Consiglio Federale: per BergaMauro un riconoscimento speciale

Per il giocatore che ha disputato cinque Mondiali un omaggio alla carriera. Poi gli altri temi della FIR

Bergamasco Mauro Ultima Partita
Con un comunicato relativo al Consiglio Federale di Bologna del 3 novembre, la FIR ha annunciato che Mauro Bergamasco verrà omaggiato di uno speciale riconoscimento alla carriera nel corso della seconda partita del Sei Nazioni 2016, quando gli azzurri giocheranno contro l’Inghilterra.
Inoltre si è dibattuto di temi quali la variazione al bilancio preventivo 2015 ed alle sedi degli incontri della selezione nazionale U17:

 

 

 

Bologna –  Si è svolta ieri a Bologna la nona riunione 2015 del Consiglio Federale FIR presieduto da Alfredo Gavazzi. Di seguito i principali temi affrontati dall’assise:

Variazione al Bilancio preventivo 2015

Il Consiglio ha approvato all’unanimità la prima variazione al bilancio preventivo 2015.

Mauro BergamascoLa Federazione ha deliberato di conferire uno speciale riconoscimento alla carriera a Mauro Bergamasco in occasione di Italia v Inghilterra del prossimo 14 febbraio 2016 allo Stadio Olimpico di Roma, seconda giornata dell’RBS 6 Nazioni.

Sedi incontri Selezione Italiana U17

Sono state definite le sedi degli incontri della Selezione Italiana U17 che affronterà le Accademie FFR il 23 febbraio ad Arezzo ed il 27 febbraio a Prato.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Gli staff tecnici di nazionali e accademie per la stagione 2019/2020

Il consiglio federale della FIR ha confermato tutti gli allenatori principali

19 luglio 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

La FIR ha approvato il bilancio consuntivo del 2018 e il bilancio preventivo del 2019

Entrambi sono stati chiusi con degli utili. Nel 2018 è cresciuto il valore della produzione

10 giugno 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

È stato nominato un nuovo vice presidente della FIR

È Onorio Rebecchini, uno dei fondatori dell'Unione Rugby Capitolina. Succede al dimissionario Salvatore Perugini

6 giugno 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Le prime dichiarazioni di Salvatore Perugini dopo le dimissioni da vice presidente FIR

L'ex pilone azzurro ha parlato a OnRugby della sua decisione ufficializzata qualche giorno fa

17 aprile 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Salvatore Perugini si è dimesso da vice presidente della FIR

La decisione è arrivata durante l'ultimo consiglio federale, in critica con la gestione attuale

15 aprile 2019 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Parla Marzio Innocenti: “Nessun Pronti al Cambiamento 2. Rispetto Gavazzi, ma abbiamo idee diverse”

Il presidente del Comitato Veneto conferma la propria candidatura e chiarisce le ragioni della frattura con Palc

3 dicembre 2018 Rugby Azzurro / Vita federale
  1. Thunderstruck 4 novembre 2015, 16:44

    Ecco come cercare di recuperare una oramai irrecuperabile figura di merda Mondiale…
    Comunque sia, chiusa quella buia pagina della mancata convocazione con la Romania, almeno si beccherà il tributo di 70.000 anime alla presenza dei vertici federali con targa in argento e frassino, giro di campo e ipocrisia a tonnellate, prima del massacro sul campo.
    Auguri di un grande futuro, Mauro. Ovale o no.

    • Katmandu 4 novembre 2015, 16:59

      Qualunque cosa gli faranno sarà tardiva, anche se volendo ben vedere c’era un allenatore che ha fatto le sue scelte

  2. Intenditore 4 novembre 2015, 16:52

    Pero’, caz….., i Barbari potevano convocarlo!!!

  3. ociu mi 4 novembre 2015, 17:01

    Il famoso “taccon pezo del sbrego”.. A un uomo di campo una targa (o quel che sarà) che sa di rimedio politico a un danno sportivo. Probabilmente sarà così contento da usarla come ferma porta o sottobicchiere

  4. lear 4 novembre 2015, 17:17

    Qualsiasi riconoscimento “politico” fatto a Mauro non potrà mai ripagare l’ultima partita del mondiale (qualcuno si è cagato sotto della Romania, mahh??!!) per chiudere una trafila di ben 5 WRC, conoscendo il carattere e l’attacamento alla maglia azzurra e al rugby in generale.
    Il puzzle delle maglie prestigiose di Mauro, quelle sporche di sudore, avrà un tassello vuoto che nessuno lo potrà colmare.

  5. ginomonza 4 novembre 2015, 17:54

    Comunque qui c’è gente che lo ha trattato peggio!!

  6. 6nazioni 4 novembre 2015, 19:34

    in campo contro la romania con fascia da capitano punto
    tutto il resto e’ noiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  7. lupin 3 5 novembre 2015, 11:38

    gli omologhi di Mauro nelle altre nazioni ,rugbisticamente avanzate ,vengono definite ,a ragione , LEGGENDE portati ad esempio per le generazioni future
    immesse nel circuito virtuoso della propaganda ed “evangelizzazione ” del rugby in ogni dove .Vediamo che riescono a fare i fenomeni della Fir visto che con Giovannelli ,Dominguez ,, Cuttitta Bettarello, l’hugo porta nazionale , cito a braccio , li hanno messi in gara morta .
    Si parla giustamente di tecnici ma questi Ambasciatori potrebbero già dare n forte imput al nostro movimento se non altro di entusiasmo .

  8. malpensante 5 novembre 2015, 12:07
  9. panda 6 novembre 2015, 14:58

    fossi in lui non verrei all’ appuntamento.

Lascia un commento