Tommaso Allan, sarà addio a Perpignan e trasloco in Inghilterra?

Dalla Francia arrivano indiscrezioni di un possibile addio del giovane azzurro al club transalpino. In Italia non serve?

COMMENTI DEI LETTORI
  1. M. 20 Marzo 2015, 09:50

    Ma non si parlava anche di Treviso? A parte che a Treviso hanno accostato un po’ chiunque ultimamente…

  2. Larosa 20 Marzo 2015, 09:59

    Lasciamolo andare in Inghilterra, cresce meglio.

    • carlo s 20 Marzo 2015, 10:03

      L’importante è che giochi e metta su minuti, se deve andare in Inghilterra e fare la terza scelta non serve a nulla, fa la fine di Ambrosini.
      Ha ragione la redazione portiamolo in Italia..

      • ginomonza 20 Marzo 2015, 11:10

        Ambrosini gioca ( ? ) in Italia 🙂

        • carlo s 20 Marzo 2015, 12:17

          Ambrosini.e la Benetton
          è l’esempio perfetto di tutto quello che NON si deve fare per gestire un giocatore, giovane e di talento.

          • marcoV 20 Marzo 2015, 13:07

            dai, @ carlo s, dall’anno prossimo chiameranno te, a Treviso.
            Scusa la polemica, ma francamente mi sembra che a TV quando i ragazzi stanno bene e meritano, vanno in campo. Forse se Ambrosini ha giocato così poco (e in così tanti ruoli, aggiungo, avendolo visto pure all’ala), uno dei motivi è che tutto questo talento e tutti questi margini di miglioramento non ce li ha?
            Visto un paio di partite quest’anno, ti sembra uno scandalo che stia fuori? Cosa dovevano fargli? Trapiantargli piedi e visione della profondità di O’Gara?

          • carlo s 20 Marzo 2015, 13:27

            L’han tenuto degli anni li senza farlo giocare.
            Solo quest’anno lo si è visto un po’ in un ruolo che non è il suo a fare il mediano di mischia.
            Secondo me è involuto proprio per questo, è troppo tempo che non gioca o gioca poco, o gioca in un ruolo che non è il suo.
            Dovevano farlo scendere di categoria, appena arrivato a Treviso e farlo giocare… giocare in eccellenza.
            Si è perso un sacco di tempo con questo ragazzo. Ma è una polemica vecchia, la fermiamo qui.
            Forse non è mai stato un fenomeno, ma certo una gestione come quella che ha avuto lui ha contribuito a NON demotivarlo e a non farlo progredire.

          • carlo s 20 Marzo 2015, 13:38

            C’è un NON di troppo….

          • ginomonza 20 Marzo 2015, 13:41

            Io sono d’accordo con te Carlo s

    • M. 20 Marzo 2015, 10:35

      sarà, sta cosa del “cresce meglio” mi pare un po’ una mitologia. Sono cresciuti meglio Benvenuti, D’apice, Tebaldi… ma pure De Marchi? Alcuni migliorano, altri tornano con le pive nel sacco, altri si perdono.

      • LiukMarc 20 Marzo 2015, 10:38

        Son d’accordo. Certo che se viene in Italia – che sia Parma o Treviso – un tecnico dei calci serve al 1000% (che magari anche Ambrosini ne beneficia un po’) a livello di franchigia.

        • gsp 20 Marzo 2015, 10:56

          Brunel dice che c’é giá.

          • M. 20 Marzo 2015, 12:09

            Sarebbe Berot? Ha competenze in merito?

          • LiukMarc 20 Marzo 2015, 13:46

            Si Berot che segue le Zebre, ma Berot è un allenatore dei tre quarti (per carità, Berot in nazionale francese calciava, ha oltre 150 punti), ma non può far tutto. Ne serve uno specifico, che segua Allan, Padovani e Ambrosini, se si vuol puntare su di loro anche solo un po’

      • Giovanni 20 Marzo 2015, 12:04

        A proposito del “si cresce meglio”, qualcuno ha notizie aggiornate di Brugnara e Pasquali?

        • M. 20 Marzo 2015, 12:13

          Da Itsrugby:
          Brugnara 38 minuti in Premiership con Leicester, 111 in Champioship con Doncaster, 74 minuti in anglo-welsh cup.
          Pasquali 38 minuti in Premiership, 117 in Anglo welsh cup, 39 n Championship con Doncaster.

        • M. 20 Marzo 2015, 15:21

          Voglio aggiungere Cedaro, incredibilmente mai calcolato manco di striscio ma che sta giocando praticamente sempre titolare nel Top 14 e in Chellenge. Ha fatto 929 minuti nel campionato francese (11 partite su 18 da titolare) e 350 in Challenge (4 partie su 6 da titolare).

  3. pippobrutto 20 Marzo 2015, 10:02

    infatti. secondo me, se vogliamo crescere un po’ come nazionale, abbiamo bisogno di formare dei n 10. non possimao presentarci a ogni competizione con soluzioni troppo corte o adattate.
    a treviso negli ultimi anni si sono visti solo stranieri, e non sempre di qualità. per dire, uno come carlisle, tanto valeva cercarlo in italia.

    • marcoV 20 Marzo 2015, 13:11

      le qualità in attacco di Carisle non ce le hanno mica in tanti in Italia, purtroppo. Almeno, io non li vedo.
      Sull’atteggiamento e sulle performance difensive, invece, Allan sembra essere di un’altra pasta. Sarei davvero felice se venisse liberato l’inglese per puntare su Tommaso, che ricordo esser nato in terra vicentina 😉

  4. malpensante 20 Marzo 2015, 10:08

    Alle Zebre ci sono Padovani, Haimona e Lucianino, e a Treviso prendono un argentino. Ovvero: come spendere al meglio i soldoni federali.

    • PedemontanaRugby 20 Marzo 2015, 10:24

      Erore!

      A Treviso prendono un argentino con antenati italiani, quindi un italiano nato in Argentina.

      • malpensante 20 Marzo 2015, 10:35

        Erore!
        Secondo gli studi più accreditati gli antenati sono Etiopici, Kenioti o Tanzaniesi, che è un bel bordello la geografia amministrativa storica della Rift Valley.:-)

  5. Francesco.Strano 20 Marzo 2015, 10:52

    importante è che giochi

  6. mezeena10 20 Marzo 2015, 10:58

    beh non avendo un chiaro percorso in testa normale le italiane targate fir non lo vogliano..
    forza Tommy!
    Brigata Allan, Brigata Ambrogino, Brigata Parisse!

  7. gsp 20 Marzo 2015, 10:59

    Da portare a Treviso. A meno che non vada a giocare in Inghilterra.

    • malpensante 20 Marzo 2015, 11:08

      Da prendere a Treviso PERCHE’ non vada in Inghilterra.’

      • marcoV 20 Marzo 2015, 13:12
      • gsp 20 Marzo 2015, 14:21

        Daccordo piú con te che con me. Avevo scritto di fretta. é il momento di far pesare il chip da 4mln. Altro che Guemes (con tutto il rispetto), e solo perché Allan nel giro della nazionale c’é giá.

        • malpensante 20 Marzo 2015, 14:56

          Basta con la LOV! Gavazzi sveglia!

          • mezeena10 20 Marzo 2015, 15:45

            quotone mal!

          • gsp 20 Marzo 2015, 16:06

            Basta elezioni. Basta scie chimiche. Viva i microchip, chippers and choppers.

    • xnebiax 20 Marzo 2015, 12:22

      Per me starebbe bene pure alle Zebre.

  8. bangkok 20 Marzo 2015, 11:29

    Ripeto un commento fatto tempo addietro, Allan a Treviso a far coppia con Gori sarebbe un bene x la Benetton e per la Nazionale.

  9. Machete 20 Marzo 2015, 11:36

    da portare a Treviso assolutamente…..

  10. Frank69 20 Marzo 2015, 11:48

    da profano…ma secondo voi un’ipotetica mediana formata da Violi e Allan potrebbe rendere più competitiva Treviso? E per competitiva intendo una squadra in grado di piazzarsi almeno tra le prime sei…Tralasciando la presenza attuale di Carlisle che non è sicuramente migliore di Allan, anzi…Io credo proprio di no…
    E allora mettiamoci d’accordo: o vogliamo formare dei giocatori per la nazionale, o vogliamo delle franchigie competitive…le due cose è molto difficile che possano coesistere…
    Mi spiego meglio…se vogliamo essere competitivi, non possiamo avere come prime scelte in quei ruoli giocatori da formare…e se li utilizziamo come seconde o terze scelte non vedranno sufficientemente il campo per poter crescere…
    Nulla vieta di continuare a galleggiare tra la terzultima e l’ultima posizione in PRO12 e formare giovani…che quando diventeranno pronti quasi sicuramente andranno a giocare altrove per poter ambire a vincere qualcosa…ma basta esserne consapevoli e poi non criticare ad oltranza…

    • bangkok 20 Marzo 2015, 12:14

      Io ritengo che se Allan fosse messo in condizioni (anche psicologica) ottimale nn sarebbe un limite x Treviso. Allan ha bisogno di sentirsi considerato. È giovane, ha le qualità ma gioca poco e pertanto sente troppo la responsabilità di dover rendere quando ne ha l’occasione e questo può essere un fardello molto pesante. Sono convinto che se partisse ad inizio stagione srntendo la fiducia della società potrebbe crescere moltissimo.

    • Stefo 20 Marzo 2015, 12:26

      Scusa Frank ma essere comeptitivi e contemporaneamente formare e’ quello che dovrebbe ssere l’obiettivo di fare ed e’ quello che altri riescono a fare da anni…

      • Frank69 20 Marzo 2015, 18:41

        si son d’accordo, questo è quello che bisognerebbe saper fare, ma la realtà ci dice che non siamo capaci…almeno al momento…
        Io inizierei col creare una squadra competitiva, poi pian piano inizierei ad inserire dei giovani…ma davvero giovani…che allenandosi e giocando con chi lo sa fare, nel giro di 3/4 anni possano prendere il loro posto…ma per fare questo bisogna avere la possibilità di programmare a lungo termine…e agganciare una seconda squadra o accademia alla prima squadra…quello che hanno fatto gli altri…vedasi Warriors

    • marcoV 20 Marzo 2015, 13:14

      “almeno tra le prime sei”
      Pensa che sesti è il miglior risultato di una italiana sin qui e tra l’anno scorso e questo non ci sarebbe arrivati manco sommando i punti delle due franchigie! 😉
      La vedo MOLTO probabile che l’anno prossimo si arrivi “almeno tra le prime sei”! Ah, e che si vinca ALMENO 3 partite al 6 nazioni, ovviamente.

    • gsp 20 Marzo 2015, 14:00

      Qual’é la median che fino ad oggi ha fatto meglio a Treviso? Io imparerei dalle cosenche hanno funzionato in passato. cercherei meno messia, farei una squadra tutta solida e con Gori DiB sei arrivato al settimo posto.

      • marcoV 20 Marzo 2015, 14:29

        A dire la verità c’erano pure Botes e Burton, quell’anno, oltre al buon Mozza, la cui gestione (di Semenzato sì) ha dell’incredibile.
        Ricordo che Burton ha chiuso quella stagione di HC con un 100% dalla piazzola. E faccio l’esempio di una partita che fotografò perfettamente quanto Burton serviva in quella squadra: l’ultima di quella stagione (o forse era un recupero di una partita rimandata per un diluvio), in casa con Connacht. Uscito Kris, vittoria buttata via assieme ad un drop sbananato da DiBe (che manco Adam Jones) e ad una meta subita sul capovolgimento successivo.
        Vero che l’anno dopo le cose che non funzionarono furono tante e che Berquist non fu manco uno dei peggiori, specialmente dalla piazzola, ma secondo me tra TV e Nazionale la perdita di Burton si è sentita (eccome).

        • M. 20 Marzo 2015, 15:24

          Berquist in difesa era peggio di CArlisle. E abbiamo detto tutto.

          • marcoV 21 Marzo 2015, 01:06

            Peggio di Calisle?
            Allora temo tu abbia visto poche partite, oppure io ho visto TUTTE quelle che tu non hai visto…

        • gsp 20 Marzo 2015, 18:26

          ciao Marco, quell’anno, solo in pro12, DiB gioco’ 1200 minuti e Burton 500.

          cmq gli esempi che fai li utilizzo per rafforzare la mia teoria. fino ad oggi andare in giro a cercare scommesse che diventassero fenomeni non ha assolutamente pagato, ed e’ stato econonicamente (e per me anche eticamente) sbagliato.

          la si smetta di cercare fenomeni aperture che da sole non fanno nulla, e si spenda su prime e terze nazionali che ci sono competitive e solide. che poi aiutano anche la mediana, e con un po’ di gioco anche scolastico dietro ed hai fatto squadre competitive.

          • marcoV 21 Marzo 2015, 01:04

            ad ogni modo, nel caso di Treviso, spenderei soprattutto in prime, seconde e apertura…
            anche perché negli altri ruoli o c’è già a sufficienza in rosa, o si può pescare più che decentemente in Eccellenza

    • pesopiuma 20 Marzo 2015, 15:08

      Mah, l’ideale sarebbe, secondo me, ritrovarsi con due aperture a franchigia nazionabili. Ipotesi: Zebre con Padovani e un altro tra Orquera e Haimona, Treviso con Allan e Ambrosini. Ovviamente seguiti come si deve a livello tecnico. Con uno dei due in nazionale, in franchigia gioca l’altro. Durante la stagione si giocano il posto e hanno sempre la possibilità di mettersi in mostra, assicurando continuità tecnica e allo stesso tempo competitività interna per il ruolo.

  11. carlo s 20 Marzo 2015, 12:04

    L’acquisto + importante le Zebre di Parma(e anche i Leoni della Laguna, a mio avviso) lo devono ancora fare: un allenatore…

    • M. 20 Marzo 2015, 12:14

      Non è praticamente certo che arriverà Guidi?

      • ginomonza 20 Marzo 2015, 12:33

        Così potrà imparare qualcosa da Burgess 🙂

      • malpensante 20 Marzo 2015, 12:52

        Spero ancora ardentemente di no. Comunque più che di chi prendano è più importante capire chi se le prenda. Io le metterei su ebay.

        • ginomonza 20 Marzo 2015, 13:43
          • malpensante 20 Marzo 2015, 13:59

            Al momento è al fresco ma fa comodo come rma di distrazione di massa. Chi fa senso davvero sono la FIGC e quegli altri delinquenti della Lega: nessuno ne parla ma l’elemosina per non pagare dazio a Sky sono i soldi delle multe che, da bilancio, avrebbero dovuto investire nel sociale e lo sport di base. Purtroppo ho vinto la scommessa e li hanno costretti a giocare: far saltare tutto quel merdaio è e rimarrà un sogno.

          • mezeena10 20 Marzo 2015, 15:51

            sarebbe interessante anche sapere dove sono andati a finire tutti i soldi versati da sky, circa 225 milioni di euro da quando c’ era ghirardi..
            qualcuno li avrà pur catturati sti soldi?
            manenti un burattino di grandi trafficoni, fortunatamente han scoperto subito il gioco gli inquirenti..
            tutto ma quella “baracca” mal non salterà mai, purtroppo..
            è una casta (presidenti e dirigenti)..

          • ginomonza 20 Marzo 2015, 17:27

            Dipende mez basta Sky si rompa il coso e poi vediamo: ci sarà da ridere. 🙂 🙂

          • malpensante 20 Marzo 2015, 17:52

            218 milioni di euro di buco (per adesso). Quando l’ha preso da Bondi era a 0 debiti: si fa fatica persino a pensare come abbiano fatto a far sparire una simile montagna di soldi.

          • gsp 20 Marzo 2015, 18:38

            Non conosco questo Bondi ma… Non é che vuole le zebre? mal, vendigliele che almeno lui a differenza tua ci compra Furno, anche facendo tagli.

    • bangkok 20 Marzo 2015, 12:18

      X quanto riguarda Treviso ritengo non criticabile allo stato attuale Casellato. Sta facendo il possibile e miglioramenti cmq se ne sono visti. Aspetterei la prossima stagione per esprimere giudizi seri su di lui.

      • marcoV 20 Marzo 2015, 13:19

        quoto, però da quest’anno credo sarebbe il caso di ricominciare a fare un precampionato degno. Le partenze delle ultime due stagioni sono state segnate anche per scelte di preparazione che non hanno pagato. Che nell’ultima stagione di Smith si fosse cambiato il lavoro atletico, oltre che il livello delle amichevoli, non è un mistero, ne han parlato anche diversi giocatori.

  12. Stefo 20 Marzo 2015, 12:32

    Condivido quanto detto da alri dipende da che opzioni ha in Inghilterra.
    Va a fare da seconda-terza scelta in Premier?Da un lato senza dbbio si allenerebbe in un ambiente e con staff di primissimo ordine ma col rischio di vedere poco il campo…e dato che non vedo molti club di Premier con uno spot all’apertura come prima scelta da affidare ad un giocatore giovane e da sviluppare come Allan la vedo dura.
    Italia: Zebre…non ha senso se restano tutti Haimona, Orquera e Padovani…per aver senso dovrebbero andarsene almeno in due e lui essere in gioco per la maglia da titolare…certo servirebbe a quel punto dotare le Zebre dello staff adeguato. Benetton: probabilmente con carisle che parte si apre uno spot ma se lo sta giocando l’argentino passaportato…senza dimenticare
    l’ eroe di grandi e piccini
    James “the future” Ambrosini
    A quel punto o va via anche Christie o anch li’ si trova un po’ troppo sbarrato.

    La domanda quindi diventa, perche’ se ne va da Perpignan dove bene o male se la gioca per essere titolare?

    • xnebiax 20 Marzo 2015, 12:43

      Ho paura che a Perpignan vogliano prendere un’altra apertura e a quel punto lui sarebbe di troppo.
      Rimanere a Perpignan e continuare ad allenarsi sui calci e a lottare per essere titolare forse sarebbe la cosa migliore per la nazionale italiana.
      Altrimenti probabilmente sarebbe meglio andasse in Championship che in Premiership, per essere titolare. Il ragazzo deve giocare, e possibilmente calciare. Al Perpignan è uno dei calciatori.

    • malpensante 20 Marzo 2015, 12:54

      Christie per me può andar via quando vuole: non gli porterei la valigia in stazione ma neanche mi metterei a piangere.

    • marcoV 20 Marzo 2015, 13:21

      Secondo me Christie vien confermato, ma potrebbe anche esser tenuto in rosa come centro…

    • Rabbidaniel 20 Marzo 2015, 13:54

      Sicuri che l’opzione Barraud sia del tutto scartata a Treviso?

      • marcoV 20 Marzo 2015, 14:31

        un altro, come Haimona e Novak, di cui si parlava di equiparazione e nazionale appena messo piede in Italia!

        • malpensante 20 Marzo 2015, 14:59

          Di quelli in circolazione tra celtiche e eccellenti, per me è il migliore.

          • marcoV 21 Marzo 2015, 01:11

            io non l’ho presente…
            Però se arrivano Budd, Van Consonant e Hayward, capisco si possa pensare ad una equiparazione da lì a tre anni…
            Quando leggo di: Haimona, Novak e Barraud, ragazzi che al loro arrivo in Italia sono dei signori nessuno (almeno per me) eppure vengono già accostati alla Nazionale, a me vien la pelle d’oca (e il giramento di maroni!)

  13. Mr Ian 20 Marzo 2015, 12:57

    Allan si trova in un punto della carriera dove bruciarsi diventa molto facile…Non ha reso secondo le aspettative, sia nel club che in nazionale. In Premiership non so dove andrebbe a giocarsi una maglia da titolare, forse quelli un po’ più scoperti al momento sono gli Wasp…
    Una federazione assennata farebbe di tutto per riportarsi a casa l unica alternativa valida per il ruolo di apertura, Treviso sarebbe la soluzione ideale, alla fine Ambrosini si adatta bene a 9, Carlisle sono soldi sprecati e l argentino non sai neanche com’è…

    • LiukMarc 20 Marzo 2015, 13:14

      Be, con Gopperth e jackson (post infortunio ok) direi che a Coventry avrebbe un paio di scelte davanti. Più facile in Championship, anche se io davvero lo vorrei in Italia (ma con uno staff decente dietro).

  14. Mr Ian 20 Marzo 2015, 13:14

    O.T. Stamani il walesonline da in stato avanzato una trattativa che vedrebbe Adam Jones accasarsi agli Harlequins…

  15. Danthegun 20 Marzo 2015, 13:56

    Come già detto, spero che Allan trovi una nuova collocazione all’estero dove però abbia sostegno dal punto di vista tecnico e opportunità (la certezza mai, sarebbe un male) di giocarsi la maglia da titolare.
    Per alcuni motivi:
    _ peccando di esterofilia, penso che all’estero almeno fino alla Championship e alla Pro D2 le squadre siano organizzate meglio delle nostre franchigie e i campionati comunque competitivi. Ovviamente la cosa migliore sarebbe che trovasse un club in Premiership.
    _ avere Allan all’estero vuol dire avere due spot possibili nelle celtiche per due aperture nazionali o nazionalizzabili (sempre che non si sprechino i posti in squadra per due stranieri). In questo modo avresti 3 scelte sicure per la nazionale da chiamare sempre tutte nei test match e al 6 nazioni/mondiale (visto quello che è accaduto quest’anno

    Il ragazzo deve giocare e calciare, tutti d’accordo. Ma se è la stessa nazionale a non dargli spazio non credo si possa chiedere ad altri di farlo. Obbiettivamente lui rimane al momento l’unica prospettiva di livello nel ruolo e quindi la nazionale deve investire su di lui in termini preparazione e di minutaggio. Se dovesse giocare poco con la propria squadra andrebbe convocato con la nazionale maggiore, con gli emergenti, con il 7 e con il 13. Senza paura. Non ci sono molte alternative.

    • gsp 20 Marzo 2015, 14:03

      Secondo me la championship non é il prod2. Anche come Organizzazione stiamo parlando di structure ben diverse. Dipende da quale club consideri in championship, forse un paio, poi molto meglio e piú competitivo il pro12.

    • gsp 20 Marzo 2015, 14:13

      Poi sulla nazionale, per me il percorso logico é che prima trova spazio nel club, poi diventa una delle opzioni per la nazionale.

  16. michelangelo 20 Marzo 2015, 14:11

    la domanda da porsi secondo me è questa :
    come mai non cè l’accordo per il rinnovo?

    sarà perchè il perpignan non lo ritiene più all’altezza oppure è Allan che vuol cambiare aria?

    speriamo la seconda

    • tony 20 Marzo 2015, 15:34

      Provo a rispondere per ipotesi il Perpignan non lo ritiene adeguato per essere la prima scelta e Lui se non è prima scelta preferisce cambiar aria per mille motivi ,non ultimo il rischio di perdere il treno della nazionale.

Lascia un commento

item-thumbnail

Federico Mori subito protagonista nel Top14 2021/22?

Ecco la prima giornata del massimo campionato francese: Bordeaux subito in campo, per Garbisi esordio da brivido contro Parisse?

29 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Federico Mori a Bordeaux per due stagioni

L'ala/centro della nazionale azzurra ha firmato un biennale che lo legherà al Bordeaux fino al 2023

27 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Ange Capuozzo nella formazione tipo del ProD2

L'Italo-Francese è stato inserito nel Top XV del ProD2, dopo una grande stagione disputata a Grenoble

26 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Cosa aspettarsi da Paolo Garbisi al Montpellier

Un tentativo di risposta ad alcune delle domande più calde degli ultimi giorni

11 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Paolo Garbisi: convinto della mia scelta di Montpellier

Il mediano d'apertura della nazionale italiana ha raccontato nei dettagli la sua scelta di trasferirsi in Francia

10 Luglio 2021 Emisfero Nord / Top 14