RWC, McLean ci crede: “L’Irlanda? Possiamo ripetere il 2013”

Il trequarti azzurro è fiducioso in vista della partita di domenica. Parisse, Ghiraldini e Castro hano lavorato a parte

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Le ultime dal ritiro azzurro di Cobham in vista della partita con l’Irlanda di domenica: Sergio Parisse ha lavorato a parte, assieme a Ghiraldini e Castrogiovanni, a parlare è stato invece Luke McLean. Il comunicato FIR

 

Doppia seduta sul campo in mattinata, crioterapia e palestra nel pomeriggio per la Nazionale Italiana Rugby che negli impianti del Cobham RFC, nel Surrey, prepara agli ordini del CT Brunel la partita di domenica all’Olimpico di Londra (16.45 locali, 17.45 diretta Sky Sport 2 e differita MTV dalle 23) contro l’Irlanda.

Per gli Azzurri è il crocevia della Rugby World Cup 2015, con la vittoria che terrebbe aperta la porta dei quarti di finale e la sconfitta che condannerebbe invece l’Italrugby a battere la Romania l’11 ottobre ad Exeter per garantirsi il terzo posto nel girone ed un posto ai Mondiali giapponesi del 2019.

Oggi lavoro a parte per Parisse – rientrato ieri in gruppo dopo l’infortunio di Cardiff – Ghiraldini e Castrogiovanni, mentre il resto della rosa ha svolto regolarmente il piano di allenamenti.

L’attesa per la sfida di domenica cresce ora dopo ora ed oggi, nella conferenza stampa di giornata, è toccato a Luke McLean, uno dei veterani della linea arretrata italiana, offrire il proprio punto di vista sulla gara contro l’armata in verde: “L’Irlanda si presenta da favorita ed è giusto che sia così, ha già conquistato dieci punti e mostrato un grande gioco. Noi per contro abbiamo faticato ad esprimerci secondo i nostri standard. Ma dobbiamo ricordarci tutti che, nel 2013, giocando il nostro miglior rugby, siamo riusciti a batterli. E’ con questo in mente che stiamo preparando il match di domenica: crediamo di poter ripetere quella prestazione e stiamo lavorando per riuscirci”.

Da McLean, che contro l’Irlanda potrebbe conquistare il suo cap numero settantaquattro raggiungendo l’indimenticabile Diego Dominguez, anche analizzato l’importanza del rientro di Parisse: “Siamo felici di riavere Sergio con noi, sappiamo che ha fatto tutto il possibile per esserci ed in queste settimane abbiamo sentito la sua mancanza. Ovviamente spero, per lui e per noi, che possa scendere in campo domenica”.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Sergio Parisse continuerà a giocare per l’Italia

Il capitano azzurro lo ha confermato una volta per tutte in un'intervista a Midi Olympique: "Il mio finale con l'Italia è ancora da scrivere"

15 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019, Alfredo Gavazzi: “Comprendiamo e accettiamo la scelta dell’organizzazione”

Il presidente federale ha espresso la propria posizione attraverso un comunicato stampa

10 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: per la panchina spunta anche il nome di Vern Cotter

Il presidente Gavazzi ha fatto il punto della situazione sulla "questione allenatore" a margine della presentazione del Top12

10 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, le parole di O’Shea e Parisse: “Finire la Coppa del Mondo in questo modo non è piacevole”

Il tecnico e il capitano delusi e arrabbiati. Ghiraldini e Zanni non riusciranno a chiudere la loro carriera giocando contro gli All Blacks

10 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Rugby World Cup 2019: Italia-All Blacks e Inghilterra-Francia cancellate per il tifone Hagibis

Restano in dubbio invece le partite di domenica prossima

10 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

80° minuto: l’analisi tattica di Italia-Sudafrica

Numeri, percentuali e situazioni di gioco della sfida disputata dagli azzurri contro gli Springboks allo Shizuoka Stadium

9 Ottobre 2019 Rugby Azzurro / La Nazionale
  1. gsp 30 Settembre 2015, 17:01

    forza Luke, che questa tua RWC e’ iniziata un po’ anonima. e lui e’ uno dei leader, e da lui ci si aspetta di piu’. Forza!!

    • pesopiuma 30 Settembre 2015, 17:26

      Brutto mondiale finora. Al 6 nazioni mi era piaciuto.
      Lo guardavo col Canada e sulle ripartenze mi aspettavo accelerasse salendo verso la linea avversaria…invece niente, corsa lenta a sbattere sul muro…

    • Hullalla 30 Settembre 2015, 22:27

      Usa la Forza, Luke!!!

  2. eclipse 30 Settembre 2015, 17:12

    Nel 2013 l’Irlanda era incerottata,mancavano giocatori fondamentali per loro.E noi probabilmente abbiamo giocato il nostro miglior rugby con Brunel alla guida e abbiamo faticato per batterli.

  3. fracassosandona 30 Settembre 2015, 17:21

    ogni volta che leggo un’intervista in cui i nostri “suonano la carica” mi viene in mente un episodio, alquanto celebre peraltro:

    • Paolo 30 Settembre 2015, 17:29
    • eclipse 30 Settembre 2015, 17:33

      🙂 🙂 🙂 🙂

    • 6nazioni 30 Settembre 2015, 17:35

      bellissimo,sono dieci minuti che rido… poi con il commento della gialappa’s.

    • QUEO MAGRO 30 Settembre 2015, 19:30

      sto morendo dalle risate!

    • giocogio 30 Settembre 2015, 19:31
    • andrease 30 Settembre 2015, 19:49

      ahahahah spettacolo!

    • Sergio Martin 1 Ottobre 2015, 00:41

      Trishteessa…! Il dramma di un uomo…

    • mamo 1 Ottobre 2015, 07:14

      🙂 + lacrime 🙂 + lacrime 🙂 + lacrime

    • Andria 1 Ottobre 2015, 08:56

      Ma va!!!!
      Io ho pensato a questo.

      • fracassosandona 1 Ottobre 2015, 10:38

        Questo l’avrei messo in caso di nostro passaggio ai quarti.
        🙂

        • Andria 1 Ottobre 2015, 11:10

          Infatti, citando Luke:

          E’ con questo in mente che stiamo preparando il match di domenica: crediamo di poter ripetere quella prestazione e stiamo lavorando per riuscirci

          .

          • Andria 1 Ottobre 2015, 11:10

            Va bene la smetto.

          • 6nazioni 1 Ottobre 2015, 12:10

            stupendo video ma questa non e’ fortuna e’ culo.
            praticamente x noi deve succedere una dissenteria
            grave x tutti i 50 convocati irlandesi per vincere.

  4. andrease 30 Settembre 2015, 17:28

    anch’io voglio l’olio canforato addizionato di estratto di peyote, purple skunk e olio di nepalese che usano in ritiro!! 🙂

  5. socceria 30 Settembre 2015, 18:12

    Hahauhauhauhauh!
    Ma che si fumano!?!?! Le zigulì???
    Manco una storia alla Steven Bradbury ci salverebbe!!!!!

  6. mauro-pv 30 Settembre 2015, 18:24

    cosa avrebbe dovuto dire?? “è inutile giocarla tanta perdiamo sicuro”‘???

    • andrease 30 Settembre 2015, 19:58

      no, ma poteva sbrodolare meno…
      bastava: ci stiamo facendo un culo così per provare a batterli e daremo tutti noi stessi per riuscirci.

      Non serve fare voli pindarici…

  7. maximages 30 Settembre 2015, 19:11

    ‘Noi per contro abbiamo faticato ad esprimerci secondo i nostri standard.’
    Ecco, a me invece sembra la cosa che gli è riuscita meglio…

  8. 6nazioni 30 Settembre 2015, 19:24
  9. QUEO MAGRO 30 Settembre 2015, 19:35

    Spero proprio che giochino al meglio, serve proprio una bella partita per gli azzurri. Ciò detto…ormai inizio sempre ad avere brutti presentimenti quando qualcuno della squadra suona la carica. A volte mi sembra che più forte la suonino più mine prendiamo…ma spero proprio di essere nel torto marcio. Forza Azzurri!

  10. faduc 30 Settembre 2015, 19:59

    Se suona la carica come attacca, è un sussurro…

    • Hullalla 30 Settembre 2015, 22:32

      Sara’, ma hai visto che collaborazione che ha la’ dietro? Praticamente fa reparto da solo: le ali nel gioco aereo difensivo e’ meglio che non le contiamo 🙁

  11. jock 30 Settembre 2015, 22:01

    A me é la Romania che mi preoccupa molto.

  12. stefano nicoletti 30 Settembre 2015, 22:30

    Prima del Canada abbiamo dichiarato: “Dobbiamo vincere”
    Prima dell’Irlanda dichiariamo: “Possiamo vincere”

    E il “Vogliamo vincere”? C’è o non c’è?

  13. TheTexanProp 1 Ottobre 2015, 04:18

    Cominciasse a placcare o a rompere qualche placcaggio prima di parlare. VA a contatto e perde 3 palle su 4. Di una mediocrita pazzesca

  14. TESTAOVALE 1 Ottobre 2015, 07:35

    tecnicamente e fisicamente non siamo al pari dei top team e’ evidente la materia prima i giovani fanno altri sport bisogna pagare di piu’ i prof per invogliarli i sacrifici sono tanti i soldi ci sono smettiamola di pagare i papponi inutili della politica e loro odalische , quindi si parla di carattere ma non basta perché allora ci mando mio nonno , li mena tutti ahahaha.

  15. TESTAOVALE 1 Ottobre 2015, 07:42

    guadagna di piu’ un finto sindacalista di 3categoria che un nazionale che esempio diamo ai giovani? poi ci meravigliamo dei problemi che abbiamo.

  16. M. 1 Ottobre 2015, 09:58

    Differita su Mtv alle… 23… Beh dai c’ è poco da aspettare…

    • San Isidro 1 Ottobre 2015, 14:47

      fortuna che avevano detto che avrebbero dato le partite dell’Italia solo con due ore di differita…

Lascia un commento