Test Match: l’Australia espugna anche Parigi

Terza vittoria del tour europeo. Allo Stade de France finisce 25-23

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Shane McDriscoll 20 Novembre 2016, 10:20

    Questa settimana tra Twikenham e Stade de France si sono visti un sacco di marcatori di mete fijani. Nadolo, Nakarawa e Talebula per le Fiji. Rokoduguni contro le Fiji. E poi Wakatawa per la France e Kuridrani per l’Australia. Solo per questo altro che squadra dell’anno alle Fiji 7s si meriterebbero. E poi giocatori in campo anche NZ e USA

  2. mic.vit 20 Novembre 2016, 10:46

    non l’ho vista tutta ma la francia mi è parsa ancora incapace di assimilare il gioco di Noves

  3. frank 20 Novembre 2016, 11:14

    In due settimane ho beccato l’Irlanda vincente, l’Italia vincente ieri, e la doppia Scozia-Australia ieri.

    😉

  4. Giovanni 20 Novembre 2016, 11:47

    Notevole gesto atletico di Kuridrani: consiglio a tutti di rivedere quella meta.

    • Katmandu 20 Novembre 2016, 11:56

      Sbalorditivo é forse riduttivo, anche perché più in là non poteva andare 😉
      Assieme a quella di Venditti (per ignoranza pura) forse la più bella di questi TM

    • frank 20 Novembre 2016, 16:41

      Kuridrani, anche conosciuto come “lo scardinatore de Frascati”.

    • balin 20 Novembre 2016, 21:04

      Su L’Equipe c’è un dotto ed informato commento che dice come la metà di Kuridrani non sia valida (ha toccato la linea ) peccato che analogo commento non l’abbiamo fatto ad inizio febbraio quando loro ci han battuti grazie ad una meta analoga.
      Tout le monde c’est pais ?

      • San Isidro 20 Novembre 2016, 21:11

        a me la meta è parsa valida, Kuridrani schiaccia mentre è in aria e non tocca per nulla la linea, almeno dalle immagini che si sono viste ieri…

  5. malpensante 20 Novembre 2016, 14:37

    Li ha tenuti in partita una meta con due (2) avanti. Il secondo dei quali davvero non capisco se il TMO guardi la stessa partita. Però qualcosa di meglio Noves lo fa vedere, dall’altra parte non so come mai abbia cambiato i 15/23 rispetto all’annuncio ma Cheika secondo me da Foley al momento non può prescindere, nel bene e nel male. E si vede che agli Skips l’aria boreale faccia meglio di quella australe.

    • ginomonza 20 Novembre 2016, 19:55

      Di fortuna o meno con l’aiuto degli errori degli arbitri il problema degli Australiani si chiama AB!

  6. San Isidro 20 Novembre 2016, 19:37

    Partita bellissima giocata con grande intesità, due squadre davvero in forma, la Francia sta tornando pian piano ai suoi livelli (anche se qualcuno mi ha detto che con le Samoa non è stata così irresistibile nonostante la vittoria schiacciante), vediamola sabato prossimo al banco di prova contro gli All Blacks, dall’altra parte un’ottima Australia che in questo momento è la nazionale più al top dell’emisfero sud (forse più della NZ che comunque in questa serie ha perso una partita)…belle tutte le azioni da meta di ieri, ma quella di Kuridrani resterà negli annali…
    ps: ma quanto è grosso Atonio?

    • frank 21 Novembre 2016, 13:13

      Saaaaaan non dire cavolate dai! Gli AB se li mangerebbero gli Skips ora come ora. E hanno una partita in piu’ sul groppone (quella persa, appunto)

      • San Isidro 21 Novembre 2016, 22:00

        frank, riconosco di essere stato un pò provocatorio, comunque ho scritto “forse più della NZ”, non “più della NZ”, personalmente questi Wallabies li trovo davvero in forma in questo momento e, anche al netto dei risultati, sono la nazionale dell’emisfero sud che sta facendo meglio, tra l’altro pure loro hanno una partita in più, quella giocata con il Galles il primo week-end di Novembre…

  7. Antonio9 21 Novembre 2016, 11:07

    L’arbitro Jackson ha influito in modo pesantissimo sul risultato (non sull’andamento più di tanto) se ha fatto benissimo a dare la meta tecnica contro la Francia – anche se è la prima volta in tanti anni – allo stesso modo non poteva sorvolare sia su un ostruzione grande come una casa sulla seconda meta Wallabies , ma soprattutto sulla gestione degli ultimi 5 minuti , dove ha volutamente evitato di dare 4 calci di punizione contro gli Australiani , 2 per le mischie dove i wallabies sono stati arati , e due per le mani in ruck sui punti d’incontro successivi.
    Con lo stesso metro della prima meta: meta tecnica e giallo, avremmo dovuto avere CP sulla prima mischia, giallo contro Australia alla seconda mischia .. se non direttamente meta.

    Sia lui che Peyper hanno dimostrato di voler arbitrare le squadre australi in modo diverso dalle altre, e questo è un grosso problema.

    • malpensante 21 Novembre 2016, 11:52

      Alla Francia tra lui e il TMO han dato buona una meta con due avanti di cui il primo cecandosi si potrebbe anche far finta di discuterne, il secondo neanche quello. Peyper i problemi ce li ha dall’asilo e anche se arbitra esquimesi-lapponi. L’arbitro può fare incazzare ma perdi da solo, a Dublino come a Parigi e sarebbe bene aggiungere a Parma come a Treviso.

      • Antonio9 21 Novembre 2016, 18:22

        Anche quella di Kuridrani non sarebbe valida, perché se tocchi la bandierina è valida, ma se schiacci la palla alla base della stessa è touche …

        Rimane il problema della gestione della mischia e delle ostruzioni : quanto ci vorrà per applicare il regolamento e fischiare contro chiunque va a contatto davanti al portatore di palla ?

        Rimane il fatto che con un arbitro differente la Francia la partita la portava a casa di un paio di punti . I Wallabies mi sono tanto simpatici, ma hanno una sfilza di decisioni sbagliate a favore che fa veramente impressione.

        • malpensante 21 Novembre 2016, 19:08

          E’ validissima: tocca terra sulla linea di meta, non all’intersezione delle linee, che sarebbe da annullare.

          • San Isidro 21 Novembre 2016, 22:06

            infatti…

          • Antonio9 24 Novembre 2016, 10:51

            Proprio no , rivedetevi l’azione presente anche fra i video qui, quando Kuridrani schiaccia tocca proprio la base della bandierina che infatti si sposta . Secondo regolamento era rimessa dai 22 , la base della bandierina è linea di pallone morto, come la base dei pali è linea di meta.

Lascia un commento

item-thumbnail

Nuovo avversario autunnale per la Scozia, che giocherà 4 test match

I Dark Blues apriranno Murrayfield anche il 30 ottobre per ricevere la visita di Tonga, formazione che potrebbero ritrovare al mondiale

item-thumbnail

Ufficiale: gli All Blacks giocheranno cinque partite in autunno

Il 23 ottobre la Nuova Zelanda ha aggiunto al suo calendario un match contro gli Stati Uniti, poi ci sarà spazio anche per l'Italia

item-thumbnail

I Lions e il ritorno di fiamma degli Springboks: “Sappiamo che arriveranno forte”

Maro Itoje e Warren Gatland hanno parlato della preparazione al secondo test della serie

item-thumbnail

La formazione del Sudafrica per il secondo test con i Lions

Tre cambi nella formazione che affronterà i Lions nel secondo match della serie, due nuovi innesti anche in panchina

item-thumbnail

Lions: tre cambi nella formazione di Warren Gatland per gara 2

Le scelte dell'ex Galles, per una sfida che può già decidere la serie

item-thumbnail

Quade Cooper si unisce al raduno dell’Australia

L'apertura si unisce al gruppo di Dave Rennie, in teoria come "training player", ma sarà comunque a disposizione in caso di necessità