Biarritz, acque agitate: buco da 2 milioni e retrocessione in Federale?

Alcuni giocatori non sarebbero pagati da aprile e il bilancio 2013/2014 non sarebbe stato depositato

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Alberto da Giussano 28 Maggio 2015, 10:52

    Quantificare un “buco” senza avere visto il bilancio ( visto che non lo hanno ancora depositato) è difficile, sarebbe più prudente usare il termine “presunto”. Blanco è presidente. E il conflitto d’interesse?

    • Paolo 28 Maggio 2015, 11:04

      Beh, a prendere la decisone non sarà la FFR ma la DNACG. La federazione agirà di conseguenza

    • boh 28 Maggio 2015, 11:28

      Alberto, se con il tuo intervento vuoi giustificare delle nostre analogie, stai sbagliando di grosso. Anzi, stai facendo del basso populismo, nonchè velinaro non molto sgamato.

      • ginomonza 28 Maggio 2015, 11:32
      • Alberto da Giussano 28 Maggio 2015, 11:50

        @boh, sei sempre molto garbato e gentile. Il giorno che scoprirò il motivo di queste carinerie, mi sentirò meglio. Al momento c’è un presidente di società in carica di una società fallenda che è anche il responsabile del rugby d’alto livello ( leggi nazionale) in Francia. Qui basterebbe e avanzerebbe per circa 200 post. Questo solo per sottolineare quanto è diversa la cultura rugbistica ( e la qualità dei dirigenti, probabilmente) tra italia e Francia.

        • malpensante 28 Maggio 2015, 11:57

          Non è che se noi abbiamo una vacca e loro un somaro facciamo il presepio. Cultura sportiva ‘na fava, mescolare pro (leghe o meno) e Federazioni è un bestiario globale.

          • fracassosandona 28 Maggio 2015, 15:39

            mal, so che te l’ho già detto, ma adoro la tua prosa…

        • boh 28 Maggio 2015, 12:24

          Perché sarebbe opportuno, prima di lanciare il sasso, spiegare le differenze (positive e negative)fra noi e loro e poi dire la propria. Basterebbe dire che il conflitto di interessi dipende dai paletti che ogni organizzazione si da (loro li hanno noi no). Noi i problemi finanziari dei club li andiamo a discutere in federazione, loro hanno una organizzazione autonoma, che non guarda in faccia a nessuno e se i conti non sono a posto ti sbattono nel campionato adeguato al bilancio che presenti senza guardare, se sei seduto in federazione in lega o presidente di club storico. Poi da domani incominciano a comportarsi peggio di noi….Beh, allora qui mi cascano delle certezze (anche quelle vicino al sottosella).
          Comunque, sparare in due righe mò di siam tutti uguali non mi garba.
          Comunque, per dire la mia, non sempre un ottimo giocatore, è anche un grande dirigente.

          • Stefo 28 Maggio 2015, 15:05

            Sulla rigidita’ dei controlli francesi ci sarebbe da discutere, lo Stade Francais due anni fa sarebbe fallito se invece che essere un club di Parigi fosse stato il club di una cittadina piccola…dai conti in rosso a giugno giudicati ok poi ad agosto per poi al giugno dell’anno dopo mostrare un buco piu’ che raddoppiato, allo spostare la deadline per trovare un acquirente dopo che il rpimo acquirente si era dimostrato non esistente ed una farsa…per salvare loro salvarono anche il Montauban inizialmente ad agosto che pero’ poi a novembre non aveva gia#’ piu’ soldi per pagare.

          • mistral 28 Maggio 2015, 15:55

            ciao Stefo… finalmente! 🙂

      • malpensante 28 Maggio 2015, 11:52

        Ma Blanco lì dov’è, non si può vedere.

        • Alberto da Giussano 28 Maggio 2015, 14:21

          Vorrei far ricorso alle tue abilità di “malpensiero” che per i non sprovveduti altro non è che sopraffina capacità di “intelligere”.
          Ti chiedo pertanto.
          Tutti gli sponsor, quando una società è sulla via del fallimento , scappano. “Capgemini”, no. Anzi ha anticipato sponsorizzazioni future. Considerando che “Capgemini” è una multinazionale e che Blanco e un dirigente Nazionale della FFR, è tutto lineare?

          • malpensante 28 Maggio 2015, 15:02

            Multinazionale molto francese, nonostante tutto. Egemoni nel segmento pubblica amministrazione, qui da noi hanno una pagellina mica splendida, vedi BPM e soci. Si sono appena comprati Igate per qualche miliardata di euro, il titolo va bene, i ricavi anche: credo che facciano più fatica ad andar via che a rimetterci un po’ di quattrini.

          • malpensante 28 Maggio 2015, 15:06

            Poi mi ci tiri per la giacca: sponsor e fornitore ufficiale del mondiale 2007. Ok? 🙂

          • Stefo 28 Maggio 2015, 15:15

            Se volete veramente le porcate francesi e’ lo Stade Francais di un paio di stagioni fa…con Laporte che non e’ uno che conta un cazzo anzi anche di mezzo a smuovere le sue connessioni politiche…da un paio di milioni di deficit a piu’ di 5 in 12 mesi con pero’ in mezzo la DNACG che da l’ok alla loro permanenza in Top14…la farsa poi della FACEM che e’ molto simile agli acquirenti del PArma…i soldi ci sono tardano solo ad arrivare…ce ne sarebbe che meta’ basta in quella storia!

          • malpensante 28 Maggio 2015, 15:56

            Stefo, la storia è molto più lunga, dai tempi di Ferrasse e Lapasset, e dei Patek Philippe ai nazionali. I nomi forti erano quelli che comandavano in Capgemini e AXA, al tempo. E parlo di fine ’80: mi ricordo una cena di lavoro con le battute di un inglese “che non avrebbe mai comprato un codice che fosse uno dal proprietario della nazionale francese di rugby”. Non c’è dubbio che il codice “rugby a soldi” se non l’hanno inventato loro, lo hanno almeno perfezionato. 🙂

          • Stefo 28 Maggio 2015, 16:03

            @mal senza dubbio, io volevo ricordare un caso specifico su cui nessuno dice praticamente nulla e si applaude pero’ i francesi belli e bravi a fare i soldoni col rugby…quelli della Facem arrivarono proprio a dire che i soldi c’erano ma tardvano ad arrivare come quelli del Parma calcio…ora vado a memoria ma in seguito ci furono anche 2-3 fermi della polizia in Francia non so come finirono poi…ma intanto tra una porcata e l’altra lo Stade non e’ fallito perche’ un club di Parigi non lo si puo’ far fallire…cose che i 400k dati al Prato sono una barzelletta!

          • Stefo 28 Maggio 2015, 16:12

            @mal volevo aggiungere una nota:

            Se Blatter arrestato parlera’
            San isidro addosso se la fara’

          • malpensante 28 Maggio 2015, 16:42

            L’Eminenza sta strafogandosi tutte le stecche di Toblerone che ha accumulato in questi anni di traffici illeciti con le guardie svizzere, prima che un drappello delle Fiamme Oro in tenuta antitarma arrivi ad arrestarlo. Solo, abbandonato da tutti nel vuoto dei saloni vaticani, gli rimarrà vicina solo Suor Glicemia.

          • Stefo 28 Maggio 2015, 16:47

            San Isidro e’ Kaiser Soze!!!!!

          • San Isidro 28 Maggio 2015, 19:48

            tacci vostra!
            ve faccio chiude a tutti nelle cripte de Castel Sant’Angelo e butto le chiavi…

  2. Katmandu 28 Maggio 2015, 12:27

    Una storia triste, pensare che qualche anno fa si giocavano la fine di coppa europa con gente di tutto rispetto….

  3. berton gianni 28 Maggio 2015, 12:54

    Per me la federazione francese proporrà al Biarritz di trasferirsi nella nostra Eccellenza…

  4. Mr Ian 28 Maggio 2015, 12:59

    Purtroppo è palese che Biarritz non ha un progetto di rilancio societario, ho come l impressione che Blanco voglia vendere ma non sa a chi.
    Quest anno hanno tenuto in piedi una squadra avanti con gli anni e sicuramente con contratti pesanti, forse ripartire dai giovani e cercare contatti con altri club sarà l unica cosa necessaria da fare.
    Ho come l impresione che anche Bayonne avrà un destino simile…

    • mistral 28 Maggio 2015, 15:30

      l’aviron sta un po’ meglio, ha una presidenza ed un management forse migliori di quelli del B.O…. è anche chiaro, a questo punto, il perchè non si sia andati avanti nel progetto “fusione basca”…

  5. bangkok 28 Maggio 2015, 13:53

    Ma nonostante gli introiti di un certo livello -diritti televisivi e pubblicità in primis- non è che un’altro male in prospettiva del rugby francese, oltre ai troppi stranieri che penalizzano e limitano le chiamate in Nazionale, sia un lievitare spropositato dei costi con conseguente fallimento di varie società??

    • fracassosandona 28 Maggio 2015, 15:48

      prima scoppia il bubbone e meglio è per tutti…
      i salari che offrono in Francia spiazzano persino gli inglesi: il top14 è un campionato mostruoso dove ci si salva o si retrocede nonostante 10 partite vinte, una pareggiata e 10 bp su 26 gare…
      immaginate un altro campionato dove una squadra come il Toulon possa perdere 10 partite su 26… (in champions ne hanno persa 1 su 9 e di soli quattro punti) o dove il racing faccia fatica ad entrare nelle prime sei…
      giusto che il contrappasso di tutto ciò sia il declino della nazionale francese…

  6. TommyHowlett 28 Maggio 2015, 20:54

    Il rugby francese sta per vivere la contraddizione di muovere soldi su soldi con un pauroso (e lungi dal terminare) calo di risultati a livello di nazionale. E se i tifosi di Tolone e di una manciata dì altre squadre possono trovare qualche consolazione nelle vittorie nel T14 e in Champions, gran parte dei restanti francesi la vive in maniera assolutamente negativa. Le multinazionali del campionato stanno monopolizzando l’interesse; chi vorrà correre loro dietro dovrà sacrificarsi con il rischio concreto di finire gambe all’aria (vedi Biarritz).

Lascia un commento

item-thumbnail

Ange Capuozzo: sirene di mercato per l’estremo dell’Italia

Per il trequarti potrebbe esserci una nuova avventura con un altro club di Top 14

17 Luglio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Naoto Saito, un giapponese alla corte dello Stade Toulousain

Il mediano di mischia, imminente avversario degli Azzurri, giocherà in Francia la prossima stagione

16 Luglio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Gianmarco Lucchesi è ufficialmente un giocatore del Tolone

Una notizia che era nell'aria, ora è arrivata la conferma dal club transalpino insieme a un video delle migliori azioni del tallonatore

2 Luglio 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: Tolosa campione di Francia. A Marsiglia travolto il Bordeaux 59-3, in meta anche Ange Capuozzo

Al Velodrome partita perfetta dei campioni d'Europa in carica. Nove mete, l'ultima la segna il trequarti azzurro

29 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: la preview della finale tra Tolosa e Bordeaux

Sfida regale tra la corazzata campione d'Europa e la città rivale, per l'occasione in trasferta a Marsiglia

28 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top 14: le formazioni per la finale. C’è anche Ange Capuozzo

L'estremo farà parte dell'ultimo atto del Campionato Francese fra Tolosa e Bordeaux

28 Giugno 2024 Emisfero Nord / Top 14