Dopo Scarlets-Benetton, Goosen: “Impressionato dalla reazione”

L’allenatore dei biancoverdi analizza la sconfitta dei Leoni nell’ultimo match in terra gallese

COMMENTI DEI LETTORI
  1. LiukMarc 7 Marzo 2016, 09:03

    Scusate, sarò ignorante io, ma come si può avere – specie a certi livelli – paura di vincere?

    • try 7 Marzo 2016, 09:33

      la paura di vincere ce l’hai quando perdi troppe volte e ti assale l’idea di non essere più forte dell’avversario.
      Lo vedi nella benetton delle ultime due partite e lo vedi sovente anche in nazionale, quando non riesci a vincere, ad esempio contro la Francia nell’ultimo 6N.
      Lo vedi viceversa anche nell’atteggiamento di un Parisse, che non è abituato a perdere. Lo si è visto nell’atteggiamento di Campagnaro in questo 6N.
      Servirebbe un mentalcoach.

      • Hullalla 7 Marzo 2016, 11:15

        La paura di vincere certe partite cruciali ai mondiali si e’ vista anche negli All Blacks per anni…

      • LiukMarc 7 Marzo 2016, 15:15

        Ok, grazie @try. A dire il vero la mia domanda doveva essere come si possa “nominare come scusa/spiegazione/giustificazione” piuttosto che “avere”. D’accordo che noi abituati a vincere non lo siamo, ma rimango un po’ basito quando me la piazzano li davanti come spiegazione (anche solo parziale). Speriamo la prossima volta la paura l’abbiano gli altri e a Treviso resti la vittoria 🙂

        • Hullalla 7 Marzo 2016, 15:57

          Preferisco l’onesta’ di ammettere il problema, piuttosto che appellarsi agli arbitri o a simili amenita’ che spesso ci ha portato il rugby professionistico.

    • Hullalla 7 Marzo 2016, 11:14

      Capita anche nelle migliori famiglie.

  2. mauro 7 Marzo 2016, 09:38

    Caro Marius, l’uno contro uno è una cosa che ci penalizza fin dal nostro ingresso in Pro12. Rimarcare che siamo ancora carenti su questo punto mi da l’idea del darsi la zappa sui piedi. Se poi siamo mancati sul game plan iniziale non mi sembra che l’allenatore/DOR ci rimedi una gran bella figura.
    Resto della mia idea che Goosen sia responsabile alla pari di molti dei fallimenti degli ultimi anni, rinnovargli l’incarico non mi sembra una gran idea, anche nello spirito di continuità tecnica.

    • malpensante 7 Marzo 2016, 10:04

      Ciao mauro, in televisione o sul pc la partita si vede per modo di dire, è molto difficile distinguere nell’errore individuale i perché e i però e quindi i giudizi sulla conduzione tecnica non possono essere che più che sommari. Fatta la premessa, io vedo però un netto miglioramento nell’occupazione del campo e capisco (credo) un po’ di più di cosa vogliano fare sia quando hanno la palla in mano sia quando difendono. Treviso non è la Potëmkin ma neanche quella roba vista fino ai derby dei ricchi poveracci. Ovvio che c’entri Rita al posto suo, m dico in generale. Quanto valga Goosen, comunque non ne ho idea. Una trattoria consigliabile, visto che è un po’ che non capito da quelle parti? 🙂

      • berton gianni 7 Marzo 2016, 10:14

        Caro Mal,
        non dirmi che intendi poggiare le tue auree chiappe su di un seggiolino del Monigo, lasciandoti inebriare dall’acqua e piscio, senza incontrare il sottoscritto ??

        • Maxwell 7 Marzo 2016, 10:28

          Gianni
          Purtroppo è mancato il mio vecchietto spacciatore di grappa di Clinton (nulla a che vedere con gli Usa).
          Tu conosci qualcuno?

          • berton gianni 7 Marzo 2016, 10:50

            Ciao Max,
            di Clinton, conosco la Lewinsky…
            pero’ ho un vero artista, “costruttore” in proprio, di grappe ultra libidinose. Di quelle che ti fan sembrare gnocca anche la Lucia Annunziata.
            Basta che mi dici.

        • malpensante 7 Marzo 2016, 10:35

          Ciao gianni, devo trovare una giornata ma per andare ai Carraresi, prima che finisca la mostra. Infrasettimanale e con la fidanzata storica (vicentina). Monigo può darsi fine aprile se vengono degli amici da Galway per un we veneziano lungo: ci starebbe la Eberle con Hardig il giorno prima e Vivaldi quello dopo. Nel caso, ti so dire.

          • berton gianni 7 Marzo 2016, 10:46

            Perfetto, Mal.
            Sappimi dire. Ti “sistemo” io.
            Sempre alla grande !

      • mauro 7 Marzo 2016, 10:35

        ciao mal, sacrosanto quello che dici, c’è però da dire che la difesa è sempre statica, anche se occupa meglio il campo, qualcosa si muove ogni tanto e magari il Barbieri di turno intercetta; se va male si apre una voragine che nessuno è pronto a chiudere. La difesa non è una difesa rovesciata classica dove tutti sanno cosa fare ma è una difesa che sembra improvvisare spesso e basarsi sulla qualità dei singoli. Ecco su questo punto vorrei dire che non erano tutte capre prima e non sono tutti fuoriclasse ora, c’è stata un’iniezione di fiducia, sicuramente, ma ci sono molti, troppi, punti interrogativi sulla conduzione tecnica.
        Per la trattoria in zona mi sento a disagio con un parmigiano, mancando da tempo dal mio territorio. Come Genius loci vedo meglio Berton. Poi dipende lo vuoi zona Monigo o sei disposto a spaziare, in tal caso si può sempre provare da Nea a Silea, mal che vada si sente aria di rugby. Per trovare trattorie buone bisogna allargare l’orizzonte, a mio parere. Ci si sta troppo masterchefizzando o peggio ancora agrituristicizzando (scusa i neologismi)

    • carlo s 7 Marzo 2016, 11:45

      Carenti nell’uno contro uno?

      Bisognerebbe farsi dare qualche ripetizione da Dingo Williams!! 🙂

  3. berton gianni 7 Marzo 2016, 10:21

    Ciao Fratello Mauro.
    Ti do ragione. Mi ero imposto di non leggerli neanche, i commenti di Mario Oca e/o dei vari players, ma questo l’ho guardato.
    Ok, dopo che da oltre un anno non fai altro che mangiar escrementi, anche una cioccolata rancida ha un buon sapore.
    Ma mi piacerebbe che anche Mario Oca in primis, si accollasse delle responsabilità, per queste sconfitte; in secundis che, dio da dio, luce da luce, chi non scopa non produce, dicesse : Ostia, sono incazzato nero. Non possiamo essere contenti. Voglio ancor più rabbia e occhi di tigre da parte di tutti.
    Amen.

  4. giangian 7 Marzo 2016, 14:18

    Da LA TRIBUNA di ieri:

    (…)a proposito di mediani di mischia, c’è una notizia che arriva da Oltremanica, per il mercato del Benetton. Treviso avrebbe messo nel mirino Tito Tebaldi, 28 anni e mezzo, ex mediano di mischia delle Zebre e della Nazionale, poi passato agli Ospreys e quindi agli Harlequins da due stagioni. Dove il coach è un certo Conor O’Shea, nuovo ct della nazionale italiana.(…)
    a.p.

  5. tonibaruchel 7 Marzo 2016, 17:37

    Buondi , volevo suggerire al forte Gianni Berton se già non la conosce l’ ottima

    Osteria da Cheba Giuliano ( alla Domenica è d’obbligo chiamarlo GABBIA )

    conosciuto per i grandi cicchetti di pesce o della tradizione trevigiana .

    Difronte all’Osteria c’è il ristorante di pesce .

    Da sempre è frequentato da rugbisti in particolare da Iuri Ongaro e

    appassionati .

    Se eventualmente ritiene di suggerirlo a chi da fuori Provincia o da fuori

    Veneto , viene a vedere la Benetton .

  6. tonibaruchel 7 Marzo 2016, 17:40

    A proposito si trova sulla strada che da Casale sul Sile porta a Conscio /Dosson

    subito dopo il cavalcavia dell’autostrada .

    • berton gianni 8 Marzo 2016, 01:23

      Ciao Toni.
      Si, per svariati anni ci andavo a pranzo ogni giobba.
      Poi ho smesso perche’, via via, diminuivano le varie porzioni di pesce ed aumentava il conto.
      Non so se e’ cambiata la gestione, ma con quella dell’allora titolare, non ci tornerei assolutamente.
      Cmq, grazie per il messaggio.

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton Rugby, Ratuva Tavuyara: “Onorato dell’apprezzamento dei tifosi”

Il trequarti dei Leoni non vede l'ora di tornare in campo per la stagione 2020/2021

22 Settembre 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Favretto: “Gap fisico non indifferente tra me e gli altri in Pro14. Voglio migliorare”

Il seconda linea classe '01 dei Leoni ha commentato il suo momento positivo ai microfoni di BEN tv

18 Settembre 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Pro14: Benetton e FIR raggiungono l’accordo per la licenza

Leoni nel torneo celtico almeno fino al 2024, maggiorato il contributo federale. Gavazzi: "La nostra collaborazione ha mosso importanti passi avanti"

17 Settembre 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton: Dewaldt Duvenage nuovo capitano

Il sudafricano eredita i gradi da Alberto Sgarbi. Formato un gruppo di leadership di giovani e meno giovani

16 Settembre 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Alessandro Zanni: “In questo nuovo ruolo sto cambiando mentalità”

Dal campo allo staff: la nuova vita ovale della leggenda dei Leoni e della nazionale

15 Settembre 2020 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Eli Snyman: “Obiettivo playoff per la prossima stagione”

Il seconda linea è rientrato da poco alla Ghirada, dopo un lungo periodo in Zimbabwe

12 Settembre 2020 Pro 14 / Benetton Rugby