Dopo l’Italia: per Jacques Brunel un futuro tra Pirenei e Paesi Baschi?

Pau, Biarritz e Perpignan avrebbero già avuto diversi contatti con il ct azzurro. Una decisione nelle prossime settimane

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Katmandu 4 Gennaio 2016, 12:13

    Giusto perchè rimane scarso ha richieste da società così prestigiose, comunque se deve iniziare un’avventura di nuovo nel top 14 non credo farà il tour nelle americhe

    • pippobrutto 4 Gennaio 2016, 12:21

      concordo sulla qualità dell’uomo, ma spero che si trovi presto una sistemazione post-nazionale, perchè così alla fine del 6n magari se ne va.
      purtroppo se il livello della nazionale è calato negli ultimi 5 anni, non è colpa sua (anche se alcune scelte non le ho capite), perciò è inutile illudersi che se arriva un altro le cose andranno molto meglio.

    • Stefo 4 Gennaio 2016, 13:35

      Perpignan e Biarritz squadre di pro D2…non mi pare che siano Toulon e Saracens…ma vabbeh ovviamente la differenza per te deve essere minima

      • Katmandu 4 Gennaio 2016, 13:37

        Invece Paulo gioca in terza categoria e ha problemi di liquidità. ……..

        • Katmandu 4 Gennaio 2016, 13:37

          Pau dannato correttore

          • Stefo 4 Gennaio 2016, 14:23

            1 su 3…appalusi

          • malpensante 4 Gennaio 2016, 14:24

            Paulo gioca a Treviso, e non l’avrei preso neanche gratis. 🙂 Tutta roba da Tier 1, Kat, come no. 🙂

          • Stefo 4 Gennaio 2016, 14:25

            E tra le altre cose tutti rumors di midi olympique da verificare…

          • Andy_ 4 Gennaio 2016, 14:33

            se squadre blasonate francesi (anche se in proD2) lo cercano, dopo essersi sputtanato con l’italia, anche per me significa che tanto incapace non lo sia.
            poi se invece il prof Stefo, pensa fosse in concorrenza per l’ Inghilterra, allora alzo le mani …

          • Andy_ 4 Gennaio 2016, 14:34

            … ad esempio io lo avrei chiamato a treviso al posto di casellato, anche part time …

          • Stefo 4 Gennaio 2016, 14:48

            Caro Andy_ inizio veramente ad averne le palle piene di te, tu puoi avere la tua opinione io la mia, io a te non tiafficio nomignoli o altro, al limite ribatto con la mia opinione se tu non sei capace di questo approcio al confronto ti chiedo gentilemnte di non commentarmi, la prossima volta non saro’ cosi’ gentile.

          • Andy_ 4 Gennaio 2016, 15:02

            caro Stefo, vedrò di non ti darti nomignoli.
            sul non commentarti però non ti prometto niente.
            p.s. in questo veramente avrei risposto a Katmandu

          • Stefo 4 Gennaio 2016, 15:04

            A me il conronto va bene, va bene anche non essere per nulla d’accordo e dirselo, non sopporto il ricorrere a nomignoli o altro, non e’ un confornto di idee che e’ il motivo credo per cui scriviamo sul blog…

          • malpensante 4 Gennaio 2016, 15:20

            Anche Treviso è un Tier 1, palesemente.

          • mistral 4 Gennaio 2016, 19:48

            appalusi nel senso di cavalli di razza appaloosa o anche a te il correttore funziona a fasi alterne? 🙂
            scherzi a parte, per JB tornare a Perpignan sarebbe un ritorno a casa, ambiente già conosciuto e che con lui ha conosciuto il meglio del top14, una bella sfida… BO non credo, ma comunque anche li non può che fare bene, un programma serio di due anni per risalire (bene) in top14 (finanze permettendo)… Pau per il momento sta bene come sta, se riesce a mantenersi in top14 (e per il momento lo sta facendo più che egregiamente) difficile cambi staff tecnico…

  2. And 4 Gennaio 2016, 12:41

    il buon Brunel era partito bene, aveva un’idea di rugby interessante per la nostra Nazionale, ma contraria al materiale a disposizione. Troppa mania di possesso della palla per giocatori con scarse doti tecniche. L’affondamento della barca Treviso è stata da corollario, perché quando le franchigie funzionano anche la Nazionale ne beneficia. Discutibili scelte tecniche hanno fatto poi il resto. Ma ogni ct se le porta dietro. Le scelte di Brunel non hanno funzionato. A pensarci bene la partita con l’Irlanda non era irraggiungibile, analizzando la sconfitta, ma con i se e con i ma non si fa la storia.

    • pesopiuma 4 Gennaio 2016, 17:46

      E’ con la Francia che ha sbagliato tutto.
      Brunel è indubbiamente un allenatore di livello è la sua carriera sta lì a dimostrarlo, ma sta di fatto che dal tour in Sudafrica ha perso il controllo della situazione e piano piano il progetto tecnico ha perso punti di riferimento, e un ct ne deve rendere conto, anche se non è l’unico colpevole.
      Rimarranno a suo favore i 6 nazioni del 2012 e del 2013, il secondo il migliore di sempre come nel 2007, a testimoniare che fino a un certo punto è risucito a lavorare bene.

  3. Jager 4 Gennaio 2016, 13:27

    A gennaio siamo ancora qui a discutere se guiderà ancora la nazionale al tour estivo !!! Ottima programmazione complimenti alla FIR . Non mi permetto di giudicare il Sig. Brunel ne come tecnico e meno che mai come persona , la cosa comunque sotto gli occhi di tutti è che la sua direzione tecnica non ha funzionato . Le colpe non sono sicuramente tutte sue , ma una buona parte si . Secondo me era già da esonerare dopo la ” famigerata ” sconfitta con il Giappone nel tour estivo .Gli si è concessa ancora la coppa del mondo , più per mancanza di sostituti che per convinzione , ma francamente il prox 6n no ! . Se è vero che questo 6n nazioni deve essere più di passaggio che di costruzione , in cui l’ importante è salvare il salvabile cercando di ottenere più risultati utili che si può , allora perché non affrontarlo con un allenatore a ” scadenza” ( che ne so Guidi ad interim ) e mettere fine subito a questa farsa-agonia

  4. bangkok 4 Gennaio 2016, 13:34

    Su dove andrà e cosa farà una volta conclusa l’esperienza italiana mi lascia del tutto indifferente.
    Molto grave è invece la situazione di stallo e la mancanza di chiarezza sul suo sostituto.

    • mamo 4 Gennaio 2016, 17:59

      Condivido. Vada dove il vento lo porterà e che sia a est, ovest, sud o nord non interessa neppure a me mentre il suo successore, quello sì che mi piacerebbe sapere chi è.
      Spero che il silenzio f.i.r. sia dettato solo da scelte strategico elettorali e non da mancanza di idee che ormai dovrebbero abbondantemente esser diventate certezze.

      • sentenza 5 Gennaio 2016, 01:10

        Secondo me è più facile che non manchino le idee alla fir ma piuttosto quelli disposti ad accettare l’incarico.

  5. malpensante 4 Gennaio 2016, 15:42

    Amo notoriamente la Fantoni, ma al minuto 8 dice un pezzo della grande verità (lei) rispetto al “mitico” primo 6N, l’altro pezzo si chiama Celtic e Treviso. L’abbiamo preso perché secondo il Capo di allora, era più di un Tier 1: un 1 + rispetto al modesto Mallet.

    http://www.la7.it/rugby/video/intervista-a-giancarlo-dondi-e-jacques-brunel-04-11-2011-97021

  6. fracassosandona 4 Gennaio 2016, 16:08

    io Brunel lo avrei portato a Treviso o alle Zebre con il doppio incarico club/nazionale alla sovietica… lo porterei a Treviso anche domani come traghettatore fino a fine anno, tanto è già pagato…
    ha dimostrato di essere un ottimo allenatore di club ma come CT della nazionale mi ha veramente deluso, specie quando non ha sperimentato giocatori nuovi nei tour estivi per poi farli debuttare direttamente al 6N o ai mondiali…

    in ogni caso merci e bon voyage…

    • San Isidro 5 Gennaio 2016, 04:24

      fracasso, hai detto esattamente le stesse cose che dico anch’io da parecchi tempo…Brunel su una panchina italiana ci sarebbe stato, non solo a Treviso, ma ce lo avrei visto anche alle Zebre con Guidi assistente…
      La nostra comunione di opinioni è un bell’incentivo per l’ingresso dei NonPiùOrfaniDeiDogi nella LOV…

Lascia un commento

item-thumbnail

Cosa aspettarsi da Federico Mori a Bordeaux

Quali saranno i "rivali" dell'azzurro per indossare una maglia da titolare nei girondini? Scopriamo chi sono gli altri centri dei francesi

30 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Federico Mori subito protagonista nel Top14 2021/22?

Ecco la prima giornata del massimo campionato francese: Bordeaux subito in campo, per Garbisi esordio da brivido contro Parisse?

29 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Federico Mori a Bordeaux per due stagioni

L'ala/centro della nazionale azzurra ha firmato un biennale che lo legherà al Bordeaux fino al 2023

27 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Ange Capuozzo nella formazione tipo del ProD2

L'Italo-Francese è stato inserito nel Top XV del ProD2, dopo una grande stagione disputata a Grenoble

26 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Cosa aspettarsi da Paolo Garbisi al Montpellier

Un tentativo di risposta ad alcune delle domande più calde degli ultimi giorni

11 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14