Dopo Scozia-Italia, parla Brunel: “Senza intensità, ko sconvolgente”

Il ct non sa darsi spiegazioni della prova della sua squadra, poi dice: “Sono sicuro che si sia trattato solo di una brutta giornata”

COMMENTI DEI LETTORI
  1. maxetere 29 Agosto 2015, 20:51

    Sconvolgente? Ma Sconvolgente de che?????? Qui tutti facevamo a gara a chi indovinava con quanti punti di scarto ci avrebbero asfaltato e lui è sconvolto… Proprio non sa più che dire.

    • Hullalla 29 Agosto 2015, 23:23

      Dal campo e’ stata probabilmente ancora piu’ brutta che in TV.
      Riscaldamento a testa bassa, partita a testa bassa, riserve che si riscaldavano a testa bassa… l’avevamo persa ancora prima di entrare in campo.

  2. Sergio Martin 29 Agosto 2015, 20:51
  3. xnebiax 29 Agosto 2015, 20:54

    L’arbitro ha detto due cose in mischia:
    1) Castro non legarti sul braccio dell’avversario.
    2) Rizzo, tira fuori la spalla destra.
    Questa dell’arbitro proprio non mi piace.
    Poi parla di ottimo lavoro in due mesi di raduno. Passo falso. Eccetera. Eppure sono due anni che la nazionale fa abbastanza pena.
    Ma allenano i passaggi?
    Provano le linee di corsa?
    E mentalmente chi è l’allenatore che non è capace di farli giocare come sanno. (Perché nel 2013 si è visto come sanno giocare)
    E poi come mai Zanni è così opaco? Anni luce dallo Zanni pre-infortunio. Mi dispiace tanto vederlo così poco incisivo in campo. Magari col tempo si riprenderà.

    • M. 30 Agosto 2015, 10:09

      Ma infatti Poite è stato chiarissimo. Siamo noi che esattamente facevamo quello che diceva di non fare.

    • fr78it 30 Agosto 2015, 10:16

      Non credo sia questione di mentalità. Noi siamo quelli del 2013. In realtà siamo fermi da ben prima! E quel 2013 doveva essere pesato tenendo conto del momento difficile degli avversari. Invece si è creduto di essere arrivati e fortissimi.
      I nostri giocatori di punta sono sempre gli stessi da ben prima del 2013, ma più vecchi. Castro non può più fare quello che faceva cinque anni fa. Noi guardiamo sempre indietro ai troncon e dominguez. Ma il mondo va avanti.
      Il nostro gioco è quello da sempre perché i limiti tecnici e fisici ci impongono un unico sistema di gioco. Tra l’altro siamo evidentemente limitati anche nell’interpretarlo al meglio.
      Da quel 2013 gli altri hanno programmato, costruito, cambiato e migliorato.
      Molti dicono che per gli altri è più facile perché possono pescare su un bacino giocatori più largo, io credo che la vera differenza sia la qualità dei giovani giocatori che formano gli altri paesi rispetto a quella che formiamo noi. Qualità tecnica in primis, ma anche fisica. Potenzialmente i buoni giocatori li abbiamo tant’è che molti club esteri vengono a pescare in italia.
      Evidentemente i sistemi di crescita attuali non sono all’altezza. Ma qui si entra nel campo istituzionale e non ha più senso parlare. Aggiungo solo che probabilmente l’ Allan scozzese sarebbe stato un altro giocatore!

      Faccio comunque i complimenti a questi giocatori che ci mettono la faccia ad ogni partita con voglia e spirito nonostante la manifesta inferiorità.

      • Unforgiven79 30 Agosto 2015, 12:22

        In realtà, per la prima volta in alcune aree (3a linea, centri), si è dovuto lasciar a casa gente. Non si trattava di scegliere tra Farrell, Ford e Cipriani, ma insomma… non era neanche così corta, la coperta.

  4. Mr Ian 29 Agosto 2015, 20:54

    L arbitro?!?!?!?!? ma diamo i numeri??? Dal giorno stesso della designazione non vanno a vedere e analizzare il suo metro? soprattutto in mischia chiusa e con la scelta di formazione che ha in mente il ct; con 2 piloni non più giovanissimi e mestieranti…
    Voglio credere che oggi sia stata un giornata no e che questo non è il vero livello dell Italia, ma non cerchiamo scuse. E’ andata male, testa bassa e lavorare, soprattutto in vista di un Galles che non schiererà la formazione tipo ma d daltro canto i ballottanti saranno motivati a convincere Gatland a non tagliarli

  5. gattonero 29 Agosto 2015, 20:55

    come mai ad ogni raduno lavorano sempre bene e poi in partita fanno queste figure di M….

    • Unforgiven79 30 Agosto 2015, 12:23

      Hai mai sentito di una squadra che ammette: “Veniamo fuori da un brutto periodo con la preparazione” ?

  6. Giovanni 29 Agosto 2015, 21:05

    26 mesi di brutte giornate, fanno 790 giorni, cioè 18.960 ore, ovvero 1.137.600 minuti, vale a dire 682.560.000 secondi…e basta con la storia della mischia e del metro arbitrale: non ha funzionato nulla, N-U-L-L-A…i tre intercetti – di cui 2 all’interno dei loro 22 – sono avvenuti a causa della mischia?

    • Giovanni 29 Agosto 2015, 21:17

      Siamo a 20 giorni dal mondiale, per poco non ci fa meta anche il tenore che canta l’inno e lo staff tecnico non sa spiegarsi cosa sia successo…

    • Burroughs 29 Agosto 2015, 21:33

      L’abbiamo capito noi cosa voleva l’arbitro nelle mischie e loro no??? E Poite ci ha pure graziato non buttando fuori Castro o Aguero. Ma Brunel, in conferenza stampa, pensa di aver davanti degli scemi???

  7. gattonero 29 Agosto 2015, 21:28

    qua e’ meglio concentarsi su Canada e Romania,altro che eventuale passaggio ai quarti,limitando se possibile lo scarto a 40 punti con francia e Irlanda.

  8. gsp 29 Agosto 2015, 21:31

    Penso di aver sentito dichiarazioni simili. Non sa cos’é successo oggi, nemmeno contro galles a Roma, o eng ed irl l’anno prima. Se Brunel proprio vuole, potremmo ingaggiare qualcuno pagato per capire il problema e risolverlo. Ed a Brunel una buona stretta di mano.

    • Burroughs 29 Agosto 2015, 21:35

      Beh, San, dopo l’esperienza da video analyst a Lourdes, potrebbe proporsi. 😉

    • Giovanni 29 Agosto 2015, 22:02

      @gsp: il punto è che Brunel andrà via, è questione di mesi o forse di settimane. Ma i soliti noti, i mandarini intoccabili ed i loro compari portavoti rimarranno sempre lì al loro posto, in saecula saeculorum…con tanti saluti ai premi legati al merito…

      • gsp 29 Agosto 2015, 22:19

        Giová io non ti do torto. Ma non credo che si possano migliorare o spiegare le prestazioni di una squadra nazionale a partire dal movimento a tre settimane dal mondiale. Brunel non ci sta capendo una mazza. L’alibi che é colpa di G se le prendono cosí in Scozia per me non regge (né penso che tu la veda cosí).

        • Giovanni 29 Agosto 2015, 22:39

          Credimi, nessun alibi. Da qui a fine ottobre è tutta farina del sacco di Brunel, dello staff e dei giocatori. Ma da novembre in poi la mia riflessione torna valida, penso.

          • gsp 30 Agosto 2015, 01:44

            La tua riflessione é valida anche oggi Giovanni, é evidente che Brunel non é il solo a non avere idea.

            Speriamo abbia qualcosa in tasca da giocarsi contro la Francia.

  9. And 29 Agosto 2015, 21:34

    Qualche poltrona non può non saltare allo stato attuale delle cose.

  10. narodnik 29 Agosto 2015, 21:57

    a me sembra che la nostra mischia andava in avanzamento non la loro quando stavano in piedi,vanno riviste le prime 5-6,puo’ essere che poite ci ha penalizzato davvero in due o tre occasioni,ma queste non sono scuse accettabili,ci hanno demolito in ogni fase di gioco commettendo molti errori pure loro,noi intercetti,passaggi sbagliati,palloni persi,punizione calciata in campo su,capitano di giornata in giornata no,difesa che non si piazza,boh,avremmo perso cmq,com’e’ possibile poi che nno ha detto niente di rizzo?o ma stiamo scherxando,io lo farei richiamare dall irb per sta cosa dell arbitro

  11. bangkok 29 Agosto 2015, 21:58

    Ma perché non vengono chiamati “monologhi” o “comunicazioni all stampa”? ? Perché questi sono tutto fuorché conferenze stampa!!! Si, perché un allenatore non può dire delle fregnacce del genere e nessu giornalista che lo invhiodi slle sue responsibilità! Come fa a dire
    1-:” la settimana scorsa abbiamo giocato ed avuto possesso senza concretizzare ed oggi no e non mi so spiegare come mai”
    2-:” Oggi e stata solo una brutta giornata”
    Allora, non c’era nessuno in ssla stampa degno del nome di giornslalista che potesse far notare al CT che
    1- la settimana
    scorsa abbiamo incontrato una Scozia largamente sperimentale (perdendo ugualmente ed in casa nostra) mentre wuella di oggi era decisamente tutt’altra cosa;
    2- che di giornata storta possono eventualmente parlare hli All Blacks qusndo ciccano una partita su 20 e passa NON l’Italia che perde con da 3 anni a questa parte.
    Suvvia, è ora di finirla di fargli pasare x buone tutte le fesserie che dice.
    Non saremo buoni per il rugby ma questo non vuol dire che ci si può beatamente prendere x i fondelli

    • bangkok 29 Agosto 2015, 22:01

      Scrivere dal cellulare è deleterio x la grammatica. Chiedo scusa x gli errori e mancanze ma spero che il senso si comprenda

      • mezeena10 29 Agosto 2015, 23:56

        quotone!
        paura di venire epurati probabilmente, ma un minimo di coraggio che diamine!
        tutti sanno e fan finta di nulla, nessuno che abbia la faccia di chiedergli di Biagi e Favaro..
        ora son proprio curioso di sentire mr 1,33, il signor “questo non l’ ho scelto io”..

  12. narodnik 29 Agosto 2015, 21:59

    e poi brutta giornata un c….o sei 2 anni che perdi

  13. mic.vit 29 Agosto 2015, 22:06

    penso che anche al mondiale vivremo quattro brutte giornate…che tristezza!!!

  14. pacian 29 Agosto 2015, 22:07

    Brunel dice che si e’ trattato di una brutta giornata………..io dico che di brutte giornate ce ne hai fatte passare anche troppe!!!!!!!!!!! Fatti-Facci un favore vai a casa!!!!!!!!

    • marcoV 29 Agosto 2015, 22:39

      Infatti prima di lui si vinceva a bomba e appena se ne andrà ricominceremo finalmente a suonarle a tutti!

      • gsp 30 Agosto 2015, 01:46

        Non si perdeva cosí.

        • Unforgiven79 30 Agosto 2015, 12:26

          Si perdeva così, ed anche peggio (io c’ero, a Twickenham nel 2011; il mio vicino inglese ha brindato con noi quando, dopo un’infinità di mete in scioltezza, ne subirono una loro).

          • socceria 30 Agosto 2015, 12:48

            Si prendevano tanti punti, sicuramente! Ma una squadra così alle corde e senza un accenno di reazione mai vista….

          • Unforgiven79 30 Agosto 2015, 17:39

            Più che altro, una squadra che non sa finire il lavoro in attacco. Dentro i 22, si va per tentativi a sfondare, ed infatti è palpabile la poca confidenza in se stessi che ci si riuscirà. Con punti in cascina, tutte le partite avrebbero cambiato fisionomia.

          • narodnik 31 Agosto 2015, 09:16

            e’ un po’ diverso,han fatto 2003 primi 2007 secondi al mondiale non sono la scozia

  15. ermy 29 Agosto 2015, 22:18

    Non ci sono più parole per definire questo personaggio che, devo dire, mi fa un pò pena. Ha proprio perso stima anche per se stesso…

  16. gian 29 Agosto 2015, 22:31

    bene, ci mancava anche questa, negazione totale, mai nessuno che dica che è stato sbagliato tutto dalle convocazioni (non tutte, chiaramente) alla parte tattica, a quella tecnica (vedi, ad es, mischia e maul che ci vengono annichilite, mentre gli avversari ci fanno carrettini di 20mt), dal fitness alle skills ed al posizionamento situazionale, senza parlare del game plan o dell’attegiamento dei giocatori?!?!
    serve una purga di quelle cattive, altro che scherzi

  17. jazztrain 29 Agosto 2015, 22:38

    Non riesco a capire cosa succede a questa squadra… Chi li prepara fisicamente, riesce anche a prepararli mentalmente?

    Non è la prima volta che questa squadra crolla in maniera ingloriosa, e dire che molti dei nostri si fanno onore nei campionati all’estero… Che diamine succede nello spogliatoio e perché Brunel non riesce a governarlo come si deve?

    I 7 minuti a Canna e Violi più i 5 minuti che hanno cumulato nel precedente test match (totale 12 minuti) cui prodest?

    Davvero Brunel non crede nei due giocatori?

    • Giovanni 29 Agosto 2015, 22:40

      Altre volte è crollata (vedi II tempo col Galles a Marzo), oggi non è proprio pervenuta dal primo all’ultimo minuto.

    • Unforgiven79 30 Agosto 2015, 12:30

      Effettivamente, non stupirebbe leggere fra qualche anno, nelle memorie di Brunel che lui aveva identificato un paio di aperture naturalizzabili di spessore (magari tra i quali Ambrosini), unica soluzione su cui lavorare, ma che gli era stato imposto di far giocare invece dei giovani formati in Italia per salvare il decoro del programma e la faccia. E che lui fece scrivere INRI facendoli giocare il minimo formale indispensabile. Fantastoria, s’intende.

  18. Sergio Martin 29 Agosto 2015, 22:55

    Penso che l’articolo dell”altro giorno del Grillotalpa abbia colto nel segno. Ormai è chiaro. Brunel non ci sta piu’ dentro. Non è riuscito a creare una squadra. Penso che sia un ottimo allenatore e, del resto, il suo curriculum parla chiaro. Non dico che sia colpa sua. Magari questo stato di cose è imputabile a tante circostanze che si sono venute a creare in questi anni, molte esterne e non dipendenti da lui. È innegabile, però, che – sulle debacle rimediate – la responsabilitá sia principalmente sua. Dei collaboratori e dei giocatori di riflesso. Partite come quelle di oggi dimostrano che il coach non ha più le redini in mano. I giocatori possono anche aver fatto degli errori, ma quello che manca è l’amalgama ed il gioco. A questo punto, però, non ha tanto senso cambiare in corsa, a due settimane dall’inizio dei mondiali. Aspettiamo la fine e poi, però, la FIR deve fare una riflessione su questi quattro anni e prendere delle decisioni. Fermo restando che tutto il sistema deve essere oggetto di una riflessione. Partendo da un’analisi costi-benefici.

    • Unforgiven79 30 Agosto 2015, 12:32

      vd Berbizier, anche con lui nel 2007 l’Italia giocava benino e vinceva due partite. Poi l’implosione.

  19. Fabruz 29 Agosto 2015, 23:20

    Ragazzi però che pretendiamo. L’unico fuoriclasse che abbiamo, Parisse, era fuori (e la differenza senza di lui si vede, abituiamoci che dopo il mondiale sarà così). L’unico MM decente che abbiamo era fuori. In prima linea abbiamo due piloni che sono praticamente ex giocatori (Castro è imbarazzante, Aguero manco ha una squadra per il prossimo anno), un altro che è bravo in mischia ma alla prima cazzata prende a pugni o calci qualsiasi cosa (e oggi gli ha detto bene). In seconda e in terza abbiamo pure lasciato a casa i migliori che abbiamo (Biagi e Favaro). Dal 10 al 15 lasciamo perdere poi, solo gente individualista ma con zero capacità di giocare con gli altri tre quarti. Tutta gente che arriva regolarmente ultima o penultima in pro12, che fa la riserva in squadre di bassa classifica all’estero se non in proD2 o peggio in eccellenza.

    • Rabbidaniel 30 Agosto 2015, 00:04

      Favaro e Biagi li ha lasciati a casa lui. Lovotti, De Marchi, Zanusso li ha lasciati a casa lui. Ecc. ecc. Insomma, che non venga pagato profumatamente per andare in conferenza stampa a dichiararsi sconvolto.

  20. Rabbidaniel 30 Agosto 2015, 00:02

    Allibito ripijate…

    • San Isidro 30 Agosto 2015, 01:24

      grande citazione…stamo ar medioevo, c’ha ragione mi fijo…

  21. Jager 30 Agosto 2015, 02:14

    Squadra completamente alla deriva , colpe importanti le ha anche il Sig. Brunell . Probabilmente la peggior gestione tecnica degli ultimi 20 anni . A questo punto penso che forse era il caso di esonerare il tecnico alla fine del 6 nazioni e andare alla coppa del mondo con una nuova gestione tecnica …. Tanto peggio di così !

    • Gino 30 Agosto 2015, 08:07

      Questo si chiama ragionare col senno di poi quindi non serve a nulla.

      • maxetere 30 Agosto 2015, 08:14

        Si, ma siamo ancora in tempo a mandarlo a cogliere lumache. Peggio di così non può andare quindi non vedo perché continuare a dare fiducia al buffone. Magari riuscissimo ad avere un diavolo di allenatore in tempo per i mondiali capace di fare delle scelte sensate sul campo e di motivare i ragazzi fuori.

      • ermy 30 Agosto 2015, 08:40

        Io sono mesi e mesi che lo dico caro Gino… era tutto scritto, tutto evidente… a chi volesse vedere! 😉

  22. balin 30 Agosto 2015, 08:08

    Ha pur perso l’occasione per far giocare Canna e Violi, non avrebbero risollevato nulla ma ormai nessuno avrebbe potuto pretendere nulla da loro due ed avrebbero fatto un po’ di esperienza pratica
    Rizzo mi ha ricordato la scazzottata di Parigi 2013 che gli era costata il posto per diverso tempo, neanche dopo un anno in inghilterra si impara?
    I primi 5 di ieri ( come insieme non come singoli, perché Ghira e Furno restano più che validi) non sono più prsentabili a questi livelli, DeCarli che ne dice? Cuttitta o Manuel Ferrari per il futuro?
    A questo punto, come sta la Romania? ……

  23. Gino 30 Agosto 2015, 08:12

    Cerchiamo di guardare le cose anche da un’ altra visuale; avete notato che dai vertici della FIR non escono commenti o pronunciamenti anche solo formali di nessun tipo? Come mai? Di solito questi silenzi sono come la quiete che precede un temporale. Penso che alla fine di un mondiale che non potrà che essere disastroso (ma non per la sconfitta di ieri) verranno fuori i mal di pancia che qualcuno dai giocatori al presidente si stanno tenendo dentro. Il primo e non so se unico a pagare sara JB anche se i ns mali rimarranno invariati.

  24. davide p. 30 Agosto 2015, 08:15

    comunque a me non sembrava una brutta giornata….c’era un bellissimo sole;
    per gli scozzesi doveva essere brutta…abituati come sono a nebbia e pioggia.

  25. R2D2 30 Agosto 2015, 08:26

    Dai, dopo il mondiale prendiamo un tecnico francese perché solo un latino come noi ci può capire!!!

  26. Fabruz 30 Agosto 2015, 08:27

    Sarà dura anche contro Canada e Romania. Non perché siano meglio o pari a noi (nonostante la nostra squadra sgangherata siamo pur sempre sopra a questi) ma perché la partita “decisiva” è quella contro la Francia (nella quale credo comunque vedremo qualcosa di meglio di stasera). Persa quella e sfumata la qualificazione, riusciranno a trovare le giuste motivazioni anche per Canada e Romania?

    • Jager 30 Agosto 2015, 09:57

      Come di dico da un po’ non vincere con Romania e Canada aprirebbe degli scenari apocalittici per il Rugby italiano . Non credo che a contratti scaduti le altre nazioni del 6 Nazioni avranno voglia di tenersi nel torneo una “movimento” che naviga intorno al 15 posto del ranking , che alla fine dei conti commercialmente non ha portato quello che si credeva , ed in 20 ha dimostrato una profonda involuzione tecnica . Bisogna guardare in faccia alla realtà in questo momento il nostro valore come movimento è questo : profonda crisi tecnica , profonda crisi organizzativa , assenza in un progetto ” sportivo” . Insomma siamo sulla sponda di un fiume troppo difficile da guadare , ammetterlo sarebbe già un buon inizio

  27. R2D2 30 Agosto 2015, 08:51

    Se va bene, ne vinciamo una. Quella con il Canada.
    Poi si riparte da quella che è la nostra vera realtà: il 16mo posto nel ranking e non la migliore della seconda fascia. Almeno per me questo è il reale valore del nostro movimento.

    • edopardo 30 Agosto 2015, 10:31

      Aspetta a che il Canada non è cosi debole come si crede.o almeno per il nostro attuale livello.

  28. osservatore 30 Agosto 2015, 08:57

    ma almeno mentre la squadra fa queste lugubre figure lui e troiani non potrebbero almeno fare qualche sorrisino per stemperare la figura di merda!!!!!!

    • balin 30 Agosto 2015, 09:10

      Si certo … così poi sul blog arrivano caterve di commenti del tipo “eccoli che sghignazzano mentre l’Italia affonda” 🙂

  29. campes 30 Agosto 2015, 10:49

    Al di là di tutti i soliti difetti o limiti che ha la nazionale ho l’impressione che in giornate come quella di ieri (o il 2 tempo con il Galles nel 6n) manchi soprattutto la fiducia dei singoli giocatori nelle proprie possibilità. È come se all’improvviso cadesse la tela a svelare a ciascuno di loro cosa realmente sono e non quello che vorrebbero essere. È ovvio che la responsabilità di ciò deve essere dell’allenatore perché viene pagato per questo. È altrettanto ovvio che a meno di 20 gg dal mondiale è impensabile che qualcuno lo cacci via. Ma visto che le nostre chances allla RWC, dopo la batosta di ieri, che ha lasciato in tutti segni profondi, sono praticamente pari a zero, una revisione dei 31 in ottica di svecchiamento e di sostituzione della 1 linea, perso per perso, la farei. Un Presidente federale serio dovrebbe chiedere questo oggi al suo coach, soprattutto se non sa dare spiegazioni.

    • Jager 30 Agosto 2015, 16:02

      Nessuno parla perché alla fine della coppa del mondo si prepara una notte dei lunghi coltelli in cui tutti cercheranno di scaricare la responsabilità su altri .

  30. Francesco.Strano 30 Agosto 2015, 14:50

    Quando perdono non sanno il motivo….Quando vincono neanche…..mah

  31. osservatore 30 Agosto 2015, 14:57

    qualcuno mi sa dire quanto prendono i sigg. brunel e troiani per avere quelle belle facce che spizzano felicita’?

  32. TommyHowlett 30 Agosto 2015, 16:29

    A me tutto questo ricorda sempre più il 1999… E non aggiungo altro, solo la speranza che almeno il mondiale non finisca come quello…

  33. andrease 30 Agosto 2015, 17:01

    Ma quale giornata storta, Brunel???
    sono 2 anni che partita dopo partita il gioco non c’è e le idee sono sempre meno e sempre più confuse… Ammetto che a me piaceva Berbizier, ammetto anche che nel suo periodo quelli bravi dei nostri avevano qualche anno in meno, però delle idee secondo me c’erano e si riuscivano a mettere in pratica. Poi magari a turno c’era la giornata storta per le mischie o per le touche o per le palle che non stavano attaccate alle mani, ma si vedeva che erano giornate storte.
    Ora invece mi sembra uno stato di semi-coma generalizzato…
    Dopo il nostro (credo…purtroppo!) mondiale-lampo dovremo spazzare i vertici, Brunel incluso, e cercare di ricominciare come se fossimo nel 1995. Quando avevamo tutto ancora da conquistare.

  34. 6nazioni 30 Agosto 2015, 18:42

    VERGOGNATEVI.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia: gli arbitri per i test match dell’autunno internazionale

Ufficializzati quest'oggi da World Rugby

15 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Convocati Italia: alla scoperta delle scelte di Kieran Crowley

All'ordine del giorno i ritorni di Minozzi, Fuser, Boni e Campagnaro da una parte, le assenze di Allan, Violi e Pasquali dall'altra

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Kieran Crowley: “Contento del gruppo, Allan fuori per motivi personali”

L'head coach in conferenza stampa fissa gli obiettivi dei test autunnali e rivela che l'apertura rimarrà a Londra

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale Italiana Rugby: i convocati per i Test Match di novembre 2021

Crowley forma un gruppo di 34 giocatori: illustri ritorni e 4 potenziali esordienti

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia-Nuova Zelanda, Italia-Argentina, Italia-Uruguay: info e prezzi per i biglietti dei test match di novembre 2021

Tutte le informazioni sull'acquisto dei tagliandi per assistere alle partite degli Azzurri

12 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, cosa può cambiare nel World Rugby Ranking in autunno?

Per gli azzurri tre partite nel prossimo mese

11 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale