RWC 2015: Francia con Tillous-Borde e Michalak per l’Italia

Panchina per Parra. Dumoulin al posto di Fofana, c’è anche Nakaitaci dal primo minuto

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Tolto il velo alla formazione francese che sabato sera a Twickenham scenderà in campo contro l’Italia nella prima partita ai Mondiali inglesi per entrambe le “cugine”. A numero nove va Tillous-Borde, in mezzo al campo Dumoulin con Bastareaud. Triangolo allargato temibile con Speeding, Huget e Nakaitaci.

 

Francia: Slimani, Guirado, Ben Arous, Pape, Maestri, Chouly, Dusautoir, Picamoles, Tillous-Borde, Michalak, Nakaitaci, Dumoulin, Bastareaud, Huget, Speeding.
Riserve: Kayser, Debaty, Mas, le Roux, Flanquart, Parra, Tales, Fickou.

 

francia formazione

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: polverizzati i numeri delle precedenti edizioni

Pubblicato il report sull'impatto economico degli ultimi Mondiali. E le cifre sono da record

24 Maggio 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Joubert e la fuga dopo Scozia-Australia: l’ho fatto per tutelare il contesto, non me stesso

Il fischietto sudafricano torna sulla controversa uscita dal campo al termine del quarto di finale iridato

15 Aprile 2016 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

2015, un anno mondiale: 12 cartoline per rivivere la Rugby World Cup

Trionfi di squadra e record personali, amicizie, abbracci e spettacolo. Cosa ci lascia l'evento che ha dominato l'anno ovale

31 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Matfield e la sconfitta col Giappone alla RWC: “La peggior settimana della vita”

Il veterano Springboks ripensa alla clamorosa sconfitta e a come il gruppo si è ripreso

29 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Rugby World Cup 2015: ecco i risultati (negativi) dell’anti doping

World Rugby ha reso noti i risultati dei 468 campioni analizzati

2 Dicembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
item-thumbnail

Post RWC 2015: Jonathan Kaplan mette dietro i pali i suoi colleghi fischietti

Uno dei più stimati arbitri di sempre analizza il torneo dal punto di vista di chi l'ha diretto. E le ombre superano le luci...

20 Novembre 2015 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2015
  1. Alberto da Giussano 17 Settembre 2015, 15:27

    Un Dumoulin alla vuelta è arrivato dietro Aru. Che sia un segno?

    • kinky 17 Settembre 2015, 16:59

      grandissimo Alberto, l’ho pensato anch’io!

    • marcoV 17 Settembre 2015, 17:34

      L’unico segno potrebbe essere che PSA preferisca Dumoulin a Mermoz ed altri che son stati lasciati in Francia…

      Contento lui…

      • Alberto da Giussano 17 Settembre 2015, 17:59

        Eupalla é la dea dei giochi con il pallone.Secondo Gianni Brera é Lei che decide dove la palla deve rotolare.Questo i francesi non lo sanno,perché ignorano chi sia Gianni Brera.

        • marcoV 17 Settembre 2015, 19:07

          se centrasse col rugby sarebbero 4 punti sicuri, peccato che Brera ce l’aveva col pallone sferico…

          • Alberto da Giussano 17 Settembre 2015, 19:55

            Lui amava tutti gli sport
            Ha scritto bellissime cronache di atletica leggera.Comunque hai ragione.Ma non credo si sarebbe opposto ad un allargamento della sua influenza.

    • Airone valle Olona 17 Settembre 2015, 22:20

      Magari …se poi schiera quel Dumoulin le nostre chance aumentano esponenzialmente 🙂

  2. sturginho 17 Settembre 2015, 16:02

    Speeding 😀

  3. fracassosandona 17 Settembre 2015, 16:26

    allora la prima la vinciamo noi di due…
    poi noi perdiamo di quaranta con l’Irlanda mentre loro la battono di poco…
    arriviamo terzi per differenza punti…
    finale Irlanda Francia…

    🙂

    • try 17 Settembre 2015, 18:17

      E’ da tanto che penso al fatto che non è sufficiente battere la francia0 l’Irlanda.
      Dobbiamo batterle entrambe 🙂

      • marcoV 17 Settembre 2015, 19:09

        vincerne 3 sarebbe comunque un bel record al mondiale per il rugby nostrano!

    • Airone valle Olona 17 Settembre 2015, 22:13

      Una situazione come quella che descrivi tu se da un lato suonerebbe di beffa dall’altro sarebbe comunque una prestazione molto più che onorevole…quasi un successo, la nostra miglior prestazione di sempre.

  4. aristofane 17 Settembre 2015, 16:32

    Il problema grosso sarà là davanti, ho paura che sarà un macello in mischia, tenere le proprie introduzioni non sarà per nulla scontato.

    • narodnik 17 Settembre 2015, 16:43

      il problema sara’ dappertutto….non c’e’ un reparto che non dominano…

      • aristofane 17 Settembre 2015, 16:52

        La touche non è mai stata il loro forte e se difendiamo ordinatamente non hanno giocatori in grado di inventare la giocata dal nulla, a parte le ali. Il problema sarà proprio in mischia per me, se ci mettono sotto di brutto lì sarà difficile reagire psicologicamente.

        • narodnik 17 Settembre 2015, 17:21

          non il loro ma manco il nostro…in effetti non e’ na squadra di rugby champagne,la cosa preoccupanete e’ la fisicita’ e’ solidita’ della mischia..ah,complimenti per lo splendido nick,autore che anche se lo rileggi 100 volte fa sempre morire dal ridere

          • aristofane 17 Settembre 2015, 18:19

            Eheh, è un po’ che non mi cimento, ma credo ancora di riuscire a buttar giù una commediuola, sicuro meglio di Zelig o Brignano!

    • fabiogenova 17 Settembre 2015, 17:20

      Slimani è una pietra che non smuovi, ma non è il massimo a spingere. Vediamo quel che succede

  5. mauro-pv 17 Settembre 2015, 17:14

    SE teniamo in mischia e portiamo tanta pressione sui mediani abbiamo qualche chance di portarla a casa; l’impatto fisico, ormai cardine del gioco francese, possiamo reggerlo, c’è da limitare il gioco rotto e i contrattacchi del triangolo (quindi palloni sempre in touche abbondantemente). L’unico che mi spaventa come classe e Picamoles.
    Sarà durissima ma ci spero.

    • narodnik 17 Settembre 2015, 17:23

      beh anche huget come classe..

      • try 17 Settembre 2015, 18:19

        perchè michalak è una pippa?
        ce n’è di classe in questa francia

        • mauro-pv 17 Settembre 2015, 18:26

          michalak è troppo altalenante, può fare la partitona o giocare per gli altri; rispetto anche alla francia del 2011 hanno molta meno classe e imprevedibilità (Yachvili, Bonnaire, Clerc, Medard,ecc..)

  6. Katmandu 17 Settembre 2015, 18:35

    Commento prima la Francia e poi vado a vedermi chi schieriamo noi… Chissa che sorpresa 😉
    Francia in formazione assolutamente mediocre, ma che ha 3 certezze su cui poggiare, il genio a 10, lo “scardinatore” basta che bisognerà vedere che farà senza il compagno di merende a 12, ma soprattutto Slimani
    Proprio il pilone sta crescendo di colpi e se sistemano le cpse la davanti son quazzi acidi
    Ps Spedding non lo riesco a sopportare, pensando a chi ha vestito prima di lui quella maglia…. Che tristessssss

  7. frank 17 Settembre 2015, 19:41

    La Francia cosa porta?

  8. mistral 17 Settembre 2015, 21:20

    una buona dimostrazione di come si promuove il rugby:
    http://www.youtube.com/watch?v=0f0WV6_XDrw

  9. Airone valle Olona 17 Settembre 2015, 23:09

    Ot
    Intanto Gasol (40 punti mostruoso) ha appena eliminato la Francia a Lille davanti a 25000 francesi…sempre per i buoni auspici.

  10. Alberto da Giussano 18 Settembre 2015, 08:11

    Ognuno di noi sa perfettamente che , a rigor di logica, illuministicamente parlando ( visto che incontriamo i francesi) altro non dovremmo aspettarci di battere Rumeni e Canadesi. Eppure ognuno di noi cova la segreta speranza che il XV di Brunel batta anche la Francia ( o l’Irlanda).
    Questo è il segreto del successo dello Sport. E se succedesse i nomi dei XV ( o XXIII) verrebbero stampati a fuoco nella ns. memoria.
    Certo sarebbe il massimo dei paradossi: il tecnico più vituperato e meno considerato che porta a termine un’azione del genere.
    Ma questa , ripeto, è la magia dello sport ed è molto bello vivere queste emozioni che di certo mandano in crisi molti illuministi o gli illuministi.

Lascia un commento