a partita per gli Scozzesi, 4,546 per i Gallesi, poi i Leoni con 2,656 e alla fine le Zebre a 1,793.

  13. ginomonza 8 Maggio 2017, 18:40

    se ci buttano fuori se ne andranno in molti!

  14. tony 8 Maggio 2017, 20:11

    OT per @ermy … Conor non ti segue molto sui piloni…… 🙂

  15. TommyHowlett 8 Maggio 2017, 21:33

    Non si sa mai che così facendo non venga voglia alle nostre di fare la corsa sulle squadre di vertice e non sull’altra italiana. Parlando di coppe, la Challenge di questi ultimi anni un suo fascino se lo è guadagnato e il livello non è poi così scadente. Io dico che la soluzione meritocratica, che sostengo da anni, è un bene per tutti. Almeno le nostre squadre hanno più possibilità di vincere, e la vittoria è la cosa che più serve (e più manca) al rugby italiano.

Lascia un commento

item-thumbnail

Pro14: date, orari e dirette tv della ripartenza

Derby nazionali e poi le fasi finali: questo il programma della lega celtica per concludere la stagione 2019/2020. E per il prossimo anno...

22 Luglio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: programma, orari e tv. Dai quarti alla finale

Ridisegnato il calendario della più importante competizione europea per club

16 Luglio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

16 anni fa, “la mano di Rob Howley” per quella leggendaria meta nella finale di Heineken Cup

Uno dei momenti più incredibili nella storia della massima competizione europea

23 Maggio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Rivoluzione in vista per la Champions Cup?

Aumenterebbero le squadre in corsa e sarebbe stravolta la formula. Per ora arrivano segnali positivi

15 Maggio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: come funzionerà la prossima edizione?

Mentre i club di Top 14 decidono le norme per la qualificazione, la coppa regina potrebbe cambiare format

6 Maggio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Undici anni fa il Bloodgate, uno degli scandali più clamorosi nella storia di Ovalia

Una delle pagine più buie, in tempi recenti, dello sport ovale

12 Aprile 2020 Coppe Europee / Champions Cup