Ghiraldini, Bortolami e Palazzani: una rassegna stampa Mondiale

Una serie di dichiarazioni rilasciate alla stampa da dentro e fuori il gruppo azzurro

COMMENTI DEI LETTORI
  1. western-province 17 Settembre 2015, 10:11

    Bravo Bortolami, sempre equilibrato e intelligente

    Grande Ghira che precisa che l’Italia è in grado di perdere con o senza Parisse ma non ci toglie il dubbio se sia in grado di vincere senza Parisse

  2. pesopiuma 17 Settembre 2015, 10:20

    “Oggi è poco elegante criticare: sabato c’è una partita molto importante e bisogna sostenere la squadra”…ecco

  3. mistral 17 Settembre 2015, 10:47

    “Oggi è poco elegante criticare: sabato c’è una partita molto importante e bisogna sostenere la squadra”… se ometteva la parte della frase prima dei due punti, era molto più elegante…

    • Alberto da Giussano 17 Settembre 2015, 13:30

      Sempre attento e sottile è un piacere leggerti.

      • mistral 17 Settembre 2015, 19:42

        merci, al di la delle a volte differenti vedute la cosa è reciproca…

    • Roruma 17 Settembre 2015, 15:17

      Potrebbe anche essere che questa introduzione dia una stoccatina a Mirco Bergamasco per i commenti dei giorni scorsi davvero inutili. Certo che dire che chi ha fatto le scelte sarà giudicato e anche chi scenderà in campo al posto suo……

  4. Francesco.Strano 17 Settembre 2015, 10:55

    abbiamo perso il 99% delle partite….. te credo Ghiraldini !!!!!!!!!

  5. bangkok 17 Settembre 2015, 11:04

    Ghiraldini dice che per quanto riguarda il cambio d’intensità non è una cosa che può dare lo staff ma che sta nei giocatori trovare. Ecco, qui non mi trova completamente d’accordo, uno staff che si rispetti, soprattutto un allenatore, deve saper toccare le giuste corde nel gruppo che allena per poter caricare a dovere ed a seconda degli impegni gli uomini che vanno in campo. Non solo preparazione fisica e schemi ma anche testa e cuore.

    • xnebiax 17 Settembre 2015, 11:29

      Sono d’accordo con te: uno staff di qualità sa anche motivare ed esigere il massimo possibile dai giocatori.

      • bangkok 17 Settembre 2015, 12:18

        A tal proposito, essendo Ghiraldini atleta e uomo d’esperienza, sa benissimo il valore che può /deve avere lo staff per quanto riguarda la motivazione.
        Qualcuno riterrà che lavoro troppo di fantasia (e potrebbeaver ragipne), ma potrebbe anche essere che ha espresso il limite dello staff attuale senza dirlo chiaramente

    • Unforgiven79 17 Settembre 2015, 13:56

      Vero, ma pensa alla Francia che fece finale nel 2011 (avrebbero volentieri appeso Lievremont al pennone nell’hotel) ed all’Inghilterra che fece finale nel 2007 (Dallaglio poi confidò che già in fase di girone avevano platealmente smesso di badare Brian Ashton). Se proprio non si può avere armonia perfetta, meglio che l’abbiano quelli che vanno a fare il risultato in campo.

  6. try 17 Settembre 2015, 11:09

    Bravo Marco!

  7. venezuela 17 Settembre 2015, 11:23

    OT: il comune di Brescia ha allestito un maxischermo in Piazza del Mercato che trasmettera’ tutte le partite dei mondiali

  8. FedeliAllaLinea 17 Settembre 2015, 12:00

    In prima linea ci sarà da divertirsi.
    P.s Miky duro ai banchi ma me raccomando sta calmo.che se viene fuori il Jack la Furia che c’è in te…semo ciavai! 😉

  9. Airone valle Olona 17 Settembre 2015, 13:13

    Grande dentro e fuori dal campo.
    Grande Marco una gioia averti avuto agli Aironi.

  10. narodnik 17 Settembre 2015, 13:16

    bortolami un signore grazie di tutto

  11. Alberto da Giussano 17 Settembre 2015, 13:41

    I giocatori non sono automi. Dietro una posizione sindacale condivisa da tutti non è necessario che tutti abbiano la medesima visione delle cose. Mettere loro in bocca cose che non hanno detto oltre che scorretto è estremamente infantile.

  12. San Isidro 17 Settembre 2015, 16:37

    Magari per l’ultima volta, ma Bortolami in questo gruppo azzurro me lo sarei portato, sicuramente al posto dell’anonimo Fuser…

  13. 6nazioni 17 Settembre 2015, 20:46

    un signore.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia, Masi: “Con la Scozia ce la possiamo giocare. Minozzi è un talento unico”

Una breve analisi dell'ex Racing sull'avvio del torneo e sull'impatto di alcuni singoli azzurri

16 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni, Italia: i 31 Azzurri per la Scozia

Il raduno azzurro si arricchirà domenica di altri 9 atleti provenienti dalle franchigie italiane e dall'estero

15 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Tre Azzurri aggiunti al raduno di Roma

Giulio Bisegni, Antonio Rizzi e Federico Zani si aggregano al gruppo dei 19 atleti in raduno

14 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: un primo blocco di convocati Azzurri per la Scozia

Lo staff tecnico italiano ha indicato 19 giocatori che da venerdì prepareranno a Roma l'attesissima sfida della terza giornata del 6 Nazioni 2020

10 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020, le parole di Franco Smith: “Meglio rispetto a Cardiff, ripartiamo dai punti d’incontro”

Il c.t. e il Capitano azzurro analizzano la gara di Parigi: dal gran lavoro fatto in fase di placcaggio alla mentalità che la squadra ha mostrato fino...

10 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020, Italia: una partita per entrare in partita

Un'analisi a mente fredda della partita dello Stade de France, dove gli azzurri hanno fatto vedere di avere delle fiches da spendere sul tavolo del 6 ...

10 Febbraio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale