Boudjellal non molla “l’osso Quade Cooper” e avverte ancora la ARU

Il patron del Tolone fa sapere che se il giocatore non arriverà “diventerà indebitato come la Grecia”

COMMENTI DEI LETTORI
  1. soa 28 Luglio 2015, 15:54

    Bravo, tutto giusto.

  2. pippobrutto 28 Luglio 2015, 16:05

    non sono sempre d’accordo su quello che dice Boudjellal, ma mi paice il fatto che non le manda a dire a nessuno

    • try 28 Luglio 2015, 16:43

      anche a me non piace sempre, anzi, ma qui ha ragione da vendere. Sia su Cooper, sia sulla ARU, sia (sopratutto) sull’ultima frase.

  3. Iocopoco-Maioco 28 Luglio 2015, 18:04

    il budello puo` avere anche ragione, pero` sta rompemdo un po` le scatole adesso con tutte ste uscite e dichiarazioni…alla fine dovra` comunque rispettare le scelte del giocatore!!! se un giocatore cambia idea per un motivo o un altro va comunque ripsettato..quante volte si vede un giocatore che firma per 3 anni e poi decide di cambiare squadra!!! si tratta della stessa cosa; ovvero nn aver rispettato un contratto!!!; pero` in questo caso tutto va bene…

    • andrease 28 Luglio 2015, 22:52

      scusa se mi permetto, ma tutte queste volte in cui un giocatore firma x 3 anni e poi decide di cambiare squadra dove le hai viste?
      Grazie al cielo è piuttosto limitato il numero, sai com’è, si chiama PRENDERSI LE PROPRIE RESPONSABILITA’. E non rispettare un contratto non va mai bene.
      E’ la differenza tra essere adulti ed essere degli stupidi mocciosi.

      • Iocopoco-Maioco 29 Luglio 2015, 05:59

        infatti sono d’accordo!!! pero`qui e` tutta colpa di cooper!!! la ARU nn c’entra niente!!!

        • Alberto da Giussano 29 Luglio 2015, 07:26

          Io sono totalmente daccordo con te e francamente non capisco cosa si continui a tirar dentro l’ARU.

          Cooper è maggiorenne, vaccinato, con tanto di agente che conosce a menadito tutti i regolamenti in essere nel mondo di Ovalia, ciò non ostante firma due contratti. Avrà fatto i suoi conti del dare avere probabilmente, ma rimane comunque un “pirla”.

          L’ARU, potrebbe avere qualche responsabilità di tipo “etico-comportamentale” secono le nostre logiche, ma altrettanto l’ARU ha la responsabilità di gestire,promuovere e implementare il rugby d’alto livelllo in Australia e delle ns. “opinioni” etiche se ne deve giustamente, fare un baffo.

          Facciamo il caso di un giocatore NZ eleggibile sia in NZ che in Italia .( poniamo sia BB) .
          D’apprima firma con NZRU un contratto triennale e poi risponde invece alla chiamata della Nazionale Italiana.
          Secondo coloro che pensano che l’ARU abbia responsabilità , nel caso di specie l’Italia non dovrebbe chiamarlo per “rispettare” il contratto da lui firmato con la NZRU?

          MB. Se ritiene di avere subito un danno e i danni in tribunale si dimostrano presentando documenti a supporto, non è sufficiente dire ” io con Cooper avrei voluto fare questo e quest’altro” farà causa anche perchè essendo amministratore di una società commerciale è obbligato a farlo. Ciò che stona sono le dichiarazioni da bar ” la prossima volta che ti vedo ti faccio nero”. Se pensa di avere le carte in regola, non c’è bisogno di sbraitare.
          Se invece pensasse di impaurire l’ARU credo sia un po’ immodesto.

          • Katmandu 29 Luglio 2015, 12:22

            Nella pallatonda non si può parlare con un giocatore se non lo autorizza il club di apparteneza e in casi comunque codificati

  4. Katmandu 28 Luglio 2015, 18:11

    Spero che budello si faccia rispettare anche in sede WR nel calcio una roba del genere oltre ad una multa salata al giocatore (ed eventualmente se l’aru fosse colpevole pure a loro) ma rischia pure una squalifica pesante

    • ginomonza 28 Luglio 2015, 18:33

      Nel calcio,kat, succede di peggio ma molto peggio!

  5. davy 28 Luglio 2015, 18:20

    Non fa una grinza. Simpatico o meno, dentro o fuori le righe, provocatore o meno, se uno ha firmato un contratto ha firmato. Punto !!! Una squadra gestisce il suo mercato a seconda dei giocatori che mette sotto contratto. Altrimenti diventa come nel calcio dove i contratti sono ormai coriandoli e servono solamente a far guadagnare piu’ soldi grazie ai giocatori in scadenza e rifirmati.

  6. Appassionato_ma_ignorante 28 Luglio 2015, 19:20

    Tutti i contratti prevedono una clausola rescissoria, con eventuali penali. Dubito che Cooper abbia sottoscritto un contratto che prevede il suo indebitamento a “livelli greci”. Boudjellal doveva limitarsi a dire che in caso di rescissione, sarebbero scattate le penali contrattuali, punto. Sparandole così grosse cerca di intimidire il giocatore e l’ARU e si mette in automatico dalla parte del torto.

    • Katmandu 28 Luglio 2015, 19:42

      Beh dato che lo sport pro si basa sull’immagine, e che QC ha fatto la campagna pubblicitaria del RCT, se passa questa logica, potrebbero fagli il Quade cubico per danni d’immagine

    • malpensante 28 Luglio 2015, 19:43

      Ci sono i danni, morali e materiali, e quelli possono essere davvero salati. Tra l’altro sottolinea che c’è stato un precontratto, del tempo e poi il contratto, che non è ininfluente nel valutare sia il dolo sia il danno.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italiani all’estero: Garbisi fa 100 con Montpellier (ed è terzo), torna in campo Parisse

L'apertura azzurra è ancora una volta protagonista del match vinto dal suo club contro Perpignan, e torna in campo anche Sergio dopo l'infortunio

6 Dicembre 2021 Emisfero Nord / Premiership Rugby Cup
item-thumbnail

Sergio Parisse infinito, infortunio risolto e azzurro pronto a tornare

Il 38enne terza linea ha recuperato dalla frattura allo scafoide e potrebbe già scendere in campo questo fine settimana contro Pau

3 Dicembre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14, Morgan Parra rifiuta il rinnovo con Clermont

"Nella mia carriera sono stato sempre qui. Ho voglia di conoscere uno stile e una mentalità diversi"

2 Dicembre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Campionati esteri: a che punto sono la Premiership e il Top 14

Il punto sui principali tornei europei dopo la fine del mese di novembre

1 Dicembre 2021 Emisfero Nord
item-thumbnail

Mathieu Bastareaud: gli infortuni lo spingono a pensare al ritiro

L'ex internazionale francese deve fare i conti con l'età e con l'usura del suo corpo, dopo anni di intense battaglie

30 Novembre 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Il Top14 finisce in diretta tv…in Giappone

Il campionato francese finirà dal vivo in televisione anche nel paese del Sol Levante dopo l'ultimo accordo firmato con un emittente nipponica

26 Novembre 2021 Emisfero Nord / Top 14